Cagliari, bimbi travestiti da bimbe ​(con l'appoggio della Regione)

Nel capoluogo sardo parte domani una tre giorni di "cultura lesbica" con tanto di laboratorio di travestimenti per bimbi dai 4 agli 8 anni: i piccoli vengono spinti a scambiarsi i vestiti per "superare gli stereotipi di genere"

Bimbi piccolissimi travestiti da bambine e viceversa: è questo l'ultimo caso della cosiddetta "teoria del gender", che torna a fare discutere.

Un anno dopo l'episodio del "gioco del rispetto" introdotto in un asilo di Trieste, l'ultimo tentativo di spingere i bambini a modificare la concezione dei due sessi va in scena a Cagliari, al centro culturale "Il lazzaretto".

Dove a partire da domani sarà organizzata una tre giorni di "cultura lesbica", per "raccontarsi", ma non solo. Un weekend lungo di incontri, seminari e lezioni per diffondere la cultura Lgbt in tutta la Sardegna.

Al centro delle critiche è il laboratorio "Nei panni di...", espressamente dedicato ai bimbi dai 4 agli 8 anni, in cui i partecipanti sono invitati a trasvestirsi per "mettere in discussione gli stereotipi di genere". In parole povere, i maschietti verranno fatti travestire da femminucce e viceversa.

"Attraverso il travestimento - si può leggere nel programma dell'evento - è possibile sperimentare immagini di sé, vivendole in prima persona e confrontandosi con i travestimenti scelti dagli altri partecipanti."

A scoperchiare il caso è stato il consigliere regionale del Partito sardo d'Azione Marcello Orrù, che domanda al presidente della Regione autonoma Francesco Pigliaru di fare chiarezza sulla vicenda e si è detto preoccupato èper un "pericoloso tentativo di coinvolgere bambini dai 4 agli 8 anni in iniziative che mirano ad influenzare la loro formazione e la loro identità sessuale."

Certo, si affrettano a spiegare dall'organizzazione, il gioco "non ha alcuna connotazione sessuale", ma fa comunque riflettere leggere di laboratori pensati per spingere i bimbi a "fare il tato o il casalingo" e le coetanee a giocare a far "la sindaca o la muratora", con tanto di abitini coordinati.

Tra le sigle associate al festival c'è la manifestazione "Sardegna queer", già beneficiaria di contributi regionali, e l'Associazione Arc onlus (una delle maggiori sigle del mondo Lgbt sardo, ndr), che sul proprio sito ringrazia anche l'Assessorato della pubblica istruzione della Regione autonoma per il sostegno. E qui si apre un piccolo giallo: perché gli uffici dell'assessorato smentiscono che da loro sia mai giunto un qualsiasi finanziamento, mentre l'assessore regionale alla Cultura Claudia Firino conferma l'assenza di contributi pubblici ma garantisce che "se ci fossero stati, ne saremmo stati fieri".

Orrù, che è anche vicepresidente della Commissione sanità in Consiglio regionale, ha chiesto al prefetto di Cagliari l'annullamento della manifestazione: "Si tratta - ha spiegato - Di una provocazione inaudita offensiva del pubblico oltre che del buonsenso civile."

Contro il festival dell'orgoglio lesbico (e contro il laboratorio di travestimenti per bambini) si è scagliato anche Salvatore Deidda di Fratelli d'Italia: "Non ho parole per laboratori che coinvolgono bambini tra i 4 e i 9 anni in cui si devono travestire, magari i maschietti da principesse e le femminucce da principi azzurri. La speranza è che il Comune non fosse informato". Per ora, però, dalle istituzioni non sono arrivate prese di posizioni ufficiali: il festival, salvo smentite, si farà.

Annunci

Commenti

paolonardi

Gio, 10/03/2016 - 17:07

I nefasti risultati di una psicologia da strapazzo figlia di un falso equitarismo di sinistra e seguita da una manciata di psicotici autorefenziali con la complicita' di una societa' civile schizoide con falsi valori e la tendenza all'autodistruzione.

Cheyenne

Gio, 10/03/2016 - 17:08

se ci fosse un governo serio il ministero della cosiddetta pubblica istruzione interverrebbe immediatamente per far finire questa buffonata pericolosissima

Aegnor

Gio, 10/03/2016 - 17:10

I soliti PiDioti che cercano di minare la società cancellandone l'identità sin dalla più tenera età nel modo più subdolo,esattamente la stessa procedura dei jihadisti bambini,kkkomunismo,islamismo,sono cancri sociali da eliminare.

Ritratto di Svevus

Svevus

Gio, 10/03/2016 - 17:22

Ennesima dimostrazione della invadenza delle politiche eterofobe propugnate dagli organismi burocratici internazionali tipo ONU OMS. Vale la pena leggere il famigerato Rapporto Estrela per restare orripilati dalle nefandezze eterofobe degli orga(smi)nismi internazionali.

Chattanooga

Gio, 10/03/2016 - 17:32

Se questo è il progressismo di sinistra, molto meglio l'"arretratezza" della cultura della tradizione. Sono d'accordo con paolonardi qui sopra: siamo gestiti da personaggi irrimediabilmente convinti di saperla molto più lunga di noi, e che ci guardano dall'alto in basso come se fossimo dei neanderthal. Se solo avessero un pizzico di umiltà... Tutta questa "conoscenza" a cosa gli serve se non li convince di quanto sia infimo il loro reale potere sulle intime verità della natura?

01Claude45

Gio, 10/03/2016 - 17:36

Dipendesse da me TERREI A CASA I BAMBINI. La regione o il politico di turno NON HA DIRITTO A SOSTITUIRSI AI GENITORI NELL'EDUCAZIONE DEI FIGLI, TANTO MENO NELL'EDUCAZIONE SESSUALE. C'È DA RIVOLTARSI CONTRO QUESTI INSEGNANTI CHE SI VOGLIONO APPROPRIARE DEL DIRITTO DELLA FAMIGLIA AD EDUCARE I FIGLI SECONDO LA LORO CULTURA, RELIGIONE E IDENTITÀ. LICENZIAMENTO IMMEDIATO PER COSTORO, inviandoli per punizione ad educare le scimmie. NON MERITANO ALTRO. 999 x 1000 che costoro sono del PD (ex KOMUNISTOIDI).

Griscenko

Gio, 10/03/2016 - 17:41

Siamo sicuri di vivere in una società che è da guida e da esempio al mondo intero? Ritengo che la società del mondo occidentale si stia avviando a marce forzate verso una decadenza inarrestabile. Usare violenza ideologica sui bambini e gli adolescenti è grave. Presto altre culture ed altre ideologie sostituiranno le nostre.

Ritratto di abate berardino

abate berardino

Gio, 10/03/2016 - 17:45

ma certo ...si stanno facendo le serre a "coltivazione forzata"

Ritratto di WVeneto

WVeneto

Gio, 10/03/2016 - 17:48

grande 01Claude45 , sono d'accordo al 100%!!!

titina

Gio, 10/03/2016 - 17:50

L'orgoglio lesbico, l'orgoglio gay, ma se qualcuno propone l'orgoglio etero viene chiamato omofobo e vorrebbe ro metterlo in galera.

27Adriano

Gio, 10/03/2016 - 17:52

Criminali, pedofili, snaturati sinistri

ziobeppe1951

Gio, 10/03/2016 - 17:59

NON CI POSSO CREDERE È SENZ'ALTRO UNA BUFALA

killkoms

Gio, 10/03/2016 - 18:05

il"gioco del rispetto"!l'assurdità per l'omosessualizzazione coatta delle nuove generazioni!

Efesto

Gio, 10/03/2016 - 18:07

Quando accadono queste infamie dico che questo è un paese di mxxxa. Ci preoccupiamo di cancellare l'identità dei volti dei bambini sulle pagine dei media e poi li confondiamo su argomenti delicatissimi come l'identità sessuale per la goduria di quattro pervertiti(e) malati di insufficienza ormonale. Il bambino ha bisogno di riferimento: di un padre ed una madre. Affermare poi che lavare i piatti spetta alla donna e portare soldi a casa spetta all'uomo è da idioti, Si parli di amore e di mutua assistenza, un padre che lava i piatti aiuta per amore la donna e non pxxxe i cxxxxxxi, e la donna che lavora aiuta l'uomo per amore senza pregiudizio alla sua femminilità. Per amore e non per stizza rivalità o legge si debbono affrontare i problemi della famiglia e dei figli. Pazzi idioti forsennati state rovinando l'umanità.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Gio, 10/03/2016 - 18:08

L'ignoranza e la stupidità di certe persone danno il senso esatto dell'enormità dell'universo.

Chicco

Gio, 10/03/2016 - 18:13

Che schifo! A quale punto di degrado si è arrivati! Usare i bambini è da esseri abietti, riferito soprattutto a coloro che nelle istituzioni avallano e sostengono con denaro pubblico tali spregevoli sceneggiate. Sono da denunciare subito!

Ritratto di il navigante

il navigante

Gio, 10/03/2016 - 18:15

Genitori andate in Piazza e urlate con tutto il fiato che avete il vostro disgusto contro queste LAIDE e DIABOLICHE iniziative. Se insistono in questa loro squallida iniziativa tenete tutti i vostri figli a casa, e ai professori mandateli afanculo.

salvochi

Gio, 10/03/2016 - 18:17

Al solito, articolo allarmante e, purtroppo, poco chiaro. Le femminucce saranno obbligate a travestirsi da maschietti oppure potranno vestirsi da "sindaca" o "muratora"??? C'è una bella differenza! Il giornalista ha perso una occasione per fare il suo lavoro: informare e chiarire...

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 10/03/2016 - 18:25

State sereni,quando arriverà il daesh,tutto ritornerà al suo posto. ;-)

Libertà75

Gio, 10/03/2016 - 18:27

ennesima eterofobia, strano che nobili pensatori come la coppia totonno58 e dreamer66 non abbiano ancora smentito la cosa o detto che trattasi solo di formazione culturale

claudioarmc

Gio, 10/03/2016 - 18:44

Nel film Malizia Laura Antonelli diceva al giovane Alessandro Momo "fotti bambino fotti"......siamo ormai a sti livelli. Cultura lesbica?

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Gio, 10/03/2016 - 18:49

Le regioni vanno abolite subito. Covo di NULLAFACENTI RUBASTIPENDIO.

Roberto R

Gio, 10/03/2016 - 19:00

Boh…Bah(al femminile), Beh (per chi non ha ancora deciso): in medio oriente insegnano ai bambini a giocare col kalashnikov e a far fuori gli occidentali, qui da noi, a giocare al pisellino rosa e alla patatina azzurra. Chissà, quando saranno tutti grandi, come andrà a finire… Buh?

sparviero51

Gio, 10/03/2016 - 19:07

Organizzatori: LI MORXXXCI VOSTRI !!! CAPPITTO MI HAI ???

jeanlage

Gio, 10/03/2016 - 19:15

Bastardi pervertiti e pervertitori.

sparviero51

Gio, 10/03/2016 - 19:16

Consiglierei agli organizzatori di fare loro stessi questo esperimento non in itaglia bensì in Egitto. Vedrebbero che accoglienza "CALOROSA" riceverebbero !!!

masterter

Gio, 10/03/2016 - 19:19

Queste belle persone possono fare ciò che vogliono. La Natura prenderà il sopravvento. Rammento che alla fine degli anni ’40 - a sei anni - andavo a spiare, pur senza capire nulla, le signorine che si cambiavano nelle cabine, ini spiaggia.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 10/03/2016 - 19:19

Ma facevano lo spettacolo di Billy Elliot.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 10/03/2016 - 19:26

A partire da domani leggeremo come stanno realmente le cose su organi di stampa più seri di questo (ricordiamoci dei "bimbi che si travestono da bimbe" e che addirittura si scambiano i vestiti).

Miraldo

Gio, 10/03/2016 - 19:28

Che a sinistra cioè Pd e M5s gran parte siano dei froci è cosa risaputa..........

pinux3

Gio, 10/03/2016 - 19:43

Solito articolo per "scandalizzare" i soliti troglodito-benpensanti...

FRANZJOSEFVONOS...

Gio, 10/03/2016 - 19:48

AVETE VOTATO SINISTRA E ORA PAGATE CAPITO MI HAI?

vins

Gio, 10/03/2016 - 19:50

E' la dimostrazione che buona parte delle donne meritano i talebani. Prima hanno voluto il pantalone; adesso non contente vogliono imporre la gonna ai maschi. Gli dai un dito e si prendono tutto il braccio. Hanno ragione gli islamici a considerarci (uomini italiani) gay e/o smidollati che subiscono di tutto senza protestare.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Gio, 10/03/2016 - 19:55

Incredibile. Da sardo mi vergogno di questo schifo organizzato nel capoluogo isolano. Genitori ribellatevi, nei giorni programmati per questa buffonata non mandate i vostri bambini a scuola. Cercate, inoltre, un'altra scuola dove trasferire i bambini, anche se vi costa un po di sacrificio in più, ne va della crescita dei vostri figli che altrimenti resteranno segnati negativamente per tutta la vita.

Ritratto di DVX70

DVX70

Gio, 10/03/2016 - 19:59

Fortuna che non ho figli, così almeno non correrò mai il rischio di dover emulare Dolph Lundgren in 'Red Scorpion'

zen39

Gio, 10/03/2016 - 19:59

Con il proliferare degli omo nessuna meraviglia. E' da anni che c'è in tentativo delle lobby omo di trasformare la popolazione in qualcosa di artificioso rispetto alla naturale distinzione dei sessi. Coinvolgere i bambini fa parte di questo progetto. Si sta raggiungendo l'orlo del precipizio nel quale estinguere tutta la civiltà. Il decadimento dei costumi è stato molto spesso una delle cause principali del decadimento delle varie civiltà. Siamo su quella strada. Nel caso specifico mi chiedo dove sono i genitori. Sono anche loro consenzienti ? Nessuno ha protestato ? Ogni giorno che passa mi rendo conto che da quando governa la sinistra queste manifestazioni si sono incrementate dal che ne deduco che essa è in qualche modo sorretta da una folta schiera di omo dalla quale riceve nutrimento materiale e spirituale. Che la cultura produca queste aberrazioni ? Quando c'era B non c'erano questi dubbi ma ora che c'è R qualche dubbio potrebbe esserci. C'è una sinistra omo ?

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 10/03/2016 - 20:00

Mi sono preso la briga di dare una sfogliata al calendario della manifestazione che recita testuale: "...attraverso l’ausilio di una filastrocca e una cesta di vestiti i bambini e le bambine potranno esprimersi liberamente e mettere in discussione gli stereotipi di genere LEGATI ALLE PROFESSIONI (ndr: vi siete "dimenticati" di segnalarlo... guarda un po'!), chi dice che una bambina non possa essere una muratora e un bambino un casalingo?". Tutto ciò significa per voi, ovviamente, "scambiarsi i vestiti e che i bimbi si travestiranno da bimbe! Anche stavolta finirete su Bufale.net.

Linucs

Gio, 10/03/2016 - 20:04

Bimbi usati come cavie per i morbosi esperimenti di qualcuno. Pastrocchi resi obbligatori dalla demenza statale.

Fjr

Gio, 10/03/2016 - 20:50

Quali sarebbero gli organi di stampa piu' seri?

Una-mattina-mi-...

Gio, 10/03/2016 - 21:01

E PERCHE' NON VESTIRSI DA NAPOLEONE O DA DROMEDARIO? TANTO PER SUPERARE LE DIVISIONI CLASSISTE E DI SPECIE.

bjelka68

Gio, 10/03/2016 - 21:45

IDIOTI E IDIOZIA allo stato puro!

giosafat

Gio, 10/03/2016 - 22:24

Se i genitori non tengono a casa i figli, e non preparano nel frattempo un ben nodoso bastone, vuol dire che accettano di guazzare nella stessa lercia melma di questi decerebrati che vogliono a tutti i costi imporre la loro schifosa idea.

Ritratto di GIANCAGIO

GIANCAGIO

Gio, 10/03/2016 - 22:25

I Cagliaritani, come i Sardi in generale, sono nella quasi totalità delle persone moralmentee integre, dedite al lavoro e alla famiglia. Queste depravazioni sono da ascriversi ai politici intellettualoidi di sinistra, dappertutto presenti nell'isola.

Ritratto di mark666

mark666

Gio, 10/03/2016 - 23:05

Ma possibile che i genitori mandino i bambini a scuola ?. Col gran parlare che si fa su questi temi, date le percentuali che dicono di una avversione verso le cosiddette teorie gender del 60/70 % ci dovrebbe essere una analoga presa di posizione, trattenendo i figli a casa, o no ? Mi sembra il minimo, dove pecco di ingenuità ? ,

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Gio, 10/03/2016 - 23:07

Ma sono TUTTI IMPAZZITI in questo Paese??? E i genitori cosa ne pensano??? Sono contenti?? Appoggiano l'iniziativa??

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Gio, 10/03/2016 - 23:12

Sta storia del gender deve essere spazzata via. E i gay tornino ad essere gli zii ricchi che muoiono e lasciano robe alla chiesa o ai parenti.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 10/03/2016 - 23:49

Come è possibile che una deviazione sessuale di persone adulte arrivi a traviare l'innocenza dei bambini? COME È POSSIBILE CHE QUATTRO OMOSESSUALI ARRIVINO AD INTERFERIRE CON LA FORMAZIONE EDUCATIVA DI CENTINAIA DI BAMBINI? Da migliaia e migliaia di anni gli uomini non hanno mai sconvolto i fondamenti della natura. CHI SONO QUESTI ALIENI CHE SI PERMETTONO DI SPORCARE L'INNOCENZA DEI NOSTRI FIGLI CON LE LORO ANOMALIE SESSUALI?

C.Piasenza

Ven, 11/03/2016 - 01:21

Per i fessacchiotti alla salvochi e dreamer_66 http://psyblog.blog.tiscali.it/2016/03/06/nei-panni-di%E2%80%A6-laboratorio-di-travestimenti-alla-scoperta-di-se-degli-altri-e-delle-altre%E2%80%A6/?doing_wp_cron

Galamay

Ven, 11/03/2016 - 02:10

Anche in un altro giornale di centrodestra, l'Unione Sarda, che è anche il principale quotidiano della Sardegna, si è fatta questa polemica pretestuosa. (purtroppo devo dividere il commento in 10 parti per via del poco spazio a disposizione).

Galamay

Ven, 11/03/2016 - 02:11

[...]L'Unione Sarda lo ha definito "Festival Gender", ma probabilmente si trattava di un refuso dovuto alla ricerca di formule sintetiche. Non capisco perché, visto che Videolina, che è dello stesso proprietario, si mostra molto più gay-friendly, l'Unione Sarda debba essere diversa. [segue, visto che ho solo 1000 caratteri a disposizione o.O )

Galamay

Ven, 11/03/2016 - 02:12

[..]Si usa spesso la locuzione "matrimonio gay" per evitare la locuzione più corretta, ma anche più lunga, "estensione del matrimonio civile alle coppie omosessuali". Per la stessa esigenza di sintesi in un titolo "festival gender" (locuzione da evitare data la sua ambiguità) può voler dire anche : "festival di sensibilizzazione degli infanti in merito al rispetto dell'identità di genere e dell'orientamento sessuale di ogni persona". (segue)

Galamay

Ven, 11/03/2016 - 02:14

[...]Per esigenza di sintesi in un titolo "festival gender" (locuzione da evitare data la sua ambiguità) può voler dire anche : "festival di sensibilizzazione degli infanti in merito al rispetto dell'identità di genere e dell'orientamento sessuale di ogni persona". In un titolo tutta 'sta roba non ci sta, ma il festival tratterebbe proprio di questo (anche se questa volta si incentrerà su differenze di genere e ruolo di genere). (....segue)

Galamay

Ven, 11/03/2016 - 02:15

[...]I cattolici conservatori sarebbero comunque contrari, dato che per loro i bambini devono essere lasciati nell'ignoranza e si deve loro inculcare il pregiudizio che "maschio e femmina Dio li creò" e non si possa avere altro orientamento in natura che l'eterosessualità, altrimenti detta semplicemente 'sessualità naturale' da contrapporre a quella 'deviante' e 'contronatura'. Gli omofobi non possono essere a favore di un' educazione sessuale completa e non reticente sull'esistenza di diversi orientamenti sessuali e dell'identità di genere, o perché in buona fede credono davvero che ciò influenzi i loro figli a "diventare" omosessuali o transessuali (cosa impossibile ) o per mala fede, in quanto sanno di essere dalla parte del torto e non vogliono che i loro figli la pensino diversamente riguardo l'omosessualità. (segue)

Galamay

Ven, 11/03/2016 - 02:17

[...] Gli omofobi non possono essere a favore di un' educazione sessuale completa e non reticente sull'esistenza di diversi orientamenti sessuali e dell'identità di genere, o perché in buona fede credono davvero che ciò influenzi i loro figli a "diventare" omosessuali o transessuali (cosa impossibile ) o per mala fede, in quanto sanno di essere dalla parte del torto e non vogliono che i loro figli la pensino diversamente riguardo l'omosessualità. (segue)

Galamay

Ven, 11/03/2016 - 02:18

Il seminario di questo festival comunque riguarderà solo gli stereotipi di genere legati al ruolo di genere, in particolare circa l'abbigliamento; per orientamento sessuale e identità di genere ci sarà tempo quando i bimbi cresceranno. :) https://www.facebook.com/arc.cagliari/photos/a.587075104735734.1073741828.587073968069181/869740786469163/?type=3&theater http://www.unionesarda.it/multimedia/articolo.aspx?id=476991 http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2016/03/10/laboratorio_per_bimbi_dai_4_agli_8_anni_al_festival_gender_polemi-68-476987.html Buona visione. :)

Giorgio5819

Ven, 11/03/2016 - 07:55

La macelleria culturale comunista continua nel suo demenziale progetto di degrado sociale. Come la sua storia insegna, devastando il tessuto sociale, tenta di mantenere il controllo del suo potere deviato.

wciano

Ven, 11/03/2016 - 08:01

Il gioco parla di parità nelle profesisoni, giusto per evitare che un'altra generazione di bambine dotate voglia fare la velina piuttosto che l'ingengnere. Ma si sa a destra il pensiero unico è quello: uomini calciatori donne sui calendari. Già segnalato a bufale.net

vince50_19

Ven, 11/03/2016 - 08:24

Ho letto quotidiani locali e questa non è una balla. “Lo scopo dell’Associazione è quello di prevenire fin dall’infanzia omofobia, misoginia e bullismo, che in genere si manifestano durante l’adolescenza per la paura del diverso. In particolare il laboratorio vuole stimolare la riflessione nei bambini sul fatto che non esistono professioni riservate agli uomini o alle donne, ma che tutti i bambini possono aspirare a diventare quello che vogliono”. Il lavaggio del cervello di anime pure, lasciare che crescano secondo le proprie tendenze .. no, non va bene. Bisogna omologare quello che l'Oms, in alcuni suoi luridi dettami, ha "consigliato" di mettere in atto. Facce di m.... non altro.

routier

Ven, 11/03/2016 - 08:37

Se le cose stanno come descritte nell'articolo, direi che l'esperimento è un ottimo sistema per incrementare l'omofobia. Contenti loro........!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 11/03/2016 - 10:48

C.Piasenza: fessacchiotto tu... il link che hai evidenziato riporta quasi fedelmente quello che ho segnalato io (si parla espressamente anche di "stereotipi di genere LEGATI ALLE PROFESSIONI). Ebbene, dove si evince che i bimbi si "scambieranno" i vestiti e i maschietti si vestiranno da femminucce???

kthrcds

Ven, 11/03/2016 - 10:59

La società che Zygmunt Bauman preconizzò come “liquida” sembra essersi ormai liquefatta. Pare che non si più limite all'idiozia.

elio2

Ven, 11/03/2016 - 11:04

Il regime comunista, ama finocchi, lesbiche, travestiti, ladri, delinquenti di qualunque ordine e grado, e qualunque altro rifiuto dell'umanità, ma è caparbiamente nemico delle persone oneste e normali, eppure trovano ancora degli idioti senza cervello che li sostengono, confermando che qualunque persona in grado di intendere e volere non vota mai a sinistra.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 11/03/2016 - 16:38

Fjr: ...Topolino, Playboy ed Il Vernacoliere. Confronto a questo giornale sono roba da snob.

salvochi

Ven, 11/03/2016 - 22:06

C.Piacenza: grazie mille per il link (che già avevo visto). Grazie anche per l'offesa gratuita. E ripeto: dove si evince che i maschi si devono vestire da femmine??? Si parla solo di ruolo del genere nei lavori. È così complicato??? Le donne non devono per forza essere casalinghe e possono fare anche gli ingegneri per esempio. Cosa c'è di sbagliato?

salvochi

Ven, 11/03/2016 - 22:12

Vince50_19: questo orrendo lavaggio del cervello consisterebbe dello spiegare ai bambini che "(Cit. ) non esistono professioni riservate agli uomini o alle donne, ma che tutti i bambini possono aspirare a diventare quello che vogliono”? E questo sarebbe sbagliato?!?! Ci sono sogni o professioni che lei negherebbe a suo figlio/a in base al loro sesso?!?!

vince50_19

Sab, 12/03/2016 - 17:04

salvochi - Lei ha letto le norme di OMS? Se le vada a leggere e poi mi dica cosa ne pensa. Come siamo cresciuti finora, prevenuti forse? Io non sono prevenuto con nessuno, tantomeno i miei figli che hanno fatto le loro scelte in piena libertà personale senza essere "indottrinati", solo usando il proprio cervello. Sono millenni che le scelte sono autonome, adesso sono arrivati i salvatori del mondo, del pensiero unico e corretto? Ma per favore: un bel tacere non èstato mai scritto!