"Bastardo fascista, ti sfondo". Paura per l'ex consigliere che denunciò i crimini dei partigiani

Sfiorata aggressione per l'ex consigliere di Noli, Enrico Pollero, che si è battuto per intitolare una targa a Giuseppina Ghersi, la bimba uccisa dai partigiani. Lui: "Rifarei tutto"

Continua a pagare il prezzo d’aver riportato a galla una storia scomoda, Enrico Pollero, 63 anni, ex consigliere comunale di Noli, nel Savonese. I suoi guai sono iniziati assieme all’interpellanza che ha fatto da apripista alla realizzazione della targa in memoria di Giuseppina Ghersi, “sfortunata bambina” – si legge sull’epigrafe – finita nelle grinfie di un branco di partigiani comunisti senza scrupoli né pietà che, a guerra conclusa, l’hanno rapita, seviziata ed uccisa.

Sul tentativo dell’Anpi di osteggiare il progetto, facendosi megafono di folli tesi giustificazioniste, sono stati versati fiumi d’inchiostro e di indignazione. Dopodiché sulla piccola cittadina rivierasca è piombato il silenzio. La vita, quella di tutti i giorni, è ricominciata a scorrere. Per tutti, ma non per Pollero che, da allora, è oggetto di continue minacce e intimidazioni. L’ultima risale a sabato scorso e, come racconta l’ex consigliere a IlGiornale.it, è quasi degenerata in una vera e propria aggressione.

“Verso sera passeggiavo dalle parti della chiesa di Sant’Anna, quando il gestore di un bar mi ha notato ed ha messo a tutto volume la canzone Bella ciao”. Pollero, a dispetto delle calunnie che girano sul suo conto, è un moderato e non si scompone. Lo stigma di “fascista” glielo hanno appiccicato addosso (“Pollero ratto”, hanno scritto con la bomboletta spray su un muro non lontano dalla sua abitazione) e, oramai, si è rassegnato a conviverci. Così risponde a quella provocazione a modo suo, con un sorriso.

“Vieni nel vicolo che ti spacco, coniglio, bastardo fascista”. Gli strilla l’altro in faccia, dopo essersi scagliato fuori dal bar, irritato da quella reazione bonaria. “C’è mancato poco che mi mettesse le mani addosso, per fortuna – racconta – è intervenuto un assessore della giunta attuale e l’ha bloccato”. Dell’accaduto ha provveduto ad informare la Digos, ma non vuole passare per vittima. “Preferisco che se la prendano direttamente con me – spiega – che con la targa di quella povera bambina”.

Lo scorso anno, infatti, qualcuno aveva vandalizzato il cippo in memoria della Ghersi. Le piastrelle di ceramica su cui campeggia quell’epigrafe stringata, che indulge su colpe e responsabilità, ed è figlia di un compromesso politico inutilmente cercato per disinnescare le polemiche, erano state mandate in frantumi. “Mi sono rimboccato le maniche – ricorda l’ex consigliere – e l’ho riparata a mie spese”. Rifarebbe tutto, nonostante tutto? “Certo – risponde senza esitare –, mio padre era un partigiano ed io stesso ho militato nel partito comunista fino a vent’anni, poi ho capito che la democrazia era un’altra cosa, da allora la pacificazione nazionale è sempre stata il faro del mio impegno e non mollo: sogno un 25 aprile che ricordi indistintamente le vittime di ogni colore”.

Commenti

claudio faleri

Lun, 24/06/2019 - 15:07

ecco si svelano i comunisti, sono democratici quando gli torna il conto, i partigiani sono rimasti 3, il resto sono la sinistra fanatica e frustrata, quello di POTERE AL POPOLO, le solite c......e degli anni 70

Ritratto di akamai66

akamai66

Lun, 24/06/2019 - 15:23

UNA per tutte, nella notte del 6 luglio 1945 un commando di partigiani stella rossa irruppe nel carcere di Schio uccidendo a raffiche di mitra 54 persone tra uomini e donne che col fascismo non c’entravano NULLA! E’ evidente che se qualcuno PARLA si incavolano, i democratici compagni.

pippo.calabrese

Lun, 24/06/2019 - 15:26

IL CLASSICO COLDCASE, LA STORIA LA SCRIVONO SEMPRE I VINCITORI, MA IL TEMPO CHE E' GALANTUOMO E PERMETTE DI METTERE I TASSELLI IN ORDINE; LA MEMORIA IMPARZIALE NON PERDONA NESSUNA SOPRAFFAZIONE DA QUALSIASI PREVARICATORE!

Ritratto di nordest

nordest

Lun, 24/06/2019 - 15:32

Sono bravi questi delinquenti a nascondere le loro malefatte; e sono veramente tante ,i crimini commessi a guerra finita sono innumerevoli.

mozzafiato

Lun, 24/06/2019 - 15:35

MA CHE NOVITA' ! Tutti sanno che gli eredi degli assassini dal fazzoletto rosso, sono il peggio del peggio della societa' italiana: il sottoprodotto costituito da no global, black bloc ed antagonisti unitamente a qualche vecchio rimbambito che si bea nel sorreggere lo striscione di turno alla manifestazione antifascista di turno ! Ma la DIGOS istruita dai magistrati rossi, cosa dice ? Oppure si muove solo quando un no global DEL CINEMA AMERICA si becca un ceffone ?

hectorre

Lun, 24/06/2019 - 15:37

stop alle sovvenzioni statali ad un’associazione che ormai conta quattro partigiani, tutti gli altri sfruttano l’anpi per battaglie politiche..sono simpatizzanti non partigiani!!!!...esaltati di sinistra che si nascondono dietro a qualche vecchietto ormai centenario!!!!!!

ELZEVIRO47

Lun, 24/06/2019 - 15:39

Anime sporche , figlie di un'ideologia perversa.

routier

Lun, 24/06/2019 - 15:40

I criminali non vanno perseguiti o meno per le loro simpatie politiche. Sono criminali punto e basta!

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 24/06/2019 - 15:49

La strage della della famiglia Manzoni, nell'estate del 1945, alla Frascata, grida ancora vendetta. Ma non è la sola. In maggior parte si trattò di vendette personali o di puri e semplici furti con rapina e omicidio annessi. Neanche il cane lasciarono in vita, i bastardi, per paura che li potesse riconoscere.

Silpar

Lun, 24/06/2019 - 15:50

mio padre, nel 1944 era brigadiere dei carabinieri a Genova, ed aveva arrestato parecchi ladruncoli,finita la guerra, l'hanno incolpato di essere fascista per vendetta, si fece un anno di carcere a Marassi, poi prosciolto, le accuse risultarono false, nel frattenpo gli avevano tolto il grado, si era ammalato dal dolore, mori due anni dopo, in giovane eta'partigiani vigliacchi criminali e infami avete sulla coscienza migliaia di morti innocenti, che DIO VI STRAMALEDICA.

ulio1974

Lun, 24/06/2019 - 15:53

ma c'è ancora qualche partigiano in vita?!?!

tatoscky

Lun, 24/06/2019 - 16:01

I comunisti sono criminali, ma anche vigliacchi.

lawless

Lun, 24/06/2019 - 16:01

certa sinistra riesce ancora a blaterare proprio come certa magistratura: il collasso è imminente l'armadio con gli scheletri si sta socchiudendo!

DIAPASON

Lun, 24/06/2019 - 16:04

se i pochi testimoni rimasti in vita parlassero di tutte le atrocità dei rubagalline rossi si aprirebbe uno squarcio tale da iniziare una vera guerra civile,quella guerra che cova sottotraccia da più di settanta anni

pastello

Lun, 24/06/2019 - 16:08

Comunisti erano cattocomunisti restano

rossomaltese

Lun, 24/06/2019 - 16:12

Io vi invito a informarvi perchè ho studiato a lungo il caso Ghersi e trovo altamente antiprofessionale e politicizzato l'uso che fa il Giornale di questo caso di morte di una minore. Senza volersi dilungare come si evince dalle indagini dell'epoca tra i sospettati dell'omicidio Ghersi, attenendosi anche alle denunce dei genitori che fecero nomi e cognomi, non c'era un solo partigiano ma solo gente che stava in galera durante l'epoca fascista e che stava nel novero dei "delinquenti contro il regime" ove rientravano criminali comuni che la PROPAGANDA ANTICOMUNISTA FECE PASSARE PER PARTIGIANI, inoltre come risulta dalle carte processuali il rapimento fu a scopo di estorsione da parte di persone che i genitori conoscevano e non erano PARTIGIANI. Quello che viene fuori da questa vicenda è solo l'infamia che si è voluto gettare sui partigiani ed è vergognoso che ci siano giornali al servizio dell'antistoria!!!

gio777

Lun, 24/06/2019 - 16:14

CI VORREBBE UN PO' DI PULIZIA OLIO DI RICINO E MANGANELLO

rossomaltese

Lun, 24/06/2019 - 16:15

Inoltre il moderato pollero è un estremista di forza nuova altro che moderato ed è proprio forza nuova il partito che più di ogni altro ha diffuso notizie false su questa vicenda addirittura con immagine fotografiche (riprese anche da Il giornale in passato) che non erano della Ghersi. E il tanto vituperato ANPI ha sempre condannato ogni anno le barbarie di casi isolati di partigiani durante e dopo il conflitto, sul caso Ghersi ha sempre giustamente voluto semplicemente ribadire la verità storico processuale sui fatti!!!

rossomaltese

Lun, 24/06/2019 - 16:20

Giusto in chiosa se molti di voi possono infangare il nome dei partigiani o disprezzare le persone che sono morte è proprio perchè degli italiani hanno sacrificato la vita per la democrazia o, come dice un motto del dopoguerra, "si è combattuto per chi c'era, per chi non c'era e per chi era contro", perchè tutti potessero essere liberi di manifestare la propria verità (o la propria idiozia come in questi casi)!!!

Giorgio5819

Lun, 24/06/2019 - 16:21

...ai comunisti rode il qlo che si sappia la verità...

Celcap

Lun, 24/06/2019 - 16:27

E cosa pretendete da gente che da sistematicamente del fascista a chiunque non la pensi come loro. Ignoranza sovrana! Ma se ci sono state minacce basta denunciare chi le ha fatte e cominciare a fargli capire che ci può essere anche qualcuno che non vuole nascondere la verità e va rispettato È vero che i giudici sono tutti portati a sdoganare i violenti, soprattutto se dono di sinistra, ma c’è un limite a tutto.

antonioarezzo

Lun, 24/06/2019 - 16:28

Silpar Lun, 24/06/2019 - 15:50 TI APPOGGIO IN PIENO!!!

sfn65

Lun, 24/06/2019 - 16:28

Bravissimo!!!! Molti erano un branco di delinquenti vigliacchi.... terroristi!!! Uccidevano, mettevano bombe e si nascondevano! Vigliacchi!!!!

ilrompiballe

Lun, 24/06/2019 - 16:29

Purtroppo nelle scuole italiane la Storia (S maiuscola) non è insegnata, diversamente si saprebbe che un certo Palmiro Togliatti (il più grande comunista dopo Stalin), nel 1946 si fece promotore di un'amnistia generale (per partigiani e fascisti) al fine di una riappacificazione nazionale. E Togliatti (che non ammiro) la sapeva comunque mooolto più lunga dei dilettanti suoi seguaci attuali. Di quell'amnistia e successive, si avvalsero FASCISTI e ANTIFASCISTI che diversamente sarebbero finiti all'ergastolo.

antonioarezzo

Lun, 24/06/2019 - 16:31

la razzaccia s'è tramandata, i centri sociali ne sono la conferma. vigliacchi e violenti erano quelli e vigliacchi e violenti sono questi !!!

ESILIATO

Lun, 24/06/2019 - 16:34

Il prefetto deve chiudere il Bar e penalizzare il proprietario.

jaguar

Lun, 24/06/2019 - 16:36

A proposito c'è il ritornello di una famosa canzone: la verità mi fa male lo so...

ESILIATO

Lun, 24/06/2019 - 16:36

Rossomaltese....dove vivi?

gianfran41

Lun, 24/06/2019 - 16:37

Ce ne sarebbero da dire sui partigiani a cominciare da via Rasella. Toccare questo tasto è tabù e si rischia pure la pelle.

zadina

Lun, 24/06/2019 - 16:39

Forse tra 100 anni ancora da trascorrere la vera storia verrà scritta senza più odio o nostalgia oggi vogliono dare ai partigiani l'onore di avere vinto la guerra ma la realtà è molto diversa la guerra la hanno fatta e vinta gli americani con una enormità di mezzi e gli inglesi che hanno coinvolto gli uomini di tutte le loro colonie, i francesi hanno contribuito poco e sono stati invasi dai tedeschi rapidamente ma hanno fatto parte dei vincitori solo per il loro schieramento.

antonioarezzo

Lun, 24/06/2019 - 16:40

rossomaltese Lun, 24/06/2019 - 16:12 gentaglia come te che li difende cisarà sempre. che schifo.

cabass

Lun, 24/06/2019 - 16:40

Vermi schifosi quelli che fecero del male alla bambina, vermi ancor più schifosi quelli che oggi li difendono senza se e senza ma in quanto partigiani, come se aver combattuto i "cattivoni fasssisti" sia una sorta di patente di santità.

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Lun, 24/06/2019 - 16:41

@rossomaltese -- Prescindendo dal caso Ghersi, anche le centinaia di vittime assassinate dai partigiani rossi di cui parla Gianpaolo Pansa nei suoi numerosi libri sono tutte invenzioni degli estremisti di Forza Nuova o Casa Pound? O sono verità inconfessabili?

antonioarezzo

Lun, 24/06/2019 - 16:41

rossomaltese il 90% dei "partigiani" erano gentaglia che è stata nascosta fino al momento giusto (arrivo degli alleati) per saltar fuori come liberatori.....

effecal

Lun, 24/06/2019 - 16:43

Questo comunistello è un vero duro, la feccia rossa non di smentisce

Dordolio

Lun, 24/06/2019 - 16:45

rossomaltese, resti sul tema. I crimini dei suoi amichetti le piacevano? Su, ce lo dica esplicitamente.

Carcharodon

Lun, 24/06/2019 - 16:47

Storia con molti punti in comune con la barbara uccisione di Norma Cossetto. Nessuno sa odiare come i comunisti.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 24/06/2019 - 16:52

Solo i comunisti...

baronemanfredri...

Lun, 24/06/2019 - 16:57

I LURIDI SINISTRI HANNO PAURA DI UNA BAMBINA UNA SOLA BAMBINA MORTA DA ALMENO 75 ANNI CHE GLI BATTE ANCORA NELLA LORO FETIDA COSCIENZA MORTA. AMMAZZARE UNA BAMBINA CHE NON SAPEVA NIENTE DI POLITICA, TRANNE QUELLA ASCOLTATA DAGLI ADULTI E AMMAZZATA COME UN CANE DIMOSTRANO DI ESSERE I PIU' SCHIFOSI VERMI DI ORA COME ERANO ALLORA. CAROGNE ERAVATE E SEMPRE VERMI RESTERETE. ADULTI CHE AMMAZZANO UNA BAMBINA SCHIFOSI ESSERI VILI HANNO RAGIONE I CLANDESTINI E STRANIERI CHE INSULTANO ITALIANI VERMI I RAPPRESENTANTI SONO I LORO AMICI CHE OGGI SI CHIAMANO SINISTRI

Massimocubo53

Lun, 24/06/2019 - 17:00

Mio Nonno e famiglia abitavano a SanRemo . Mio Nonno era "fascista" come praticamente il 100% degli italiani ma non ha mai fatto male a nessuno . Nel 1943 , quando mio Padre era imbarcato sulle motosiluranti a Taranto dovette scappare da SanRemo perchè i PARTIGIANI volevano uccidere lui , la moglie , mio zio e le mie due zie . Dopo la guerra mio Padre trovò i mobili che erano stati rubati dai PARTIGIANI in un'asta . Forse ci sono stati dei PARTIGIANI ma il loro numero è stato RIDICOLO : la maggior parte di coloro che si dichiararono PARTIGIANI dopo la guerra non aveva fatto niente per combattere i fascisti . Vedi il Sig Pertini che se ne stette nascosto in Francia fino a fine guerra e l'unica cosa che fece fù quella di fare impiccare Mussolini e la Petacci (che colpa avesse la Petacci con i soprusi dei fascisti è veramente difficile capirlo) . I PARTIGIANI hanno ucciso principalmente persone inermi con le quali avevano avuto dispute : le FOIBE ne sono la prova !!!

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 24/06/2019 - 17:01

I criminali vengono sempre fuori nei periodi di totale confusione. Non hanno ideologia. Si schierano sempre dalla parte vittoriosa per eseguire i loro crimini e per non essere poi puniti. E' sempre stato così in ogni epoca. Basta pensare alla Rivoluzione Francese, al Terrore o alla rivoluzione Russa o Cinese, ma anche al Medioevo all'Inquisizione, alle guerre civili. Sempre lo stesso repertorio di crimini e di sangue spcialmente fraterno.

maurizio-macold

Lun, 24/06/2019 - 17:04

Signor ROSSOMALTESE, c'e' poco da fare contro i celebrolesi nostalgici di un periodo che nella stragrande maggioranza dei casi neanche hanno vissuto. Di positivo c'e' che questi celebrolesi stanno andando verso la progressiva estinzione, visto che la loro rappresentanza politica (casa pound) non raccoglie neanche l' 1%. Insomma, numericamente stiamo parlando di fondo del barile, di spazzatura.

Una-mattina-mi-...

Lun, 24/06/2019 - 17:06

I CRIMINALI ROSSI OVVIAMENTE HANNO UNA FIFA BLU DELLA VERITA': EVIDENTEMENTE HANNO UNA CODA DI PAGLIA CHILOMETRICA

alex_53

Lun, 24/06/2019 - 17:15

Io sto con Pollero, ho letto su un libro della morte della bambina massacrata da un manipolo di bastardi e vigliacchi partigiani capitanati da tale Dalmazio Bisio (Bill) che fortunatamente oggi sono tutti crepati.

Ritratto di saggezza

saggezza

Lun, 24/06/2019 - 17:17

rossomaltese passi per vero quello che lei dice. Ma allora perché se la prendono così tanto? Hanno la coda di paglia? Ma il macigno megagalattico che è impossibile contestare e che continua ancora oggi ad essere negato è il genocidio degli innocenti dei friulani infoibati da tito solo perché italiani. Allora se si nega un genocidio di quella portata si fa molta fatica a credere a quello che lei scrive. Quando il dio supremo per taluni e o per molti è il partito allora non ci siamo, quando si arriva a negare anche dette stragi. Non ho l’età per essere vissuto nel dopo guerra però le posso assicurare che di qualsiasi colore fossi stato in quell'epoca? Sarei stato comunque e sempre a difesa degli italiani tutti e non adoratore del partito rosso o nero o bianco.... con questo non voglio nemmeno fare dei partigiani di tutta l’erba un fascio. (diceva il generale de gaulle: soltanto i grandi uomini riconoscono i propri errori gli imbecilli non sbagliano mai)

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 24/06/2019 - 17:18

Mio nonno (che aveva solo aiutato tanta gente di tutti i colori, assassinato da un partigiano rosso a guerra ben finita. Giugno '45 All'assassino hanno dato una medaglia d'oro alla resistenza, un vitalizio ed una casa. Bella roba questi porci partigiani rossi. E non datemi del fascista in quanto non lo sono mai stato. Bastardi.

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 24/06/2019 - 17:19

Me è risaputo che, non tutti i partigiani erano delinquenti, ma tutti i delinquenti erano partigiani...ergo? Piccola postilla: Sono diventati partigiani il 26 aprile '45! Prima erano tutti in camicia nera...

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Lun, 24/06/2019 - 17:25

Loro dicono di essere i soli custodi della democrazia.

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 24/06/2019 - 17:26

maurizio-macold 17.04. ecco un altro che deve star zitto e studiare la storia, non quella scritta falsamente dai compagni ma quella vera, scritta dagli storici.

eiger70

Lun, 24/06/2019 - 17:39

Ho letto la triste storia di questa bambina. Le ingiustizie in guerra ci sono a dx e sx. Arriva un momento in cui bisogna porre la parola fine. Le ingiustizie verso i suoi genitori e le sofferenze cui è stata sottoposta non hanno giustificazioni. I nomi dei colpevoli sono scritti e conosciuti. l'ANPI faccia un mea culpa. Si studi bene la storia e si impari. Nessuno ridarà vita a quella bambina, nessuno ridarà dignità al padre. Quelli che gridano insultando sono gli eredi di chi, verme, ha fatto tutto questo e tutto questo non ha nulla a che fare con la politica. Per quanto poco conti il Sig. Pollero merita il massimo rispetto.

Thorfigliodiodino

Lun, 24/06/2019 - 17:43

Si ha l'impressione, visto che i partigiani sono quasi tutti morti da un pezzo, che i loro autoproclamati eredi cerchino pretesti e moventi per uno scontro qualsiasi.

rossomaltese

Lun, 24/06/2019 - 17:44

Evidentemente molti di voi che si considerano custodi dell'italianità non riescono a capire la lingua italiana dato che ho espressamente detto che l'ANPI ha sempre condannato ogni barbaria fatta da (pochi) gruppi partigiani prima e dopo il conflitto, e anche io, in quanto storico, li condanno, ma sempre in quanto storico amo la verità e sul caso in esame la verità è un'altra cioè che i partigiani non c'entrano assolutamente niente ed è tutta una montatura dei post fascisti, l'ANPI nel caso Ghersi si limita a ribattere ad accuse calunniose!!!

rossomaltese

Lun, 24/06/2019 - 17:50

Mi fa orrore gente come molti di voi che difende la violenza di destra e condanna quella di sinistra, la violenza è violenza da qualsiasi parte venga, purtroppo l'italia è geneticamente un paese fazioso, ora fascistoidi rialzano la testa inventando storie senza alcuna prova documentale, affermando (come molti tra voi) che i partigiani fossero eroi spuntati fuori solo dopo il 25 aprile, sintomo di una mancanza di studio, vi invito a leggere la Storia che è fatta di documenti e non invenzioni giornalistiche

Giorgio5819

Lun, 24/06/2019 - 17:50

maurizio-macold, conoscerete la vergogna, non manca molto..

antonioarezzo

Lun, 24/06/2019 - 17:51

maurizio-macold Lun, 24/06/2019 - 17:04 TOH'.. UN ALTRO VERMICIATTOLO ROSSO...

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 24/06/2019 - 17:51

Chiunque si oppone al governo imperante è un ribelle e chi impone il suo governo a chiunque è un dittatore ... vedetela voi chi è il migliore.

rossomaltese

Lun, 24/06/2019 - 17:52

e nel mio invito alla lettura vi invito a leggere tutti gli storici di destra e sinistra e di centro purchè degni di tale nome, che documentino le loro notizie e le loro fonti!!!

rossomaltese

Lun, 24/06/2019 - 17:54

e per tutti i fascistelli che rialzano la testa fomentati dal vento salviniano (che fascista non è è solo un opportunista politico), la storia e maestra di vita, rialzatela oggi che domani l'abbasserete nuovamente, pronti a nascondervi come dopo il 25 aprile in maniera ridicola e proprio perchè ridicoli..."SARA' UNA RISATA CHE VI SEPPELLIRA'" :)

Ritratto di nordest

nordest

Lun, 24/06/2019 - 17:56

Sono molto bravi nel massacrare bimbi o giovani preti ne hanno ucciso 130 a guerra finita ; i partigiani italiani sono degli artisti tirare sassi e poi nascondere le mani : giustamente sono rossi comunisti.

Ritratto di nordest

nordest

Lun, 24/06/2019 - 17:57

Sono molto bravi nel massacrare bimbi o giovani preti ne hanno ucciso 130 a guerra finita ; i partigiani italiani sono degli artisti tirare sassi e poi nascondere le mani : giustamente sono rossi comunisti. Non

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Lun, 24/06/2019 - 18:02

Ai pistolotti dell'ANPI che ora avranno passato il secolo e ai loro eredi tronfi e cafoni suggerisco di leggersi la Storia della GUERRA CIVILE IN ITALIA 1943 - 1945 di Giorgio Pisanò e scoprire le nefandezze delle famose Brigate Partigiane atte a fare la resistenza contro chi difendeva la propria proprietà e impadronirsene.10,100,1000 Enrico Pollero.Grande.

Ritratto di pedralb

pedralb

Lun, 24/06/2019 - 18:04

PARTIGIANI... PER LO PIÙ BASTARDI CHE SI SONO NASCOSTI DIETRO QUESTO NOME PER REGOLARE QUESTIONI PERSONALI...OCCHIO PER OCCHIO DENTE PER DENTE CON I DISCENDENTI

Tip74Tap

Lun, 24/06/2019 - 18:06

rossomaltese: mi sa che tu hai studiato la storia leggendo articoli dell'Unità.

maurizio-macold

Lun, 24/06/2019 - 18:09

Signori ANTONIOAREZZO, GIORGIO5819, MARIONE1944, ecc, rassegnatevi, siete solo una squallida minoranza che la storia ha marchiato come infame.

carlottacharlie

Lun, 24/06/2019 - 18:19

Ti pareva! Sempre a far la guerra 'sti idioti comunisti. Oggi tutti sanno, si spera, delle uccisioni gratuite, degli assassinii a sangue freddo dei comuniste, se non tutti sanno quali genti schifose siano stati e sono tutt'ora, dovrebbero informarsi a quali genti hanno concesso il loro appoggio.

florio

Lun, 24/06/2019 - 18:21

rossomaltese e maurizio-macold, ."SARA' UNA RISATA CHE VI SEPPELLIRA'" l'hai detta giusta, per voi tristi sfigati comunisti le vostre menzogne stanno venendo a galla, le porcherie perpetrate dai partigiani sono la vergogna dell'Italia, perché fatte dopo la fine della guerra. Sono stati dei veri e propri assasini. La storia scritta dai vincitori, ha taciuto e nascosto queste brutali violenze, ma a distanza di 70 anni la vera storia non vi perdona, voi, portatori delle più grosse nefandezze ne siete responsabili, per cui toglietevi quell'atteggiamento di superiorità che non vi è mai appartenuta. La storia magistra vitae non mente. Se c'è qualcuno che dovrà nascondersi dalla vergogna, sarete sempre e solo voi figli di un dio minore!

Ritratto di Galahad12

Galahad12

Lun, 24/06/2019 - 18:23

Lo sapete che loro sono "I gendarmi della memoria"... I komunisti hanno sempre vissuto di odio e invidia sociale. Ora poi che avvertono prossima l'estinzione sono ancora più aggressivi

batpas

Lun, 24/06/2019 - 18:24

i Partigiani sono morti o hanno 100 anni. basta a regalare soldi a parassiti.

carlomaestri

Lun, 24/06/2019 - 18:25

Dimenticavo...il nome del bar? mi farebbe piacere se passo di là entravi a bere un cafferino......in Camicia nera!!!

pastello

Lun, 24/06/2019 - 18:30

Tra non molto qualche sinistro ci racconterà che i 7 fratelli Govoni ed altri cittadini di Cento perirono perché colpiti da un fulmine durante un temporale. Cosa volete, i sinistri sono fatti cosi

caren

Lun, 24/06/2019 - 18:38

Un vecchio adagio, che non sbaglia mai, dice così: La verità fa male. Ma poi, quelle reazioni violente svelano il vero volto dei "democratici".

Treg

Lun, 24/06/2019 - 18:46

L'Italia è stata liberata dagli eserciti anglo-americani. Senza il loro intervento tutti noi, partigiani compresi, parleremmo Tedesco.

rossomaltese

Lun, 24/06/2019 - 19:07

florio...guarda anche vedendo le vostre reazioni non è che i comunisti soffrono di complessi di superiorità quanto voi che vivete in un continuo e devastante complesso di inferiorità pronti a sputare le peggiori idiozie senza attaccare la spina del cervello ma rispondendo per frasi fatte, senza nemmeno un minimo di documentazione!!! La storia è maestra di vita ma a voi non ha insegnato niente?

Ritratto di saggezza

saggezza

Lun, 24/06/2019 - 19:19

ancora oggi si tenta di tacere il genocidio delle foibe. povera gente innocente. E basta questo fatto per discernere la verità dalla menzogna. Cosa altro serve??????

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 24/06/2019 - 20:07

Ci manca solo che parlare male dei partigiani diventi reato. Hanno raccontato "solo comode verità".

frabelli1

Lun, 24/06/2019 - 20:24

Le stragi dei partigiani Rossi sono state scritte anche da Gianpaolo Oansa nei suoi libri, anche loro contestati alla presentazione. L’Anpi è da abolire e non ricevere mai più sovvenzioni per i crimini perpetrati.

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Lun, 24/06/2019 - 20:35

Partigiani oggi vuol dire comparse della cgil.

Luigi Farinelli

Lun, 24/06/2019 - 20:37

Il Pensiero Unico non deve essere contraddetto, neanche se dice che 2+2 non fa più 4 e che gli asini possono volare in spregio alle leggi aerodinamiche. Non parliamo poi della Storia, soprattutto quella medioevale, quella risorgimentale e quella partigiana (che deve essere solo "rossa"), Storia forgiata nelle logge massoniche da storici a libro paga dell'intellighentia illuminista, positivista e progressista che del popolo e dei suoi bisogni ha smarrito l'indirizzo. Fortunatamente, uno stuolo di storiografi e filosofi non ideologicizzati sta uscendo dalle catacombe, armati di moderni metodi di indagine e ricerca. Un titolo interessante: "l'ecologisme, nouveau totalitarisme" del filosofo belga Drieu Godefridi (i punti in comune con le problematiche particolari di questo articolo appaiono chiari procedendo con la lettura)

sparviero51

Lun, 24/06/2019 - 21:08

LA LORO "DEMOCRAZZZIA " . PPPHHHUU AAAAAAAA !!!

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Lun, 24/06/2019 - 21:46

Avevo 14 anni (orfano di padre) quando dal centro Sardegna andai a Ivrea al Cardinal Cagliero per gli studi ginnasiali – la retta chiesta dai salesiani era minima e nulla per i meno abbienti. Questo diede a mia madre vedova la possibilità di far studiare anche mio fratello – In quell’istituto c’erano tanti miei compagni nelle mia stesse condizioni. La maggioranza di loro veniva dalle zone dove più imperversarono i partigiani rossi. Quei miei compagni li chiamavano «briganti» e raccontavano scene di atrocità inaudita. Lo dico ai sinistri mai pentiti, all’ANPI e ai tutti i loro lacché: non potete zittire in eterno la verità. Nemmeno sulla strage di Porzus, dove 73 anni fa i briganti rossi, sedicenti partigiani uccisero 17 partigiani verdi della brigata Osoppo, o sulle foibe!

Giorgio5819

Lun, 24/06/2019 - 22:37

maurizio-macold, insulti da un pagliaccio comunista sono medaglie al valore, curati !

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mar, 25/06/2019 - 06:53

Ed ancora non è nulla. Questi partigiani che si sono autonominati liberatori non solo non hanno liberato nessuno, ma si sono vigliaccamente distinti nel commettere assassini e nefandezze varie contro gli avversari politici allo sbando. Ma si sa i compagni sono sempre stati peggio dei fascisti.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mar, 25/06/2019 - 07:15

rossomaltese, e delle foibe che nmi dici? Di Marzabotto che mi dici? dei tanti atti vigliacchi dei tuoi cari partigiani, pagato col sangue di innocenti che mi dici? cErto , erano partigiani, tutti partigiani ma una buona parte erano solo comunisti della peggior specie. Nelle famiglie italiane dell'epoca ci son tanti racconti di come andarono veramente le cose. UN BEL TACER NON FU MAI SCRITTO.

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 25/06/2019 - 09:02

un controllo profondo in quell'esercizio pubblico da parte degli ispettori,asl,spresal,inp,inail ed a seguire GdF,AdE,Carabinieri,VVFF non sarebbe male...

Giacinto49

Mar, 25/06/2019 - 09:15

rossomaltese - 24/6 16.12. E' già tanto che non l'abbiano fatto passare per un suicidio. Il nome David Rossi ti dice niente??

Trevigiano

Mar, 25/06/2019 - 09:26

Il giudizio storico è inappellabile e viene sia dal aver posto l'Italia tra gli sconfitti della Guerra senza alcuna limitazione, sia dal giudizio dei Generali Americani secondo cui in Italia non vi è stato un supporto di Partigiani ma solo criminali, generalmente comunisti, che hanno approfittato della confusione per i propri affari e senza alcun coordinamento efficace con le forze alleate.

mcm3

Mar, 25/06/2019 - 09:39

Definirie i Partigiani Comunisti, e' la vostra solita strumenatlizzazione dei fatti, I partigiani nemmeno sapevano cosa significava Comunismo, volevano solo liberare l'Italia dai Nazisti e dai Fascisti, voi nostalgici pero' mistificate la realta'

Trinky

Mar, 25/06/2019 - 09:43

rossomaltese...gente che dice di aver vinto la guerra col chewing gum e il cioccolato americano! si faccia un giro dalle parti delle foibe senza pregiudizi e ascolti anche gli anziani che non hanno la tessera rossa in tasca!

Rixga

Mar, 25/06/2019 - 09:48

Rossomaltese, la sinistra è la prima a difendere a spada tratta gli assassini, bisogna ricordarvi il caso Battisti? Diventato, solo da voi, un eroe contro il sistema? E tutti gli altri brigatisti che ancora vivono impuniti che la sinistra ha protetto, finanziato e aiutato a nascondersi all'estero. Sarà per questo che non stupisce affatto che i vostri documenti siano diversi; sarà per questo che non mi stupisco quando raccontano dei crimini dei partigiani. Come ha già detto un altro commentatore a liberare l'Italia non furono i partigiani ma gli eserciti anglo americani. Poi tutti sul carro dei vincitori a prendersi i meriti e raccontando menzogne.

Ritratto di Juan Carlos

Juan Carlos

Mar, 25/06/2019 - 09:49

La maggior parte dei partigiani gran vigliacchi, rimasti nascosti fino a quando non sono arrivati gli americani per poi sfogarsi spesso su inermi ed innocenti

Ritratto di Turzo

Turzo

Mar, 25/06/2019 - 09:51

@ rossomaltese: secondo le sue teorie, Gesù per lei è morto di bronchite.Di nefandezze PARTIGIANE se ne contano a migliaia! Non siate nudi e puri come vorreste farci intendere. Se parilamo di schifezze ne sono state fetta sia da una parte che dall'altra. Se passasse la sia idea che la povera Ghersi sia stata uccisa da antifascisti ricattatori, allora vale anche per tutti i soprusi fatti non da fascisti ma da gruppi che col fascismo non c'entra nulla. Mi dispiace per la sua visione distorta delle cose, ma si sa i comunisti, quelli con la C maiuscola, sono dei distorsori della verità!

Ritratto di roberto-sixty-four

roberto-sixty-four

Mar, 25/06/2019 - 10:20

...Ma non hanno vergogna sti luridi vermi? Magari hanno anche dei figli ai quali dovrebbero insegnare il buon senso e aver infuso loro anche un minimo di intelligenza......

pushlooop

Mar, 25/06/2019 - 10:35

Dov'erano i coraggiosi partigiani durante il Ventennio? Facile ribellarsi quando a fare il lavoro sporco ci avevano pensato gli Alleati

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 25/06/2019 - 11:18

"...sogno un 25 aprile che ricordi indistintamente le vittime di ogni colore". Ed è proprio questo "incubo" il fine ultimo delle tesi revisioniste e dell'enfatizzazione di casi come quelli di Giuseppina Ghersi; non la PACIFICAZIONE ma la PARIFICAZIONE. Ebbene, che ognuno onori le proprie vittime! Da un lato il fascismo, la dittatura, le leggi razziali, la guerra, l'alleanza con la Germania nazista e l'occupazione del territorio nazionale da parte di questi ultimi con conseguenti eccidi e rappresaglie. Dall'altro lato LA RESISTENZA che, pur con i suoi lati oscuri e con le divisioni al suo interno, ha contribuito alla liberazione del nostro paese dall'oppressione nazifascista e ci ha reso la dignità perduta nel ventennio precedente. Le armi le abbiamo già deposte... non c'è alcun bisogno di stringersi la mano.

Ritratto di teseiTeseo

teseiTeseo

Mar, 25/06/2019 - 11:27

Mio zio partigiano in val d'Ossola per GIustizia e Libertà diceva che alcuni della 'Garibaldi' erano solo belve sanguinarie. Quando ne vedeva qualcuno divenuto politico in Tv faceva cambiare canale.

steacanessa

Mar, 25/06/2019 - 11:31

Il comunismo da ideologia si è trasformato in malattia mentale.

cir

Mar, 25/06/2019 - 11:38

Treg .. e sarebbe una cosa fantastica !!!!!!!!!!!!!

Italianocattolico2

Mar, 25/06/2019 - 11:39

L'ANPI si finanzia con queste aggressioni ed ha tutto l'interesse ad insabbiare le porcate fatte da gente che nascondendosi dietro ai veri partigiani ha commesso crimini di ogni genere nel solo nome del tornaconto personale e della violenza inutile. D'altronde, questo è il "credo" del vero comunista di staliniana memoria.

Reziario

Mar, 25/06/2019 - 11:59

attenti a cosa si commenta. Leggete bene le ultime parole dell'articolo 290 codice penale, e inorridite.

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 25/06/2019 - 12:48

Rossomaltese ma non raccontare balle. Il 90% dei partigiani erano feccia. Ad un mio conoscente hanno ammazzato la zia, una ragazza di 23 anni non coinvolta politicamente solo perché il fratello era arruolato nelle brigate nere. Associazione di belve.

Ritratto di nando49

nando49

Mar, 25/06/2019 - 12:58

Il concetto storicamente inculcato dalla sinistra a giornalisti magistrati,preti,intellettuali ecc è che i "cattivi" stanno tutti a "destra".