Brindisi, adescato su internet e derubato

Un commerciante brindisino è stato adescato su internet e derubato da una coppia di Milano durante quello che sarebbe dovuto essere un incontro amoroso

Quello che sarebbe dovuto essere un convegno amoroso, si è trasformato invece in una vera e propria imboscata. L'assurda storia si è consumata ad Alezio - Comune in Provincia di Lecce - ed ha visto protagonista un commerciante brindisino adescato su internet e poi derubato.

L'uomo ha risposto ad un annuncio pubblicato su un sito specializzato in incontri a sfondo sessuale da una coppia di milanesi in vacanza in Salento. I due promettevano ore di puro divertimento in anonimato e in maniera totalmente gratuita. In seguito ad un primo contatto che ha confermato la natura del rendez vous, l'appuntamento è stato dato in una casa al mare ubicata nel Tacco. Nessun dubbio si era instillato nell'esercente - come egli stesso ha successivamente raccontato agli inquirenti - in quanto i due coniugi meneghini apparivano affabili e sinceri.

Giunto nella villa della zona costiera di Alezio, il brindisino ha trovato la signora dell'annuncio in abiti succinti e già pronta a consumare un rapporto sessuale, ma prima di passare ai fatti, la stessa con promesse ed espressioni languide ha ordinato all'uomo di farsi una doccia. Mentre la vittima, lasciatasi convincere, si recava in bagno, in casa ha fatto irruzione il marito della donna ed è scoppiato il putiferio. Quest'ultimo, infatti, ha dato vita ad una scenata di gelosia con tanto di urla e minacce varie. Dalle parole si è presto passati alla violenza. Il commerciante, spintonato e preso a calci, è riuscito a scappare in tutta fretta, ma una volta al sicuro, si è reso conto dell'amara realtà. Dal suo borsello mancavano 500 euro, ovvero l'incasso della giornata lavorativa del giorno precedente.

Il malcapitato ha denunciato l'accaduto ai Carabinieri di Brindisi che ora tentano di capire se i due milanesi - indagati per furto e truffa - sono professionisti di tal genere di raggiri.