Caso Bortuzzo, arrestato uno dei proprietari del pub di piazza Eschilo

I carabinieri avrebbero fermato uno dei proprietari per detenzione e spaccio di stupefacenti. Dal locale in piazza Eschilo sarebbe iniziata la rissa, conclusa con la sparatoria che ha ferito l'atleta 19enne Manuel Bortuzzo

È uno dei proprietari del pub di piazza Eschilo ed è stato arrestato, per detenzione e spaccio di stupefacenti, proprio in queste ore. A fermarlo i carabinieri del Gruppo Ostia, che avevano effettuato una perquisizione nella sua abitazione.

Secondo quanto riportato da Il Messaggero, V.G., uno dei soci, al 25%, del locale all'Axa dove, nella notte tra il 2 e il 3 febbraio, è iniziata la lite che ha portato al ferimento di Manuel Bortuzzo, l'atleta 19enne rimasto paralizzato dopo la sparatoria.

Nel suo locale, infatti, avevano iniziato a scontrarsi due fazioni, considerate rivali nella zona. Da una parte il gruppo del "Villaggio", di cui facevano parte Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, gli autori dell'agguato che si sdono costituiti dicendo di aver colpito il giovane per errore. Dall'altra quello dei "pugili", che potrebbero essere affiliati ad alcuni clan camorristici legati ai Casalesi.