Buone notizie per gli "svapatori": illegittima la tassa sulla sigaretta elettronica

Per la Consulta l'imposta è giustificata dai danni alla salute della nicotina, non presente nelle sigarette elettroniche

Buone notizie per chi in questi anni si è "convertito" alla sigaretta elettronica.

La Corte costituzionale ha infatti stabilità che la supertassa imposta su questo tipo di dispositivi è incostituzionale. Infatti, secondo la Consulta, le tasse sulle sigarette sono giustificate come disincentivo "nei confronti di un bene riconosciuto come gravemente nocivo per la salute" (e che quindi potrebbe portare a maggior costi per la Sanità). Presupposto che "non è ravvisabile in relazione al commercio di prodotti contenenti altre sostanze" diverse dalla nicotina. La tassa censurata è del 58,5% del prezzo al pubblico e ha contribuito alla chiusura di molti negozi di "svapo". Era stata introdotta nel 2013 dal governo Letta che stimava un introito di 117 milioni annui.

"Proviamo grande soddisfazione e senso di giustizia", dicono Massimiliano Mancini, presidente di Anafe-Confindustria, e Massimiliano Federici, presidente di Fiesel-Confesercenti, "Speriamo che questa sentenza ponga fine a quella che di fatto è stata una persecuzione perpetrata contro le e-cig, non interrotta nemmeno dalla legge attualmente vigente, che, nonostante rimanga al momento in vigore, ripropone alcuni degli stessi profili di incostituzionalità della precedente, come una nuova tassazione ancora più vessatoria a carico di aziende e negozi, e l’assurda equiparazione – attraverso un’improbabile e arbitraria equivalenza - ai prodotti del tabacco di vecchia (le sigarette) e nuova generazione (il cosiddetto tabacco riscaldato). Scelte che ancora una volta stanno causando danni alle aziende, perdita di posti di lavoro e un ulteriore buco nelle casse dello Stato. Speriamo di non dover ripetere ancora una volta l’avevamo detto".

Commenti

SanSilvioDaArcore

Ven, 15/05/2015 - 15:40

Hanno anche stabilito che devono dare soldi ai pensionati, ma nn lo fanno... quindi? Che succede ora?

Ritratto di gianky53

gianky53

Ven, 15/05/2015 - 15:53

I parrucconi ermellinati della Consulta che ormai mettono becco su tutto ma non si sognano di suggerire dove reperire i soldi che servono per attuare le loro sentenze, tanto mica hanno il problema di governare loro, dovrebbero d'ora in avanti venire pagati a cottimo. Un tanto a sentenza. Meglio ancora sarebbe sbaraccarli da quel palazzone contrapposto agli altri palazzi del potere, essendo loro il contropotere per eccellenza. Costosissimo tra l'altro, visto gli immeritati stipendi che non si fanno problema a mettere nelle loro capienti saccocce. L'ideale sarebbe fare piazza pulita, di loro e anche della costituzione, senza la quale si vivrebbe sicuramente in maniera più degna di essere vissuta.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 15/05/2015 - 16:02

La sigaretta elettronica non contiene nicotina, sono liquidi da "svapare" che possono contenerla o meno. In ogni caso non è la nicotiva (per quanto provochi dipendenza) a rappresentare un pericolo per la salute nelle sigarette tradizionali quanto i prodotti della combustione primi fra tutti catrame, monossido di carbonio e un'altra quarantina di sostanze cancerogene.

epc

Ven, 15/05/2015 - 16:10

E quindi? Adesso bisognerà restituire anche questi soldi agli svaporatori? Ah ah ah, sempre meno soldi per i conti con l'Europa del povero Matteo. Eppure te lo avevano detto, Matteo: la legge sulla responsabilità civile dei magistrati non s'vaveva da fare.....

epc

Ven, 15/05/2015 - 16:10

E quindi? Adesso bisognerà restituire anche questi soldi agli svaporatori? Ah ah ah, sempre meno soldi per i conti con l'Europa del povero Matteo. Eppure te lo avevano detto, Matteo: la legge sulla responsabilità civile dei magistrati non s'vaveva da fare......

luigi.muzzi

Sab, 16/05/2015 - 14:27

tanti negozianti hanno dovuto chiudere "illegittimamente".

Ritratto di 1Bambinone

1Bambinone

Gio, 07/01/2016 - 10:46

Anche la tassa sul tabacco è illegittima. Si può fare una multa per dare fastidio ai non fumatori ed è totalmente legittimo. Il fatto che abbiano messo una tassa è perchè fanno le cose con il governo e militari e non riescono ad applicare multe perchè la polizia non è mai stata pagata bene. Se ci tenessero veramente per la salute degli esseri umani ci sarebbe una tassa sulla plastica. Oggi non avreste visto che tutti i dentrifici sono prodotti in un tubo di plastica. E cosa dire dell'alchool? Se ne escono con una tassa sull'alchool perchè fa male? E poi anche sul cibo? Su quali altri prodotti? Vi è solo un punto positivo ed è che se vinciamo questa battaglia i fumatori possono avere un rimborso ed allora non ci arrabbiamo troppo perchè ci hanno fatto un libretto di risparmio forzato.