Berlino ci bacchetta ancora: "L'Italia ora faccia le riforme"

Dopo la vittoria di Macron scatta già l'asse franco-tedesco. E a inquadrare i prossimi equilibri all'interno dell'Ue in questa direzione è Schäuble

Dopo la vittoria di Emmanuel Macron scatta già l'asse franco-tedesco. E a inquadrare i prossimi equilibri all'interno dell'Ue in questa direzione è il ministro del Tesoro tedesco Wolfgang Schäuble: "Da molto tempo che l’Unione monetaria vada rafforzata. Il problema è noto: abbiamo una politica monetaria comune senza una convergenza adeguata delle politiche economiche e finanziarie. Ora si tratta di migliorare, intanto, nei Paesi dove mancano le riforme strutturali e la competitività. Ne abbiamo parlato spesso, io e Macron. Abbiamo molti punti in comune", spiega in un'intervista a Repubblica. Poi rilancia l'idea di un Ministro delle Finanze comune che possa intervenire sui bilanci: "Macron e io la pensiamo esattamente allo stesso modo. Però bisognerebbe cambiare i Trattati europei. Il trasferimento di pezzi di sovranità nazionali all'Europa non è mai fallito per colpa della Germania o l'Italia, ma piuttosto della Francia. Il presidente Macron e io siamo totalmente d'accordo su questo: ci sono due modi di rafforzare l'eurozona: cambiare i Trattati oppure farlo con pragmatismo attraverso l'intergovernativo. Modifiche dei Trattati richiedono l'unanimità e la ratifica nei Parlamenti nazionali o in alcuni Paesi addirittura un referendum. Siccome al momento non è realistico, dobbiamo provare ad andare avanti con gli strumenti esistenti, dunque attraverso uno sviluppo del trattato che regola il fondo salva-Stati Esm". Poi Schauble parla anche di nuove istituzion europee: "Potremmo rafforzare i meccanismi. Ne ho parlato anche con Emmanuel Macron: con i parlamentari del Parlamento europeo si potrebbe creare un Parlamento dell'Eurozona. Che potrebbe avere un potere consultivo sul fondo salva-Stati. L'idea è semplice: se creiamo norme comuni, vanno applicate. Non mi piace essere criticato perché voglio che le regole siano rispettate. E' il motivo per cui cresce la distanza tra i cittadini e l'Europa: quando non vengon rispettate le regole. E' qualcosa che sfinisce le persone".

Poi sottolinea ancora una volta la nascita di un nuovo asse franco-tedesco: "Noi tedeschi sappiamo che il nostro futuro sarà positivo solo se l'Europa starà bene. In Francia è in atto un processo interessante. Emmanuel Macron ha la stessa età di JF Kennedy quando divenne presidente. Ha fondato un movimento nuovo e ha vinto le elezioni. Trovo straordinario che sia andato sul palco del Louvre accompagnato dall'Inno alla gioia, l'inno europeo. Riempie molti giovani di speranza. Se qualche giovane in più fosse andato a votare a giugno in Gran Bretagna non avremmo avuto la Brexit. Però non dobbiamo neanche fare come se il rinnovato motore franco-tedesco fosse la ripartenza dell'Europa". Infine parla dell'Italia e della flessibilità concessa da Bruxelles: "Trovo che il Patto conceda abbastanza margini di flessibilità. A proposito: se i debiti creassero crescita, la Germania dovrebbe crescere di meno. E invece. Non si può dare sempre la colpa agli altri. Se la Francia ed altri hanno problemi, non può essere sempre colpa della Germania. Anche il mio collega italiano, Pier Carlo Padoan, ritiene la crescita attuale insufficiente. Io penso che il percorso di riforme di Renzi, quando era presidente del Consiglio, sia stato giusto. Adesso temo che l'Italia soffra della fase attuale di incertezza politica. Spero sia rapidamente superata".

Commenti

glasnost

Gio, 11/05/2017 - 09:10

Bene!!! Finalmente cesserà questa vecchia democrazia e saremo governati dalle banche! Magari potremo risparmiare i costi delle elezioni!!!

Ritratto di moshe

moshe

Gio, 11/05/2017 - 09:32

... e quando vi prenderete i clandestini? basta..i !!!

Nonlisopporto

Gio, 11/05/2017 - 09:39

ricatto per essere troppo indebitati

ilbelga

Gio, 11/05/2017 - 09:42

questo si chiama quarto reich ed è la dimostrazione lampante che i tedeschi non hanno perso l'abitudine di comandare gli europei dimenticandosi che se sono arrivati fin qui devono ringraziare:1) il piano Marshall, 2) la riunificazione che abbiamo pagato tutti noi, 3) l'inettitudine della classe europea e soprattutto di quella italiana che pensa invece di snellire la burocrazia ed eliminare leggi inutili ad annientare sempre e comunque l'avversario. un ultimo esempio: la grande germania ha fatto fuori Silvio, la domanda nasce spontanea: è migliorata l'Italia dopo??? e se siamo nella M---A oggi per l'emigrazione dobbiamo ringraziare anche la francia di sarkosy. italia sveglia!!!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 11/05/2017 - 09:50

Ora che è certo del sostegno francese, Wolfgang Schäuble è stato chiaro: per le nazioni sottoposte è finito il tempo dei mercanteggiamenti e di quelli che i tedeschi definiscono "le astuzie dei popoli latini", o si ubbidisce subito o si verrà schiacciati dello stivale tedesco. Il risultato di questo ultimatum per noi sarà devastante, ed è facile prevederne gli esiti: tasse, disoccupazione, miseria. Ma Wolfgang Schäuble non è onesto quando cerca di spacciare quella che è una azione di rapina come un virtuoso ammaestramento ad un popolo incapace di gestirsi. La realtà è altra; quello che Wolfgang Schäuble vuole è che le PMI italiane cessino di "infastidire" le industrie tedesche. E per farlo distruggerà un intero paese, che poi è la cosa che i tedeschi sanno fare meglio.

Una-mattina-mi-...

Gio, 11/05/2017 - 09:54

QUI NON C'E' NULLA DA "RIFORMARE", IL PAESE E' ESAUSTO

abocca55

Gio, 11/05/2017 - 09:55

Non è possibile fare riforme in Italia, perché non si fa politica, ma solo lotta, e siamo tutti contro tutti. Quello che manca è l'interesse, la responsabilità, e l'amore per il Paese.

wysiwyg

Gio, 11/05/2017 - 10:05

Titolo distorsivo in totale malafede del contenuto dell'intervista. Leggete l'intervista. Schaeuble dice cose spesso condivisibili, e molto interessanti. Per quanto riguarda i clandestini, ricordo a Moshe che la Germania s'è presa più di un milione di profughi siriani e no nell'estate del 2015, e che il presidente Steinmeier ha pubblicamente riconosciuto che l'Italia è l'unico altro paese europeo che fa qualcosa per i profughi. Dunque, prima di sparare a casaccio, meglio informarsi.

Luigi Farinelli

Gio, 11/05/2017 - 10:10

"..Poi rilancia l'idea di un Ministro delle Finanze comune che possa intervenire sui bilanci.."-"..però bisognerebbe cambiare i trattati europei..il trasferimento di pezzi di sovranità nazionali all'Europa.."-"..occorre rafforzare l'eurozona cambiando i Trattati.."-"E' il motivo per cui cresce la distanza tra i cittadini e l'Europa (il mancato rispetto dei Trattati)..E' QUALCOSA CHE SFINISCE LE PERSONE". Forza Europeisti: a 90 gradi, come hanno già entusiasticamente fatto Gentiloni, Renzi e Mattarella per continuare a goderci questa meravigliosa Europa che produce benessere e ricchezza per TUTTI i suoi cittadini. Mi raccomando: "Più Europa e meno Stati nazionali" come massoneria, banchieri, "filantropi", finanzieri "creativi" e sinistrume radical chic vogliono. Cosa non si fa per il bene dei Popoli!

nopolcorrect

Gio, 11/05/2017 - 10:17

Speriamo bene...io credo che la Germania farà prima di tutto i propri interessi, poi quelli della Francia e solo poi, forse, chissà, i nostri. L'Europa è tuttora quella dei popoli europei e non del popolo europeo come sogna Bersani.E ogni popolo cerca di fare prima di tutto i propri interessi. Ah, si, poi c'è stato Juncker che ci dato un amichevole buffetto sulla spalla riconoscendo quanto siamo buoni noi...

Klotz1960

Gio, 11/05/2017 - 10:47

Le riforme, le riforme - la lira non ha MAI fatto parte dell'area monetaria del marco. Come Francia Spagna e Portogallo avremmo dovuto svalutare del 15% circa 10 anni fa, oggi del 30%. Provate ad obbligare Singapore o l' India ad adottare lo yen giapponese....

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 11/05/2017 - 10:56

#abocca55- 09:55 Non avete ancora digerito la stroncatura della pseudoriforma costituzionale, eh? Quella che avrebbe consentito al bischero di trasformarsi nell'Erdogan d'Itaglia. Ahahahahah!

wotan58

Gio, 11/05/2017 - 11:02

Le riforme non si possono fanno perché dovrebbero portare alla diminuzione della spesa pubblica, che in italia viaggia ben oltre il 50% del pil. Il che è contro i principi fondamentali della nostra classe politica fatta al 99.9% di sinistrati che vuole sempre più stato per i propri porci comodi. e sempre più tasse per pagare il debito crescente.

Piut

Gio, 11/05/2017 - 11:03

Però anche voi del Giornale avete rotto...prima osteggiate chi l'Europa la vuole cambiare (o eliminare, perché no?) davvero, come Salvini o la Le Pen e poi fate le vittime scrivendo articoli come questi dove, per l'ennesima volta, ci dite che subiamo i diktat di questa Europa malata a guida teutonico/finanziaria!insomma, decidetevi, un minimo di coerenza e un sano ritorno alla Destra vera sarebbero graditi...ditelo al vostro padrone che pensa di tornare andando (e sbagliando) al centro...

i-taglianibravagente

Gio, 11/05/2017 - 11:06

"Il trasferimento di pezzi di sovranità nazionali all'Europa non è mai fallito per colpa della Germania o l'Italia, ma piuttosto della Francia." Adesso che abbiamo il fighettino massone europeista in francia, dovrebbero rompersi gli argini... Noi italiani, sempre appecoronati e servi di tutti. "governanti" italici che ci hanno venduto sono da appendere tutti.

Keplero17

Gio, 11/05/2017 - 11:14

Bisogna capire di quali riforme si parla. La riforma costituzionale di renzi era la proposta di una dittatura quinquennale.

Ritratto di onollov35

onollov35

Gio, 11/05/2017 - 11:17

Guarda la tua Germania e lascia in pace l'Italia.L'unico nostro problema, sono i Sindacati e troppi Partiti politici.Per governare l'Italia occorrerebbero solo cinque Senatori e dieci Deputati per ogni Regione. Si avrebbe meno debito e meno spreco di denaro.Sono del parere che per togliere i vitalizi, bisognerà scendere in Piazza davanti al Parlamento

i-taglianibravagente

Gio, 11/05/2017 - 11:24

"Il trasferimento di pezzi di sovranità nazionali all'Europa non è mai fallito per colpa della Germania o l'Italia, ma piuttosto della Francia." Adesso che abbiamo il fighettino massone europeista in francia, dovrebbero rompersi gli argini... Noi italiani, sempre appecoronati e servi di tutti.

Ritratto di moshe

moshe

Gio, 11/05/2017 - 11:31

fuori dalla UE e fuori i clandestini dall'Italia !!!

hornblower

Gio, 11/05/2017 - 11:45

Wolfgang, non fare il furbo. La Germania, grazie al surplus della "bilancia dei pagamenti" pari al 9% del PIL, cresce con il debito che gli altri Stati fanno per comprare i suoi prodotti.

agosvac

Gio, 11/05/2017 - 11:56

Il giorno in cui cruccolandia la smetterà di interferire con L'UE, sarà un bel giorno per tutti, tranne che per loro! C'è da dire che molti Stati europei sono ormai stanchi di cruccolandia. Pertanto sono vicini i tempi di una completa rivolta contro queste interferenze. Tra l'altro con la dissennata politica a favore dei migranti fasulli, cruccolandia sarà la prima a doverne pagare le conseguenze!

buri

Gio, 11/05/2017 - 11:57

perché i krucchi non si fanno gli affari loro? sarebbe ora che smettessero di considerarci un prottetorato o ima colonia

Arch_Stanton

Gio, 11/05/2017 - 11:59

In USA i 50 stati hanno totale sovranità in materia fiscale e di bilancio. In UE perché dobbiamo rinunciarci ? E' il solito desiderio egemonico della Germania. Asse franco-tedesco ? Il problema non è ciò che fanno loro, il problema è sempre stato che gli ultimi governi italiani sono stati fatti da vigliacchi e traditori.

hornblower

Gio, 11/05/2017 - 12:10

@wotan58 - Intanto i debiti pubblici non vengono mai rimborsati, ma sempre rinnovati. Poi, se non puoi emettere la tua moneta sovrana, per pagare gli interessi devi per forza ricorrere alle tasse e, se non bastano devi ricorrere al deficit. Infatti è dal 92 che l'Italia è in "avanzo primario" che però non basta e quindi, per pagare gli interessi, deve ricorrere al deficit. Comunque il nostro debito pubblico è la conseguenza dei tassi elevati che siamo stati costretti a pagare, a partire dal 1979, per restare nello sciagurato SME.

hornblower

Gio, 11/05/2017 - 12:14

@wysiwyg - La Merkel, il milione di clandestini l'ha voluti per avere manodopera sotto pagata, con cui aumentare la competitività sui mercati esteri.

Ritratto di orione1950

orione1950

Gio, 11/05/2017 - 12:14

Si batte sempre lo stesso tasto: le riforme. E' vero, lo stato italiano ha bisogna di riformarsi incominciando dalla costituzione ma il problema principale sono gli sprechi, le clientele ed i privilegi di pochi. Riformare senza risanare significherebbe aumentare solo le tasse, chiaramente, ai soliti noti.

frank173

Gio, 11/05/2017 - 12:16

Prima di tutto mandiamo a casa questo governo ed evitiamo di eleggere certe persone. Ecco la vera riforma: nel cervello degli italiani!

aldoroma

Gio, 11/05/2017 - 12:34

siamo la colonia della germania grazie a questi incapaci....grazie governo.

PaoloCa.

Gio, 11/05/2017 - 12:38

Se ci avesse sempre governato la signora GERMANIA, ora l'Italia non avrebbe la disoccupazione che ha, il debito pubblico stellare che i nostri politici cicale hanno creato e noi e nostri figli dovremmo pagare.. ce ne fossero di politici tedeschi in giro altro che storie, SIAMO BRAVI NOI ITALIANI A DARE SEMPRE LA COLPA AGLI ALTRI DEI NOSTRI CASINI

Ritratto di TreeOfLife

TreeOfLife

Gio, 11/05/2017 - 12:38

Si riforme: uscire dalla UE.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 11/05/2017 - 12:44

Sono 6 anni che questi pagliacci dicono di aver fatto riforme, mentre gli altri pagliacci dicono che l'Italia non le hanno fatte, gli stessi intelligentoni e parrucconi che sostenevano il contrari quando c'era Berlusca, anche se andava tutto molto meglio, debito, lavoro, clandestini,ecc.

Duka

Gio, 11/05/2017 - 12:53

Prima di tutto in ITALIA serve un Governo eletto dal popolo. La naturale conseguenza saranno le riforme e tutto ciò che serve a questo paese per crescere. L'esecutivo nato con Monti è stato frutto di una idea idiota che ha affossato ancor più il paese. In termini più semplici il problema di questo paese sono soggetti vetero comunisti molto ottusi che ancora non hanno capito che il comunismo ha fallito in ogni paese dove è stato introdotto. Se poi pensiamo che in Italia c'è gente che ha pubblicamente OMAGGIATO la scomparsa di Castro, abbiamo davvero toccato il fondo.

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Gio, 11/05/2017 - 13:04

MA CHE SI RIFORMINO IL LORO CERVELLO, QUESTI CRUCCHI SQUILIBRATI MENTALMENTE!

Iacobellig

Gio, 11/05/2017 - 13:12

LE RIFORME NON POSSONO ESSERE IMPOSTE SPECIE DALLA GERMANIA, MA SOLO SCELTE E DECISE DAI CITTADINI ITALIANI.

curatola

Gio, 11/05/2017 - 13:29

facile:un fondo europeo a favore dei risultati ottenuti con le riforme.Dikat e promesse di sobrietà non bastano più. Se volete questo fondo può fare da garante allemssione di ttoli a copertura dei costi delle riforme che vanno a buon fine.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 11/05/2017 - 13:37

Luigi Farinelli - Proprio così! La sintonia fra il maestro venerabile della Der Ring e l'illustre affiliata, nonostante le posizioni politiche che ricoprono, non viene mai a mancare. Macron? L' "utile idiota". Bruxelles? Sta lì solo "ppe fantasia", al massimo per dire "zi buana" a sti due massoni che badano esclusivamente agli interessi della Germania a discapito degli altri paesi membri della Ue. Quasi voler dire: «La Ue? Cosa loro è.. »

petra

Gio, 11/05/2017 - 13:46

Tra ONG che ci riempiono di clandestini, riforme che ci portano alla fame, leggi UE ad personam contro le nostra agricoltura ed economia, la Germania ci sta schiacciando come moscerini.

petra

Gio, 11/05/2017 - 13:53

@perSilvio 46 Convivido 100%.

Maura S.

Gio, 11/05/2017 - 13:56

innanzi tutto l'Italia deve smettere di accettare nei suoi porti le navi Ong e subito dopo liberarsi di questo governo schiavo della UE. Ecco il nostro messaggio all kulona e al cocco di mamma.

HappyFuture

Gio, 11/05/2017 - 13:57

Ancora con le "riforme" Un'unica riforma urgente: NON c'è rimasto niente da svendere a Deutsche Bank! C'è da cacciare i politici!

Luisigno

Gio, 11/05/2017 - 14:02

Noi per caso siamo Tedeschi o francesi oppure ITALIANI.

Ritratto di Flex

Flex

Gio, 11/05/2017 - 14:11

Ora lo spieghi a quelli che hanno votato no. Con questo non dico che le riforme proposte da Renzi fossero una garanzia ma almeno dopo oltre mezzo secolo c'èra un mezzo tentativo di farle.

Gianca59

Gio, 11/05/2017 - 14:31

L' unica riforma utile è eliminare la burocrazia con le sue regoòe mangiasoldi-----ma un burocrate non fara mai una cosa del genere....

martinsvensk

Gio, 11/05/2017 - 14:55

Ordini perentori dei padroni assoluti dell'Europa! Ma loro le riforme le fanno? Pare di no, se lo dice pure il filo europeo/germanico Corriere in un articolo oggi. Ma non importa. La germania è buona e brava a prescindere così come a prescindere lo è il suo contrario la povera, sventurata Italia che si ritrova una simile compagnia di germania, olanda e via schifando e le deve pure amare pena la tremenda accusa di antieuropeismo.

bobots1

Gio, 11/05/2017 - 15:22

Magari fossimo una colonia della Germania. Molte cose funzionerebbero meglio...amministratori non siamo...perchè? Perchè per noi lo stato è un nemico, non ce ne sentiamo giustamente parte e siamo miseramente orgogliosi della nostra individualità. Di rispetto sociale ne abbiamo tristemente poco...mentre di corruzione troppa (per di più politica).

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 11/05/2017 - 17:27

Lo scrivevo qualche giorno fa, quando a furia di aumentare il nostro DEBITO PUBBLICO per mantenere i FINTIPROFUGHI che a migliaia ci portano in casa ogni giorno e NON PRODUCONO PIL, saremmo arrivati al limite. L'Europa per non farci fallire interverra col FONDO SALVA STATI (come a gia fatto con la Grecia) a che prezzo??? Diminuzione degli stipendi e taglio delle pensioni EVVIVAAA!!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 11/05/2017 - 21:21

Quindi gente che vota PD dovete ammettere che avete detto 6 anni di balle, fregando gli italiani tutti. Visto che avete sostenuto (ai tempi del Berlusca) che l'Europa ha ragione e va seguito il consiglio, ora non potete rimangiarvi le parole. Ah, si voi siete comunisti, siete abituati a fare questo. Nascondetevi, non ci sarà più molto spazio per voi.

lupo1963

Gio, 11/05/2017 - 21:21

Le "riforme"quali sarebbero ?Qual e' la soluzione finale prospettataci dal Quartto Reich ? Soppressioni delle pensioni e dell'assistenza medica,sequestro dei depositi bancari a favore del Volk ? Introduzione della schiavitu' quale nuovo moderno strumento di lavoro flessibile ?Forse lo ius primae noctis per i beneamati burocrati della ue ed il loro amici banchieri ?Magari una bella sodomizzazione di massa ? Queste sono le "RIFORME"di questi criminali assassini.

Ritratto di Vogelspinnen-ChrisLXXIX

Vogelspinnen-Ch...

Gio, 11/05/2017 - 23:59

Bene questo inizio dell'Asse Merkel-Macron. Quanto mai giuste, e doverose, le tirate d'orecchio all'Italia. Ma non basta, lo sappiamo. La ricetta è sempre la stessa. Ci vuole più Unione Europea, più accoglienza (valore fondamentale), più integrazione, più diritti ai ROM (da sempre vittime di pregiudizi immorali e vergognosi), più dialogo e aperture all'Islam (religione di Pace), più Gay Pride e rispetto per i Transgender (che non hanno diritti). Si dovrebbe anche garantire a tutti i migranti arrivati in Europa (senza distinzioni di stampo razzista/fascista come il dualismo "migrante economico" VS "in fuga da guerre")benefici come mezzi pubblici gratis, istruzione gratuita, corsia preferenziale su case pubbliche e posti di lavoro. Solo cosi potremo dire, finalmente, di vivere in un paese... no, che dico, in una Europa rigogliosa, bella, fiera. Che ha saputo sconfiggere il virus della Rivoluzione Fascista, male assoluto senza se e senza ma. Evviva l'Europa!

MOSTARDELLIS

Ven, 12/05/2017 - 00:00

Ma perché quell'asse non se va a f... a quel paese?

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 12/05/2017 - 04:37

ma cosa aspettiamo a uscire da questa europa da terzo reich??