Caserta, immigrato 28enne ghanese ferisce un poliziotto e viene arrestato

L’uomo voleva dei soldi allo sportello del sindacato di piazza Vanvitelli e ha seminato il panico tra i presenti con un coltello

La Questura di Caserta

Voleva che gli venisse cambiato in soldi il ticket destinato agli immigrati. Era completamente fuori di sé. Armato di coltello ha cominciato a minacciare chiunque lo avvicinasse, seminando il panico tra i presenti. L’episodio è accaduto a Caserta, allo sportello del sindacato Usb, dove un extracomunitario ghanese di 28 anni è stato arrestato dopo aver ferito un poliziotto.

L’uomo non voleva sentire ragioni e pretendeva i soldi dagli impiegati di piazza Vanvitelli. Di fronte al rifiuto di questi ultimi ha cominciato a minacciare le persone in fila con un coltello. Qualcuno è riuscito ad avvisare la polizia, ma quando gli agenti sono giunti sul posto la situazione è precipitata.

Il ghanese ha cercato di fuggire, ma è stato immediatamente raggiunto da un poliziotto. Ne è nata una colluttazione nella quale l’agente delle forze dell’ordine è rimasto ferito in seguito ad una testata. L’immigrato è stato poi tratto in arresto e portato in Questura con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale, minacce e lesioni.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

Commenti

Hapax15

Ven, 20/09/2019 - 10:03

Usitata amministrazione, col PD...

venco

Ven, 20/09/2019 - 13:03

Ha fatto bene, questi vanno tenuti e mantenuti in campi chiusi, quando saranno stufi possono solo chiedere di farsi rimandare a casa.

kennedy99

Ven, 20/09/2019 - 13:24

il ghanese doveva fare un salto a roma in via del nazzareno li i cari compagni lo avrebbero capito senza usare nessuna violenza e la sua richiesta sarebbe stato subito esaudita.