Bossetti in ospedale per la notte: operato per una ernia inguinale

Il muratore di Mapello ricoverato di nascosto all'ospedale papa Giovanni XXIII. Ma all'uscita è stato fotografato dagli altri pazienti

Lo scorso primo giugno Massimo Bossetti ha trascorso la notte fuori dal carcere. Il muratore di Mapello che è accusato della morte di Yara Gambirasio è stato trasportato nelle prime ore del mattino all'ospedale papa Giovanni XXIII per essere sottoposto a un intervento di ernia inguinale.

Come rivela la trasmissione Segreti e delitti su Canale 5, l'operazione è stata taciuta alla stampa. Per tenere lontani i curiosi e i giornalisti è stato, infatti, deciso di non dirlo nemmeno alla moglie Marita Comi. Neppure gli avvocati della difesa ne erano a conoscenza. Nonostante la signora Bossetti avesse chiesto di poter assistere il marito durante il ricovero, la degenza è stata secretata. Tutta questa riservatezza è, purtroppo, durata meno di ventiquattr'ore. Quando, nella tarda mattinata del 2 giugno, Bossetti è uscito dal carcere, scortato e con le manette ai polsi, numerosi pazienti dell'ospedale lo hanno fotografato.

Commenti

Raoul Pontalti

Sab, 13/06/2015 - 17:25

E sarà sempre così sino alla fine dei suoi giorni: uscita dal carcere solo per l'ospedale ed eventualmente per il cimitero in occasione del funerale di un congiunto stretto.

Ritratto di stock47

stock47

Sab, 13/06/2015 - 17:39

Gira che ti gira a questo poveraccio riusciranno a farlo morire prima ancora di finire il processo.

cangurino

Dom, 14/06/2015 - 06:20

accidenti che spiegamento di forze dell'ordine. Certo, è un soggetto molto pericoloso, ben più delle bande di sud americani e clandestini che, per Milano, affettano con machete, quindi spiegate manette e nutrita scorta.