Cassazione, l'appello di Bossetti: "Così scoprirete che non c'entro"

Massimo Bossetti attende il verdetto. Per lui quello della Cassazione è l'atto finale: con la condanna dovrà scontare un ergastolo

Massimo Bossetti attende il verdetto. Per lui quello della Cassazione è l'atto finale: con la condanna dovrà scontare un ergastolo. Ma durante il dibattimento in Cassazione, il muratore di Mapello ha affidato le sue parole al suo difensore, Claudio Salvagni: "Massimo Bossetti è fiducioso, ma anche molto timoroso e dice fatemi fare la perizia, scoprirete con sorpresa che io non c’entro", ha affermato il legale del muratore di Mapello.

L'avvocato ha poi rivolto un appello ai giuidici prima della camera di consiglio in vista della sentenza definitiva: "Il provvedimento di annullamento sarebbe impopolare ma coraggioso". Salvagni e il suo collega, l'avvocato Camporini hanno preparato un elenco con 23 motivi per il ricorso e 600 pagine che smontano di fatto la prova regina del Dna. Bossetti è già stato condannato sia in primo grado che in Appello. Adesso per lui arriva la sentenza definitva. E le speranze di un ribaltamento del verdetto sono poche...

Commenti

Silvio B Parodi

Sab, 13/10/2018 - 01:11

figuriamoci se quelli si rimangiano la parola, i giudici italiani hanno sempre ragione anche quando hanno torto!@

rawlivic

Sab, 13/10/2018 - 08:10

questo processo mette paura! mette paura come la magistratura abbia potuto basare la sua condanna su prove indiziarie e solo su una prova del DNA tecnicamente confutabile. Pur avendone la possibilita', questa magistratura criminale (perche' condannare un innocente all'ergastolo e' un crimine!) si rifiuta di eseguire un secondo test del DNA che consetirebbe di confermare le tesi dell'accusa o scagionare un innocente. Il problema e' questi magistrati da avnspettacolo Hanno una paura fottuta di scoprire che tutto il loro lavoro ed il lavoro degli investigatori sia stato inutile e quindi non avere un colpevole, rispondendo poi della loro incompetenza e di un "granchio" preso per anni. Questo calvario potrebbe capitare a tutti noi. Una magistratura che si rifiuta di effettuare ulteriori verifiche probatorie e' criminale e mostruosa!