Bologna, gli eroi a 4 zampe lasciati al freddo nel canile

La denuncia del sindacato al questore: "Sarebbe criminale lasciare lì i nostri colleghi a quattro zampe". E scatta la raccolta fondi

Le temperature scendono sempre più velocemente e si va incontro al freddo invernale, che in queste settimane inizia a farsi sentire su tutta la Penisola. E loro sono costretti a scaldarsi a vicenda e soffrire i disagi di un canile "gelido e scivoloso". Sono gli agenti a quattro zampe, che hanno scavato tra le macerie e sotto la neve e che ogni giorno individuano ogni tipo di droga nei parchi e negli aeroporti.

A denunciare le condizioni in cui vivono i 9 cani in servizio nella caserma Prudentino di Bologna è stato il segretario del Siulp, che ha definito "imperdonabili" i disagi che gli animali sono costretti a subire. Vivono, infatti, in una struttura alla periferia a Nord della città. "Sarebbe criminale lasciare lì i nostri colleghi a quattro zampe, che stanno manifestando i primi sintomi di malessere", ha detto il segretario.

In una lettera di denuncia indirizzata al questore di Bologna, il sindacato ha descritto le condizioni in cui si trovano i cani poliziotto: "Con le basse temperature e l'umidità i box dei cani ci mettono ore e ore ad asciugarsi, poiché sprovvisti di riscaldameno, di un apposito impianto antigelo e persino di acqua calda". Ma il problema non è legato solamente al freddo e al bagnato. Il Siulp, infatti, evidenzia anche le pessime condizioni dell'area verde, situata di fronte alla struttura, che si è trasformata in "una palude di fango non praticabile".

"Una situazione che segnaliamo già da diversi anni", ha raccontato il segretario del sindacato a Libero - In parte è anche colpa della burocrazia. Il canile che dovrebbe essere ristrutturato ha già un preventivo di 135mila euro approvato, che prevede la costruzione di casette mobili, un ambulatorio, una sala adibita al lavaggio degli animali e un'altra attrezzata per la preparazione delle loro pappe. Ma i tempi si stanno allungando sempre di più. E chissà quando cominceranno i lavori, non c'è ancora stata nemmeno la gara d'appalto".

Nel frattempo è stata organizzata una raccolta fondi, per sostenere i cani poliziotto, rimasti al freddo, nel canile umido e bagnato e circondato da pozze fangose. Sette Labrador antiesplosivo e tre Pastori tedeschi antidroga lasciati in condinzioni pietose, che avrebbero bisogno di una struttura più attrezzata e adeguata, che garantisca "la salute di questi animali che tanto fanno per la sicurezza del Paese".

Commenti

paco51

Mer, 20/11/2019 - 08:44

no comment! non sono buonista, porti aperti, accogliente , ma tutto il resto…..

fabioerre64

Mer, 20/11/2019 - 09:22

Se c'é una raccolta fondi si può avere il codice IBAN? Grazie

Tip74Tap

Mer, 20/11/2019 - 10:08

Dirottare i fondi dati a quelle inutili associazioni Lgbt+ e altre amenità di sinistra per usarle per cose più utili please. I soldi lo Stato li ha ma li spende MALE, MALE, MALISSIMO!

Ritratto di Willer09

Willer09

Mer, 20/11/2019 - 10:43

pensavo che stessero sempre con il "collega " umano

antonmessina

Mer, 20/11/2019 - 11:03

potevate almeno mettere un iban

giuliana

Mer, 20/11/2019 - 11:06

invece di aprire moschee fuorilegge e comunque abusive per allevare serpi, un paese civile dovrebbe preoccuparsi del benessere degli animali abbandonati e indifesi. In tutta Italia esistono canili che gridano vendetta.

Jon

Mer, 20/11/2019 - 11:27

Bologna la GRASSA, solo per le Coop ed i compagni di merende..Per il resto " VITA DA CANI"...

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Mer, 20/11/2019 - 12:19

Come mai non sono in compagnia del militare che li dovrebbe addestrare e accudire? sono importanti...

Ritratto di navigatore

navigatore

Mer, 20/11/2019 - 13:21

chiedere al ministro degli Interni, questo paragrafo lo riguarda al pari del personale delle forze di sicurezza, forse i cani non hanno la tessera del PD ??

duca di sciabbica

Mer, 20/11/2019 - 15:02

e gli va ancora di lusso. Fino a non molti anni fa il loro destino da vecchi sarebbe stato la vivisezione.

adal46

Mer, 20/11/2019 - 16:09

Ma di che stiamo parlando? E' una vergogna di uno stato al macero, non è possibile.

steacanessa

Mer, 20/11/2019 - 16:20

Se lo dice il siulp ho motivo di dubitare.

giovanni951

Mer, 20/11/2019 - 18:45

come spesso accade i soldi ci sono ma la burocrazia - o il menefreghismo di alcuni - tiene tutto fermo. Poveri cani....

duca di sciabbica

Sab, 23/11/2019 - 18:25

Bisognerebbe convincere gli Einstein del ministero dell'interno che far deperire un simile capitale in mezzo al fango è antieconomico, e sostituirli con nuove leve costerebbe molto di più in denaro e in tempo per addestrarli. Facciamone una questione di risparmio che forse li salviamo.