Bimba di un anno ingerisce hashish e finisce in terapia intensiva

La piccina è stata portata di gran carriera all'ospedale di Messina, dove si trova tutt'ora in terapia intensiva. I genitori sono stati denunciati dai carabinieri

Una bimba di appena un anno è finita in terapia intensiva all'ospedale di Messina, dopo aver ingerito dell'hashish trovata da qualche parte in casa e scambiandola verosimilmente per della cioccolata (vista la colorazione molto simile). E' accaduto a Floridia (Siracusa).

Secondo la ricostruzione dei fatti sin qui effettuata dagli inquirenti sono stati i genitori stessi della bimba a chiamare i soccorritori, dopo aver visto la figlioletta manifestare i primi inequivocabili segnali di malessere. Gli operatori dopo aver compreso la gravità della situazione hanno deciso di trasportare la piccina dall'ospedale di Siracusa a quello di Messina, avvalendosi di un elicottero. La bambina è giunta nel capoluogo sullo Stretto in stato di semi incoscienza ed è stata ricoverata in terapia intensiva, ma secondo i medici non sarebbe in pericolo di vita.

I genitori invece sono stati denunciati a piede libero dai carabinieri, i quali hanno già provveduto a sottoporli ad un primo interrogatorio per cercare di capire principalmente cosa ci facesse in casa la sostanza stupefacente, per di più incustodita nonostante la presenza di una bimba di appena un anno.

La vicenda ricorda molto da vicino un'altro episodio, avvenuto sempre in Sicilia pochi mesi fa, dove un'altra piccolina era finita all'ospedale di Palermo per aver anche lei ingerito dell'hashish lasciata incustodita in casa dai genitori.