Cacciato dal centro d'accoglienza, ​nigeriano sequestra tre operatori

Un nigeriano violento, cacciato da un centro di accoglienza nel Padovano, è stato arrestato per aver sequestrato tre operatori della struttura

Un richiedente asilo nigeriano, di 28 anni, aveva perso il diritto di accoglienza nella struttura gestita dalla Cooperativa "Edeco" a Montagnana, nel Padovano, per ragioni legate alla sua condotta. A causa del suo comportamento violento era stato allontanato la settimana scorsa. Nel pomeriggio è tornato nel centro per chiedere spiegazioni ai responsabili e, dopo essersi chiuso all’interno dell’ufficio con tre di loro, ha iniziato a minacciarli di non farli lavorare, addirittura di ucciderli se avessero provato ad avvicinarsi alla porta. Con l'accusa di sequestro di persona, è stato così arrestato dai carabinieri della stazione di Montagnana.

È stato proprio uno dei tre operatori sequestrati ad avvisare, con un sms, un collaboratore che era all’esterno. Subito è scattato l'allarme ed è stato chiesto l'intervento dei militari. Conoscendo il carattere aggressivo del 28enne, che già in passato era stato protagonista di episodi violenti, i tre operatori hanno preferito rimanere immobili fino all’arrivo delle forze dell’ordine.

I carabinieri sono entrati all’interno dell’ufficio e hanno arrestato il nigeriano, che non ha opposto resistenza. L'uomo sarà giudicato per direttissima domani pomeriggio.

Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 20/04/2017 - 22:22

Pure con minacce di morte. Non va arrestato e/o meglio mandato a casa sua? No, eh? Le pene solo per cittadini italiani.

blackindustry

Gio, 20/04/2017 - 22:22

Un bel pezzo di carta igienica non glielo toglie nessuno, e la marca e' "foglio di via".

Tarantasio

Gio, 20/04/2017 - 23:53

onlus e mantenuti... la stessa banda di vampiri

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Ven, 21/04/2017 - 07:25

... lo hanno allontanato!?

lento

Ven, 21/04/2017 - 08:10

Adesso gli daranno il foglio di via ....Sulla parola !

Ritratto di centocinque

centocinque

Ven, 21/04/2017 - 08:25

Tanto il magistrato che lo rimette in libertà è già pronto.

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 21/04/2017 - 08:39

Un nigeriano? Non avevo dubbi. E ora che è stato arrestato e sarà giudicato per direttissima, quanto tempo starà dentro? Mah....qualche minuto,giusto il tempo di sbrigare le faccende burocratiche.....

maurizio50

Ven, 21/04/2017 - 08:44

Cooperative, Onlus, Centri di accoglienza: Associazioni a delinquere che speculano in danno degli Italiani: Gente da sbattere in galera a vita. Se esistesse uno Stato...........che oggi non c'è!!!

grazia2202

Ven, 21/04/2017 - 12:19

viene il voltastomaco a leggere certi fatti. possibile che siamo stati svenduti per far guadagnare qualche disgraziato uno stipendio e chiedere in cambio il voto alle prossime elezioni mentre qualcuno si ingrassa e di brutto. dateci il voto le pistole non vi farebebro nulla. con il voto vi daremo il benservito. mascalzoni e complici di tanta insicurezza. ovviamente il nigieriano adesso vaga per l'Italia. grazie Komunisti, grazie argentino della vostra visione di una vita migliore.