Bologna, agente di polizia si spara in bocca al pronto soccorso

Era stato classificato come codice bianco e in attesa del secondo controllo si è sparato dentro la bocca

Bologna, agente di polizia si spara in bocca al pronto soccorso

Era arrivato al pronto soccorso dell'ospedale Sant'Orsola di Bologna, l' uomo di 44 anni agente di polizia penitenziaria che si è sparato in bocca mentre era in attesa di una visita.

L'uomo, di origini napoletane, è adesso ricoverato in rianimazione in gravissime condizioni. Si tratta di una guardia penitenziaria del carcere minorile di Pratello e si era recato in ospedale intorno alle 8:30 per una piccola lesione al labbro: per questo motivo era stato classificato come codice bianco.

Dopo un primo controllo, infatti, l'uomo si era accomodato in una piccola sala di attesa e propro li ha tirato fuori la pistola di ordinanza e si è sparato dentro la bocca. Trovato in un lago di sangue è stato immediatamente intubato in attesa della tac.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti