Benzina, coltello e fascette: il folle piano di Ousseynou Sy

L'autista del bus aveva comprato 10 litri di benzina e delle fascette da elettricista. Così il lupo solitario aveva pianificato tutto

Aveva pianificato tutto. Aveva comprato due tanniche con 10 litri di benzina, delle fascette da elettricista. E soprattutto aveva postato su Youtube un video per dire basta ai troppi naufragi delle carrette del mare. "Non ce la faccio più a vedere i bambini morire mangiati dai pescecani e le donne incinte affogare", si sente nel messaggio destinato a amici e parenti in Italia e in Senegal. Per il 47enne senegalese Ousseynou Sy, padre di due figlie, diventato cittadino italiano nel 2004 dopo aver sposato una ragazza di Crema da cui poi si era separato, l'"Africa doveva rialzarsi" e i suoi connazionali non dovevano più partire per l'Europa, da punire per le sue "politiche criminali sulla migrazione".

Così ha progettato il suo folle piano. Ha deciso di dirottare lo scuolabus con cui accompagnava 51 studenti, due professori e una bidella, dalla palestra alla scuola media Vailati di Crema e ha cercato di raggiungere Linate, da dove "avrebbe voluto prendere un aereo per tornare in Senegal", hanno spiegato il capo del pool antiterrorismo Alberto Nobili e il pm Luca Poniz che in serata hanno interrogato Sy per un paio d'ore. Pesanti le accuse a suo carico: strage, sequestro di persona con l'aggravante del terrorismo, non perchè Sy, che "è un cane sciolto" , abbia aderito all'Isis o altre organizzazioni jihadiste, ma per "l'entità del suo gesto". L'autista, che stando ai racconti dei ragazzi era armato di coltello e anche di pistola (non ancora trovata), ha cosparso i sedili e le cappelliere di benzina e poi si è diretto verso Milano.

"Se non fossero intervenuti i carabinieri, non si sarebbe fatto male nessuno", ha tentato di giustificarsi il 47enne, che ha alle spalle dei precedenti del 2004 e del 2006 per guida in stato di ebbrezza ed è stato condannato in via definitiva nel 2018 ad un anno per violenza sessuale, davanti ai magistrati. I carabinieri che sono intervenuti per bloccare lo scuolabus, invece, hanno parlato di una situazione che sarebbe potuta degenerare da un momento all'altro. "Se i bambini, i due insegnanti e la bidella sono salvi lo dobbiamo al coraggio e all'organizzazione dell'Arma e al personale della stazione di San Donato Milanese", ha detto il procuratore di Milano Francesco Greco.

"I carabinieri hanno compiuto un'operazione che vediamo nei film con le squadre speciali - ha aggiunto - sono riusciti a bloccare il bus e hanno deciso di intervenire" prima che ci fosse una strage. A chiedere aiuto è stato uno studente, che è riuscito a liberarsi dalle fascette con cui gli insegnanti, su ordine di Sy, gli avevano bloccato i polsi e le caviglie ai sedili del bus. I bambini nelle file più vicine all'autista erano stati legati stretti, mentre quelli in fondo meno. E proprio uno di loro ha preso il cellulare e avvisato i genitori, che hanno a loro volta avvertito i carabinieri. Le ricerche del mezzo dirottato sono scattate immediatamente: lo scuolabus è stato individuato poco lontano da San Donato. L'autista ha speronato diverse auto dei carabinieri, ha sbandato per un centinaio di metri procedendo a zig zag sulla Paullese e poi ha tamponato un'auto con bordo un bambino di 4 anni e si è praticamente fermato contro le barriere Jersey di cemento. Alcuni carabinieri sono riusciti a sfondare il vetro posteriore e a fare uscire i bambini, mentre due militari distraevano il 4

Commenti

federik

Mer, 20/03/2019 - 23:35

PENA DI MORTE

Ritratto di Candidoecurioso

Candidoecurioso

Mer, 20/03/2019 - 23:36

Una domanda : se i carabinieri avessero sparato in fronte al senegalese per salvare i bambini, secondo voi quanti anni di galera avrebbero rischiato ? Io dico che fra un anno un magistrato iniziava l'indagine e in tre mesi s trovavano tutti all'ergastolo per eccesso di uso della forza.... che tristezza

Franz Canadese

Mer, 20/03/2019 - 23:45

Grazie alle Forze dell'Ordine!

Algenor

Gio, 21/03/2019 - 00:06

Lo hanno giá scarcerato con obbligo di firma?

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Gio, 21/03/2019 - 00:15

E adesso non ci resta che attendere un'altra schifosa sentenza!

Royfree

Gio, 21/03/2019 - 02:04

Un giovane Italiano con laurea e master fa il barman per sbarcare il lunario mentre uno schifoso troglodita feccia straniero con precedenti penali gravi ha un posto fisso e porta autobus con bambini. Mi auguro che chi l'ha assunto sia sbattuto fuori a calci e patisca la fame per decenni.

Ritratto di combirio

combirio

Gio, 21/03/2019 - 02:22

Sarei incuriosito di parlare con un genitore di sinistra che avesse avuto suo figlio su quell’ bus e sostenitore dei porti aperti senza se e senza ma. Non è questione di razza o di pelle è questione di testa e purtroppo la politica di sinistra è stata e continua ad essere completamente idiota. Per anni abbiamo fatto arricchire mafie di scafisti e schiavisti, ci siamo arricchiti di tanti criminali e trogloditi che adesso dobbiamo mantenere a nostre spese con annessi e connessi. Rimane pertanto doveroso ripristinare le regole basilari. Porti chiusi all’ immigrazione glandestina, si può far richiesta al consolato Italiano con documenti e referenze per venire in Italia. Solo in questo modo si può evitare di non far venire le nostre città un inferno a cielo aperto e rischiare la vita anche solo camminando per strada, è chiedere troppo?

vinnynewyork256

Gio, 21/03/2019 - 03:12

come dire?? i liberali italiani diranno come sempre .. ah!! ma anche noi italiani facciamo le cose così.. non solo i stranieri ... vero? allora difendete costui .. finche i tuoi fogli ci sono su qualche autobus.. basta!!

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Gio, 21/03/2019 - 06:12

Persona pericolosissima,mettetelo dentro e buttate la chiave.

APG

Gio, 21/03/2019 - 06:51

Cittadino italiano!! Ah ah ah ah ..... sicuramente vota PD o LeU ...! Follia pura, pazzia. Da sbattere subito in galera quei tangheri che gli hanno dato la cittadinanza!

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Gio, 21/03/2019 - 07:22

Lasciamo ai giudici il truce criminale. Chiediamoci chi ha permesso il crearsi di queste tragiche situazioni. Chiediamoci chi ha scaricato sugli Italiani queste minacce ambulanti per l'Italia! Non è il singolo, perché i singoli colpevoli sono tanti in tutta Italia! Allora se non è il singolo ma sono i tanti come porre rimedio alla minaccia! Se i ragazzini hanno rischiato la vita quanti sono i responsabili per indifferenza, incuria e peggio per correità psicologica? Qualcuno li cerca, qualcuno ce li indica? Quali le colpe di quei ragazzini? Chi sono gli sdulto colpevoli di correità! Hanno fatto dell'Italia la cloaca d'Europa! Macron ha chiuso le frontiere, però "certi" di lingua italiana espongono la legion d'honneur!!!

aleppiu

Gio, 21/03/2019 - 07:53

certo che a volte la stampa e' proprio stu°°da, dite pure nei dettagli in cosa ha sbagliato questo pazzo, cosi la prossima volta chi lo emulera' stara' piu' attento, e visto l'andazzo in italia penso che non sara' un caso isolato, in quanto alla violenza certa gente risponde con la violenza. Davvero complimenti.....

Angelo664

Gio, 21/03/2019 - 07:59

Mandate in onda subito il video nel suo paese di origine opportunamente commentato. Ovvero, ecco come si diventa ad andare in un paese troppo civilizzato rispetto a voi. Non si riesce a competere e ci si limita al massimo a diventare autista di bus sempre che qualche idiota vi affidi il lavoro, per di più' mezzo fuori di testa. Lasciate stare abbandonate l'idea di venire in Europa e cercate di migliorare il vostro paese direttamente sul posto e fate 1 solo figlio a coppia in modo da sgravare il costo della famiglia e dall'intera società' in futuro. Onore al Carabiniere intervenuto.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 21/03/2019 - 08:00

Sono delle bestie, non gli indigeni tropicali, ma i comunisti come Grasso, Boldrini, Vauro, Rossi, Santoro, quello dal cranio deforme, come si chiama... Saviano, e compagnia giudiziaria.

anna30554

Gio, 21/03/2019 - 08:13

non capisco perche' i carabinieri non l'anno freddato subito ,e pensare che costui a dato fuoco all pulman, mette il caso che non avevano rotto i vetri i carabinieri vedi quanti bambini morivano,tutto cio' x non accidere ad un criminale farabutto.

eko99

Gio, 21/03/2019 - 08:21

Ringraziamo la nostra "cara" magistratura, che ormai è arrivata a rimettere a piede libero chiunque abbia commesso qualsiasi tipo di reato, con una "leggera" propensione verso gli stranieri. In uno stato di diritto, un disadattato pazzo represso come questo farabutto, sarebbe stato messo immediatamente nelle condizioni di non fare danni. Questa volta è andata bene, ma se non si cambia subito metodo, prima o poi qualcosa di brutto succederà, con buona pace di tutti questi buonisti infami, pronti a dare la colpa di tutto a Salvini e la destra. Un sentito ringraziamento alle nostre GRANDI forze dell'ordine, pronte a fare sempre il proprio dovere, nonostante ci sia "qualcuno" che puntualmente glielo demolisce.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 21/03/2019 - 08:21

Queste sono le "risorse" che francesco vuole nel nostro paese ma non nel suo.E voi kompagni volete farli entrare a frotte senza sapere chi sono.A cosa vi servono :per i voti o per i soldi dell'accoglienza? Boldrina dicci qualcosa visto che vorresti tanti di queste "risorse"in ITalia?????

27Adriano

Gio, 21/03/2019 - 08:23

Ringraziamo anche la magistratura democratica e criminale che si diverte a liberare soggetti come quello in questione, di qualsiasi nazionalità siano.

Ritratto di teseiTeseo

teseiTeseo

Gio, 21/03/2019 - 08:23

Come al solito POI qualcuno si lamenterà della diffidenza degli italiani, del clima intollerante e di chi pretenderà per certi lavori (inservienti scolastici, infermieri etc.…) personale cristiano parlando di razzismo… Accoglienza e carità cristiana in certe culture sono viste come segni di debolezza e quindi la riconoscenza con questi presupposti viene a mancare. Anzi si instaura il pensiero: potevi darmi di più e lo pretendo. In Italia non c'era discriminazione ma se la stanno tirando addosso anno dopo anno da soli. Altro che clima incattivito.

Ritratto di teseiTeseo

teseiTeseo

Gio, 21/03/2019 - 08:33

A causa di questi idioti irriconoscenti ed a una sinistra scollata dalla realtà finiremo 'israelizzati', per avere integrazione bisogna essere in 2, e qui dall'altra parte c'è troppo spesso solo odio, a volte covato in silenzio, a volte no.

DRAGONI

Gio, 21/03/2019 - 08:38

AFFETTO DA ODIO VERSO L'ITALIA E GLI ITALIANI POICHE' COME CLANDESTINO IMMIGRATO SI E' TROVATO CATAPULTATO DAL MEDIO EVO E DALLA MISERIA IN UNA NAZIONE RICCA DI CUI NON NE PUO' GODERE LA PARTE CHE AVEVA SPERATO E IMMAGINATO DI POTERE FACILMENTE CONEGUIRE!!LA PERICOLOSA PREDETTA LORO INSODDISFAZIONE LA TRASFERISCONO POI NEI PROPRI FIGLI , OVVERO ITALIANI DI SECONDA GENERAZIONE, CHE IN ALCUNI CASI POI DIVENTANO DISATTATI E PIU' PERICOLOSI DEI PROPRI GENITORI.

ekat

Gio, 21/03/2019 - 09:04

L’Italia deve essere assistita davvero da una stella se in un solo giorno ha sfiorato ben due catastrofi. Una umanitaria con la strage mancata di 51 bambini; l’altra con il processo del proprio ministro dell’Interno. In quale sprofondo umano, morale e istituzionale sarebbe caduto il Paese se le due vicende avessero avuto un esito diverso? Questa domanda dovrebbe far riflettere le forze politiche sui limiti e sulla responsabilità che grava su ciascuno di loro. La lotta politica non dovrebbe mai mettere in pericolo i fondamentali del vivere civile, pena la sua delegittimazione davanti agli occhi dei cittadini. Mettiamola così: è andata bene.

tosco1

Gio, 21/03/2019 - 09:11

Voglio proprio vedere il comportamento della Magistratura in questo caso. Penso che sia proprio importante vedere come si muoveranno i magistrati per concedergli tutte le clemenze possibili ed immaginabili.Ed e' giunta l'ora di non scherzare su queste cose e su quello che puo' accadere ancora in futuro.

onurb

Gio, 21/03/2019 - 09:14

Povera Italia, come siamo ridotti male. Per salvare 51 ragazzini che stavano per essere arsi vivi da un fanatico abbiamo avuto bisogno degli eroi: così sono stati indicati dai media i carabinieri intervenuti. E' mai possibile che in questa Italia le forze dell'ordine, per non rischiare l'incriminazione, non provano neppure a sparare un colpo per fermare un pazzo che sta per fare una strage? Cosa deve ancora succedere, che ci scappi il morto, affinché qualcosa finalmente cambi?

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Gio, 21/03/2019 - 09:25

Si dovrebbe fare una bella inchiesta sui matrimoni misti tra donne italiane e africani di religione islamica. Da lì si capirebbe quanto può funzionare l'integrazione tanto sbandierata dalla sinistra. Altro che integrazione. Appare chiaro che per moltissimi islamici l'integrazione é impossibile. Forse vietata. Per cui quasi tutti gli islamici si chiudono a riccio, interscambio solo tra di loro, ed hanno contatti con la Società Italiana solo per lavoro o per arraffare aiuti sociali. Di questo passo in Italia, ma anche in Europa, si arriverà al caos.

paco51

Gio, 21/03/2019 - 09:26

sono un idiota se io penso che si integrano! qui non vale ne bis in idem!

luciano345

Gio, 21/03/2019 - 09:41

Ma gli insegnanti hanno accettato tutti supinamente di mettere le fascette ai ragazzi per bloccarli? Non si saranno domandati nulla??? L'autista era solo uno!!!

titina

Gio, 21/03/2019 - 09:48

Si dispiace per i bambini che muoiono in mare, ma non per i bambini italiani che voleva bruciare vivi. Allora è razzista. Per i bambini che annegano la colpa è dei genitori che li mettono su un barcone-zattera, consapevoli che possono morire. E dovrebbero ringraziare le navi che salvano quelle persone.

frapito

Gio, 21/03/2019 - 09:50

Come mai il solito PM "zelante" non ha ancora inviato, come atto dovuto, un avviso di garanzia di indagine ai carabinieri per, sequestro di persona (molto di moda), interruzione di pubblico servizio, danneggiamento delle auto di servizio, violenza psicologica con turbamento emotivo? Un ritardo inspiegabile!

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Gio, 21/03/2019 - 09:53

nessuno dei sinistri al governo ha proferito parola, nessuno ha ringraziato le forze dell'ordine, nessuno ha mostrato sdegno o scritto due righe in favore di quei poveri ragazzi... porca miseria se ci sono rimasti male, sembra che abbiano perso la finale dei mondiali, una brutta botta per loro che degli italiani si siano salvati, ovviamente la speranza che questo immondo essere sia scarcerato vive ancora nei loro cuori, chissà che Don Mazzi non si offra di curarlo e farlo rinsavire.

babilonia

Gio, 21/03/2019 - 09:59

Certamente il soggetto è da incarcerare a vita, però una domanda sorge spontanea, ed è questa : " come è stato possibile che un individuo con precedenti per guida in stato d'ebbrezza e per violenza carnale abbia potuto guidare un veicolo pubblico e che addirittura lo faceva da diversi anni"? Qualcuno dovrà rispondere di questa idiozia.

buri

Gio, 21/03/2019 - 10:07

e poi ci vengono a parlare di accoglienza, se significa importare degli assassini, o comunque delinquenti comuni no bisogna poi fare finta di meravigliarsi se la gente guarda i migranti con diffidenza e timore

giancristi

Gio, 21/03/2019 - 10:09

Dispiace molto che in Italia non ci sia la PENA DI MORTE per simili belve. Ergastolo e non fargli più vedere la luce del giorno! Colpa di Salvini? Povero deficiente! E' colpa di quelli che illudono gli africani, a cominciare dal signore vestito di bianco!

Libertà75

Gio, 21/03/2019 - 10:12

chissà se la sinistra organizzerà una marcia contro il razzismo, come fu per il caso Traini, o se preferirà un silenzio foriero di sottile solidarietà con l'attentatore

al59ma63

Gio, 21/03/2019 - 10:16

Il Viminale è al lavoro per togliere la cittadinanza italiana al senegalese che ha dirottato e bruciato il pullman a San Donato Milanese. “I pm – spiega il ministero – hanno parlato di ipotesi terrorismo ‘perché ha creato panico’. L’eventualità di togliere la cittadinanza è contemplata dal Decreto sicurezza. Il ministro dell’Interno Matteo Salvini segue direttamente la vicenda”.

alex_53

Gio, 21/03/2019 - 10:20

speriamo che non vada in mano a qualche magistrato di sinistra che, nell'ambito del concetto di terzietà, pensi di trovare le attenuanti per scarcerarlo, non ci sarebbe motivo di stupirci in questo paese del cavolo.

al59ma63

Gio, 21/03/2019 - 10:38

Mandatela all' On. Franceschini...ferrarese d.o.c. che ha dichiarato in parlamento "...RIAPRITE I PORTI!!!..."....a Ferrara c'e' droga ovunque e il filmato e' stato fatto in zona stazione che pullula di studenti e minori... https://www.youtube.com/watch?v=FIsyjQ6JOWc

grog

Gio, 21/03/2019 - 11:00

quando deiezioni e liquami organici fuoriescono dai cessi pubblici il problema non è della me@@a ma dei cessi intasati. Qui è la stessa cosa. Il problema è dei sxxxxxxxxxi e dei pidioti che come dei cessi intasati hanno scaricato tonnellate di queste deiezioni organiche sul suolo italico.

maurizio50

Gio, 21/03/2019 - 11:00

Effettivamente stiamo aspettando la prossima marcia pro immigrati organizzata da Sala, Majorino e C., con le abitualilitanie contro Salvini. Credo che non ci vorrà molto!!!!!

Ritratto di Sarudy

Sarudy

Gio, 21/03/2019 - 11:10

. . . MAESTRE CODARDE!! HANNO MESSO LORO LE FASCETTE AI POLSI DEI BIMBI SENZA RIBELLARSI. VIGLIACCHE CHE SONO STATE!! E MENO MALE CHE UN BIMBO CORAGGIOSO HA CHIAMATO I CARABINIERI. NEMMENO QUELLO SONO RIUSCITI A FARE!! DOVREBBERO ESSERE ACCUSATE DI COMPLITCITA' CON IL SENEGALESE.. . . MA I GIORNALI DI QUESTO NON NE PARLAN0 . . . .

kennedy99

Gio, 21/03/2019 - 11:11

se i carabinieri gli avesso sparato chissa la propaganda mediatica. ma saviano e la boldrini non hanno niente da dire. aspettiamo i lori commenti.