La bufala della magnitudo falsata per non pagare i danni ai cittadini

La leggenda ha origine nella riforma della Protezione civile varata nel 2012 da Monti. E si arricchisce di bizzarria quando lega l'entità dei rimborsi alla magnitudo

"Abbassano la magnitudo per non pagare i rimborsi". È da agosto scorso che ha ripreso a circolare sui social questa affermazione. Che, poi, è una vera e propria "bufala". Immediatamente dopo la scossa del 24 agosto con epicentro ad Accumoli, si era diffusa la notizia che la magnitudo fosse di 6.2. Dopo pochi minuti arrivò il dato ufficiale dell'Ingv che fissò invece la magnitudo a 6.0. La bufala allora riprese vigore e tornò a circolare sui social: "Il governo ha imposto a Ingv di abbassare la magnitudo per evitare il rimborso dei danni da parte dello Stato che la legge prevede solo per sismi superiori a 6.1".

Ebbene, nella realtà non esiste né la soglia né un limite all'intervento statale. L'articolo che prevedeva l'esclusione dell'intervento dello Stato era nel testo del decreto 59 del 2012 di riforma della Protezione civile, non è mai diventato legge. Nella trappola oggi è caduta una senatrice del Movimento 5 Stelle, Enza Blundo, immediatamente smentita sui social da presidenti di Regioni terremotate che, dati alla mano, hanno dimostrato i rimborsi integrali. La leggenda ha origine nella riforma della Protezione civile varata nel 2012 dal governo di Mario Monti. Il decreto prevedeva "l'esclusione, anche parziale, dell'intervento statale per i danni subiti da fabbricati". Se fosse stata trasformata in legge anche questa norma, che era nell'articolo 2 del decreto, i cittadini avrebbero dovuto ricorrere alle assicurazioni, con procedure fissate da un successivo regolamento. In sede di conversione in legge, in parlamento, l'articolo in questione, il 2, è stato soppresso. Quindi, non esiste nessun limite ai rimborsi da parte dello Stato.

La bufala si arricchisce di bizzarria quando lega l'entità dei rimborsi al valore della magnitudo del sisma. I rimborsi vengono calcolati sui danni effettivi, registrati semmai dalla scala Mercalli. E il motivo è evidente: un terremoto nel deserto può anche essere di magnitudo 9, ma non fa nessun danno. Il sisma del 26 ottobre ha avuto una magnitudo di 5,9 e ha causato crolli e distruzione. Due giorni prima, in mezzo al Tirreno, c'era stata una scossa di 5,7 Richter, naturalmente senza nessun danno.

Commenti

celuk

Dom, 30/10/2016 - 19:08

la "bizzarria" è che un governo (Monti) abbia provato a introdurla nel calderone degli articoli di legge... A quale "tecnico" del governo era venuta in mente una carognata simile? (quindi la "bufala" non era poi così "bufala")

Filippolamonaca

Lun, 31/10/2016 - 00:11

che sia una bufala è vero , che ci cascano sempre quelli dei 5 stalle, pure. ma mi ritorna in mente il famigerato governo monti, che aveva per decreto pensato questa norma. posso affermare senza ombra di dubbio che il governo monti è stato il peggio governo che la l'Italia abbia avuto. ha contribuito notevolmente a distruggere il nostro paese. la storia lo distruggerà .

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 31/10/2016 - 09:38

"Per le risorse della Boldrini", QUEI RAPRESENTANTI DELLO STATO ITALIANO, FANNO DI TUTTO. DANDO LORO LA PRECEDENZA SU TUTTO, MENTRE PER RISARCIMENTI DI DANNI, DI CARATTERE MATURALI,(COME QUESTO TERREMOTO) PER GLI ITALIANI, CI SONO TANTE PROMESSE SU TUTTI I FRONTI "COMUNISTI", MA CHI INGRASSA SARANNO LE COOP ROSSE, I NO "TAV"LE MAFIE GOVERNATIVE ED I PARLAMENTARI CORROTTI!!!

audionova

Lun, 31/10/2016 - 09:42

il paese lo hanno distrutto gli italiani che hanno rubato,voi pensate solo ai politici e avete ragione hanno rubato tanto,sappiate pero' che l'artigiano che lavora in nero aiutato dal cittadino che pensa cosi' di non pagare l'iva(e invece la paga comunque,perche' nel preventivo era gia' inclusa,tantissimi non la mettono perche' altrimenti lieviterebbe troppo,non la versano e hanno guadagnato di piu'),molti cittadini evadono le tasse,molti non chiedono la ricevuta,molti fanno credere di essere nullatenenti e invece hanno capitali e case dati a prestanome.questa e' l'italia.

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 31/10/2016 - 10:01

Filippolamonaca lei ha perfettamente ragione: la storia lo distruggerà. Purtroppo, però, sia lui che la sua complice e compagna di merende fornero sono là, belli come il sole, che vivono in svizzera con le rendite provenienti da qualle Italia che hanno ridotto in macerie. Inoltre, l'odioso mariomonti gode anche dei privilegi e della rendita del ruolo di senatore a vita, attribuitogli da quall'altro essere innominabile che ha indegnamente occupato per troppi anni il Quirinale.

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 31/10/2016 - 11:27

evidentemente qualche cosa di vero ci deve pur essere anche se il governo se ne guarda bene dallo spiegarci di cosa si tratta: di certo Monti ha a che fare con questo balzello di valori richter5 sia per quanto riguarda il 5,9 che il 6,1 dati certi solo in parte corretti!