Cani e gatti potranno entrare negli ospedali della Lombardia

Il nuovo regolamento sulla tutela degli animali d'affezione consentirà di portare i nostri amici a quattro zampe in visita ai pazienti ricoverati negli ospedali

La regione Lombardia si prepara ad aprire le porte di tutti gli ospedali a cani, gatti e animali d'affezione in generale. Fino a questo momento era possibile sono nell'ospedale di Treviglio, in provincia di Bergamo.

Come racconta MilanoToday, ora avere accanto i propri amici a quattro zampe diventerà possibile in tutta la regione, attraverso il nuovo regolamento sulla tutela degli animali d'affezione, che la giunta regionale discute il 29 dicembre.

Ci saranno però delle regole ben precise da rispettare. Cani e gatti potranno entrare negli ospedali solo con la museruola e il guinzaglio di massimo un metro e mezzo (cani) oppure nei trasportini (gatti o conigli) e dovranno necessariamente essere accompagnati da una persona maggiorenne. L'accompagnatore sarà tenuto a raccogliere perdite di pelo e bisogni fisiologici, nonché a fare il possibile per evitare l'eventuale fuga.

Ma il regolamento in discussione prevede anche altri provvedimenti. Non sarà ad esempio possibile utilizzare la catena, mentre i proprietari saranno tenuti ad assicurare cibo e acqua quotidianamente, a garantire le cure senza ritardi, a consentire attività motoria e "contatti sociali tipici della specie", a iscrivere all'anagrafe i cani (tutti) e i gatti che siano destinati al commercio o siano di colonie feline.

Nel 2012, a Varese, la questione finì davanti al giudice di pace. L'ospedale vietava rigorosamente l'ingresso degli animali, ma il giudice rovesciò la situazione e permise a un'anziana, che soffriva di gravi patologie, di ricevere le visite del suo cane.

Commenti
Ritratto di eaglerider

eaglerider

Gio, 29/12/2016 - 12:46

Siamo palesemente una civiltà in decadenza. Questa boiata durerà fin quando qualcuno non morirà per qualche virus o batterio introdotto dagli animali. Ma come, vietano ai bambini di entrare in ospedale e ci fanno entrare i cani ma anche gatti, uccelli, iguane, porcellini........ ma di cosa stiamo parlando ????? E' questa una conquista di civiltà? E se vuole entrare un barbone lo fanno entrare liberamente ? O magari no ?

emigrante48

Gio, 29/12/2016 - 12:54

Siamo alla pazzia piú totale!! Introdurre animali, magari nemmeno vaccinati e che potrebbero essere portatori di malattie, in un ambiente che giá é problematico di per sé, per il pericolo di contagio!! Invece di preservare la salute e curare si trasforma l´ospedale in giardino zoologico!!

Albius50

Gio, 29/12/2016 - 13:17

GRANDE DEMOCRAZIA finalmente entriamo in EUROPA con i NUMERI da primi della classe.

Ritratto di acroby

acroby

Gio, 29/12/2016 - 13:29

Che schifo. Come pure i cani al supermercato.

Albius50

Gio, 29/12/2016 - 14:43

emigrante 48, eaglerider- I cani HANNO IL LORO TESSERINO SANITARIO dove c'è scritto tutte le vaccinazioni fatte, mentre i due zampe hanno solo documentazioni farlocche vedi la MENINGITE CHE INPERVERSA CON LA MORTE DEI DUE ZAMPE.

rinaldo

Gio, 29/12/2016 - 15:06

Felice di questa decisione! Era ora

il sorpasso

Gio, 29/12/2016 - 16:02

Nessun pericolo se si segue le regole. Ho oltre 60 anni e da sempre vivo con cani e gatti e non ho mai avuto virus per contatto. Ottima idea anche in virtù di chi è ricoverato e vuole vedere il proprio animale. Grande iniziativa e evviva gli animali.