Caprotti, i supermercati a vedova e figlia senza dimenticare la segretaria

La cifra tiene conto del valore dei supermercati Esselunga, di quello degli immobili del gruppo e degli altri beni lasciati dall'imprenditore lombardo

L'eredità di Bernardo Caprotti, morto il 30 settembre dell'anno scorso, ammontava a circa 8 miliardi.

La cifra tiene conto del valore dei supermercati Esselunga, fondati dallo stesso Caprotti, di quello degli immobili del gruppo e degli altri beni lasciati dall'imprenditore lombardo. Il controllo dell'impero commerciale è andato alla moglie Giuliana e alla figlia di secondo letto Marina (insieme hanno ricevuto il 66,7%), il resto ai figli del primo matrimonio. Un lascito è andato anche alla storica segretaria, Germana Chiodi (75 milioni), e ai nipoti, figli del fratello.

Commenti

mariod6

Lun, 16/01/2017 - 17:11

Il paragone viene facile : quanti soldi (meglio dire debiti) lascerà ai figli la tessera N°1 del PD ??

Juniovalerio

Lun, 16/01/2017 - 18:24

e a me niente?