Carrara, diverbio per il conto: travolge il gestore del locale

Prima la lite al bar per il pagamento di un conto, poi la fuga del cliente inseguito dal titolare del locale che si è aggrappato alla portiera della vettura urlando "fermati, fermati"; l’auto però ha proseguito la sua corsa e ha travolto il barista che ora si trova ricoverato in ospedale

Prima la lite al bar per il pagamento di un conto, poi la fuga del cliente inseguito dal titolare del locale che si è aggrappato alla portiera della vettura urlando "fermati, fermati"; l’auto però ha proseguito la sua corsa e ha travolto il barista che ora si trova ricoverato in ospedale. È accaduto ieri sera poco prima di mezzanotte al Sushi Bar di via Apuana nel centro di Carrara, gestito da un giovane cinese e dall’ex consigliere comunale della Destra Gianni Musetti. Il ferito è il socio cinese, mentre i carabinieri a tarda sera hanno fermato l’uomo che lo avrebbe investito.

La discussione sarebbe stata originata da un precedente conto lasciato in sospeso nei giorni scorsi di circa 180 euro. Ieri sera il cliente è tornato al bar, forse con l’intenzione di saldare il sospeso, ma è nata una discussione sul prezzo: avrebbe voluto pagare solo una sessantina di euro, vale a dire le bevande consumate da lui stesso assieme alle pietanze cinesi. Ma il barista ha reclamato l’intera cifra visto che il cliente, a quanto pare, aveva offerto da bere a tutti i clienti del locale. I due non si sono trovati d’accordo e il cliente si è allontanato con la sua auto, a quel punto il barista cinese si è lanciato al suo inseguimento, a piedi, lungo la via Apuana aggrappandosi alla portiera. L’automobilista non si è fermato e l’auto ha investito il cinese che è stato trasportato poi in ospedale dall’ambulanza del 118. I carabinieri hanno quindi rintracciato il cliente e lo hanno accompagnato in caserma per essere interrogato. Non si sa ancora se l’investimento sia stato volontario oppure originato da un fatto accidentale. Ci sarebbero dei testimoni che avrebbero assistito alla scena.