Napoli, cade mentre pulisce il lucernario di un ascensore

Cade mentre pulisce il lucernario di un ascensore in via Duomo, a Napoli. Per un lavoro da poche decine di euro si spezza la giovane vita di un ragazzo di soli 21 anni

Aveva solo 21 anni Salvatore, un ragazzo di Napoli che nel pomeriggio di ieri è deceduto mentre lavorava. Per arrotondare il suo stipendio da barista, faceva lavoretti qui e là per la città. Durante uno di uno di questi lavori "a chiamata" è morto, mentre puliva il lucernario di un ascensore nella centralissima via Duomo, a Napoli.

Per trentacinque euro si è spezzata la sua giovane vita. Era questa la paga che aveva accettato Salvatore per svolgere il suo lavoro. Ieri pomeriggio quando aveva finito il turno lavorativo dalle 6:00 alle 14:00 al bar, è andato nel palazzo accanto, per togliere il grasso e la polvere dall’ascensore.

Mentre si cimentava a sgrassare il lucernario, è precipitato. Si ipotizza, che la causa della caduta, un salto nel vuoto di dieci metri, sia stata dovuta dal fatto che si sia sporto un po’ troppo e la vetrata sul quale poggiava i piedi non ha retto il suo peso. I passanti e i residenti hanno subito chiamato il 118, ma per Salvatore non c’era più nulla da fare.

Come riporta Fan Page, è probabile che si aprirà un fascicolo, per accertare quanto accaduto e toccherà alle Forze dell’Ordine e ai magistrati fare chiarezza su questa tragedia. L'unica certezza è che Salvatore sia deceduto per racimolare poche decine di euro.

Commenti

osco-

Mer, 11/07/2018 - 15:40

poveraccio, chissà che ne pensano i bavosi rottwailer che abbaiano qui sopra contro i meridionali comodamente sdraiati su ipotetici divani

Divoll

Mer, 11/07/2018 - 23:44

@ osco - Io invece mi chiedo cosa pensano quelli che si mettono le magliette per gli immigrati. L'idea di manifestare solidarieta' agli operai italiani, ai pensionati, ai disoccupati li avra' mai sfiorati? E credono pure di essere di sinistra?