"Prenda mia figlia", E sferra pugno al controllore

Il responsabile del gesto è fuggito, ma è stato identificato dalle forze dell'ordine

"Prenda mia figlia", E sferra pugno al controllore

Clamoroso episodio di violenza su un autobus a Bari. Un uomo, insieme alla moglie e con la figlia in braccio, è salito sul mezzo pubblico ma al momento di esibire il biglietto al controllore, si è fatto scudo della figlia dandola in braccio all'uomo e lo ha colpito con un pugno. L'uomo era sprovvisto del documento di viaggio, ma grazie a quell'espediente ha avuto tutto il tempo di prendere la mira e percuotere il controllore, dandosi alla fuga appena l'autobus si è fermato ed ha aperto le porte.

La bambina, incolpevole protagonista della vicenda, è stata subito riaffidata alla madre che ha assistito all'episodio di violenza. Sono intervenuti i sanitari del 118 e il malcapitato dipendente dell'Amtab (l'azienda barese di trasporto pubblico) è stato portato in ospedale.

La polizia si è messa subito sulle tracce dell'uomo che ha aggredito il controllore. La squadra volante lo ha rintracciato e fermato. Finirà sotto processo.

Non è il primo caso di violenza fisica e verbale a bordo dei mezzi pubblici nel capoluogo pugliese.

Solo pochi mesi fa un altro caso di cronaca ha portato alla ribalta la vicenda dell'autista di un autobus colpito con calci e pugni da un uomo che non aveva fatto in tempo a salire a bordo del mezzo perché distante dalla fermata al momento del passaggio. L'aggressore è salito alla fermata successiva per vendicarsi.

Commenti