"Prenda mia figlia", E sferra pugno al controllore

Il responsabile del gesto è fuggito, ma è stato identificato dalle forze dell'ordine

Clamoroso episodio di violenza su un autobus a Bari. Un uomo, insieme alla moglie e con la figlia in braccio, è salito sul mezzo pubblico ma al momento di esibire il biglietto al controllore, si è fatto scudo della figlia dandola in braccio all'uomo e lo ha colpito con un pugno. L'uomo era sprovvisto del documento di viaggio, ma grazie a quell'espediente ha avuto tutto il tempo di prendere la mira e percuotere il controllore, dandosi alla fuga appena l'autobus si è fermato ed ha aperto le porte.

La bambina, incolpevole protagonista della vicenda, è stata subito riaffidata alla madre che ha assistito all'episodio di violenza. Sono intervenuti i sanitari del 118 e il malcapitato dipendente dell'Amtab (l'azienda barese di trasporto pubblico) è stato portato in ospedale.

La polizia si è messa subito sulle tracce dell'uomo che ha aggredito il controllore. La squadra volante lo ha rintracciato e fermato. Finirà sotto processo.

Non è il primo caso di violenza fisica e verbale a bordo dei mezzi pubblici nel capoluogo pugliese.

Solo pochi mesi fa un altro caso di cronaca ha portato alla ribalta la vicenda dell'autista di un autobus colpito con calci e pugni da un uomo che non aveva fatto in tempo a salire a bordo del mezzo perché distante dalla fermata al momento del passaggio. L'aggressore è salito alla fermata successiva per vendicarsi.

Commenti

Cheyenne

Sab, 21/01/2017 - 17:21

normale in italia, ora il magistrato gli darà una medaglia, don ciotto ricorderà che il padre gli ha dato un buffetto e don mazzo dirà che la colpa e della società perchè è ingiusto far pagare il biglietto. Se è un negro cecilia dirà che gli tocca viaggiare gratis.

Una-mattina-mi-...

Sab, 21/01/2017 - 17:36

E' COSI' IN TUTTA ITALIA, e, per adesso, pare che svedesi e finlandesi non c'entrino

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 21/01/2017 - 17:43

il Nicaragua è un paese pericoloso, ma siete sulla buona strada anche Li!!!!lol lol.

Zizzigo

Sab, 21/01/2017 - 17:47

Un "uomo" identificato, di che specie?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 21/01/2017 - 17:49

ormai sembra che ragionano così: Sono forte e mi posso permettere di tutto senza pagare e se mi contestano,lo meno.

Martinico

Sab, 21/01/2017 - 17:56

Abbiamo un codice penale e di procedura penale assolutamente garantista per ogni farabutto... Immaginate invece se l'attore della vicenda, visto che vi è certezza che si tratta del reo, fosse costretto ad attendere i tre gradi di processo nelle patrie galere. Avremmo sicuramente molti farabutti che comincerebbero ad espatriare.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 21/01/2017 - 17:56

interessante questo odio contro i controllori. perchè? semplice: l'italia è forse uno dei pochi paesi dove si fa pagare due volte uno stesso servizio! prima con le tasse e poi con il biglietto. stessa cosa con i treni, la metro, tram, ecc.... se invece l'italia decidesse di non dare piu soldi per rinnovare il parco mezzi, le società di trasporti alzerebbero i costi dei biglietti, oppure, ricevere i contributi dello stato ma tenendo i biglietti MOLTO al di sotto dei prezzi attuali, perchè tanto c'è sempre uno sciopero, un guasto, un blocco, che fa imbestialire tutti i pendolari

Linucs

Sab, 21/01/2017 - 18:42

"Bari"

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 23/01/2017 - 08:36

Siamo messi proprio bene.