Cassano delle Murge, le barriere architettoniche "vietano" il comizio

Due candidate al Consiglio comunale disabili non possono salire sul palco. Scoppia la polemica

È tempo di elezioni anche a Cassano delle Murge, un paese di poco più di 14mila abitanti in provincia di Bari. Anche nella “città dell'olio” si andrà a votare il prossimo 11 giugno e la campagna elettorale è in pieno fermento. Sei i candidati a sindaco e a seguire gli aspiranti consiglieri comunali.

In città i problemi sono tanti, ma balza agli onori della cronaca, quello delle barriere architettoniche per i disabili da abbattere già durante la stessa campagna elettorale. Due donne con handicap candidate a consigliere, infatti, non possono paradossalmente partecipare al loro comizio perché il palco, messo nella piazza centrale del paese, non ha la rampa d'accesso adatta ad ospitare le candidate. Si tratta di Lorena Liberatore (lista “Movimento 5 Stelle”) e Ida Russo (della lista civica “Più Cassano”)

A dare notizia di questa che possiamo definire l'ennesima emergenza sociale in salsa elettorale è la Gazzetta del Mezzogiorno.

Il problema delle barriere architettoniche è stato il comune denominatore che ha unito i candidati sindaci divisi dalla politica. Per solidarietà e par condicio, tutti i rappresentanti delle forze politiche in campo hanno dirottato i comizi su un altro palco, mobile, allestito in un'altra piazza del paese. Alla risposta civile della politica verso un problema così urgente per la comunità speriamo faccia seguito una rapida soluzione del caso che tenga conto di necessità e urgenze non più differibili per le persone.

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

Anonimo (non verificato)