Catania, minorenne spacciava tra i compagni di scuola: arrestato il suo fornitore

Il giovane destava da tempo comportamenti sospetti tra il personale scolastico, ulteriori controlli hanno permesso di risalire al suo fornitore

Spacciava droga fra i compagni di scuola ma è stato scoperto dai carabinieri e denunciato. Si tratta di un 15enne di Aci Catena, che con i suoi atteggiamenti, destava da tempo sospetti fra il personale scolastico di un istituto secondario di Acireale, in provincia di Catania.

Dopo una segnalazione ai carabinieri da parte del dirigente, sono stati eseguiti dei controlli da parte dei militari del nucleo operativo ed il 15enne è stato scoperto mentre cedeva un involucro di droga ad un coetaneo. Il 15enne è stato denunciato alla Procura dei Minori per spaccio di sostanze stupefacenti.

I controlli sono poi proseguiti nella casa dove il giovane vive con i suoi genitori ed in questa circostanza è emersa la complicità di un 24enne incensurato, presunto fornitore del minorenne. Quindi i controlli si sono spostati nell’abitazione del maggiorenne dove sono state rinvenute 194 dosi di marijuana, un piccolo trituratore utilizzato per la macinazione della droga, due bilancini di precisione e 112 bustine di plastica vuote utili al confezionamento della merce da vendere.

I carabinieri hanno anche trovato altri prodotti illegali all’interno dei vani dei contatori elettrici condominiali, ovvero due buste in plastica termosaldata contenenti un chilogrammo di marijuana ed un barattolo con 24 dosi della stessa sostanza, pronte per lo spaccio al minuto. Il giovane ha ammesso le proprie responsabilità ed è stato arrestato.