Biloslavo fuori dall'Ateneo: "Via i fasci dall'università"

Nella facoltà di Sociologia torna il clima degli anni di Piombo. Il cronista, invitato da un gruppo studentesco di sinistra: "Bloccato dai nipotini di Curcio".

A Trento si aggirano gli spettri degli anni di piombo, quando alla facoltà di sociologia studiava Renato Curcio e all'orizzonte si profilava il terrore delle Brigate rosse. Non mi hanno sparato, per fortuna, com'è capitato al fondatore di questo giornale, Indro Montanelli, ma forse il vulnus brucia ancora di più. Un gruppo di facinorosi di estrema sinistra è riuscito a impedire che prendessi la parola alla facoltà di sociologia. Da giorni facevano cagnara e hanno appeso uno striscione all'ingresso con lo slogan «fuori i fascisti dall'università». La firma è del Cur, Collettivo Universitario Refresh, che ieri ha postato tranquillamente su Facebook una frase di Ulrike Meinhof, eroina della Raf, i terroristi tedeschi durante la guerra fredda. La mia colpa? Essere un uomo «nero» come dimostrerebbe la militanza nel Fronte della gioventù di Trieste, 40 anni fa, quando portavo i calzoni corti, fino agli articoli sul Giornale.

L'aspetto più grave è che la stessa università ha deciso di piegarsi alla violenta minoranza trovando un cavillo formale e vietando l'accesso all'Aula Kessler del Dipartimento di sociologia. Ovviamente all'ultimo minuto mentre stavo arrivando in treno dopo ore di viaggio. L'aspetto tragicomico è che a invitarmi era stato un gruppo studentesco di centrosinistra, che voleva parlare della crisi in Libia. E proprio loro sono stati «incolpati» di non avere compilato correttamente le carte. Alla fine un funzionario dell'università che neppure si è fatto vedere, mi ha confermato al telefono, un'ora prima della conferenza, che era saltata. Nonostante i costernati ragazzi che mi avevano invitato fossero nati ben dopo il crollo del muro di Berlino mi sembrava di non essere più nel 2019 in un paese libero, ma di avere fatto un salto nel tempo tornando al buio e alle prevaricazioni degli anni settanta.

A sociologia non sono neppure potuto entrare perché giravano picchetti di balordi giunti anche da fuori. La Celere e la Digos schierate poco lontano non erano in grado di fare nulla di fronte al calabraghismo dell'università, che si era piegata ai nipotini di Curcio e compagni.

Nel delirante volantino che hanno fatto circolare ero tacciato come fascista con allusioni false e tendenziose alla strage di Bologna. Per non parlare delle bugie sulla collaborazione con la casa editrici Altaforte, che in ogni caso non costituirebbe un reato. Un altro grave indizio di fascismo è avere presentato un fumetto dedicato a Norma Cossetto, la martire istriana delle foibe, decorata alla memoria dal presidente Ciampi con la medaglia d'oro al valor civile. Il filo centrale della trama nera è scrivere sul Giornale articoli critici sulle ong. Alla fine del volantino hanno pubblicato la mia faccia doverosamente a testa in giù con questa frase: «Biloslavo non deve entrare in università». E così è stato.

Per sgombrare il campo da qualsiasi dubbio sul fascismo penso che sia morto e sepolto nel 1945 con Mussolini a piazzale Loreto. Nato nel 1961 guardo sempre avanti e mai indietro, punto e basta.

L'amico triestino, Maurizio Manzin, professore ordinario di filosofia del diritto nella vicina facoltà di giurisprudenza, mi ha offerto coraggiosa ospitalità nell'aula dove svolgeva la sua lezione. Si è parlato di giornalismo di guerra e libertà d'espressione, che sociologia non ha saputo garantire.

L'unico conforto di una giornata da anni di piombo è stata la mail arrivata dal Rettore dell'università di Trento mentre rientravo a casa in treno. Paolo Collini, che era all'estero, è mortificato da quanto accaduto e ha parlato di pignoleria dei funzionari. Senza peli sulla lingua ha ammesso che a sociologia ci sono degli studenti e pure personaggi estranei all'Ateneo, che vivono nella nostalgia di una stagione che non esiste più. Il Rettore ha ribadito che l'università rimane un luogo aperto e libero, anche se al sottoscritto questa libertà è stata negata. E mi ha invitato a tornare a Trento per la conferenza vietata dagli estremisti di sinistra. Accetto volentieri a patto che si tenga a sociologia nell'aula negata dall'Ateneo per timore dei violenti.

Di tutta questa storia rimane la profonda amarezza per un Dipartimento universitario, che dovrebbe essere tempio del sapere e della tolleranza, ma per quieto vivere o semplice pavidità si è piegato agli intolleranti. E soprattutto non è stato in grado di difendere fin dall'inizio, a spada tratta, la libertà di parola.

Commenti
Ritratto di MIKI59

MIKI59

Gio, 17/10/2019 - 17:19

Possibile che alle sogli del 2020 esistono ancora degli imbecilli di sinistra?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 17/10/2019 - 17:20

la verità fa male ai comunisti :-)

marinaio

Gio, 17/10/2019 - 17:24

E poi qualcuno dice che il comunismo non esiste più!!!

Korgek

Gio, 17/10/2019 - 17:24

Egregio Biloslavo la cosa peggiore sa qual è? Che questo pattume di individui che l'ha censurata un domani prenderanno il posto di Zingaretti, Franceschini, Orfini, Boldrini, ecc. Con il rischio che possano anche governare.

vince50

Gio, 17/10/2019 - 17:26

Il peggiore morbo si tramanda,non esiste terapia che possa sconfiggerlo.Non credo debbano fare altro per manifestare la loro dittatura indiscutibile.Per giustificare tutto questo non gli rimane altro che blaterare si ciò che non esiste più.Aggiungo per forza di cose che a fronte del loro comportamento,l'essere additato da fascista sarebbe un'onore.

Libertà75

Gio, 17/10/2019 - 17:27

il fascismo è morto nel 43, poi per 2 anni c'è stata l'esperienza repubblichina che ha ben pochi tratti comuni con il previgente fascismo... cmq in Italia c'è l'abitudine a piegarsi ai violenti, che prima fossero e neri nazisti e oggi i rossi comunisti non cambia, sempre servi dei violenti siamo

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 17/10/2019 - 17:28

I soliti siniSTRACCI che inseguono i fantasmi del passato per giustificare e proteggere se stessi e le loro azioni fasciste. A Dio piacendo,in Italia sono rimaste solo 2 regioni ancora governate da questi acefali.

dagoleo

Gio, 17/10/2019 - 17:28

tornaci e denuncia quelle mxxxe che ti hanno impedito di entrare. di fronte al reato la magistratura dovrà procedere. o cercherà d'insabbiare?

Lugar

Gio, 17/10/2019 - 17:31

La libertà va salvaguardata a ogni costo.

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Gio, 17/10/2019 - 17:33

Non sottovalutiamo questi atti ! Costoro sono anche gli amici dei Palestinesi e delle primavere arabe e dei curdi solo contro gli USA. Adesso che c'è Erdogan stanno buoni. Ma saranno la culla dell'islamismo estremista di casa nostra. Vedrete !

Giorgio5819

Gio, 17/10/2019 - 17:37

Brutta gente i comunisti....

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Gio, 17/10/2019 - 17:42

Parlano di fascismo di destra,loro cosa sarebbero comportandosi in questo modo? Questi facinorosi di nuova generazione forse non hanno vissuto negli anni di piombo,al tempo delle brigate rosse;non hanno visto cadere il muro di Berlino e la caduta di tutto il comunismo in tutto il mondo a partire dagli anni '80;eppure si atteggiano come se avessero vissuto quei periodi bui per tutti i popoli dove il terrorismo comunista trainava i popoli ad atteggiamenti di paura e sottomissione.

maurizio50

Gio, 17/10/2019 - 17:47

Gli abituali farabutti di estrema sinistra, però cresciuti e vezzeggiati dai Catto Comunisti del P.D. e gruppuscoli associati!!!

Ritratto di pao58

pao58

Gio, 17/10/2019 - 17:49

Per quel che può valere, Lei ha tutta la mia solidarietà... Quel che indispone però, aldilà della provocazione fatta nei confronti della libertà di pensiero fatta da chi si definisce "demokratiko" e vuol dettare le regole del gioco, è che l'università (cioè lo STATO...!) continui a piegarsi e prostrarsi senza ritegno ma con grande vigliaccheria nei confronti di queste carogne. Ai liberi, gli onesti, gli intellettuali non allineati non resta che abbassare il capo ed accettare la prevaricazione come un doloroso atto di riconoscimento nei loro confronti: se il fascismo fosse redivivo davvero (cosa che non auspico...) sarebbe un grosso problema ma almeno ci libererebbe dai parassiti.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Gio, 17/10/2019 - 17:49

Ricordo ai facinorosi di sinistra di questo Ateneo che gli studi di sociologia dovrebbero formarli a socializzare di più fra popoli,idee e culture diverse piuttosto che a ghettizzare e condannare chi la pensa diversamente:l'essere diverso non deve essere vissuto come un qualcosa di alienante;l'essere diversi porta a confrontarci e a migliorarci. Evidentemente questi balordi pensano che il comunismo,dopo la caduta della monarchia,sia in pericolo.Il comunismo,francamente,permea in tutte le istituzioni;scardinare questo pensiero è cosa assai difficile, soprattutto se i maestri o i professoroni di tale fattezze inculcano ai giovani idee che li porteranno ad atteggiamenti estremisti...

antonmessina

Gio, 17/10/2019 - 17:50

j futuri italiani L GOVERNO

paco51

Gio, 17/10/2019 - 17:51

torneranno? sarà da vedere!

rudyger

Gio, 17/10/2019 - 17:52

Cesare Battisti, Fabio Filzi e tutti gli altri redenti si rivolteranno nella tomba pensando a Trento in mano ai comunisti !

fenix1655

Gio, 17/10/2019 - 17:55

Ma l'Università a chi appartiene? Da chi è mantenuta? Chi comanda? I magistrati leggeranno i giornali o faranno in modo di non sapere, non vedere e non sentire? E se la cosa fosse successa a parti invertite si sarebbero comportati così i solerti burocrati universitari? Possibile che nel 2019 dobbiamo ancora soccombere a queste prepotenze a sfondo politico (di sinistra o di destra non fa differenza) senza reagire o strizzando l'occhio a chi ci fa più comodo? Di democrazia ci riempiamo tutti la bocca e poi non siamo nemmeno capaci di esercitarla!!! Usiamo il daspo anche in questi casi a questi inutili personaggi, anche se sono studenti. Impareranno a loro spese a rispettare il prossimo!!!

Ritratto di lurabo

lurabo

Gio, 17/10/2019 - 17:58

MIKI59 esistono, esistono e sono pure tantissimi ahinoi!!!

Catrame

Gio, 17/10/2019 - 18:01

Chi ha una certa età ha già visto queste cose e sa benissimo a cosa portano. Chi va in università non per studiare ma per fare politica andrebbe preso a calci in cxxo e mandato a lavorare.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Gio, 17/10/2019 - 18:03

I fascio-comunisti la peggior specie negazionista. La futura classe dirigente getta le fondamenta per sostituire gli obsoleti alleatasi coi cinque stalle per non perdere il potere (se mai l'avessero perduto)...

frabelli1

Gio, 17/10/2019 - 18:09

A quando il sei politico? Poi avremo nuovamente laureati indecenti, incapaci ed incompetenti?

maxxena

Gio, 17/10/2019 - 18:10

L' Impedire al prossimo di esprimere la propria opinione è da sempre stato stigmatizzato come comportamento "Fascista", ma ultimamente noto una grande violenza nel linguaggio della sinistra in dura antitesi con i principi che vengono "gridati" nelle piazze. Qualcuno spieghi a questi ragazzi la differenza tra democrazia e pensiero unico (a qualsiasi colore si ispiri) perchè non diventino loro i "fascisti" di domani.

bruco52

Gio, 17/10/2019 - 18:12

e poi parlano dei fantasmi del fascismo che ritornerebbe, mentre il comunismo non è mai morto....i soliti compagni che sbagliano, ma sempre funzionali al disegno per instaurare la "democrazia sovietica"....

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Gio, 17/10/2019 - 18:14

Torna "il clima degli anni di piombo"? Allora è qualcosa di altamente positivo e vivificante! Significa che la Legge Suprema ha raggiunto un buon grado di degenerazione attraverso il quale sperare nelle adeguate sollecitazioni degl'irrefrenabili impulsi primordiali. Alla fine i combattenti rossi hanno esercitato una sana dissacrazione nei confronti di quel moderatume che sta a fondamento dell'egemonia rassicurante dell'attuale società malata e in declino. I francesi direbbero che i nobili combattenti rossi, che non cadranno mai nell'ipocrito atteggiamento del vittimismo come al contrario fanno i deboli fasci neri, hanno stupendamente messo in pratica quello che viene definito "épater le bourgeois"...

RolfSteiner

Gio, 17/10/2019 - 18:16

La solita feccia comunista. Dagli anni '40 del XIX Secolo sempre la solita feccia universale.

anna.53

Gio, 17/10/2019 - 18:18

Coraggioso Biloslavo, tutta la mia solidarietà. Ci faccia sapere come essere più concreti nella lotta contro i falsi, i violenti e i corruttori delle coscienze.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Gio, 17/10/2019 - 18:21

@dagoleo-Gio, 17/10/2019 - 17:28. Che domande, ma la seconda no!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 17/10/2019 - 18:21

Hanno un odio in corpo che se dovessero arrestarne uno per razzismo, questi dovrebbero essere solo fucilati.

frapito

Gio, 17/10/2019 - 18:24

La Democrazia è sotto attacco. Qualunque regime autoritario o dittatoriale inizia sempre con LA CENSURA del dissenso.

flip

Gio, 17/10/2019 - 18:26

MA NON SONO "DEMOCRTICI"??? o sono denocre.tini?

Ritratto di EXAKK76

EXAKK76

Gio, 17/10/2019 - 18:30

Basterebbero 4 calci in bocca ed il gioco è fatto !!!!!! Stesso trattamento ai magistrati che li proteggono ovviamente.

rosalba cioli

Gio, 17/10/2019 - 18:38

...... e la storia si ripete, al Papa Benedetto XVI è stata vietata la Lectio Magistris ed ora a Biloslavo una conferenza sulla Libia. La libertà di parola deve essere garantita solo ed esclusivamente ad un branco di facinorosi rossi! Ora io mi chiedo, il rettore fa parte di questo branco? Se si il MIUR dovrebbe prendere debiti provvedimenti e allontanalo dal suo "Podio"!

claudioarmc

Gio, 17/10/2019 - 18:38

L'ineffabile ministro Fioramonti non ha nulla da dire? Forse sta mangiando una merendina?

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Gio, 17/10/2019 - 18:42

Qualcuno dice che il fascismo è morto , ha perfettamente ragione , però per dirla tutta i fascisti fortunatamente pochi ma ce ne sono arcora in circolazione.

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Gio, 17/10/2019 - 18:42

Sono i nipotini "moderni" di Curcio. Sono giovani/studenti (magari neppure iscritti all'Università) che sballati dall'alcol e spesso drogati, eseguono gli ordini irradiati dalle segreterie dei partiti di sinistra, con il beneplacito di molti rettori e docenti. Sono i fascistoni rossi, una "razza" prolifica che si moltiplica attraverso il lavaggio del cervello e la diffusione dei centri sociali.

nomen-omen

Gio, 17/10/2019 - 18:43

Che tristezza vedere 4 facinorosi accecati da un'ideologia che negano il diritto di parola dentro un'università. Non sono neanche degni di allacciare le scarpe di Biloslavo, uno dei pochi veri corrispondenti di guerra in circolazione.

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 17/10/2019 - 18:49

EXAKK76 16:30 : Concordo !

giosafat

Gio, 17/10/2019 - 19:09

Via i fascisti dall'università....per forza, è talmente piena di coxxioni che non ci può entrare nessun altro.

Ritratto di Walhall

Walhall

Gio, 17/10/2019 - 19:14

Gentilissimo Biloslavo, mi dispiace per quanto le è ingiustamente accaduto. Putroppo di lobotomizzati ve ne sono a orde in Italia, come pure da noi in Germania. L'anno scorso, a giugno, si è tenuto il Festival dell'economia di Trento dove vi ha partecipato come ospite d'onore il Sig. George Soros (visita pagata con i soldi dei trentini), e, da quanto mi è stato riferito, presenza patrocinata dal Presidente dell'Università di Trento. Immagino che senz'altro ha compreso dove voglio arrivare. Questo è l'effetto Doppler della malsana pedagogia di alcuni potenti, fondata sul mercemonio del pensiero dei deboli. Lei è una pietra d'angolo per Il Giornale, la leggo da anni sempre con compartecipazione. Ringraziandola per il suo servizio, la prego di non demordere mai dai suoi impegni professionali nonostante l'intimidazione degli sciacalli, affinché la verità arrivi agli italiani, come fece il grande Montanelli che stoicamente mai si inchinò alla menzogna. Un cordiale saluto.

mozzafiato

Gio, 17/10/2019 - 19:15

Visto gente?Delle solite zecche rosse abitudinarie,il solo MARINO BIROCCO ha grugnito sino ad ora. Ma lui non conta causa insufficienza della circonferenza cranica (notare la foto). Gli atri TUTTI ZITTI ! Questi sono i metodi in uso dai tempi dei partigiani rossi che solevano stuprare ed ammazzare le bambine che - dicevano loro - la pensavano diversamente. Stalin docet kompagni ! Il comunismo è finito ! Chiedere a Giampaolo Pansa che non pote' presentare un suo libro sulle prodezze dei citati criminali partigiani ! DA ALLORA E' STATO EMARGINATO IN QUANTO DEFINITO TRADITORE ... SEMPLICEMENTE PER AVERE OSATO DIRE LA VERITA'! Beh ragazzi, come si vede IL LUPO PERDE IL PELO MA NON IL VIZIO

Ritratto di elkld

elkld

Gio, 17/10/2019 - 19:16

BEN FATTO! BRAVI!

mozzafiato

Gio, 17/10/2019 - 19:28

No ma prendendola a ridere,questi autentici escrementi della societa', SONO I MEDESIMI UMANOIDI CHE LANCIANO BOMBE MOLOTOV CONTRO LA POLIZIA MENTRE SONO INTENTI ALLA DEVASTAZIONE DELLA CITTA' DI TURNO ! SONO I MEDESIMI CHE DISQUISISCONO CONTRO LA CENSURA FASSISTA E LO SPIRITO VIOLENTO E MANGANELLATORE DELLE CAMICIE NERE; SONO GLI STESSI SVERGOGNATI TRA I QUALI I SOLITI IGNOTI DELLE SOLITE COMMISSIONI DI CONCORSO, ADDETTI A RECLUTANO DOPO ATTENTA SELEZIONE I MAGISTRATI DA ALLOCARE NELLE SEDI STRATEGICHE A DIFESA DEGLI INTERESSI DEL PCI. Quanto sopra abbondantemente noto al mondo civile ed alle persone perbene

Ritratto di cokieIII

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 17/10/2019 - 19:47

DAI PAESI AFRO-ASIATICI, APRONO LE PORTE A DELINQUENTI, ASSASSINI E GENTE CHE VUOLE INVADERCI, MENTRE NEL PROFONDO NORD OVEST ITALIANO,GLI STUDENTI STANNO INSORGENDO COME 40 ANNO FA, CON LE BRIGATE ROSSE!!!TUTTI I TORTI NON LI DO A QUESTI STUDENTI, PERCHE IL NORD ITALIA È INVASO DA TERRONI E TUTTE LE PIÙ ALTE CARICHE DELLO STATO SONO OCCUPATE DA LORO, COME LO SONO AL GOVERNO!!! È ORA, CHE I MERIDIONALI IMPARINO CHE IL TROPPO VOLERE FINISCE CON IL SANGUE COME È SUCCESSSO NEGLI ANNI DI PIOMBO, """MA PURTOPPO AL GOVERNO, A Roma SONO ENTRATE LE MAFIE , ED È STRANO, CHE QUESTE MAFIE, SONO TUTTE STATE CREATE NEL MERIDIONE O NELLE ISOLE ED I PARLAMENTARI, I DEMOCRISTIANI HABBINO MOLTE AMICIZIE E DIVIDINO IL BOTTINO CON I MAFIOSI"""!!!

Lorenzi

Gio, 17/10/2019 - 19:48

Voglio proprio vedere quali giornalisti SINISTRORSI daranno il loro sostegno al GRANDE Biloslavo e non sarebbe male se prendesse posizione anche il famoso Ordine dei Giornalisti, pronto, sempre, a schierarsi contro chi non segue, per casi ben meno gravi, la loro l'ortodossia.

PassatorCorteseFVG

Gio, 17/10/2019 - 19:49

biloslavo uno stimato e serio giornalista censurato dai nuovi fascisti rossi, i vecchi compagni si vergognano di costoro, che nulla hanno di democratico, scusate i veri compagni non ci sono piu, io li ho conosciuti e non si comportavano cosi,erano operai ,artigiani,contadini,commercianti,etc.lavoravano tutto il giorno ed alla sera erano cosi stanchi da non fare certe cxxxxxe come costoro figli di papa,pasolini non vi ha insegnato niente? comunque credo bisogna ringraziare certi sinistri che dando del fascista a chi fascista non e, hanno generato il tutto

teopa

Gio, 17/10/2019 - 19:52

bastardi comunisti

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 17/10/2019 - 20:05

MARINO.SCIROCCATO, invece i comunisti sono tanti, ben vivi e pasciuti, e non subiscono mai la galera, anzi, vengono pure promossi e riveriti: vedasi, ad esempio, un certo gemisto moranino.... :-)

Santippe

Gio, 17/10/2019 - 20:06

Sono così vigliacchi, tremebondi e calabraghe che non riescono a capire che, per principio, non bisogna MAI darla vinta alla violenza. Ma questi signori cosa insegnano ai loro studenti? E noi dovremmo pagare fior di tasse per mantenere una scuola che brilla per viltà degli uni e violenza e intolleranza degli altri? E la lugubre e triste storia delle Brigate Rosse non ha insegnato nulla a queste teste di cetriolo?

ziobeppe1951

Gio, 17/10/2019 - 20:07

marino bifolco...eccone uno di fascista

steacanessa

Gio, 17/10/2019 - 20:14

Il comunismo è come l’AIDS, sempre pronto a manifestarsi specialmente dove albergano le menti deboli.

ocaaaa

Gio, 17/10/2019 - 20:22

Stai zitto fascista. Scrivi solo articoli di mxxxa e odio come il tuo padrone Sallusti che di mxxxa e' sempre stato.

mozzafiato

Gio, 17/10/2019 - 20:27

ELKID forse tu credi che scrivendo quelle infantili scemenze tu possa fare incaxxare qualcuno qui ?Io invece credo che nella fattispecie,gli unici che dovrebbero uscire di testa, sono quei poveri disgraziati dei tuoi genitori, ora definitivamente consapevoli di aver messo al mondo una pallotta di sostanza organica giallastra maleodorante, invece di un essere umano !

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Gio, 17/10/2019 - 20:30

Per gli appassionati di fantascienza che hanno letto Pournelle, ricordo la "Legione di Falkenberg" ed il suo "utilizzo" allo stadio...

lisanna

Gio, 17/10/2019 - 20:44

Niente di nuovo caro Biloslavo, questi sono da xsempre impuniti e mai un rettore che abbia il coraggio di dire che FASCISTI SONO LORO. Questi nullafacenti quando saranno stati in m ezzo mondo a documentare le guerre sotto le bombe e magari fatti prigionieri o feriti, allora potranno allacciarti gli scarponi. se mi sentissi buona, direi loro "perdonateli perche' non sanno quello che fanno"

mozzafiato

Gio, 17/10/2019 - 21:01

Si ripropone uno dei piu' famosi comandamenti osservati dai nostri tragicomici bolscevichi : CHI NON É KOMUNISTA E' FASCISTA ... PARDON: FASSISTA !

Ritratto di michageo

michageo

Gio, 17/10/2019 - 21:03

a Trento ha "studiato" uno dei padri "sfondatori" delle famigerate Brigate Rosse,tale Curcio Renato e compagni di crimine, deduco che lì ci sia ancora gente che non ha imparato nulla e che andrebbe sbattuta fuori....a cominciare da certa docenza indecente...

rodolfoc

Gio, 17/10/2019 - 21:05

Ehi, scimunito con la faccia gialla, lo sanno tutti che stai usurpando il nome del fu (per fortuna) elkid, dato che il tuo nome è elkld con la L. Come il tuo quasi omonimo scomparso nel guano, tu provochi affermando concetti talmente stupidi che è evidente che li emetti solo per provocare. Un vero decerebrato del peggior sinistrume.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Gio, 17/10/2019 - 21:08

Essere comunisti è quasi d'obbligo fino all'età di 9/10 anni. Di poi è roba per handicappati mentali divenendo col tempo sempre più grave reato.

rodolfoc

Gio, 17/10/2019 - 21:10

Ehi, scimunito con la faccia gialla, lo sanno tutti che stai usurpando il nome del fu (per fortuna) elkid, dato che il tuo nome è elkld con la L. Come il tuo quasi omonimo scomparso nel guano, tu provochi affermando concetti talmente stupidi che è evidente che li emetti solo per provocare. Un vero decerebrato del peggior sinistrume!!

Anticomunista75

Gio, 17/10/2019 - 21:14

bisogna iniziar a prendere in mano i i bastoni per eliminare questi escrementi rossi.

giovanni951

Gio, 17/10/2019 - 21:21

l’imbecillitá di questi giovanotti é senza limiti e disarmante. Alla suddetta imbecillità si aggiunge un’ignoranza spaventosa.

jekill

Gio, 17/10/2019 - 21:34

Mxxxe Komuniste, tutti sarete schedati ed inviati ai campi di lavoro, aspettate le prossime elezioni

jekill

Gio, 17/10/2019 - 21:35

BRIGATISTI BASTARDI

jekill

Gio, 17/10/2019 - 21:36

NON TORNERANNO LE BRIGATE ROSSE MA LE BRIGATE NERE E SARA' OLIO DI RICIO E MANGANELLO PER I GIOVANI CxxxxxxI GRETINI

vince50

Gio, 17/10/2019 - 21:45

Chissà perchè hanno cosi tanta paura di un Fascismo inesistente.Devono essere talmente sporchi dentro e fuori che tremano solo a pensarci.

oracolodidelfo

Gio, 17/10/2019 - 21:46

Gli antifascisti di oggi sono i fascisti di domani....o sono già in azione da...ieri?

Divoll

Gio, 17/10/2019 - 21:58

Antifascisti fascisti.

Ritratto di Spiderman59

Spiderman59

Gio, 17/10/2019 - 22:19

Solo in Italia respirano ancora le zecche rosse, stessa famiglia degli scarafaggi volanti, insetti repellenti che si dovrebbero schiacciare tramite suole delle scarpe onde evitare nocivo contatto epidermico, talmente son sporchi e sconci, solidarietà al coraggio di Biloslavo

Ritratto di saggezza

saggezza

Gio, 17/10/2019 - 22:24

cosa aspettarsi da chi ha infoibato degli innocenti e ruba i bambini alle famiglie?

dare 54

Gio, 17/10/2019 - 23:39

Beh, dai! Non entrano perché non c'è più posto. è pieno di neo "democratici"!

mozzafiato

Ven, 18/10/2019 - 00:37

Io ci penserei due volte prima di accomunare questa massa di poveri diavoli accannati fino al midollo ai fascisti prima maniera:la storia VERA ci insegna che quei fascisti violenti e manganellatori, si erano semplicemente organizzati per difendere fabbriche e posti di lavoro dalla sciagurata pletora di rivoluzionari bolscevichi che avevano DI FATTO iniziato la rivoluzione proletaria sovietica ANCHE IN ITALIA ! Questi pezzenti, invece, delinquono contando sulla immunità giudiziaria e la completa assenza delle auspicabili esemplari ed educative azioni punitive che meriterebbero

Italo00

Ven, 18/10/2019 - 06:51

Ma di che ci stupiamo? Ma sapete che proselitismo viene fatto in tutte le scuole di ordine e grado italiane a favore della sinistra tutta? Lo sapete che con i nostri soldi, si invitano falsi predicatori di pace a fare sermoni ai nostri figli,in età più vulnerabile,su quanto siano giusti gli ideali sinistri, anche i più beceri,e quanto sia sbagliata qualunque idea "non di sinistra"? E la spuntano sempre ed immancabilmente

salmodiante

Ven, 18/10/2019 - 08:19

La tolleranza è dello Stato, che negli anni di piombo girava la testa per "motivi di ordine pubblico" su suggerimento della DC, penso che sia ancora in vigore il motto sessantottino "dieci manifestanti si caricano, 100 si contengono, 1000 si scortano". I violenti vanno identificati e condannati, negli USA arrestano persino gli attori che manifestano, in Francia usano taser e in Spagna le pallottole di gomma.

Ritratto di nando49

nando49

Ven, 18/10/2019 - 09:43

Quando il "Giornale" titolava "Dittatura culturale della sinistra" centrava il problema che nasce e si radicalizza nelle università. Da qui molti intellettuali ma anche magistrati "operano" di conseguenza.

Clamer

Ven, 18/10/2019 - 10:03

I fascisti esistono sempre: oggi sono rossi.

nopolcorrect

Ven, 18/10/2019 - 10:16

Soliti comportamenti violenti della solita teppaglia comunista.

Algenor

Ven, 18/10/2019 - 10:26

Le universitá dovrebbero essere a numero chiuso con duri esami di accesso a risposta multipla ed espulsione senza possibilità di ricorso per chi non supera gli esami prescritti annulamente: in questo modo vi entrerebbero e rimarrebbero solo i migliori che vogliono studiare e che sarebbero troppo impegnati a superare gli esami per militare politicamente.

Ritratto di navajo

navajo

Ven, 18/10/2019 - 10:35

Fenix 1655 se fossero stati quelli di destra ad impedire l'ingresso a qualcuno si immagini il cancan, i proclami, i cortei violenti dei centri asociali e le invettive dei soliti bravi komunisti. Purtroppo è storia vecchia che si ripete da 50 anni

Giorgio Colomba

Ven, 18/10/2019 - 10:47

I nipotini di Curcio confermano che il regime è vivo e lotta contro di noi.

Ritratto di Galahad12

Galahad12

Ven, 18/10/2019 - 11:10

Ah, quindi il governo e le leggi attuali tollerano gli squadristi nostalgici del komunismo...

Ritratto di saggezza

saggezza

Ven, 18/10/2019 - 12:35

Andiamo alla radice. Senza il 6 politico regalato negli anni 70, gli asini non sarebbero stati capaci di laurearsi e non avrebbero occupato importanti istituzioni che dettano legge e che producono di conseguenza questi asini che fanno solo casino ma non hanno voglia di sgobbare.

PerQuelCheServe

Ven, 18/10/2019 - 12:44

Non ho ancora avuto tempo di leggere le altre testate online, ma tirando ad indovinare immagino che su CorSera, Repubblica e la Stampa non ci sia traccia di questa notizia... Ce ne sarà - forse e con tono trionfante - sul Manifesto e altre pubblicazioni sinistre.

Ritratto di Flex

Flex

Ven, 18/10/2019 - 13:22

Forse sarebbe meglio bloccare i "Sinistri" nelle Università.

flip

Ven, 18/10/2019 - 18:23

PerQuelcheaserve. per divertiti di più, tutte le mattine,fai una visita ai "titoli di tutti iprincipali quodidiani.