"Le camere a gas? Soltanto un'opinione" Bufera su Odifreddi

Secondo il matematico "il processo di Norimberga è stata un’opera di propaganda". Critiche dal web: "Negazionista dell'Olocausto"

Un’ondata di critiche e insulti si è levata dal web nei confronti del matematico Piergiorgio Odifreddi, che viene accusato dagli internauti di essere diventato un "negazionista dell’Olocausto" per due scritti sul caso Priebke pubblicati sul suo blog. Nel primo Odifreddi ha criticato la chiesa cattolica per non avere concesso i funerali all’ex Ss, nel secondo, intitolato "Stabilire la verità storica per legge", ha parlato di scontro di "due tipi contrapposti e complementari di fanatismo davanti alla salma di un uomo senza vita, dunque con meno valore di un animale o un vegetale, dopo che paradossalmente per vent’anni era stata accettata senza grossi problemi la sua presenza a Roma da vivo".

Ma a scatenare la polemica è stata la risposta che ha dato a un lettore. Infatti, il matematico, toccando l’argomento dei "miti storici", ha affermato di essere "vicino" alle posizioni del suo interlocutore su Norimberga: "Il processo è stata un’opera di propaganda. I processati hanno dichiarato, con lapalissiana evidenza, che se la guerra fosse andata diversamente, a essere processati per crimini di guerra sarebbero stati gli alleati". E poi ancora: "Non entro nello specifico delle camere a gas, perché‚ di esse so appunto soltanto ciò che mi è stato fornito dal ministero della propaganda alleato nel dopoguerra, e non avendo mai fatto ricerche, e non essendo uno storico, non posso fare altro che uniformarmi all’opinione comune; ma almeno sono cosciente del fatto che di opinione si tratti, e che le cose possano stare molto diversamente da come mi è stato insegnato".

Nella tarda serata di ieri, Odifreddi ha provato a spiegare meglio il suo pensiero rispondendo a un lettore: "Quello che intendevo era molto semplice. addirittura banale, direi. e cioè, che la maggior parte di noi ha della maggior parte dei fatti storici una conoscenza non solo di seconda mano, com'è evidente, ma fantastica: cioè, basata principalmente su film, romanzi, serial televisivi e simili. basta guardare le classifiche dei libri, ad esempio, per accorgersi che la maggior parte di quelli in classifica, e dunque venduti, sono opere di fantasia, mentre i saggi sono letti da pochissimi lettori(...) dunque, la stragrande maggioranza della popolazione ha della storia una conoscenza mediata dai racconti fantastici, che soprattutto nel caso dei film e dei romanzi sono fatti a fini commerciali da una parte, e apologetici dall'altra. in queste condizioni, come si può realisticamente pensare che si abbiano opinioni informate sulla storia?". 

Annunci
Commenti
Ritratto di bracco

bracco

Gio, 17/10/2013 - 12:28

Ma persone così ignoranti sono riuscite a diventare professori?....povero mondo

Libertà75

Gio, 17/10/2013 - 12:35

Che siano morti 6milioni di ebrei è probabile, visto che la seconda guerra mondiale conta 100milioni di vittime. Delle camere a gas il dubbio è legittimo (senza nulla togliere al conto finale delle vittime). Costruire delle camere a gas era sicuramente più costoso che risolvere il problema con una pallottola in testa, inoltre la cremazione per la tecnologia dell'epoca era decisamente inquinante. Ciò non toglie nulla alle vittime del nazzismo, certo sarebbe onesto sapere la verità dopo 70 anni (tipo quanti morti sono da imputare alla gassificazione, quanti alla malnutrizione, quanti alle rappresaglie sommarie, quanti alle fucilazioni di massa, ecc...), in modo da capire quale fosse il livello di crudeltà, perché va anche ricordato che la prima soluzione ebraica era quella di spedirli in Madagascar, poi abbandonata per motivo di costo (quindi se i costi erano un metro di giudizio, l'inefficienza economica di gassazione e cremazione sono palesi). Il negazionismo dovrebbe essere riferito alla quantità del danno umano, non a determinate tecnologie utilizzate, perché altrimenti la ricerca si spegne e da laici si fa peggio delle censure clericali del passato. Io inorridisco che sia morto 1 solo ebreo e non che questo sia morto per mancanza di cibo o per una pallottola o altro. La verità è l'ultimo fine e non l'inizio.

Ritratto di nutella59

nutella59

Gio, 17/10/2013 - 12:45

Perché date spazio a tale IMMONDIZIA che ha lo stesso valore della celebre dichiarazione che si trova su u tube del matematico iracheno che dichiara in TV che la terra è piatta e che dire che non lo è è solo parte del complotto pippo-pluto-paperino-giudaico-americano-massone? Codesta gente va lasciata nella pattumiera della storia e può solo ringraziare che i paesi anglosassoni che hanno vinto la guerra (USA, CANADA, GB, IRELAND, AUSTRALIA, NEW ZELAND) non sono incivili come i Romani, sennò avrebbero raso al suolo e cosparso di sale i posti in cui sono nati gli obbrobri disumani chiamati fascismo e nazismo.

Ivano66

Gio, 17/10/2013 - 12:49

Libertà75: ma lei è mai stato ad Auschwitz? Faccia un giro e vedrà se sono esistite o no le camere a gas nei lager nazisti...

claudio faleri

Gio, 17/10/2013 - 12:55

sono in accordo che la chiesa cattolica ha fatto schifo a non accettare i funerali ma è stato un atteggiamento politico per non inimicarsi i catto-comunisti, poi una cosa è certamente vera di cio che afferma il sig odifreddi la maggior parte delle persone crede a quello che gli viene proposto, infatti la saggistica non è letta, si va avanti con l'ignoranza un po fanatica e un po furba perchè a molti conviene credere a quello che dicono quelli che dirigono i giochi.......vorrei dire al sig bracco di esere più logico e analitico, la vera libertà è personale non quella che ti propongono altre persone, non si scandalizzi per delle affermazioni che sono una ricerca, si scandalizzi per il sindacato che da 30 fà crepare i dipendenti dell' Ilva

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Gio, 17/10/2013 - 12:58

L'unica capacità di questo individuo è...suscitare nell'animo umano, un'infinita...TRISTEZZA!!! mi vergogno per lui; oh!!TENERA, DOLCE E CORAGGIOSA ANNE FRANK... nel mio Cuore per sempre!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! povero "prof" CIALTRONEEE!!

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 17/10/2013 - 13:06

Assolutamente d'accordo col prof. Odifreddi, che dimostra grande onestà intellettuale e maturità scientifica. Ce ne fossero di studiosi come lui ...

agosvac

Gio, 17/10/2013 - 13:08

Peccato che questo grande matematico dimentichi che ci sono stati, pochi ma ci sono stati, dei sopravvissuti. Loro, i sopravvissuti, certamente sapranno quel che è successo nei campi di sterminio nazisti! Per quanto riguarda il fatto che la storia recente l'hanno scritta quelli che hanno vinto la guerra, sono d'accordo. Le atrocità ci sono state da ambedue le parti. Basta guardare come sono considerati eroi i partigiani che in gran parte erano degli assassini che si sono solo vendicati dei torti, veri o presunti, subiti. Ci furono anche eroi tra di loro, ma ben pochi. Però la persecuzione degli ebrei ed il loro "tentato" sterminio, è un'altra cosa:sono stati "rastrellati" e portati in Germania ed in Polonia a milioni, ne sono tornati in poche centinaia, che fine hanno fatto gli altri??????? Gradirei una risposta da odifreddi!!!

Ritratto di Maurizio Da Lio

Maurizio Da Lio

Gio, 17/10/2013 - 13:12

Mah! Chissà come fu la faccenda. Certo che chi perde paga il conto anche se la partita e fra due o più malfattori. Di stragi e genocidi al mondo ne sono stati fatti di assai più gravi (leggere il libro dei guinness). Se debbo uccidere molte persone, terrei conto anche dei costi nel farlo, e le camere a gas così economiche per loro natura non potrebbero essere state. Più probabile invece è che ne avessero impiantata una per sperimentare gli effetti dei gas da usare in guerra. Comunque la si guardi, la guerra è una cosa schifosa e da evitare sempre.

Ritratto di bracco

bracco

Gio, 17/10/2013 - 13:15

# Libertà75 hai un nick che e tutto un programma, quando trovi un po' di tempo tra una coglionata e l'altra che scrivi, vai a farti un giretto in qualche campo di sterminio e vedrai che cambierai idea alle stronzate che scrivi, asino !!!

Ritratto di nowhere71

nowhere71

Gio, 17/10/2013 - 13:18

@libertà75: costruire delle camere a gas e' piu' costoso di una pallottola in testa ma siccome dopo Babiyar & corrispondenti gli alti comandi SS si erano accorti che i soldati dei plotoni di esecuzione andavano via di testa, hanno fatto 2+2 e hanno organizzato le camere a gas, non dopo aver provato con le camionette a gas, ma che hanno trovato poco efficiente. Quindi se per assurdo si intende negarle per un ragionamento economico, bisogna assolutissimamente ammetterle. Ci sono documenti visibili su web in cui i tedeschi fanno il conto degli ebrei in Europa per nazione, 10.000.000, sappiamo che i tedeschi sono persone precise, perche' li hanno contati secondo lei? Hoess ha testimoniato pubblicamente di averne gassati 2.500.000 ad Auschwitz, gli hanno estorto questa confessione? Infine, che stupidaggine dire che gli americani hanno avuto interesse a demonizzare i tedeschi: tranne che in Germania, dovunque abbiano messo piede, ripeto dovunque, e' nato spontaneamente un movimento di resistenza. Gli stessi ucraini li avevano accolti con i fiori, poi si sono accorti che erano peggio di Stalin che li aveva fatti morire di fame 8 anni prima. Bisogna impegnarsi bene per far peggio di un affamatore di popoli.

Ritratto di Jampa

Jampa

Gio, 17/10/2013 - 13:18

E' la prima volta che concordo con le esternazioni del Prof. Odifreddi. Qualche tempo fa sussiegosi storici inglesi affermavano come le truppe romane avessero sconfitto le tribù anglosassoni solo perchè, schierati in battaglia e senza combattere, URLAVANO PIU' FORTE dei barbari. Mi pare che nessuno li abbia sanzionati o rinchiusi o denunciati, come sta per avvenire in Italia con la presunta legge sul cosiddetto 'negazionismo'. Direi che si sta imbavagliando il libero pensare. Si incrementa sempre più l'utilizzo della sindrome di HUMPTY-DUMPTY da parte dei nostri politici (ovvero, solo io posso parlare, solo io stabilisco il significato delle parole che uso, il significato delle mie parole può cambiare nel tempo come e quando voglio). Quindi, ben venga chi ha il coraggio di riconoscere la propria ignoranza e di non schierarsi per partito preso !

Ritratto di dbell56

dbell56

Gio, 17/10/2013 - 13:22

Tu di libero, liberopensiero77, non sai neanche cosa significhi grande onestà intellettuale ed Odifreddi non può pensare che la vita sia fatta solo di aride formule matematiche. Strano comunque che questa negazione provenga da un matematico. Un matematico, normalmente è anche filosofo. Strano!!

Ritratto di MARIO ANGELO MOLTENI

MARIO ANGELO MOLTENI

Gio, 17/10/2013 - 13:29

ormai dobbiamo accettare il fatto che essere laureati non garantisce l'essere intelligenti. si può essere anche ignoranti come in questo caso. che delusione !!!!

Ritratto di MARIO ANGELO MOLTENI

MARIO ANGELO MOLTENI

Gio, 17/10/2013 - 13:31

a Norimberga i vincitori hanno goduto della loro vittoria conquistata col sangue.

mariolino50

Gio, 17/10/2013 - 13:40

Ma uno non è libero di avere le opinioni che vuole, altrimenti tutto diventa come una religione, si deve credere a tutto quello che dice la gerarchia, e la libertà di pensiero dove stà,anche io penso che tutto è un'opinioni, un cosidetto fatto assume contorni completamente diversi, dipende dall'angolo di vista. Ci sono ststi genocidi ben più incisivi in percentuale di quello verso gli ebrei, in particolare nelle Americhe, dove intere popolazioni sono state cancellate dalla faccia della terra, però con metodi artigianali, mi piacverebbe capire perchè conta solo il loro olocausto gli altri non se li caca nessuno.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Gio, 17/10/2013 - 13:43

Sul processo di Norimberga ha ragione Odifreddi... Fu una farsa, un assurdo tribunale che giudicava i vinti che serviva solo a scolpire nella storia la malvagità del regime nazista (invece i buoni che lanciarono le bombe atomiche divennero eroi di guerra). I gerarchi nazisti andavano fucilati all'istante, senza questa ridicola buffonata. Sull'esistenza delle camere a gas, che lo stabiliscano gli storici... Nerone è stato riabilitato dopo 2000 anni di calunnie dei cristiani.

Ritratto di Il Ghepardo

Il Ghepardo

Gio, 17/10/2013 - 13:50

Ho sempre ritenuto Odifreddi un individuo piuttosto particolare. Sono distante mille anni luce dalle sue idee, tuttavia ho molto apprezzato il suo libro sul "paradosso", dal quale traspare chiaramente una discreta dose di intelligenza e cultura; per questo rimango imbarazzato ogni volta che sento parlare del "personaggio" Odifreddi che lui stesso si è creato per emergere nel mondo dell'informazione, costretto a inventarsi ora apologeta delle violenze dei regimi comunisti o dei black blocs, ora difensore della razionalità scientifica contro nemici immaginari, con una superbia e un'autoreferenzialità a dir poco disarmanti. Tutto questo solo per accattivarsi le simpatie delle frange più fanatiche del comunismo nostalgico, dell'anticlericalismo più superficiale e del liberismo più spinto, e dare ai loro sostenitori una figura di riferimento che ne incarni il pensiero, che spesso consiste nel semplice bisogno fisiologico di sfogo per l'adrenalina e nella bullistica necessità di autoconvincersi di essere più intelligenti di altri senza fare la fatica di studiare. Comunque questo del negazionismo rischia di diventare uno spauracchio insopportabile, anche peggio dell'omofobia e del femminicidio...

Ilgenerale

Gio, 17/10/2013 - 13:52

SONO LAUREATO IN STORIA E HO FATTO MOLTE RICERCHE SULL'ARGOMENTO: HA RAGIONE ODIFREDDI! LEGGETEVI "L'INDUSTRIA DELL'OLOCAUSTO " ....lo ha scritto un ebreo!

shellenberg

Gio, 17/10/2013 - 14:02

Eppure mai come questa volta sono d'accordo con Odifreddi, ed i commenti indicano come egli abbia centrato il problema.

Creattivo

Gio, 17/10/2013 - 14:12

Premesso che Odifreddi mi sta sui maroni come pochi al mondo, non ravviso nelle sue considerazione alcunché di censurabile. La sua è una posizione non solo relatistica e sensata, ma più che condivisibile. Se la sia contesta, lo si fa solo per fanatismo pseudo-religioso.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Gio, 17/10/2013 - 14:21

fatto sta che fin dai tempi dei Faraoni che gli ebrei combattono e vincono le forze del male che nel XXI secolo si chiama IRAN diffamate e negate ma son sempre lì UN PUNTO FERMO NELLO SPAZIO E NEL TEMPO

Ritratto di dbell56

dbell56

Gio, 17/10/2013 - 14:23

Ilgenerale, laureato in storia! Quella insegnata nelle università italiane è di netto stampo marxista-leninista. E' assolutamente inattendibile e di parte!

Ilgenerale

Gio, 17/10/2013 - 14:33

Marina58, si rallegri, Anna Frank non è mai esistita. Lo sapeva lei che il diario tanto famoso non è mai stato visionato da nessuno oltre al padre della famigerata bambina e dalla curatrice della fondazione Anna Frank. Quello nel museo di Amsterdam e' una copia! L'originale dovrebbe stare in una cassetta di sicurezza di una banca svizzera! Non lo lasciano vedere a nessuno con la motivazione che è delicato. Hahahaha , dorma serena, Anna non è mai esistita!

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 17/10/2013 - 14:36

dbell56, invece di parlare per semplici assiomi (non sei libero, odifreddi è un matematico, quell'altro è marxista-leninista ...), perchè non ti astieni dal dare giudizi su persone che non conosci e non provi a dire qualcosa di sensato nel merito delle questioni riguardanti l'articolo?

sailor61

Gio, 17/10/2013 - 14:36

Siamo di fronte alla prova provata che oggi non si puo' dire niente che non sia omologato altrimenti sei "negazionista". Odifreddi non ha negato niente, ha solo precisato che, essendo la storia scritta da chi ha vinto, non da la verita' assoluta agli scritti e a tutta la produzione storiografica. Cosa c'e' di falso,di offensivo o di negazionistico in questo? Come mai interi popoli e nazioni sono state cancellate o sottoposte a diaspore forzate e non si trova traccia alcuna di questi fenomeni, di cui si hanno testimonianze sparute ma niente nella storiografia ufficiale? Basterebbe guardare al di la' dell'Adriatico per chiedersi chi e quanto e' stato portato alla luce del sole di quanto fatto per esempio da un certo signore chiamato Tito? qualcuno trova spiegate,commentate e condannate le Foibe? quelle si che sono negate, addirittura su Wikipedia, ma nessuno che senta la necessita' di fare una legge contro quel negazionismo.

mborrielli

Gio, 17/10/2013 - 14:37

A tutti quelli che incitano Liberta75 a farsi un giro nei campi di concentramento per vedere se c'erano o no le camere a gas, vorrei ricordare che persino la mia auto può trasformarsi in una camera a gas, quindi qualunque camera può essere adibita a camera a gas: la chiudi, ci metti un tubo attaccato allo scarico di un camion ed il gioco è fatto. La possibilità che sia tutta propaganda dei vincitori è molto alta... pensate che con la storia del gas volevano radere al suolo la Siria, lo hanno fatto con l'Iraq, e la Lybia l'hanno rasa al suolo grazie alle foto di un cimitero. Quindi, invece di arroccarsi sull'idea che "le camere a gas sono un dato di fatto", io comincerei ad avere dei dubbi. Certo, non si nega che gli ebrei siano stati perseguitati e sterminati, ma probabilmente morivano di stenti, di fame e di freddo. Altrimenti non si spiegherebbero le foto di tutti gli internati ormai ridotti a pelle ed ossa.

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Gio, 17/10/2013 - 14:38

Come al solito, quando si parla di ebrei, o ti comporti da zionista e allora vai bene, o sennó sarai definito antise,va bene, il resto delle persone è un gregge di ignoranti? Quantomeno dubbio!.Questo no ha niente a che vedere con il political correct,imporre la vostra opinione, in riguardo alla shoah, razzismo,o altre cose cui altri,sono d´altro parere, é dittatura, fascio stalinista!. Il diktat dei zionisti, : "Prostrati, sennó sei antisemita."

man73

Gio, 17/10/2013 - 14:40

Fantastico; l'ex seminarista diventato ateo, colui che vuole insegnare al colto e all'inclita che Dio non esiste e che chi ci crede è solo un minorato mentale, ora non vuole prendere posizione sulle camere a gas perché ,parole sue, non ha mai fatto ricerche e non è uno storico ma ha guardato solo i film americani...ma si può essere più fessi?

janry 45

Gio, 17/10/2013 - 14:42

E' la verità. Se la guerra l'avessero vinta i tedeschi,con lo stesso criterio sul banco degli imputati ci sarebbero stati gli alleati.Ma anche se si fosse ricorso ad un tribunale super partes formato da vincitori e vinti, al di fuori delle condanne che ci fossero state, sul banco degli imputati a rispondere dei loro crimini ci sarebbero stati tutti,vincitori e vinti.

pinolino

Gio, 17/10/2013 - 14:52

Sul processo di Norimberga ha completamente ragione, l'altro è un argomento tabù.

hectorre

Gio, 17/10/2013 - 14:53

quel che mi lascia senza parole è il fanatismo di chi non vuole nemmeno affrontare l'argomento...quasi temessero una verità diversa da quella che è stata scritta...............le bombe atomiche americane sono state accettate dal mondo come una logica e naturale conseguenza della guerra,se ci penso mi vengono i brividi!.....se gli americani avessero perso la guerra sul banco degli imputati ci sarebbero stati gli alti comandi usa e i piloti dei b52........meditate

Ritratto di spectrum

spectrum

Gio, 17/10/2013 - 14:53

Chissa se la ditta tedesca Topf che costrui' camere a gas e forni crematori per "denaro" e' inventata anche quella. Chissa se i 900.000 morti a treblinka che affioravano per decine di anni dal terreno sono fantasia. O se tutti i resti visibili ad auschwitz, per chi ha coraggio di andarci, sono virtuali, solo animazioni 3d. Nel nome dei 14 milioni di morti, ebrei che prima patirono la fame nei ghetti, moltissime donne e i loro figli, prigionieri russi, slavi, omosessuali, deboli, prigionieri politici, i negazionisti _devono_ essere perseguiti arrestati e processati. Inutile qui tirare in ballo sionisti, comunisti, etc. Non si strumentalizza un dramma unico della storia dell'umanita' solo per stupide propagande politiche del momento. Avreste solo un parente in famiglia sterminato da quella "grande germania" e le vostre parole sarbbero un minimo piu pesate, meno banali e superficiali.

man73

Gio, 17/10/2013 - 14:54

@mborrielli; si, anche Gesù cristo è morto di freddo; non ha visto nella pietà di Michelangelo come era emaciato? ma voi razzisti e antisemiti perché non scrivete semplicemente "sono razzista e antisemita" invece di arrampicarvi sugli specchi? vedi quello che parla di anna frank; anche il david di donatello esposto è una copia, quindi il david non esiste e probabilmente non è mai esistito nemmeno donatello.

Ritratto di Scassa

Scassa

Gio, 17/10/2013 - 15:28

scassa Giovedì 17 ottobre E' necessario ricordare ai giovani che la Storia ,nel bene e nel male ,la scrivono sempre i vincitori . Quasi sempre ,salvo il lavaggio del cervello ,dopo 2generazioni la verità vera inizierà a venire a galla . E' per questo che i vincitori ,attraverso il potere ottenuto,servendosi dei partiti,magistratura ,intelligence ,e ben remunerati poteri occulti ,ti raccontano quello che Vuoi sentirti raccontare . Peccato vivere solo una vita ,ne impareremo delle belle !!!

teaegg

Gio, 17/10/2013 - 15:32

é un argomento che meriterebbe di essere approfondito e seriamente. Molte testimonianze non sono in grado di ubicare le presunte camere a gas (molte discordanze) o parlano di camere a gas ove pure la storiagrafia ufficiale dice che non vi sono mai state. Inoltre le docce, come vengono descritte, funzionano solo se gettano cloro (più pesante dell'aria) e quindi tende ad accumularsi verso il basso. In realtà funzionavano a zyclon b che è più leggero e il tempo di deadsorbimento richiede tempi lunghi. In tedesco è chiamato blausaure (da qui poi molte testimonianze di gas neri, cosa falsa il gas è incolore). Per supportare la capacità omicida delle camere la sotriografia ufficiale accetta una densità di 20 persone a metro quadro. Desidero segnalare la testimonianza di Shlomo Venezia e l'analisi che ne viene fatta da Carlo Mattogno. Riguardo Hoss la testimonianza fu estorta con la tortura. Prima parlò di 25 milioni di morti, poi di 10 e infine di 6 valore che sembrò più plausibile al processo. Detto questo negare l'olocausto è assurdo sarebbe bello poter fare chiarezza e verificare le diverse tesi ed avere una visione completa di questa pagina della storia

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Gio, 17/10/2013 - 15:32

l'olocausto e' una realta' incancellabile. ebrei presi casa per casa e tradotti nei campi giusto per essere eliminati. questo e' un fatto incontrovertibile. ma nessuno si chiede come mai si arrivo' a questo obbrobrio.

Fabioz

Gio, 17/10/2013 - 15:38

Per marina58 anna frank è morta di tifo e non nella camera a gas Comunque le camere a gas probabilmente saranno esistite, ma non ci sono le prove assolute che furono usate e create specificatamente per sterminare degli esseri umani. Forse saranno state usate in maniera agghiacciante per testare veleni da utilizzare sui campi di battaglia e non come costante strumento per lo sterminio. Anche perché se le avrebbero usate a pieno regime e come strumento assoluto per lo sterminio in tempi brevissimi avrebbero eliminato tutti gli ebrei gli zingari gli slavi e gli omosessuali Ha ragione mborrielli la maggior parte dei deportati probabilmente moriva di stenti, di fame e di freddo. Altrimenti non si spiegherebbero le foto di tutti gli internati ormai ridotti a pelle ed ossa e quindi inabili al lavoro.

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 17/10/2013 - 15:44

Scientificamente non è stato affatto provato che le camere a gas siano esistite. Esistiti sono solo i forni crematori dove, per motivi igienici, venivano briciati i cadaveri, prassi questa tutt'ora in uso in tutto il mondo visto che la cremazione è sempre esistita e non è un reato. Per il resto uno può pensarla come gli pare, ma rimane un dato di fatto che la storia la fanno i vincitori che possono raccontare tutte le bufale che a loro pare e piace. "Vae victis".

Fracescodel

Gio, 17/10/2013 - 15:56

Difficile dissentire con quello che dice Oiffredi. Non offende nessuno e dice cose ovvie, razionali...GIUSTE! Purtroppo troppa gente che commenta ed al potere E' IN MALAFEDE! Addirittura si tenta di fare un reato per chi afferma opinioni alterne a quelle costituite. Il reato di negazionismo, che tristemente esiste in vari paesi europei, e' una legge ILLEGITTIMA, LIBERTICIDA, da considerarsi un crimine verso i diritti umani e di espressione. Imbavagliare per legge il dialogo e la ricerca storica e' inaccettabile, e chi propone queste leggi E' TRADITORE DELLA DEMOCRAZIA, SERVO DEGLI EBREI. Il "negazionismo" e' un parolone inventato e dispregiativo, per discreditare chi si propone con prove e fatti che indicano una verita' sull'olocausto diverso dalle dinamiche imposteci. Non sarebbe un problema se non toccasse gli ebrei, e si sa, che a criticare qualunque cosa che sia ebrea si diventa automaticamente "antisemiti"...che vorrebbero come massima macchia e disonore, ma che non e' altro che l'insulto di vigliacchi ed ipocriti privi di argomenti. Oiffredi non dice di negare niente...dice che c'e' spazio per il dubbio. Parole sante, appropriate per tutto cio' che esiste umanamente; e che valgono quindi anche per la Shoah. Vedete, nessuno avrebbe niente contro gli ebrei, ma continuano quotidianamente a rompere i coglioni in troppi modi per passare inosservati...e peggio, arrogantemente ti sottomettono al silenzio ed alla gogna se osi protestare. Bhe, se si fara' la legge contro il negazionismo, allora dico che deve essere una certezza quella non e' la verita'...perche' la verita' si misura solamente con il confronto; solo le falsita' si impongono con la forza!

Fracescodel

Gio, 17/10/2013 - 15:58

Una persona ha il diritto inalienabile di informarsi ascoltando tutte le campane, e solo cosi' arrivare attraverso il proprio pensiero critico alla sua verita'. Violare questo diritto con leggi come quella contro il negazionismo e' una violazione criminale delle liberta' dell'individuo...un'atto di tirannia dittatoriale!

Libertà75

Gio, 17/10/2013 - 16:01

@man73, ma io non sono né antisemita né razzista, semmai lei ammetta di essere ignorante perché non accetta opinioni diverse dalla sua. Io non ho mai detto che non ci siano stati 6milioni di ebrei morti, né tantomeno che non siano mai esistite le camere a gas (anzi io ho detto che se fosse morto un ebreo solo sarebbe comunque stata una perdita immane, ma evidentemente agli ignoranti la vita del singolo non interessa). L'unica cosa che ho detto è che molto probabilmente la maggior parte degli ebrei passati a miglior vita è stato dovuto a scarsa nutrizione, assenza di cure, freddo, lavori estenuanti, fucilazioni sommarie, rappresaglie, ecc... Il negazionismo lo fa chi contro a richiesta di ulteriori indagini si arranca dietro a sentenze del passato. Io ripeto (ma qui è pieno di ignoranti che oltre a non saper leggere mancano della dovuta cultura per ribadire) che l'eccidio c'è stato e c'è stato contro il genere umano. Naturalmente gente violenta come man73 insulta i 94 milioni di cittadini non ebrei morti a causa della guerra (durante e nel primo dopoguerra). Le rammento che la morte di una persona qualsiasi (ebreo, cristiano, gay, africano, giapponese, ecc.) è una perdita enorme per la società e quindi non si diletta a fare razzismo lei. @nowhere71, la ringrazio della sua risposta cortese, tuttavia sa anche lei che le testimonianze volontarie possono essere adeguatamente motivate, del resto cremare 2.500.000 persone non è cosa così invisibile, certo la partecipazione del popolo al silenzio può essere una giustificazione. Io comunque non ho parlato di campagna d'odio contro i tedeschi, semplicemente si doveva concludere la guerra e al contrario di quanto pensano le persone che subito insultano, la guerra finisce con la firma dei concordati (non con la resa che è una semplice ammissione di sconfitta). E i concordati si chiudono solo davanti a prove schiaccianti, queste ultime spesso si accentuano nella speranza che le difese non riescano a smontarle interamente, questo è un dato di fatto. Saluto con il rispetto ad ogni vittima di qualsiasi religione, colore, sesso, etnia e provenienza.

diegom13

Gio, 17/10/2013 - 16:01

A me pare evidente che Oddifreddi si sia solo espresso con modestia sulla propria capacità di giudicare l'Olocausto: non ha detto che l'Olocausto è solo un'opinione: ha detto che lui, non sapendone abbastanza, può solo formarsi un'opinione. Ha aggiunto che così è per molti. In questo senso, il titolo è fuorviante.

Roberto Monaco

Gio, 17/10/2013 - 16:03

Per Jasper, libertà e compagnia bella: so che è complicato, ma dovreste cercare di uscire dal tunnel della droga

Lu mazzica

Gio, 17/10/2013 - 16:07

Eccone un altro che la fa fuori del vasino , l'Odifreddino !! Rgds., Lu mazzica

Ritratto di dbell56

dbell56

Gio, 17/10/2013 - 16:10

liberopensiero77, dici quello che ti hanno insegnato. Tutto qui. Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei! Ti dice nulla questo?

Fracescodel

Gio, 17/10/2013 - 16:19

Ieri si era tentato, per colpa di vari esponenti PD, PDL, SEL, di passare una legge che rendesse reato il negazionismo...punire con la prigione chi afferma cose diverse dalle dinamiche ufficiali della Shoah. Grasso, illecitamente, aveva tentato di velocizzare il passaggio della legge al Senato...MA E' STATO EGREGIAMENTE BLOCCATO DAI M5S! Ora, sta a tutti gli italiani che amano vivere nella liberta', sia fisica che di pensiero, ergersi contro la tirannia di questa legge, prima che venga ripresentata!

man73

Gio, 17/10/2013 - 16:24

@libertà75: io ho risposto ad un utente e ne ho citato un altro e in nessuno dei due casi mi sono rivolto a lei; coda di paglia? i suoi sofismi, i suoi distinguo li tralascio ben volentieri; lei è il re del "si, ma; si, però"; una persona ben più importante di me è lei disse un giorno "il tuo parlare sia si,si; no, no; il resto viene dal maligno" o, più banalmente, dalla coscienza sporca.

giocondo1

Gio, 17/10/2013 - 16:27

Testimoni oculari ufficiali affermano che le camere a gas avevano una superficie di 20(venti) mq , un'altezza di 2 metri e 20 e vi ci infilavano dalle 700 alle 800 persone alla volta per ogni gassazione, ossia più di 35 persone al metroquadrato. Dopo una testimonianza così, si può benissimo avere il diritto di manifestare qualche dubbio sulla questione... senza per forza essere tacciati di razzista-antisemita. Concordo con Odifreddi, le cose bisogna studiarsele, non è sufficiente l'indottrinatura forzata. Se poi, addirittura, si vuole indurre a credere all'olocausto "per legge" , non si fa altro che alimentare ulteriormente il sospetto che gli "sterminazionisti" non siano poi dotati di grandissimi ed inconfutabili argomenti. Si legga anche Carlo Mattogno. Il negazionismo non mette in discussione l'esistenza dello sterminio in sé, ma ne propone solo una revisione al fine di ridimensionarne la portata numerica alla realtà . Gli ebrei non vogliono la revisione per non perdere il troppo comodo privilegio di volersi considerare il popolo più perseguitato di tutti i tempi.

Libertà75

Gio, 17/10/2013 - 16:35

@spectrum, mi dica un intervento di una persona qualsiasi che non abbia accusato i tedeschi di eccidio, violenza, infamia, ecc... L'unica domanda, che io trovo legittima, è quanto Odifreddi abbia ragione e quanto torto, la misura o se si vuole proprio in termini matematici, materia di cui lui sarebbe esponente. Mio nonno è morto per carenze sanitarie nel primo dopoguerra, con chi me la prendo? Un mio prozio è morto per salvare una donna sotto i bombardamenti, con chi me la prendo? Direi che ogni morte è una tragedia o ci sono morti di serie A e di serie B? o la vita di un ebreo vale più di quella di un cristiano? per me no, le vite sono eguali... beata la gente che si droga e fa scale di valori come Roberto Monaco, ma speriamo ne esca presto.

Fracescodel

Gio, 17/10/2013 - 16:37

Wow! C'e' ancora qualche imbecille come lei che risponde a dei commenti con cliche' arroganti privi di un qualsiasi contenuto. Roba da buzzurro, beone da bar notturno. Si contenga! Se non ha discorsi validi...stia zitto, che evita di diventare l'idiota di turno.

man73

Gio, 17/10/2013 - 16:40

L'ignorante sarei io poi c'è gente che scrive che non potevano esserci le camere a gas perché c'erano le foto dei cadaveri emaciati per la fame e il freddo, dimostrando di non conoscere nemmeno la differenza tra camere a gas e forni crematori (ma tanto non sono esistiti nemmeno quelli, immagino; d'altra parte se non si è storici e si guardano i film americani è impossibile formarsi un'opinione propria...)

Libertà75

Gio, 17/10/2013 - 16:43

@man73, nessuna coda di paglia, semplicemente lei aveva risposto a mborielli che aveva correttamente interpretato un mio post e lei scrisse "ma voi perché non vi dichiarate antisemiti e razzisti?" Io non sono re di nulla, ho detto (e lei se ne è assunto su di sè in silenzio non potendo negarlo) che chi sostiene che la seconda guerra mondiale sia sintetizzabile con l'olocausto è in malafede dato che morirono altri 94milioni di persone. Quindi la coda di paglia non la ho io. Il mio distinguo se vuole è che chi nega la morte dei non ebrei è un razzista in altra direzione, penso che anche lei sia daccordo pensandoci su.

man73

Gio, 17/10/2013 - 16:45

Ripeto: il matematico Odifreddi può scrivere libri che distruggono (a suo dire) il Cristianesimo e l'Ebraismo (sarà un caso?) sbeffeggiando chiunque invece creda mentre quando si tratta di parlare delle camere a gas non può esprimersi perché è solo unmatematico e non uno storico ma accusa una sorta di piano mondiale delle forze avverse (saranno mica demoplutogiudaiche?) fatto di film ha imposto una versione comune della storia; ma si può dar retta a uno cosi'?

DonatoDS

Gio, 17/10/2013 - 16:53

Diventa sempre più chiaro perche occorra una legge contro il negazionismo e io sarò in prima fila per spedire in galera i molti poeti che scrivono su questa colonna: Ne farò uno scopo di vita.

Fracescodel

Gio, 17/10/2013 - 16:54

@man73 Non tentate di snocciolare qui se siano vere o meno le dinamiche ufficiali sull'olocausto! Qui la gente non e' preparata e e' un'esercizio in futilita' che non serve ad altro che alimentare scontro senza finalita'. Il nocciolo del discorso e' se e' possibile in un paese civile, libero e democratico avere VERITA' IMPOSTE PER LEGGE!

Libertà75

Gio, 17/10/2013 - 16:59

@man73 16.40, suvvia non la metta così. Nessuno nega lo sterminio degli ebrei (io ripeto che se fossero morti 6.000 e non 6.000.000 sarebbe altrettanto spregievole). Quello che ci si chiede è quanti ne siano veramente morti gassati. Se le uccidono un parente le sta bene una motivazione sommaria o vuole la verità, quella reale e non di comodo? Cerco di fargliela capire diversamente in modo che non la prenda sul personale. Se su 6.000.000 fossero morti il 10% in camera a gas, il 50% per motivi alimentari, il 25% per carenze sanitarie, e il 15% per motivi ambientali, allora dovremmo essere inorriditi che li tenevano vivi ma abbandonati a morire di fame, freddo e malattia, giusto? Non si sta cercando di valorizzare il nazzismo o riabilitare i tedeschi che caratterialmente penso nessun italiano ami, ma semplicemente si vorrebbe sapere la misura reale della crudeltà perpetuata.

galeno66

Gio, 17/10/2013 - 17:23

Riferendosi a Priebke dice bene Odifreddi quando afferma che c'è da rimanere allibiti, per il comportamento nei confronti di un morto, quando per vent’anni era stata accettata senza grossi problemi la sua presenza a Roma da vivo.Riguardo al resto, è vero, la storia viene scritta sempre dai vincitori, ma sostenere che non ci fosse una volontà pianificata di sterminare un popolo è una falsità sconfessata non certo da film o racconti fantastici. Infine, per inciso e da non credente, invito Odifreddi a esprimere la sua vis polemica non solo nei confronti del Cattolicesimo, ma se se la sente anche nei confronti dell' Islamismo però non qui in Italia, ma all'estero, magari in Sudan o Arabia Saudita. Ecco, posso accettare tutto ma le lezioni dai vigliacchi proprio no.

Giacinto49

Gio, 17/10/2013 - 17:23

Considero il comunismo alla pari della madre stolta del Giudizio di Salomone. Per avere la sua metà era disposta ad uccidere il piccolo. Allo stesso modo la sinistra, per raggiungere il potere, distrugge le coscienze dei suoi adepti trasformandoli, a tutti i livelli, in esaltati nemici del proprio Paese.

Fracescodel

Gio, 17/10/2013 - 17:28

@DonatoDS, Complimenti! Con la sua affermazione, lei esemplica magnificamente quanto sia pericolosa e criminale una legge che imponga verita’ al popolo: “io sarò in prima fila per spedire in galera i molti poeti che scrivono su questa colonna: Ne farò uno scopo di vita.”.

Accademico

Gio, 17/10/2013 - 17:29

Odifreddi? Un commerciante di parole pronunciate abilmente in seno ad allocuzioni di sapore semplicemente suggestivo. Null'altro.

giocondo1

Gio, 17/10/2013 - 17:37

@DonatoDS: se per caso lei fosse un magistrato vincolato all'obbligatorietà dell'azione penale, si impegni più proficuamente a risolvere i problemi seri che ci attanagliano ed a ripulire l'ambiente dalla feccia criminale che ci assedia.

Ritratto di michageo

michageo

Gio, 17/10/2013 - 17:40

di solito sono estremamente prudente quando leggo Odifreddi, stavolta mi trovo totalmente d'accordo, come mi trovo d'accordo con le tesi di Norman Finkelstein, peraltro, se non ho capito male, anche Fiamma Nierenstein critica l'uso "commerciale" che si fa dell'Olocausto con attività di disinformazione su fatti storici documentati.Grave è che le solite anime pie promulghino leggi liberticide contro chi avanza dei dubbi sul come siano morti gli ebrei e non solo essi, nei KZ-campi di concentramento vari.In Germania, che continua ad avere seri problemi coll'elaborare il proprio passato recente ,se neghi le camere a gas ti danno almeno 6 mesi di galera: il rimedio è peggiore del male.In Israele dove mi onoro di avere tre ebrei, amici fraterni coi quali mi trovo ogni tanto non piace troppo questa forma di "non dimenticare"obbligatoria perchè fomenta e l'antisemi -tismo radicale ed il giudaismo radicale entrambi dannosi.Comunque quel che è successo a Roma è stata l'abdicazione del buon senso, della giustizia, del rispetto una schifezza . E' proprio vero che ne uccide di più l'ignoranza che non le malattie, il tutto in salsa rossa.

G_Gavelli

Gio, 17/10/2013 - 17:42

Follia pura! Quanto a Norimberga, processo incompleto: per il Trattato Ribbentrop-Molotov sulla spartizione della Polonia fu processato, condannato ed impiccato solo Von Ribbentrop.

Fracescodel

Gio, 17/10/2013 - 18:04

Comunque ci vuole un bel coraggio a vedere un popolo, gli ebrei, attaccati al numero di 6.000.000 come numero sacro. E se invece si scoprisse che i morti ebrei fossero meno? Cos'e' un male? Non sarebbe invece ragione di gioia, che i ci siano stati meno morti? Siamo difronte all'incredibile...cioe' che la gente si deve subire queste imposizioni e stare zitta...e con gente come DonatoDS in giro, sentirsi anche intimorita. Sinceramente, a questo punto penso che si e' strizzato troppo il pugno, e presto ci sara' la reazione contraria...la grande maggioranza democratica che ESIGERA' di riaprire le inchieste storiche ed andare in fondo in maniera esaustiva e non filtrata; altro che leggi bavaglio che impongono una verita', altrimenti la galera!

gian paolo cardelli

Gio, 17/10/2013 - 18:09

Ivano66. io ci sono stato ad Auschwitz, e quello che ho visto sono stati tre forni decisamente insufficienti per le "necessità" (passatemi il cinismo, per favore) nel campo originario, e delle rovine di due impianti a Birkenau, fatti saltare dai russi quando arrivarono e totalmente irriconoscibili. Mi colpì però l'illogicità della costruzione per come descritta dai cartelli: dovendo fare in modo che i nuovi arrivati non si spaventassero mi parve strano l'aver piazzato i forni tra gli spogliatoi e le docce invece che all'estremità come logica avrebbe imposto. Per il resto è vero che la Storia la scrivono i vincitori, ma avere dubbi in materia non significa essere antisemita: quello che è successo in Medioriente con sei milioni di individui circondati da altri trecento non permette di esserlo, soprattutto quando l'astio verso quelle persone nasce da chi vorrebbe ben altri tipi di "società", tutt'altro che accettabili...

Ritratto di GiovanniBagheria

GiovanniBagheria

Gio, 17/10/2013 - 18:10

Concordo con Odifreddi. Ma il matematico imparera' a sue spese che a negare l'esistenza di Dio comporta vantaggi economici e pubblicitari. Dubitare del dogma laico del genocidio ebraico -come dipinto dalla vulgata - gli costera' caro, molto caro. Si salva dalla galera perche' non e' stata ancora approvata la legge liberticida contro il negazionismo.

man73

Gio, 17/10/2013 - 18:12

@libertà75; lei continua a giocare con le parole: se anche un solo ebreo fosse stato ucciso con metodi barbari come le camere a gas o i forni per il solo fatto di essere ebreo ci sarebbe da inorridire,altro che i distinguo che lei continua a propinarci; a quando le teorie sugli ebrei che avrebbero potuto ribellarsi in massa e non lo fecero, altro cavallo di battaglia dei negazionisti in guanti bianchi come lei? quanto alla legge sul negazionismo non sono d'accordo; le idee, anche quelle più idiote, si combattono semplicemente smascherando l'ipocrisia di chi le propugna.

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Gio, 17/10/2013 - 18:15

La cosa che odio sinceramente è che i partigiani vengano definiti eroi...ma di cosa?!chi ci ha liberato dall'occupazione sono stati gli americani ed i russi!!i partigiani sono stati solo dei sanguinari assassini oggi impuniti che non facevano altro che uccidere e vendicarsi,attaccavano postazioni isolate e fuggivano come conigli nei boschi...rimarranno sempre dei vigliacchi altro che eroi!fateci il piacere!se fosse stato per loro saremmo ancora con il fascismo!i veri eroi resteranno sempre e solo gli Usa e la Russia,stop!!

thelonesomewolf97

Gio, 17/10/2013 - 18:15

I TROPPI CALCOLI MATEMATICI GLI HANNO DATO ALLA TESTA. LUI VIVE NEL SUO MONDO, FATTO DI NUMERI, E NON CAPISCE PIU' UN CACCHIO.

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Gio, 17/10/2013 - 18:19

Per il prof odifreddi se avesse detto queste cose tra un po' di mesi prenderebbe da 1 a 5 anni di carcere per negazionismo...(il reato più coglione e vergognoso che esista) detto ciò penso che si vedono in lager come aushwitz ed altri le camere a gas...forse non ci è mai stato...bo

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Gio, 17/10/2013 - 18:26

"spectrum" e tu vorresti arrestare una persona per un pensiero?!ma i comunisti sono tutti uguali,hanno proprio il terrore disumano dentro,se uno fa un pensiero o ha un dubbio riguardante l'olocausto che ci fu deve essere arrestato?!ma dai!

Franco60 Ferrara

Gio, 17/10/2013 - 18:30

la sinistra sin dal dopo guerra anzi da sempre hanno architettato tutto, sono degli sporchi mercenari.

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Gio, 17/10/2013 - 18:33

Attenzione peró che le cose che dice odifreddi stanno storte alla sinistra...ciò che sappiamo di quel periodo è scritto nei libri di storia,e chi ci assicura che abbiano scritto l'assoluta verità?i comunisti poi sono maestri nel campo dello infondere ed inculcare idee sin dalla giovinezza...a pensar male a volte ci si azzecca...

Lucadbi

Gio, 17/10/2013 - 18:39

Caro Odifreddi, sei una delle persone più antipatiche se non proprio insopportabile che ogni tanto mi tocca ascoltare in rete come in tv. Le tue "matematiche certezze" sono sintomo di un'arroganza per me incredibile ed intollerabile. Detto questo, da modesto laureato in storia contemporanea, posso garantirti ahimè, che la Shoa, le camere a gas, i ghetti, i rastrellamenti, le fosse comuni nelle foreste russe etc, sono una certezza storica assoluta e drammatica. E quell'episodio storico, se lei vorrà approfondirlo, è trattato con dovizia di particolari da una sterminata moltitudine di studiosi i quali, capendoci ancora piuttosto poco (vista la pazzesca natura dell'evento che va dalla conferenza del Wannsee del gennaio 1942 alla fine della guerra) continuano ostinati a riflettere e studiare cercando di trovare un senso storico il più condiviso possibile.

mezzalunapiena

Gio, 17/10/2013 - 19:09

ma come possibile che un quotidiano pubblichi le scemenze di uno sconosciuto ai più?

Sacchi

Gio, 17/10/2013 - 19:13

Si arriverà alla storia scritta in costituzione: Chi dice qualcosa in contrario al muro. La storia sarà fatta in tribunale e per legge, non per libera ricerca tra scienziati su evidenze storiche. Però oltre alle leggi anti negazioniste sul olocausto bisogna introdurre anche leggi anti negazioniste su: Persecuzioni dei cristiani ai tempi dei romani (ho letto sul colosseo che è ritenuta una leggenda!!!!) Il viaggio sulla luna, l'attentato alle 2 torri (qui sarebbe da ciudere mezza internet). triangolo della morte in emilia persecuzione cristiana in URSS e Cina e VietNam Genocidio in Armenia, imperialismo culturale cinese in Tibet.

Villanaccio

Gio, 17/10/2013 - 19:26

Leggo questi commenti e mi domando se fra noi o ci sono degli imbecilli nazisti o degli ignoranti da premio Nobel. A tutti questi signori ai quali faccio un complimento chiamarli "signori" più che parlare a vanvera sono mai stati a visitare un campo di sterminio? Io sono stato a Dachau, ad Auswitz 1 ed Auswitz Birkenau, Bergen Belsen e Terzin,e non per diletto. Ad Auswitz c'era uno stanzone pieno di capelli umani di donne intrisi di cianuri oltre a vedere di persona cataste di barattoli vuoti di CYCLON B. Ma che cazzo dite ? Andate ed entrate veramente dentro una delle camere a gas rimaste e "vediamo l'effetto che fa"... A Birkenau di fianco alle camere a gas (distrutte durante la ritirata tedesca) ci sono tonnellate di cenere umana, dico tonnellate! Ma andate a dire che anche loro sono morti dal sonno come Gesù Cristo? VERGOGNATEVI !

Villanaccio

Gio, 17/10/2013 - 19:37

A Libertà 75....." Costruire delle camere a gas era sicuramente più costoso che risolvere il problema con una pallottola in testa, inoltre la cremazione per la tecnologia dell'epoca era decisamente inquinante. Ma ha parlato il "professore" esperto di stermini di massa! Ma non lo sapevi che le pallottole "costavano" ed era più "produttivo" ammazzarne 1000 in un colpo solo ? Poi, ammazzare con una pistolettata tante persone al giorno a qualcuno poteva a lungo andare generare qualche dubbio di coscienza, non trovi ? Per l'inquinamento, poi....ma non ti rendi conto di dire delle emerite puttanate ? Pensi che fregasse ai nazisti inquinare ? A limite non volevano far sapere agli altri la puzza che usciva dai forni... Dici,..."essere riferito alla quantità del danno umano, non a determinate tecnologie utilizzate". Ma ti rendi conto di quello che scrivi: "tecnologie utilizzate"? ma sai che eravamo nel ventesimo secolo e la Germania doveva essere considerata un paese civilizzato? Questa "Organizzazione della morte" ti sembra da paese civile? Organizzare scientificamente ed attuare con mezzi ed una organizzazione tecnologicamente teutonica questo è il loro marchio di infamia che non si può cancellare ne ora ne mai. PS vai a vedere di persona...

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Gio, 17/10/2013 - 19:48

Egregi Signori...il generale e fabioz: non sempre son collegata e quindi vi leggo solo ora;ore 19,41.Vedete io sono una pura,dormo ottimamente la notte,in quanto,la mia coscienza è pulita e linda...Eppoi...avete presente il bellissimo brano di GUCCINI...il vecchio e il bambino???? bene!! io ADORO, "LE FAVOLE" e in questo blog...ne ho ascoltate tante,da "confondere" REALTA' E FANTASIA...una in più una in meno,può solo arricchire e far conoscere meglio il prossimo.GRAZIE COMUNQUE!! NOTTE NOTTE A TUTTI!!

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 17/10/2013 - 19:51

Anche fosse morta una persona sola nell'olocausto, sono dell'avviso che rimane una vergogna nella storia di un popolo. Detto ciò, non ho intenzione di giustificare nessuno né di sminuire responsabilità comunque rimane il fatto che i libri di storia non spiegano esattamente come tutto questo anti-semitismo si sia creato, tutto 'all'improvviso' da parte di un popolo che per generazioni aveva convissuto con gli ebrei (appunto i tedeschi) e che tutto ad un tratto 'sembra impazzire'. Le cause in realtà esistono come esistono le responsabilità storiche degli Zionisti (per chi volesse saperne di più si veda la Dichiarazione di Balfour datata 2 Novembre 1917) si tratta dopotutto di documenti storici che i nostri libri DI SINISTRA non ci dicono. Ora non intendo giustificare l'antisemitismo, ma gli ebrei, tanto innocenti non erano dopotutto. Infatti grazie al loro accordo segreto con l'Inghilterra avevano reso nella prima guerra mondiale la Germania da vincitrice a vinta. Il tutto venne fuori durante il Trattato di Versailles al quale, seppure senza stato, i Sionisti si erano presentati per batter cassa e chiedere Israele agli inglesi (che avevano il mandato a quel tempo) in cambio del loro intervento presso il presidente Americano (di origini ebree) che aveva acconsentito all'entrata in guerra degli USA a seguito dell'affondamento del Lusitania orchestrato a puntino per l'occasione. Quello che il nostro matematico ci dice è che i numero non contano. Non si possono uccidere 2000 persone ad Auschwitz quando hanno solo due cantine per i cadaveri e solo 15 forni crematorii. Ogni cadavere di 68Kg di media, impiega oltre un'ora per incenerirsi, con 15 forni e 2000 cadaveri alla volta (dopo le camere a gas) fatevi i conti di quanto tempo si impiega ad eliminare tutte ste persone. Pochi sanno che il tifo nel mese di Agosto 1943 ammazzava circa 500 persone al giorno ad Auschwitz che si sarebbero sommate a quelle ammazzate dai tedeschi!? Come se ne liberavano?? I conti non tornano signori. Documentatevi seriamente che forse le verità storiche non coincidono con quelle politiche.

Ritratto di bracco

bracco

Gio, 17/10/2013 - 20:11

Ingtelettuali, cancro della società.

beale

Gio, 17/10/2013 - 20:36

Odifreddi mi è sempre stato sulle palle per la sua spocchia razionale da matematico.Occorre però riconoscere che quanto sostiene sulla storia è razionalmente ed obiettivamente plausibile.

vival'italia

Gio, 17/10/2013 - 20:44

Ma tutte le persone che si affrettano a insultare Oddifreddi, cosa sanno sull'argomento? Solo il lavaggio del cervello che hanno subito fin da bambini? Chi ha fatto ricerche sull'argomento sa che in realta' sull'olocausto se ne sa pochissimo. L'unica cosa certa e' che la verita' ufficiale e' una gran panzana. A cominciare dal numero dei 6 milioni di ebrei morti. Di certo un gran numero di persone sono morte, ma quante e come e' ancora tutto da dimostrare. Naturalmente pero' non si vuole che si scopra la verita'. Ecco quindi che si fa una bella legge che vieta il nagazionismo cosi' qualunque storico che osa contraddire la "verita' ufficiale" viene incriminato. E' una vergogna che non ci sia stata una levata di scudi contro quest'orrida legge che vuole imporre che la storia sia stabilita dai politici.

eras

Gio, 17/10/2013 - 20:57

Non sono né moderato né sinistro, in fin dei conti di essere libero dai punti di vista dogmatici lo credo anch' io, non credo ai revisionisti pur senza censurare e avere certezze assolute ma mi sembra che questo qui vaneggi visto tutte le sue opinioni certe e indubitabili e la confusione che c' ha in testa.

atlante

Gio, 17/10/2013 - 21:06

Voltaire scrisse: "Non condivido ciò che dici ma difenderò il tuo diritto di dirlo". La differenza tra un regime libero e uno oppressivo consiste proprio nella libertà di opinione. Di TUTTE le opinioni. Non soltanto di quelle che piacciono a una parte. Una norma penale a difesa della effettiva esistenza delle camere a gas è una norma demenziale, perchè fa sorgere legittimi dubbi anche in coloro che ci credevano. Odifreddi (che per altri versi non condivido) in questa sua osservazione ha perfettamente ragione ed è ammirevole il suo coraggio ad esprimerla, specie in questo momento. E' comunque aberrante l'esistenza di tanti individui ottusi che vorrebbero punire con il carcere chi mette in discussione le camere a gas. Perchè delle due l'una: o l'esistenza delle camere a gas è stata accertata al di là di ogni ragionevole dubbio, ed allora chi lo negasse si coprirebbe di ridicolo. E sarebbe la migliore punizione. Oppure tale esistenza non è stata effettivamente accertata. Ed allora perchè impedire una ricerca storica con la minaccia della galera? A questo punto è legittimo nutrire dei dubbi, di fronte al sospetto accanimento di chi vuole che bisogna credere alle camere a gas per "legge".

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 17/10/2013 - 21:11

E' un dato di fatto che le camere a gas non sono mai esistite e il tutto è stato inventato dai criminali anglo-americani per distrarre l'attenzione da se stessi in quanto loro si erano responsabili di crimini immani con i loro bombardamenti a tappeto su civili inermi. Siccome la storia la scrivono i vinti possono dire tutte le fregnacce che vogliono, ma non possono certo obbligare noi a prendere per oro colato le loro menzogne e perseguire chi non le crede. Il reato di negazionismo è la norma più idiota che mai potesse essere avallata da parlamenti composti da greggi di pusillamini rincretiniti. Noi siamo liberi di pensare ciò che ci pare e noi pensiamo che le camere a gas è una solenne menzogna.Che le deportazioni di civili innocenti da parte die Tedeschi fu una vera porcheria e uno sbaglio enorme (Cosa che è ancora più grave) non vuole dire che i deportati furono gassati. Molti di loro morirono per gli stenti e la fame e anche fucilazioni, ma nessuno fu gassato.

Dante Cruciani

Gio, 17/10/2013 - 21:20

Ospite tipico di Fabio Fazio e della banda Santoro.

eliolom

Gio, 17/10/2013 - 22:46

Dalle ricerche effettuate da diversi storici, anche ebrei, sorgono parecchi dubbi sull'esistenza delle camere a gas.I perche' che lasciano piu' dubbi, e che non ricevono risposte sono diversi: perche' nella struttura dove sarebbero stati gassati milioni di ebrei non si riscontrano tracce di gas? Tracce che si riscontrano, anche in maniera notevole, nell'edificio dove venivano disinfestati i prigionieri. Perche' disinfestarli se poi dovevano essere gassati? I fori di areazione sul tetto, che adesso si vedono sul locale dove sarebbero stati gassati, perche' non appaiano sulle fotografie fatte durante i bombardamenti? E' vero che i sovietici ricostruirono la camera a gas, demolendo un rifugio antiaereo? Ci sono molti perche' e gli storici dovrebbero studiare, cercare documenti, per stabilire la verita'

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Gio, 17/10/2013 - 23:04

...Provare per credere!Peccato!

Andrea Brambilla

Ven, 18/10/2013 - 00:32

Cosa vi aspettavate da un matematico chic che scrive su Repubblica? Vuol fare lo scettico cosmico che crede solo nella sua razionalità e in ciò che vede e percepisce con i suoi sensi. Una tesi tutt'altro che originale, sostenuta da molti filosofi, e a Odifreddi piace atteggiarsi a filosofo. Naturalmente, negare la storia e i documenti storici bollandoli come opinioni non è più una tesi di moda, è solo la dimostrazione di una ignoranza colossale.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 18/10/2013 - 00:48

E' la solita vecchia storia. Se vuoi uscire dall'anonimato e far parlare di te non devi che ripetere il gesto di Erostrato. IL TEMPIO DA BRUCIARE NELLA NOSTRA EPOCA E' LA VERITA' STORICA DOCUMENTATA. Si ottiene lo stesso effetto di una bomba atomica. COSI' LUI VENDE BENE I SUOI LIBRI.

toffee

Ven, 18/10/2013 - 02:11

Sono in parte d'accordo con Odifreddi quando critica la chiesa cattolica sui funerali di Priebke, ma per quanto riguarda l'olocausto mi piacerebbe chiedergli cosa pensa delle testimonianze dei sopravvissuti e se crede veramente che tutti i filmati tristemente noti sono propaganda dei vincitori. Di stenti o nelle camere a gas sta di fatto che sei milioni di esseri umani sono stati massacrati in nome della cosiddetta soluzione finale . A meno che non sia propaganda anche quella.....

profpietromelis...

Ven, 18/10/2013 - 03:24

Ho commentato con tre articoli nel mio blog pietromelis.blogspot.com Ecco il primo con il titolo lunedì 14 ottobre 2013 SONO UN DUBITAZIONISTA. ATTENDO ANCORA, NON DICO LA VERITA', MA LA RICERCA DELLA VERITA'

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 18/10/2013 - 07:07

@Donato DS-Ma perché propone la galera? Potrebbe sempre accendere i roghi, prendendo esempio dall'Inquisizione.

goorka

Ven, 18/10/2013 - 07:42

Da un punto di vista logico ha pienamente ragione. Una dimostrazione é data dal sig. Nutella 59 che annovera l'Irlanda fra gli alleati!

jeanlage

Ven, 18/10/2013 - 08:11

Odifreddi ogni volta che apre bocca, su tutto, dimostra a che infimo livello può scendere la stupidità umana. Sarebbe un matematico che, non capendo nulla di matematica, sproloquia su cose che non sa e che non capisce (storia, religione, ecc.). Non ce l'ho con i suoi sprovveduti lettori, evidentemente più ignoranti di lui: eviterò nel futuro di acquastare qualsiasi libro dai suoi editori (Mondadori, Einaudi, Longanesi) che, se spacciano cascami di sottocultura di questo genere, sono più adatti a stampare carta a due o tre veli, piuttosto che libri.

Libertà75

Ven, 18/10/2013 - 17:11

@man73, ho detto per caso che gli ebrei si potevano ribellare? come vede lei dimostra subito che chi non converge con la sua opinione è antisemita. Antisemita sarà lei. @villanaccio, ma io non ho mai e poi mai negato lo sterminio, rilegga perfavore. Ho solo detto che comunque i motivi per dubitare dei forni ci sono, ma non vuol dire che non siano morti 6 milioni, magari ne sono morti 12 milioni, io non sto negando l'olocausto subito dagli ebrei. Poi lei parla che un soldato avrebbe potuto avere rimorsi sparando a degli inermi, e invece ad aprire le condotte del gas? a liberare i cadaveri e a trasportarli in fosse o verso i forni? avrebbe trovato gratificazione? Lei dice che ha visto i forni, io non mi permetto di contraddirla né di dubitare che abbiano funzionato, le dico solo che alcuni studiosi tra cui vari ebrei dubitano che siano originali. Mettiamo il caso che su 10 camere a gas ritrovate soltanto 1 sia originale, non è che dovremmo pensare che i tedeschi fossero stati meno cattivi o meno perversi. Sapere la verità non deve fare paura, perché in ogni caso non cambierà il giudizio postumo, ma semplicemente lo completerà. Magari ne son state ritrovate 10 invece di 100 reali, magari ne sono stati gassati 20milioni e ne ricordiamo solo un terzo. Capisce che non sto dicendo che non siano esistite, semmai che è vero che non fossero efficienti come organizzazione (poi appunto non è che ci si potesse aspettare il massimo della logicità in una condotta di sterminio di razza). Sta di fatto che se storici rianalizzano i documenti (mi sta bene che siano anche tutti ebrei guardi, non mi interessa) per concludere che il processo di Norimberga fu preciso nelle accuse e nei conteggi mi starebbe più che bene. Dire invece che l'argomento non è contestabile è peggio della Santa Inquisizione che si critica in continuo.

man73

Ven, 18/10/2013 - 17:50

@libertà: mi ripeto: a lei piace giocare con le parole e fare la vittima; il fatto è che le sue contestazioni sono basate sul nulla, come quelle di Odifreddi; vi nascondete dietro il fatto che non è (meglio,non sarebbe)facile (se non impossibile) stabilire la verità; vi basta che UNO neghi e allora TUTTI possono negare; arrivate a negare le testimonianze di chi c'era ed è sopravvissuto; poi può giocare a fare il buon samaritano che si indigna comunque ma non ci casca nessuno. tra l'altro ho letto i suoi messaggi su Priebke e Via Rasella; in quel caso dubbi non ne ho trovato.

Libertà75

Sab, 19/10/2013 - 01:53

@man73, a parte che se fosse veramente puntuale risponderebbe a chi (e non sono io) ha confutato varie testimonianze, come chi sopra ha detto che chi ha testimoniato che stavano in 35 per metroquadro era poco credibile, quindi si faccia coraggio e resti in tema, io non sono antisemita, sono persone come lei che fomentano l'antisemitismo perché lei indottrinato o comunista o ebreo o quello che vuole a me non interessa di sicuro è persona non disponibile al dialogo ed ha la verità in tasca. Io non ho negato che si siano usate le camere a gas, rilegga perfavore, applichi un po' il cervello perché lei se vuole lo può usare. Io ho detto che oggi potremmo fare i calcoli precisi non negare le testimonianze. Vede se fossero morti in 12 milioni io vorrei saperlo, lei no, preferisce che resti tutto così. Comunque quello che ha dichiarato che gli ebrei si potevano ribellare è stato lei, quindi l'antisemita qui è chiaro chi è. LEI!

Libertà75

Sab, 19/10/2013 - 01:56

@man73 per curiosità visto che salta di articolo in articolo, mi dica, quelli che misero le bombe in via Rasella sono assassini o no?

man73

Sab, 19/10/2013 - 10:54

@libertà75: quindi lei non nega l'esistenza delle camere a gas; semplicemente le mette in dubbio, perché tutto può essere messo in dubbio, anche che la terra sia rotonda, immagino; in fin dei conti le immagini che abbiamo sono state scattate dai satelliti imperialisti...lei vorrebbe sapere il numero esatto di ebrei morti, a me piacerebbe sapere a partire da quale cifra scatterebbe la sua indignazione; il punto è che lei, giocando come sempre con le parole, vuole diluire tutto in una fintissima melassa buonista per affermare che si' gli ebrei sono stati perseguitati ma insomma ci stanno marciando sopra un po' troppo. quanto a via rasella, si', erano assassini, senza se, senza ma e senza però, come invece usa fare lei.

man73

Sab, 19/10/2013 - 11:09

Mi piacerebbe chiedere un commento ai fan di Odifreddi dopo le sue parole durante lo scherzo telefonico di ieri e anche sulla sua deferenza nei confronti del Papa, figura spesso sbeffeggiata nei suoi articoli.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 26/01/2014 - 01:00

Tipico atteggiamento mentale del megalomane che ritiene di essere una mente superiore in grado di discernere ciò che gli altri invece ignorano. Praticamente da dello stupido a tutti quanti. L'ITALIA PURTROPPO E' PIENA DI QUESTI INTELLETTUALOIDI CHE RECITANO DA INTELLETTUALI.

Pitocco

Sab, 05/09/2015 - 17:55

Odifreddi ha pienamente ragione, la storia la fanno i vincitori. Però basta informarsi. Nel 1943 prima del cosiddetto olocausto in Usa il Dr. Heller, capo della "Zionistic Organization of America" enunciava che in Europa non c'erano che solo 3 milioni di ebrei e che per popolare la Palestina ne servivano almeno 4 milioni. Domanda: da dove saltano fuori i 6 milioni gasati? Attenzione perché è un documento desecretato dell FBI e quindi non di parte e nemmeno un invenzione di chi scrive. Qui il link:https://vault.fbi.gov/Zionist%20Organization%20of%20America/Zionist%20Organization%20of%20America%20Part%201%20of%2010/view