Branco di marocchini stupra una ragazza minorenne

La violenza sessuale ai danni della giovane attirata in trappola, ad Avezzano, in provincia de L’Aquila

Tre marocchini sono ritenuti responsabili dello stupro ai danni di una ragazza minorenne di 16 anni. La violenza sessuale si è consumata nei dintorni di Avezzano, in provincia de L’Aquila.

Qui la giovane, mentre camminava tra i vicoli del comune abruzzese, sarebbe stata attirata in trappola dai tre nordafricani, che poi l’hanno immobilizzata e abusata.

Due di loro – 24 e 26 anni di età – sono stati rintracciati e indagati dagli inquirenti, mentre il terzo è ancora a piede libero. Nella richiesta della Procura al giudice per le indagini preliminari si legge: "Il gruppo costringeva la minore a seguirli in un vicolo con una scusa; uno di loro la spogliava e la costringeva ad un rapporto sessuale".

Da quanto emerso dalle indagini – come riporta Leggo – pare che i tre magrebini conoscessero la minorenne e che la frequentassero da qualche tempo. Proprio la testimonianza della giovane è stata decisiva: dopo aver raccontato la violenza subita ai genitori, ha denunciato il tutto ai carabinieri, nonostante fosse stata minacciata dagli extracomunitari di non dire niente a nessuno, onde evitare ritorsioni.

I due indagati per violenza sessuale e minacce smentiscono la versione della ragazza e ora toccherà agli inquirenti statuire con certezza la verità dei fatti.

Commenti
Ritratto di Evam

Evam

Gio, 06/09/2018 - 13:47

La ragazza non si deve preoccupare. Gli inquirenti ci metteranno un po' per stabilire con certezza la verità dei fatti, ma sarà fatta giustizia, due li hanno già presi e il terzo se non è fuggito con quelli della 18i, lo prenderanno. Per il resto, sono cose che passano e tra un po' di tempo non se le ricorderà nemmeno più. Si tratta solo di comprendere la Nuova Cultura che il paese sente il bisogno e il dovere dia abbracciare in maniera fattiva e qualificante.

Ritratto di italiota

italiota

Gio, 06/09/2018 - 13:55

certo che...voi de IlGiornale siete proprio razzisti. Invece di definirli "branco di marocchini", perchè non li definite "squadra di risorse" ?? non sentite come suona meglio ?..non è più rassicurante ??

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 06/09/2018 - 14:07

Ma noooo... è stato solo uno scambio intercrural..pardon interculturale da parte delle simpatiche risorse!

Renee59

Gio, 06/09/2018 - 14:15

Che ci fanno in Italia, c'è la guerra in Marocco?

Ritratto di nowhere71

nowhere71

Gio, 06/09/2018 - 14:29

Voi del Giornale dovete smettere di rivoltare le notizie per fomentare il razzismo. La ragazzina ha offerto le sue grazie ai poveri belli immigrati che si sono rifiutati perche' altrimenti avrebbero tardato al lavoro. Lei, volendo vendicare questo affronto alla sua femminilità, si e' inventata la fake news della violenza!

CidCampeador

Gio, 06/09/2018 - 14:58

le forze dell'ordine li arrestano giudici li liberano

Calmapiatta

Gio, 06/09/2018 - 15:14

Tranquilli...Nn vedranno mai il cielo a scacchi. Nell'Italia delle (pretese) femministe, lo stupro è stato derubricato a semplice marachella. Questi tizi, che provengono da una cultura retrograda, associano l'immagine delle nostre donne, per modo di vestire e per la libertà che vivono, a delle prostitue (peraltro infedeli) alle quali, nella loro cultura, è lecito fare di tutto senza cadere nei rigori della legge. E noi avalliamo questi loro turpi comportamenti.

routier

Gio, 06/09/2018 - 15:45

Se le accuse verranno confermate con prove inoppugnabili, non li chiamerei più: "branco di marocchini", bensì: "mandria di marocchini".

zadina

Gio, 06/09/2018 - 16:06

Ma come quei 3 fanno parte delle persone gradite alla sinistra e alle risorse della Boldrini non si debbono disturbare anche loro hanno diritto al loro sfogo sessuale e diranno che la ragazzina era favorevole e consenziente e lei stessa era soddisfatta del trattamento ricevuto, cosi finito il processo saranno liberi inmediatamente naturalmente lo stato gli passa l'avvocato e la spese legali (E PANTALONE PAGA SEMPRE).

Ritratto di navigatore

navigatore

Gio, 06/09/2018 - 17:28

sono innocenti in quanto hanno solo messo in pratica, secondo il codice BOLDRINIANO, le loro usanze, ed il giudice nè terrà conto...ma questa ragazza un padre o fratelli nè ha ?avrei evitato parole e fatto dei fatticoncreti....

Ritratto di moshe

moshe

Gio, 06/09/2018 - 18:07

E' l'ora di aprire la caccia indiscriminata e senza limiti ad una nuova selvaggina .....

alex_53

Gio, 06/09/2018 - 18:16

Se continua così,lasciando circolare impunemente dei delinquenti di etnie arabe o africane, andremo incontro ad una sicura dittatura e verranno nuovamente rispolverate quelle leggi speciali riferite alla razza (rivedute e corrette) che tutti (beh quasi tutti) oggi stanno condannando, sono i corsi e ricorsi della storia. Possibile che nessuno se ne accorga?

Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Gio, 06/09/2018 - 18:22

Subito a piede libero , perche minorenni (che non sono) primo reato (bugia) e` una sfilza di avvocati per I diritti umani a difenderli + I mediatori cula.... ttoni...pardon culturali! Mi pare che I fatti si svolgono cosi` in Italia ,e` non solo !?

Sceitan

Gio, 06/09/2018 - 18:36

Prima o poi troveranno un padre, un fratello o dei parenti che se ne fottono delle Forze dell'Ordine e della Magistratura e ne fara' tanti eunuchi pronti per lavorare in qualche Harem arabo. Taluni cialtroni tendono a far credere che al loro paese questi siano comportamenti tollerati. Tutte balle. Che ci provino i suddetti cialtroni a disturbare una donna in quei paesi. Poi vediamo se non vengono recapitati al mittente con i piedi in avanti.

jenab

Gio, 06/09/2018 - 19:11

domani saranno già liberi, perché la ragazzina li frequentava da tempo, e quindi li ha provocati.

Una-mattina-mi-...

Gio, 06/09/2018 - 19:35

COLPA DEL DUCE E DI SALVINI. ECCO PERCHE' SI CONCENTRANO SU DI LUI. E' EVIDENTE

MgK457

Gio, 06/09/2018 - 19:38

Finchè non capiremo che anche questo è jihaad musulmano non ne verremo fuori, nessuno ha notato che gli infedeli maomettani non stuprano maomettane??? Sveglia. Linciamo i musulmani stupratori, forza avezzanesi non dategli tregua a questi bastardi.

il sorpasso

Gio, 06/09/2018 - 20:24

Ora vanno rispediti nelle galere del Marocco dove non c'è la guerra in quel Paese o mi sbaglio?

Silvio B Parodi

Gio, 06/09/2018 - 21:21

io gli consiglierei ai marocchini di rivolgersi allo studio legale Pearl di Torino con l'avvocata abbresci lei difende i clandestini e gli procura pure i documenti!!!ahahahahah

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Gio, 06/09/2018 - 21:59

Tra dieci anni farà più notizia una risorsa che stranamente non stupra. Sarà invitato a convegni e dotti seminari per comprendere il motivo per il quale non ha ancora abbracciato la Nuova Cultura e studiato come un esemplare raro, un'incognita della specie.

graffias

Gio, 06/09/2018 - 23:31

Un tempo questi componenti della mandria venivano impiccati e sbudellati quando erano ancora in vita.

killkoms

Gio, 06/09/2018 - 23:44

solo indagati?provate a "sfiorare" una prostituta dalle parti loro (ce ne sono tante) e poi vedrete che succede..!