Il Cav in aula a Bari per il processo escort

Berlusconi si è avvalso della facoltà di non rispondere. La difesa: "Inutile dispendio di energie"

È andato spontaneamente in tribunale, Silvio Berlusconi, chiamato come testimone nel processo "escort" che si sta tenendo a Bari.

"Preferirei avvalermi della facoltà di non rispondere", ha detto però in aula al presidente Luigi Forleo e ai giudici della seconda sezione penale. Il Cavaliere, che è rimasto in aula nemmeno due minuti e che ha utilizzato un'entrata secondaria, non è tuttavia un teste puro in quanto imputato in un procedimento connesso. Secondo l'accusa, infatti, l’ex premier in concorso con l’ex direttore de L’Avanti Valter Lavitola, avrebbe indotto Gianpaolo Tarantini a mentire ai pm che indagavano sulle escort.

"C’è stato un grosso dispendio di energie per un gesto processuale di scarsa utilità, magari consentito sul piano formale ma del tutto inutile dal punto di vista sostanziale", ha detto l’avvocato
Francesco Paolo Sisto, uno dei difensori di Berlusconi, "Forse non era il caso di farlo venire apposta con rischi per la incolumità e la sicurezza". I legali del leader di Forza Italia avevano già annunciato il silenzio del loro assistito proprio perché imputato in un processo collegato

Commenti
Ritratto di N€UROlandia.

N€UROlandia.

Ven, 10/07/2015 - 13:40

escort? diciamo fornitrici del "servizio"

Ritratto di tifososenzaopinioni

tifososenzaopinioni

Ven, 10/07/2015 - 13:42

Basta con questi attacchi politici per affossare il Milan.

Ritratto di dbell56

dbell56

Ven, 10/07/2015 - 13:51

La gogna mediatica continua............ A che pro farlo andare a Bari, quando i giudici ben sapevano che non avrebbe potuto rispondere perchè imputato in un altro processo. L'hanno fatto solo per umiliarlo e per far vedere che in realtà sono loro, cioè i giudici, a comandare qui in Italia e che nulla si fa se non grato a loro! E c'è chi li difende, ma solo per accontentarsi delle briciole che questi padreterno lasciano dopo i loro luculliani banchetti. Avranno cmq la loro mercè! Chi scrive non ha per niente in simpatia Berlusconi, ma quando è troppo, è troppo!

Accademico

Ven, 10/07/2015 - 13:53

Ci siamo rotti i cxxxxxxi di questi processi. Basta. Una volta per tutte. Basta!

Ritratto di perigo

perigo

Ven, 10/07/2015 - 14:00

L'ennesima dimostrazione che la "categoria" gliel'ha giurata! Cercano in tutti i modi di rendergli la vita impossibile. Disprezzo e sdegno per quanto fanno.

Aristofane etneo

Ven, 10/07/2015 - 16:58

Nessuno che si azzardi a cambiare un sistema giustizialistico dove un Giudice l'una delle molte correnti sindacali può fare e disfare senza di fatto pagare pegno specie se corrotto e al servizio di potentati antiitaliani. Si' fossi foco i' li brucerei, si' fossi acqua i' l'annegherei ecc. ecc. (da: Cecco Angiolieri)