La Borromeo litiga con un prete e lo bacchetta: "Il mio antenato era San Carlo"

Regala tre cuscini un po' rovinati a un clochard e fa una piazzata a un prete che l'aveva rimproverata

Ha pensato di fare del bene regalando tre cuscini a un clochard. Vistasi attaccare da un prete, ha reagito scomposta chiamando in causa addirittura i suoi avi, tra cui c'è un cardinale-santo, Carlo Borromeo. La "disavventura" è capitata a Beatrice Borromeo, la contessina che di mestiere fa la giornalista per il Fatto quotidiano. Lo ha raccontato lei stessa su Facebook. 

"Non avrei mai e poi mai pensato di farlo ma è successo: ho tirato fuori la mia parentela con San Carlo e tutti i legami che la mia famiglia ha con la Chiesa. Name dropping a manetta. E no, non sono impazzita...". Poi il racconto di quanto è avvenuto. "Durante il trasloco trovo tre cuscini un po' rovinati, vedo un barbone che sta sull'asfalto, sotto una pianta che lo nasconde, e glieli porto. Mi giro e c'è un prete che mi fotografa con l'iPad mini (ultimo modello) e scuote la testa guardandomi con sdegno. Mi avvicino e il padre mi sgrida: "E' per colpa di quelli come te che la città è piena di questi schifosi!". 

Segue il vivace scambio di battute minuziosamente raccontato dalla Borromeo. 

"Scusi?"" - mi viene da ridere ma resto seria - "non è un prete lei?".
"Sì, ma mi trovo sta gente all'entrata della chiesa, li ho intorno tutto il tempo, sporchi e puzzolenti". 
Io: "Com'è caritatevole lei! Forse potrebbe farli dormire in Chiesa, invece che infastidirsi perché li vede fuori". 
Lui: "E' questo che la gente come te non capisce. La Chiesa deve portare la salvezza spirituale, non il pane ai poveri. Che la Chiesa debba aiutare sti schifosi è una follia che pensano solo quelli come te".
Io: "Magari se aiutaste un po' di più loro, invece che comprarvi iPad (che aveva nella mano destra), iPhone (mano sinistra), o a proteggere i preti pedofili, sareste un po' meno detestati. 
Lui: "Si vede che non capisci niente di Chiesa".

Fine del litigio? manco per idea. La Borromeo a quel punto tira fuori dal cilindro il suo illustre avo: "San Carlo, mio antenato, ha donato tutto ai poveri. O era scemo lui o sei te che hai sbagliato lavoro".

Il prete a quel punto, racconta la giornalista, vagamente imbarazzato ha risposto in questo modo: "E allora tieniteli, questi schifosi, se ti piacciono tanto".

Commenti
Ritratto di Alberto86

Alberto86

Dom, 06/07/2014 - 17:35

Sinceramente non so chi mi faccia più schifo tra il prete e la comunista crocerossina borghese.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Dom, 06/07/2014 - 17:41

Palesi quanto improbabili stupidaggini.

diegom13

Dom, 06/07/2014 - 17:43

Dài, però è creativa, la Borromeo. Mi sembra una bella storiella, per farci sapere quel che pensa dei preti.

Giacinto49

Dom, 06/07/2014 - 17:46

In effetti regalare tre cuscini, ancorchè grandi visto il "casato", è come legittimare il bivacco. Il problema andrebbe affrontato dalle amministrazioni comunali sottraendo fondi ai loro molteplici intrallazzi. Se tanto mi da tanto, poi, la ragazza (Il Fatto Quotidiano!!!) riferisce a modo suo romanzando probabilmente l'accaduto. Concludendo: San Carlo Borromeo (con tutto il rispetto) l'avrebbe voluta più all'Osservatore Romano, a Famiglia Cristiana o, al massimo, all'Avvenire.

Ettore41

Dom, 06/07/2014 - 17:54

Visto che scrive per il "Fatto quotidiano" essendo collega di Travaglio deve aver imparato a raccontare la verita' a modo suo.

Ritratto di Giuseppe.EFC

Giuseppe.EFC

Dom, 06/07/2014 - 17:59

Chissà come sarà orgoglioso di lei san Carlo Borromeo... peccato non potersi scegliere i discendenti

paolonardi

Dom, 06/07/2014 - 18:02

Forse il prete aveva ragione. Se tutti, cominciamdo dal parroco travestito da papa, si occupassere pou' delle anime che di politica sociale le cose andrebbero meglio. Parafrasando Apelle verrebbe da dire: "Sacerdos, ne ultra animas "

Raoul Pontalti

Dom, 06/07/2014 - 18:05

Guarda Beatrice che in nessun passo della biografia del cardinale si ritrova che lui facesse come certi autisti padani con le varie Ester e pertanto non è avo Tuo.

pgbassan

Dom, 06/07/2014 - 18:23

A parte le parole che la 'contessina' riferisce abbia detto il prete (bisogna vedere se vere), intanto la contessina chiama barbone quello che è un senzatetto, semplicemente (parola sullo stato di fatto e neutra). Dello stesso tenore del barbone è la parola clochard tanto cara all'articolista e a vari italiani esterofoni ed esterografi. Ma parliamo e scriviamo italiano!

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Dom, 06/07/2014 - 18:24

Non credo che un prete possa definire schifosi e puzzolenti i mendicanti. La chiesa non è più quella di san Carlo, ma definizioni come quelle raccontate dalla Borromeo mio lasciano ..... perplesso...... ?

plaunad

Dom, 06/07/2014 - 18:31

Non ci credo nemmeno se lo avessi visto.

smalp77

Dom, 06/07/2014 - 18:42

Si attendono riscontri documentali

killkoms

Dom, 06/07/2014 - 18:43

la contessina radicalchic,(che di case ne ha tante) potrebbe portarsene un pò pure a casa sua!

CAPOFERRI50

Dom, 06/07/2014 - 18:54

mah!! al mio paese dicono di sentire anche l'altra campana che suono ha,,da come la racconta mi puzza di scoop!! non penso che un prete abbia disprezzato con un linguaggio cosi un povero "barbone"come lo chiama lei, poi si sa chi ha un po di potere come la donzella lo usa ....

Ritratto di pediculus

pediculus

Dom, 06/07/2014 - 18:59

.... non è che questa santina si è inventato tutto per poter fare cronaca ?

simonetta della...

Dom, 06/07/2014 - 19:03

Non ci credo. Poi cosa centra il suo Santo avo, non ha mica ereditato lo status di cardinale santo!!! Bah.

Ritratto di Aulin

Aulin

Dom, 06/07/2014 - 19:07

Che tra i preti ci sia carenza di vocazione, da Don Abbondio in poi, non è una novità. Questo qui è comunque nella top ten.

Miraldo

Dom, 06/07/2014 - 19:16

La solita cavolata della Borromeo pur di apparire sui giornali, vai a lavorare seriamente invece di scrivere minchiate in quel giornale di comunisti.

angelovf

Dom, 06/07/2014 - 19:22

Che grande palla.

pgbassan

Dom, 06/07/2014 - 19:25

A parte le parole che la 'contessina' riferisce abbia detto il prete (bisogna vedere se vere), intanto la contessina chiama barbone quello che è un senzatetto, semplicemente (parola sullo stato di fatto e neutra). Dello stesso tenore del barbone è la parola clochard tanto cara all'articolista e a vari italiani esterofoni ed esterografi. Ma parliamo e scriviamo italiano!

Silviovimangiatutti

Dom, 06/07/2014 - 19:26

Toh abbiamo scoperto che la selezione dovrebbe esserci anche per i preti, non solo per i parlamentari, del resto la pedofilia già parlava chiaro. Certo che la Borromeo poteva trovarsi una testata migliore dove andare a fare la giornalista.

Sapere Aude

Dom, 06/07/2014 - 19:29

Il prete avrà sicuramente sbagliato lavoro ma il DNA della Borromeo non è quello di San Carlo - qualcuno in famiglia ha interrotto la discendenza! Succede anche nelle famiglie dei Santi, contessa dei miei stivali.

vittoriomazzucato

Dom, 06/07/2014 - 19:38

Sono Luca. Come ascendenti ha un passato illustre, ma a guardarla bene sembra un po' una mela bacata. GRAZIE.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Dom, 06/07/2014 - 19:50

Chiaro che si tratta di un prete all'antica, di quelli che ragionano infarciti di dottrina ecclesiastica, che però col Vangelo ha poco a che fare, e tantomeno con S.Francesco.

buri

Dom, 06/07/2014 - 19:51

enbra che quel prete diffettava un po' di carità cristiana

giottin

Dom, 06/07/2014 - 20:38

Si fa già fatica andare indietro di 4/5 generazioni e questa qui tira fuori lo zio S. Carlo di quasi 500 anni fa solo perché si chiama borromeo, ma ci faccia il piacere.

gibuizza

Dom, 06/07/2014 - 20:42

Ma chi può credere a questa sceneggiata? Quella furbacchiona si è inventato tutto solo per un poco di pubblicità (con tre cuscini che forse ha dato).

ambrogione

Dom, 06/07/2014 - 20:58

Questi preti esistono solo nelle panzane di una miliardaria comunista anticlericale. Pur di fare notizia si inventerebbe gli asini volanti che possedevano i suoi avi.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 06/07/2014 - 21:12

Ma non c'è rimasto nemmeno uno strapuntino nel sottogoverno Renzi da offrire a questa starnazzante gallina? Dai cercate bene e mettetela a covare da qualche parte, le uova fresche non sono da sottovalutare! Coccodè, coccodè, coccodè...

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Dom, 06/07/2014 - 21:13

La Borromeo regala tre cuscini sdruciti a un barbone; come dire, li avrei buttati nel pattume, ma li do a te, barbone, che non ti meriti altro! Che nobiltà, la ragazza! Io poi credo che la nobildonna avesse davanti un finto prete e non se ne sia accorta! Che regalità, la ragazza, a tirare fuori il classico e cafone "Lei non sa chi sono io!" Infine, non è detto che a essere discendenti di un santo (e che santo!) si diventi esperti di teologia o si nasca furbi. E' probabile che succeda, ma la ragazza dimostra che non è obbligatorio.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 06/07/2014 - 21:16

L'unica volta che un Prete abbia detto la verità!!!!!

Accademico

Dom, 06/07/2014 - 21:32

Non mi è simpatica questa giovine, ma approvo la sua reazione. Al "prete" assesterei volentieri un calcinculo. E sono sicuro che farebbe altrettanto Francesco che è un Prete vero.

buri

Dom, 06/07/2014 - 21:49

ha fatto bene la contessina ga cantarbe quattro a quel prete, se le meritava tutte

Ritratto di Izdubarino

Izdubarino

Dom, 06/07/2014 - 22:20

La contessina vien-dal-mare non la racconta giusta. Puzza di balla lontano un miglio.

atlantide23

Dom, 06/07/2014 - 23:27

ma perche' i barboni non se li porta a casa lei, la stronzetta sinistra , spocchiosa e pure piena di arie pe il famoso antenato? E gli asini sinistri continuano a ragliare felici.

blackbird

Dom, 06/07/2014 - 23:50

San Carlo suo antenato? Ma scusate, come la mettiamo con la castità? Forse non era un suo "antenato", ma un "collaterale". E se un suo antenato ha donato "tutto" ai poveri, com'è che lei ha quel popò di tenute? C'è qualcosa che non torna.

francoberto

Dom, 06/07/2014 - 23:58

Non ne credo manco una parola... Queste sciacquette pur di presenziare ad ogni costo,si inventano in filiera coi santi e lo esibiscono.E'il gioco dell'assurdo:il prete più tristo del demonio e lei,la santorina di buona famiglia,santa per dna,anche se un po'annacquato...Ma mi faccia il piacere...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 07/07/2014 - 00:53

Dopo il prete che aveva augurato la morte a Berlusconi, in Italia non ci si meraviglia più di nulla. TRA PRETI E MAGISTRATI TRINARICIUTI STIAMO AFFONDANDO IN UNA NAUSEABONDA MELMA ROSSA.

Doktorfaust

Lun, 07/07/2014 - 01:25

Ha una bella fantasia la ragazza. Puzza lontano un miglio di storia inventata.

taxidriver63

Lun, 07/07/2014 - 06:40

già na "contessina" che scrive per il fatto quotidiano la dice lunga sulla classica ipocrisia sinistroide che puntualmente si è manifestata. Non sono 2 cuscini rovinati che fanno stare meglio il clochard, ma forse un pasto caldo, una doccia e perchè no, dei vestiti puliti. Contessina aiuti i volontari se si sente così altruista...il resto è aria fritta

cgf

Lun, 07/07/2014 - 07:35

Non sappia mai la mano destra quello che fa la sinistra e viceversa, non sono queste le cose da annunciare dai tetti. Fosse stata zitta avrebbe fatto figura migliore. Per stessa ammissione...Durante il trasloco trovo tre cuscini un po' rovinati... San Carlo, SUO antenato, ha donato tutto ai poveri e non il superfluo!

Giustotopik5

Lun, 07/07/2014 - 08:51

Beh, se le cose sono effettivamente andate così, mi sa che stavolta bisogna proprio dare ragione alla Borromeo...In effetti, preti di questo genere non sono una rarità, io stesso ne conosco un paio - va anche detto però che ce ne sono tanti altri che sono esattamente all'opposto, per fortuna.

giovauriem

Lun, 07/07/2014 - 08:56

allora sei mezza santa anche tu? per ciò hai "regalato" della spazzatura(che magari non sapevi come smaltire)ad un povero cristo,visto che il tuo avo era un santo,come fai a conciliare,la tua vicinanza, con quelli del fatto,che inneggiano alla sacra inquisizione ,ma solo nei confronti degli avversari politici dei tuoi e loro padroni,forse perché l'inquisizione è figlia di chi ha santificato il tuo avo

michele lascaro

Lun, 07/07/2014 - 11:52

Povero San Carlo, avo(!?) di questa pulzella!