Bologna, agente di polizia si spara in bocca al pronto soccorso

Era stato classificato come codice bianco e in attesa del secondo controllo si è sparato dentro la bocca

Era arrivato al pronto soccorso dell'ospedale Sant'Orsola di Bologna, l' uomo di 44 anni agente di polizia penitenziaria che si è sparato in bocca mentre era in attesa di una visita.

L'uomo, di origini napoletane, è adesso ricoverato in rianimazione in gravissime condizioni. Si tratta di una guardia penitenziaria del carcere minorile di Pratello e si era recato in ospedale intorno alle 8:30 per una piccola lesione al labbro: per questo motivo era stato classificato come codice bianco.

Dopo un primo controllo, infatti, l'uomo si era accomodato in una piccola sala di attesa e propro li ha tirato fuori la pistola di ordinanza e si è sparato dentro la bocca. Trovato in un lago di sangue è stato immediatamente intubato in attesa della tac.

Commenti
Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Sab, 03/12/2016 - 17:41

Cosa non si farebbe pur di passare a codice rosso...

chebarba

Dom, 04/12/2016 - 12:46

poveretto, è un lavoro durissimo