Boom di furti in casa: ​le città più pericolose

La maggior parte dei colpi messi a segno dagli immigrati

Sono 689 al giorno: 29 ogni ora, uno ogni due minuti. È questo il bilancio allarmante del numero di furti in abitazione commessi nell’ultimo anno. Secondo l'undicesimo numero del Diario della transizione del Censis, negli ultimi dieci anni i furti in casa sono più che raddoppiati. Solo nell’ultimo anno l’incremento è stato del 5,9%. "Si tratta - evidenzia il Censis - di un aumento molto più accentuato rispetto all’andamento del numero totale dei reati e dei furti nel complesso, e in controtendenza rispetto all’andamento dei furti di autoveicoli e degli omicidi".

La zona d’Italia più colpita è il Nord-Ovest. Qui, nell’ultimo anno, i furti in abitazione sono stati 92.100 aumentando del 151% nel decennio. Oltre il 20% dei furti denunciati è avvenuto in tre province: Milano (19.214 reati), Torino (16.207) e Roma (15.779). Considerando il numero di reati rispetto alla popolazione residente, in cima alla graduatoria delle province italiane più bersagliate si trovano Asti (9,2 furti in abitazione ogni mille abitanti), Pavia (7,1 ogni mille), Torino (7,1 ogni mille) e Ravenna (7,0 ogni mille). E le province in cui i furti in casa sono aumentati di più nell’ultimo decennio sono Forlì-Cesena (al primo posto, +312,9%), Mantova (+251,3%), Udine (+250,0%), Terni (+243,7%) e Bergamo (+234,3%). Tra le grandi città, gli aumenti maggiori si registrano a Milano (+229,2% nel periodo 2004-2013), Firenze (+177,3%), Torino (+172,6%), Padova (+143,3%), Palermo (+128,4%), Venezia (+120,9%), Roma (+120,6%), Bologna (+104,5%) e Verona (+103,4%). Nel 2013 sono state denunciate a piede libero per furti in abitazione 15.263 persone (+139,6% rispetto al 2004), di cui 1.366 minori (il 9% del totale). E sono state arrestate 6.628 persone, di cui 486 minori (il 7,3% del totale).

I detenuti per furto in abitazione e furto con strappo sono 3.530 nel 2014, con una crescita del 131,9% rispetto al 2007. "I ladri scelgono sempre di più le abitazioni private perché oggi negozi, banche, uffici postali e strade commerciali sono maggiormente dotati di sistemi di sicurezza, come le telecamere, in grado di scoraggiare chi vuole commettere il reato o di individuarne il responsabile - spiega il Censis - e anche perché si è certi di trovare nelle case un bottino da portare via, soprattutto in una stagione di crisi e di forte incertezza riguardo al futuro, in cui gli italiani hanno ridotto i consumi e hanno preferito tenere i propri risparmi sotto il materasso".

I dati testimoniano una presenza consistente di stranieri sulla scena del crimine. Nell’ultimo anno tra i denunciati a piede libero gli stranieri sono il 54,2% (8.627 persone), tra gli arrestati il 62% (4.112: +31,4% solo nell’ultimo anno), tra i detenuti il 42,3% (1.493). Si svaligia sempre e comunque: di notte e di giorno, da soli o organizzati in bande, spesso sfidando gli ignari inquilini mentre si trovano in casa. Parallelamente all’aumento dei furti, infatti, a disturbare i sonni tranquilli degli italiani è la crescita di un altro reato ancora più allarmante: le rapine in abitazione, con violenza o minaccia ai proprietari. Nel 2013 sono state 3.619, con una crescita vertiginosa nel decennio (+195,4%) e un incremento del 3,7% solo nell’ultimo anno. A differenza dei furti in abitazione, le rapine sono commesse principalmente al Sud (1.380 nel 2013, pari al 38,1% del totale). Nella graduatoria provinciale in base all’incidenza di questo reato rispetto alla popolazione residente, al primo posto si trova Trapani (14,4 rapine in abitazione ogni 100mila abitanti), seguita da Asti (14,1 ogni 100.000) e Palermo (13,8 ogni 100.000).

"L'aumento dei reati che turbano la quiete domestica - fanno notare dal Censis - porta a un aumento delle preoccupazioni della gente comune". Le famiglie che percepiscono il rischio di criminalità nella zona in cui vivono sono passate dal 27,1% del totale nel 2010 al 30% nel 2014. In effetti, siamo al sesto posto in Europa per numero di furti e rapine in abitazione: 4 ogni mille abitanti rispetto alla media europea di 2,9 (i dati di comparazione internazionale sono riferiti all’anno 2012). Più insicuri dell’Italia sono solo Grecia (7,9 reati ogni mille abitanti), Danimarca (7,8), Belgio (7,2), Paesi Bassi (6,7) e Irlanda (6,1). Ultimi in classifica (cioè i Paesi più sicuri) sono Romania (0,8) e Slovacchia (0,3).

Annunci
Commenti
Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Sab, 21/02/2015 - 12:53

Hanno tolto il vigile di quartiere, cancellato la Bossi/Fini rendendo così lecita la clandestinità , incoraggiata una immigrazione incontrollata senza precedenti con la demenziale idea di "Mare Nostrum" trasformata poi in una ancor peggiore la "Triton" per la quale il governo ne va anche fiero per essersi assicurato un contributo europeo di 13 miserabili milioni permettendo all'Ue di liberamente scaricare sul territorio italiano centinaia di migliaia di disperati, gente in cerca di fortuna, di avventura ed anche un rilevante numero di delinquenti, criminali da ogni parte del mondo e potenziali terroristi addestrati. Viva l'Italia, viva la sinistra miope, naif e presuntuosa. Tutte pratiche antiberlusconiane applicate esclusivamente per demolire quanto era stato creato di buono dal centrodestra.

Anonimo (non verificato)

Zizzigo

Sab, 21/02/2015 - 12:56

Se continuiamo così saranno i pensionati e i disoccupati ad andare a rubare in casa ai ladri... e i ladri non sono degli sconosciuti.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 21/02/2015 - 13:13

Ovvio. Migliaia di nullafacenti in uno stato al collasso senza lavoro qualcosa devono fare. In più sono protetti da leggi ridicole, giudici politicizzati, comunisti e preti infami. Il paese dei balocchi per i criminali.

Giovanni Aguas ...

Sab, 21/02/2015 - 13:16

Che la maggior parte dei furti sia commessa da stranieri e' risaputo ed anche logico: questa gente che entra in Italia in qualche modo deve sopravvivere. Mi e' piaciuto il finale dell'articolo: i Paesi più sicuri sono Romania (0,8) e Slovacchia (0,3). Per forza! I ladri rumeni si sono trasferiti in Italia, dove la magistratura li protegge.

Luis53

Sab, 21/02/2015 - 13:22

UN BENE PER IL IL PAESE LE RISORSE STIAMO SERENI NON BASTAVANO I NOSTRI LADRI

atlantide23

Sab, 21/02/2015 - 13:22

CUI PRODEST ? ( a chi giova? ). per ora, a roma sappiamo che erano le coop rosse e il loro gran capo sinistro, BUZZI , a mangiare sugli immigrati che, secondo la notizia di oggi, sono i maggiori ladroni... p.s Carminati non fa testo, essendo notoriamente un terrorista e delinquente, quindi non faceva altro che fare il suo..."lavoro "...!

Ritratto di sepen

sepen

Sab, 21/02/2015 - 13:34

Le vittime di questi reati sono le stesse persone che hanno sempre votato a favore di quei politici di sx favorevoli all'immigrazione, garantisti fino al midollo, avversi alle forze dell'ordine, ecc. Quindi direi che un sano BEN VI STA è il minimo che si possa dire.

Roberto Casnati

Sab, 21/02/2015 - 13:34

Uela! Ma Alfano non ha detto che tutto va bene?

nonnoaldo

Sab, 21/02/2015 - 13:34

Fra i paesi più sicuri leggo la Romania a conferma che i loro delinquenti si sono trasferiti tutti da noi. Male che vada si beccano una denuncia a piede libero e possono continuare a "lavorare".

Ritratto di illuso

illuso

Sab, 21/02/2015 - 13:36

@Zizzigo: egregio,la sua non è una battutaccia, Il parco auto di certi villaggi turistici dei nomadi meriterebbe sicuramente qualche visita ladresca nostrana.

antipodo

Sab, 21/02/2015 - 13:39

Certi in Romania ci sono meno furti nelle case.Vengono da noi sicuri di portare via un bottino, e se presi lasciati a piedevlibero.

fisis

Sab, 21/02/2015 - 13:53

Ma gli italiani sono contenti cosi. Contenti di avere tante belle risorse che svaligiano le case e magari commettono violenze contro i legittimi proprietari, per cui continuano a votare a sinistra, specie per amministrare le nostre città. Personalmente invece, non amo fare la vittima, per cui ritengo necessaria una destra e, se non dovesse bastare, un'estrema destra, per stare tranquillo almwno a casa mia o per strada.

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Sab, 21/02/2015 - 14:22

A Roma, il duo Marino- Alfano, è il CD più gettonato dai ladri. Se fosse per i ladri avrebbero vinto anche il festival di san Remo.

unosolo

Sab, 21/02/2015 - 14:24

questi dati sono solo quelli denunciati , ma troppi ce ne sono , almeno a sentire nelle varie zone di Roma Capitale e periferia . Ci sono troppi personaggi ignoti che girano per la città , il giorno fuori dei grandi centri di smercio ma dalle sette di sera spariscono e si dedicano a furti e scippi , i furti in casa molti non li denunciano , dicono: a che serve senza avere testimoni che abbiano visto i ladri ? poi se uno li trova in casa e reagisce rischia anche di essere denunciato .ecco dove ci stanno portando , al silenzio.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Sab, 21/02/2015 - 14:27

La maggior parte dei colpi messi a segno dai "DELINQUENTI" immigrati. Vi è sfuggito il sostantivo.

Palermitano

Sab, 21/02/2015 - 14:44

ARTICOLO FUORVIANTE. INFATTI BISOGNA CONSIDERARE IL NUMERO DEI CONDANNATI, NON IL SEMPLICE FERMATO O DENUNCIATO A PIEDE LIBERO (PERCHE' CI SONO GLI ERRORI). IN BASE AI DATI "VERI", OLTRE IL 70% DEI REATI IN ITALIA E' COMMESSO DA ITALIANI. L'81% DELLE RAPINE IN ITALIA E' COMMESSO DA ITALIANI. OLTRE IL 95% DELLE RAPINE IN BANCA O ALLE POSTE E' COMMESSO DA ITALIANI. IL 60% DEI FURTI SEMPLICI IN ITALIA E' COMMESSO DA ITALIANI.

Palermitano

Sab, 21/02/2015 - 14:47

IN UN PAESE DOVE DOMINANO MAFIE ITALIANE (COSA NOSTRA, MAFIA CAPITALE, NDRANGHETA, CAMORRA, SACRA CORONA UNITA), DOVE LA CORRUZIONE MADE IN ITALY LA FA DA PADRONA, DOVE ITALIANI UCCIDONO ALTRI ITALIANI PER RISSA (VEDI I RECENTI CASI DI PALERMO E DI ALTRE CITTA') DOVE MASCHI ITALIANI MASSACRANO LE DONNE ITALIANE, E' SCANDALOSO CHE GIORNALI E LETTORI SI PREOCCUPINO DEGLI IMMIGRATI. SE CI FOSSERO PIU' IMMIGRATI E MENO ITALIANI, CI SAREBBE MENO CRIMINALITA', QUESTO E' SICURO!

Ritratto di giangol

giangol

Sab, 21/02/2015 - 14:50

inizio a informarmi sul porto d'armi x casa....

gigi0000

Sab, 21/02/2015 - 15:10

Recinzioni elettrificate, trabocchetti con lame taglienti sul fondo e diritto di sparare a vista. Naturalmente oltre all'immediata espulsione di clandestini, stranieri e revoca delle cittadinanze ottenute. Se poi si volessero adottare anche le misure di Adolfo, meglio ancora.

lamwolf

Sab, 21/02/2015 - 15:15

La metà di gennaio sono entrati i ladri nella casa di campagna. Solo circa 1000 euro di danni che non li pagherà mai nessuno. Alla denuncia al maresciallo ho fatto presente che per paura di fare la morte del topo siccome titolare di porto d'armi quando pernotterò avrò a seguito l'arma anche per proteggere la mia famiglia. Nelle vicinanze sono entrati anche durante l'ora di cena e nella notte alcuni hanno fatto finta di dormire ma svegli al saccheggio. Siamo ormai in balia della delinquenza, senza diritti ma solo doveri, tartassati e violentati dentro le mura delle nostre case. Vergogna stato!

lamwolf

Sab, 21/02/2015 - 15:15

La metà di gennaio sono entrati i ladri nella casa di campagna. Solo circa 1000 euro di danni che non li pagherà mai nessuno. Alla denuncia al maresciallo ho fatto presente che per paura di fare la morte del topo siccome titolare di porto d'armi quando pernotterò avrò a seguito l'arma anche per proteggere la mia famiglia. Nelle vicinanze sono entrati anche durante l'ora di cena e nella notte alcuni hanno fatto finta di dormire ma svegli al saccheggio. Siamo ormai in balia della delinquenza, senza diritti ma solo doveri, tartassati e violentati dentro le mura delle nostre case. Vergogna stato!

Ritratto di Sergio Sanguineti

Sergio Sanguineti

Sab, 21/02/2015 - 15:19

Sfido io!... Delinquono in Italia le canaglie fatte evacuare dalle carceri dei paesi che, ora, hanno il più basso tasso di criminalità ed le canaglie sono giunte in Italia... E non sarebbe potuto accadere altrimenti.

mutuo

Sab, 21/02/2015 - 15:27

In Italia il furto è legalizzato da tempo. Raramente i ladri vengono arrestati e quando capita, ci pensa la magistratura a rimetterli in circolazione in breve tempo. Venire in Italia a rubare è come andare a fare un viaggio di piacere. Puoi rubare e se ti piace puoi sfogare la tua bestialità, dopo di chè vai a goderti il malloppo. Lo sanno ormai anche i sassi che a rubare in Italia non si corre alcun rischio, come non si corre alcun rischio a venire nel nostro paese a fare i teppisti. Tutto è permesso e tutto è tollerato, tutto è giustificato.

Sapere Aude

Sab, 21/02/2015 - 15:43

@Palermitano fornisci delle percentuali ma non le capisci. Domandati prima quanti stranieri ci sono in Italia. I dati Ocse, 2014, dicono 4,6 milioni. Sottrai dal totale della popolazione di origine italiana i nuovi italiani (erano stranieri) e rifai le statistiche. Non hai ancora capito? Se il 60% dei furti è commesso da italiani che sono decine di milioni e il 40% da stranieri (5 milioni?) chi commette più furti sono di gran lunga loro!

beale

Sab, 21/02/2015 - 15:50

è lapalissiano; il problema non è il furto ma chi lo fa. chi lo subisce nulla può data la situazione; è solo indotto ad assecondare Alfano e Renzi che assumeranno poliziotti mandando a puttane la spending review. il risultato, fermi restando i furti, sarà avere più tasse per provocare l'orgasmo di Bruxelles.

Razdecaz

Sab, 21/02/2015 - 15:55

In romania, per omicidio ti becchi 30 anni, te li fai tutti in cella, dal primo giorno fino al 30esimo anno, mentre in questa italietta da quattro soldi, ti becchi 30 anni, ne patteggi 15, ma dopo 5 anni di buona condotta, sei già fuori libero come una libellula, mentre il morto ammazzato si gira e rigira nella comoda bara.

Ritratto di Svevus

Svevus

Sab, 21/02/2015 - 16:16

Qualche idea : -ronde armate volontarie di cittadini -ingaggio con sospetti all' americana : obbligo di mani in testa o fuoco -espulsione immediata coatta per migratori non documentati -sequestro di beni , divieto di qualsiasi benefit in caso di condanna superiore a sei mesi -carcere duro ( no aria, minimo calorie, no visite, no contatti con altri detenuti , isolamento sensoriale e visivo ) sempre seguito da espulsione coatta -accordi internazionali sempre e comunque limitati alla legislatura in atto e con clausola di rescissione -separazione assoluta carriere giudici/pm, consiglio superiore con maggioranza laica

Maver

Sab, 21/02/2015 - 16:17

Due furti nell'abitazione nel giro di un mese (da Gennaio a Febbraio). Il consiglio forze dell'ordine è di non chiudere le porte quando si esce di casa (si hanno meno danni). Inaccettabile, vergogna.

bruco52

Sab, 21/02/2015 - 16:40

"...i Paesi più sicuri sono Romania..."...lo credo bene, i ladri sono tutti da noi, anche perché lì la giustizia viene applicata bene, niente giudici buonisti...

atlantide23

Sab, 21/02/2015 - 16:48

vabbe'...palermitano e' un altro provocatore e leggendo i suoi interventi...ho come l'impressione che da lui, i ladri stranieri ma anche italiani....non entreranno mai.

Catone56

Sab, 21/02/2015 - 16:55

L'aspetto più sconvolgente è che, in caso di rapina in banca,le forze dell'ordine si mobilitano facendo indagini molto approfondite come se avessero svaligiato il caveau della Banca d'Italia mentre per i furti in casa accettano la nostra denuncia con rassegnazione trattandoci da poveri illusi.TUTTO SBAGLIATO.Il furto in casa è e deve essere considerato un reato gravissimo,molto più grave di una rapina, in quanto è come se i ladri ti rovistassero nell'anima lasciandoti cicatrici enormi non rimarginabili.Quando il più intimo, inviolabile ed estremo rifugio rifugio dell'uomo -cittadino viene sistematicamente violato impunemente, l'implosione della società civile è dietro l'angolo.

pinosan

Sab, 21/02/2015 - 17:08

Queste non sono statistiche vere.Molte persone i furti non li denunciano, tanto è pensiero comune che una volta fatta la denuncia l'incarto finisce nel mucchio e nessuno se ne interessa.

Paolino Pierino

Sab, 21/02/2015 - 17:17

Fucilateli sul posto

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Sab, 21/02/2015 - 17:26

PALERMITANO COMPLIMENTI, COME SEMPRE CAPISCI SEMPRE TUTTO. SE IL 54 PER CENTO è FATTO DA STRANIERI, COSA CAVOLO SIGNIFICA PER TE?

Raffaello13

Sab, 21/02/2015 - 17:26

Esterefatto ho ascoltato Renzi dire, da Vespa, che "nell'ultimo anno i reati sono diminuiti"...Vien da pensare che viva in un altro mondo, assieme ad Angelino. E intanto quotidianamente sentiamo che nel nostro quartiere i ladri stanno battendo gli appartamenti a tappeto, oggi qua, domani lì vicino, mentre hanno tolto il presidio dei Carabinieri e spostato a 30 Km di distanza. Devono risparmiare per nutrire quelli che arrivano a migliaia dai barconi... Quando rottamiamo questo governo micidiale?

al59ma63

Sab, 21/02/2015 - 17:32

1 10 100 1000 100000000000 di STACCHIO ci vorrebbero!!! se volete pubblicate, ma sappiate che la gente ne ha pieni i cxxxxxxi di extracomunitari protetti dallo stato e dai giudici. Lo stato e' solo contro poliziotti carabinieri e cittadini, gli altri sono tutti protetti, l' ISIS prima o poi la faremo noi e li andremo a prendere dove si trovano.......

FRANZJOSEFF

Sab, 21/02/2015 - 17:33

VI RICORDATE MORTADELLA CHE HA DETTO QUALCHE ANNO FA NON POSSONO ESSERE MANDATI VIA PERCHE' C'E' IL TRATTATO DI SCHENGEN? METRE LA GERMANIA FRANCIA E INGHILTERRA (ORA PAESE DI MxxxA CON LEGGI ACCONDISCENDETI CON I MUSSULMANI) SE NE FREGANO. E' ARRIVATO IL SOCCORSO ROSSO DI MORTADELLA QUANDO GLI ITALIANI SI ERANO INCAZZATI. BRAVI BABBEI CHE VOTATE PD. RICORDATEVI I CD ANTAGONISTI E PD CHE DIFENDONO GLI ZINGARI MAGISTRATI FATE IL VOSTRO LAVORO. LA PATATA BOLLENTE E' NELLE VOSTRE MANI CI SIETE RIUSCITI AD AVERLA PEGGIO PER VOI. APPLICATE LE PENE MASSIME. DA UNO CHE APPLICHEREBBE LA PENA DI MORTE COME SI MANGIANO I GIRASI

antipodo

Sab, 21/02/2015 - 17:33

Palermitano, i conti non si fanno cosi'. Se, diciamo per esempio che in galera ci sono detenuti 100 e si fanno le percentuali, queste vanno fatte sulle differenti quantita'. Se su cento,70 sono italiani, il restante evidentemente non lo e'.Il 70%su 59milioni di italiani da'una percentuale, il 30% su 5 milioni da una percentuale maggiore di gran lunga.

al59ma63

Sab, 21/02/2015 - 17:34

poi aumentano i furti quando si fanno le manifestazioni pro STACCHIO, una presa per il cxxo.

al59ma63

Sab, 21/02/2015 - 17:37

in Romania ci sono pochi furti perche' quando li beccano gli rompono le ossa e tutti muti, dovremmo averla noi una polizia come quella rumena!

Ritratto di pigielle

pigielle

Sab, 21/02/2015 - 17:45

---PALERMITANO ....misa che parli tanto da ....NAPOLITANO ....

Palermitano

Sab, 21/02/2015 - 17:59

Il 90% dei furti non sono denunciati o scoperti. quindi tutte queste statistiche sono specchietto per le allodole dei creduloni e gratuiti spot elettorali per le forze antimmigrazione. SE TUTTI I FURTI FOSSERO DENUNCIATO E NE FOSSERO SCOPERTI GLI AUTORI, SI CAPIREBBE CHE IL 90% DEGLI AUTORI SONO ITALIANI E IL 10% STRANIERI, STESSA PROPORZIONE TRA IMMIGRATI E STRANIERI NELLA POPOLAZIONE. NON ESISTONO ETNIE PIU' O MENO PROPENSE AL FURTO. ESISTONO BUONI E CATTIVI IN OGNI ETNIA.

giottin

Sab, 21/02/2015 - 18:00

Il palemmitano lascia sempre la potta apetta e 100.000 euro sul tavolo con un biglietto: non spaccate niente quello che vi dono penso possa bastarvi, siete i benvenuti! Cxxxxxxe!!!! (No, l'ultima parola non la scrive, l'ho aggiunta io)

poli

Sab, 21/02/2015 - 18:22

Attendiamo la statistica per nazionalità degli arrestati, così, per il piacere di scoprire se si è o non si è razzisti.Perchè Renzi non fa un hastag su questo argomento!E si meravigliano di quello che succede a Roma con i tifosi!In Italia non paga mai nessuno :tanto meno se di mezzo ci sono centri sociali,rom e extracomunitari!Non c'è nessun controllo del territorio e se il cittadino denuncia apriti cielo:sei razzista e pieno di pregiudizi con l'integrazuione.boldrini di mxxxa.

Ritratto di frank60

frank60

Sab, 21/02/2015 - 18:29

visto la maggioranza.... come hanno votato (kompagni)direi che è quello che ci meritiamo.

Maver

Sab, 21/02/2015 - 23:49

Palermitano faccia controllare la tastiera perché deve avere un problema. Senta: per caso lei denuncia le forze anti immigrazione in quanto appartenete alle forze pro immigrazione?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 22/02/2015 - 00:22

Dovremmo recitare in coro un bel grazie ai CITRULLI che continuano a dare credito agli irresponsabili di sinistra. Magari dopo aver votato per questi incapaci AVETE ANCHE IL CORAGGIO DI LAMENTARVI PER LA CRIMINALITÀ CHE DILAGA IN MODO PREOCCUPANTE. Grazie O CITRULLI che avete abbattuto le frontiere del nostro paese. GRAZIE O CITRULLI PER I PARASSITI ROM CHE CI AVETE CARICATO SULLE SPALLE. Grazie O CITRULLI per aver venduto per 80 denari il nostro paese a degli inetti buoni solo a tassare ed a cianciare del nulla.

Daitarn

Dom, 22/02/2015 - 03:16

Tanto si sa che in Romania gli uomini sono banditi e le donne prostitute al 80 % almeno

antonio123

Dom, 27/09/2015 - 19:36

serrature sempre al vostro servizio! Onestà e precisione lo hanno reso ormai noto tra i fabbri a Roma. A seconda del tipo di cilindro o porta che sia necessario aprire, possiamo darvi indicazioni della difficoltà. Chiama subito se la tua serratura dà problemi e si è bloccata, o se le chiavi si sono danneggiate, o se le hai scordate: hai trovato la soluzione al tuo problema. chiama il nostro numero verde gratuito 800.134.306

antonio123

Dom, 27/09/2015 - 19:37

serrature sempre al vostro servizio! Onestà e precisione lo hanno reso ormai noto tra i fabbri a Roma. A seconda del tipo di cilindro o porta che sia necessario aprire, possiamo darvi indicazioni della difficoltà. Chiama subito se la tua serratura dà problemi e si è bloccata, o se le chiavi si sono danneggiate, o se le hai scordate: hai trovato la soluzione al tuo problema. visita il nostro sito web www.artigianiriuniti.com