Addio al business dell'accoglienza. E le cooperative sono costrette a chiudere

Dopo Trento, anche dalla provincia di Rovigo arrivano le prime voci di dissenso contro gli effetti del Decreto sicurezza: trovandosi senza fondi, molte coop saranno costrette a chiudere o ad effettuare importanti tagli del personale. Rappresentanti Cgil: “Alimentata voragine della disoccupazione”

Mentre imperversa lo scontro fra il ministro Salvini ed i sindaci ribelli, anche i centri d’accoglienza, che vedono ridurre drasticamente il numero di stranieri all’interno delle loro strutture, si uniscono alle voci di dissenso contro le nuove norme vigenti.

Un caso emblematico è quello di Rovigo, dove nei prossimi mesi gli effetti del Decreto sicurezza porteranno ad un ingente numero di licenziamenti. Gran parte del personale impiegato nelle cooperative non sarà più necessario, considerata l’evidente diminuzione di richiedenti asilo.

Dopo Trento, dunque, anche dalla zona del Polesine cominciano ad arrivare le dure condanne dei sindacati, che accusano il governo giallo-verde di stare creando nuovi disoccupati.

Col restringimento dell’accoglienza, le casse dei centri saranno sempre più vuote, di conseguenza si renderanno necessari dei tagli che colpiranno tantissimi dipendenti. Qualche struttura più grande resterà mentre altre, invece, saranno destinate a chiudere. Del resto, nel territorio in esame, sono presenti all’incirca 400 richiedenti asilo.

Le organizzazioni sindacali rivolgono quindi tutte le loro preoccupazioni nei confronti di quei lavoratori che fino ad oggi hanno prestato servizio nei 7 centri d’accoglienza della provincia. Invocano una soluzione e decidono di rivolgersi direttamente al prefetto. “Assieme alla Cisl abbiamo chiesto un incontro urgente al prefetto Maddalena De Luca vista la situazione d’emergenza che si verrà a creare nei prossimi mesi sul fronte occupazionale. La nuova riorganizzazione decisa dal Governo avrà infatti conseguenze disastrose, non solo nella gestione dell’immigrazione, ma determinerà la morte di decine di posti di lavoro”. Questa la dichiarazione dei rappresentanti Cgil Piero Colombo e Davide Benazzo, riportata da “Il Resto del Carlino”. “Circa una sessantina di persone, per lo più giovani, perderanno, dopo anni di lavoro nel settore dell’accoglienza, la loro occupazione, alimentando la voragine della disoccupazione giovanile in provincia di Rovigo”.

Ed i tagli del Governo, in effetti, sono stati tanti. Molti servizi, un tempo garantiti agli ospiti dei centri, sono stati aboliti o ridotti. Si parla, ad esempio, del sostegno psicologico ai soggetti vulnerabili, l’educazione e l’insegnamento della lingua, le pulizie e la manutenzione delle strutture (in alcune abitazioni agli stranieri verrà distribuito il materiale necessario per provvedere da soli all’igiene), biglietti gratuiti per i mezzi pubblici, servizio mensa (alcuni centri potranno fornire solo la spesa), formazione professionale ed altro ancora.

A tremare maggiormente, nella zona di Rovigo, la cooperativa “Porto Alegre”, dove hanno trovato impego sessanta persone. “Figure professionali con una notevole esperienza” commenta Carlo Zagato, presidente della sopra menzionata coop. “Giovani laureati che con impegno e dedizione si sono impegnati in questo non facile compito attraverso la gestione di situazioni anche molto delicate. Molte di queste figure vengono tagliate, creando un danno importante non solo all’occupazione, ma ai tanti migranti che cercano salvezza nel nostro paese”.

Ecco quindi che il pensiero torna ai migranti. “È stato tolto l’insegnamento dell’italiano durante il periodo di prima accoglienza. Un migrante, secondo le nuove disposizioni, rischia di restare chiuso in un grosso centro di accoglienza in Italia incapace di comunicare”.

Commenti

papillon50

Gio, 03/01/2019 - 16:11

Si cercassero un lavoro vero, questo non è un lavoro ma un qualcosa che ha a che fare con l'assistenzialismo e il volontariato e comunque destinato a finire, salvo volere l'invasione di milioni di fancazzisti provenienti da tutte le parti del mondo solo per giustificare alcune centinaia di così detti "posti di lavoro". Idioti.

vince50

Gio, 03/01/2019 - 16:23

Chiudano pure subito e cerchino qualcuno che li accolga,a loro spese però.

Augusto9

Gio, 03/01/2019 - 16:36

Certo che venendo a mancare la materia prima (i clandestini ), come in una qualsiasi azienda, i lavoratori vengono licenziati. Era comunque un lavoro legato all'assistenzialismo, quindi o ci facciamo invadere continuamente oppure doveva finire.! Amen

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Gio, 03/01/2019 - 16:38

papillon50 ah scusa tu parlavi di quelli che saranno disoccupati, hai ragione alla fine chi aiuta gli altri fa un lavoro inutile perchè gli ignoranti come te ragionano SOLO in termini di "profitto"

Divoll

Gio, 03/01/2019 - 16:44

Ora sta' a vedere che, per "non alimentare la voragine della disoccupazione" dobbiamo inondare l'Italia di clandestini! Ma che ragionamento e'? Bisogna creare LAVORO VERO, l'accoglienza non e' lavoro!

Malacappa

Gio, 03/01/2019 - 16:54

Come volevasi dimostrare tutti i rossi tanto buoni non mettono un euro di tasca loro

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 03/01/2019 - 16:58

Ha ragione Salvini, la pacchia è finita, si cerchino un lavoro VERO.

stefi84

Gio, 03/01/2019 - 17:05

Questo era inevitabile,col calo negli arrivi dei clandestini. Potranno travare magari posto nei Centri di respingimento che si stanno creando. Una volta che gli immigrati non aventi diritto si renderanno conto (e non siamo ancora a questo punto, visto che li vedo ancora sfrecciare in bicicletta con gli auricolari) che la pacchia è finita, saranno loro stessi a chiedere di andarsene.

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 03/01/2019 - 17:23

evvabbè! apriranno un altra decina di supermercati e sistemeranno il personale in surplus derivante dall"accozzagliente"

sergion49

Gio, 03/01/2019 - 17:23

La verità viene a galla , degli immigrati non gliene frega un emerito ............i soldi sono alla base di tanta solidarietà .Andate a lavorare lazzaroni .

ginobernard

Gio, 03/01/2019 - 17:25

"Certo che venendo a mancare la materia prima (i clandestini ), come in una qualsiasi azienda, i lavoratori vengono licenziati... " allora non ci siamo proprio capiti. La materia prima non sono i clandestini ... quelli ce ne saranno sempre a bizzeffe nonostante Salvini. Quello che bloccherà veramente il business sarà lo stop dei contributi statali. Ma scusi ... ma chi è che volontariamente paga di tasca sua per mantenere a sbafo dei primitivi ... chi sano di mente ? Ma neanche la chiesa lo farebbbe ... mica sono scemi. Cosi i governi del PD hanno avuto la pensata di prendere soldi dai contributi degli italiani per finanziare questa puzzonata.

cgf

Gio, 03/01/2019 - 17:37

COME MI DISPIACE, in effetti sembrava che i dipendenti mantenuti dallo Stato, cioè tutti noi, fosse aumentato ultimamente.

stefano1951

Gio, 03/01/2019 - 17:40

Comunque dopo SETTE MESI di governo aspetto ancora che la riduzione del costo dei mantenimenti, i famosi 35 euro al giorno a testa, non rimanga una chiacchera.

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Gio, 03/01/2019 - 17:48

Gente che ha lavorato anni nel mondo dell'assistenzialismo, che ha dovuto risolvere delicate situazioni, mettendo impegno e dedizione, insomma degli eroi... ma non ho capito, sono specializzati solo in risorse o riescono a svolgere quest'attività anche con i bianchi? Meglio se italiani. Possibile che dobbiamo leggere queste balle clamorose, per giustificare un bel giro di denaro che finisce nelle loro tasche? Ma pensano che siamo tutti stupidi? Se uno sa fare il suo lavoro non deve temere di restare disoccupato, troverà un altro impiego dimostrando la sua elevata qualifica, non ci prendano per i fondelli.

aldoroma

Gio, 03/01/2019 - 17:51

finita la PACCHIA

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 03/01/2019 - 17:58

Babbeo quelli che lavorano pagano pure le tasse.

papillon50

Gio, 03/01/2019 - 18:00

Babbeo: nomen omen! Ammesso che tu sia andato a scuola il tempo sufficiente a capirne il significato.

papillon50

Gio, 03/01/2019 - 18:00

Babbeo: nomen omen! Ammesso che tu sia andato a scuola il tempo sufficiente a capirne i significato.

papillon50

Gio, 03/01/2019 - 18:01

Babbeo: nomen omen! Sempre che tu sia andato a scuola il tempo sufficiente per capirne il significato.

Jon

Gio, 03/01/2019 - 18:05

Ma come..non sono senza fine di lucro?? Vadano in Africa a portare la loro " speciale" accoglienza..!! Sapessero quanti ne muoiono nel deserto, durante l'attraversamento..! La' servono persone del volontariato..senza frontiere e sete di denaro..!!

Ritratto di Civis

Civis

Gio, 03/01/2019 - 18:05

Fossero stati lavori costosi, ma socialmente utili. Invece, quelli erano lavori costosi e socialmente dannosi, perché ci hanno riempito di immigrati irregolari, sconosciuti, fannulloni, disadattati e delinquenti. Grazie a Letta, Alfano, Renzi, Gentiloni e al barista di OltreTevere.

gpl_srl@yahoo.it

Gio, 03/01/2019 - 18:08

era assolutamente ora!

Una-mattina-mi-...

Gio, 03/01/2019 - 18:10

TOCCHERA' ANDARE AD AIUTARE GLI ITALIANI, ANCHE SE MAGARI RENDE MENO

claudioarmc

Gio, 03/01/2019 - 18:11

Ecco quello per cui si trovavano tanti volontari per i PICCIOLI! Ma in quel caso non sarebbe più corretto parlare di mercenari?

MOSTARDELLIS

Gio, 03/01/2019 - 18:12

Speriamo che chiudano tutte e che tutti i parassiti si vadano a cercare un lavoro serio ed onesto, non pagato dai contribuenti italiani che si sono proprio stufati di pagare gli stipendi di questa gentaglia.

Trinky

Gio, 03/01/2019 - 18:16

Le coop si facciano foraggiare dai quelli della CGIL........ finita la pacchia eh........

luigi1947

Gio, 03/01/2019 - 18:17

Per tutti i disoccupati dei centri di accoglienza che chiudono, costruire imbarcazioni a remi (galeone) per riportare in patria tutti i clandestini. Questo creerà lavoro per almeno altri 2 anni !

papillon50

Gio, 03/01/2019 - 18:26

Una bella congrega di nullafacenti, gli uni(i clandestini) e gli altri ("le figure professionali on notevole esperienze"!). E', ancora purtroppo, una bella pacchia. "E io pago" diceva Totò! Ma lo potrebbe ben dire tutto il popolo italiano.

ROUTE66

Gio, 03/01/2019 - 18:27

Cari SINDACATI siete sicuri che questi lavoratori erano in REGOLA? Non erano VOLONTARI dediti al servizio dei disperati? Se così è si fà volontariato senza RETRIBUZIONE,altrimenti lo si faccia con i propri denari. Volontariato fatto con i SOLDI DEGLI ALTRI si chiama,APPROFFITTARSI. Ora si cerchino un LAVORO come tutti.

ROUTE66

Gio, 03/01/2019 - 18:32

Cari SINDACATI VI RICORDATE QUANDO persino chi faceva TRASPORTI,oppure il PANETTIERE,o qualsiasi altro lavoro che NON AVEVA NIENTE a che fare con SERVIZI ALLA GENTE,si sono buttati (GRAZIE ALLA Complicità) di finti buonisti nel mucchio degli ARRAFFA ARRAFFA. Bene VOI DOVE ERAVATE?

Gianx

Gio, 03/01/2019 - 18:36

ahahhaha come godo!!!!

istituto

Gio, 03/01/2019 - 18:36

Che peccato......un lavoro così altamente produttivo......

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 03/01/2019 - 18:46

Paolo_Trevi Gio, 03/01/2019 - 17:48 basterebbe che cominciassero ad aiutare e seguire i nostri anziani,ma tant'è!!

cecco61

Gio, 03/01/2019 - 18:52

@ babbeipersempre: nomen omen. Eh sì solo lei è convinto che i tanti dipendenti coop o impegnati nell'accoglienza lo facciano gratis. I peggiori sono poi i cosiddetti volontari che non hanno stipendio ma lauti rimborsi spese esentasse e senza pagare contributi. E' finita la pacchia con lavori strapagati a spese altrui. Vorrei poi vedere quale esperienza e professionalità possono mai avere dei neolaureati, magari col 18 politico. Ma va a ciapà i rat... Babbeo!

01Claude45

Gio, 03/01/2019 - 18:56

eGR. Carlo Zagato, organizzi i servizi che la sua coop "Porto Alegre"(definizione OFFENSIVA per tutti gli emigrati italiani che a Porto Alegre si sono recati a spese loro e con documenti validi facendo RICCO il Rio Grande do Sul) e li porti nei paesi d'origine, facendosi finanziare dal loro governo, e li prepari ad una SERIA EMIGRAZIONE con quanto necessita. Se i suoi dipendenti NON ACCETTANO IL TRASFERIMENTO, nulla vieta che si cerchino un altro lavoro. L'accoglienza non è stata "un lavoro", ma un magna magna di coop e paraculi.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Gio, 03/01/2019 - 18:56

“Figure professionali con una notevole esperienza”??? Vista la partecipazione alla "tratta di immigrati" direi Imboscati Rossi con tendenza a delinquere.

corivorivo

Gio, 03/01/2019 - 18:56

finita la pacchia per i culiritti

mariod6

Gio, 03/01/2019 - 18:57

Ripeto : Adesso finalmente saltano fuori le magagne delle coop rosse, verdi e bianche. Si sono ingrassate tutte a spese del contribuente, sobillate dal PD e dalla Chiesa. Hanno assunto personale con contratti atipici e raccogliendo consensi e vantaggi. La pacchia è finita, e così come un'officina che non ha più lavoro per le tasse ed il costo esorbitante del personale deve chiudere, così devono fare anche questi furboni. La differenza sta nel fatto che l'officina ha investito soldi propri, questi volponi hanno usato soldi nostri.

haander

Gio, 03/01/2019 - 18:59

LA PACCHIA E' FINITA, adesso morite di fame! Amen

baronemanfredri...

Gio, 03/01/2019 - 19:05

MI RICORDA QUESTO ARTICOLO LA BILE ROVINATA DI QUEL TAL DEI TALI PRETE DI CASTELFRANCO VENETO.

sparviero51

Gio, 03/01/2019 - 19:05

MODERNA IMPRENDITORIA CATTOCOMUNISTA ( CHIESA, CENTRI SOCIALI ,MANEGGIONI POLITICANTI) IL CUI PRODOTTO È UN DANNO PERMANENTE PER LA NAZIONE !!!

Ritratto di ateius

ateius

Gio, 03/01/2019 - 19:10

come contribuente spero finalmente sia azzerata del tutto la mangiatoia che mantiene con soldi pubblici migliaia di furbi finto-buonisti e i loro assistiti fatti giungere fin qui dall'africa per sostenerla e per allargare la cerchia dei parassiti.- Salvini avanti così. grz.

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Gio, 03/01/2019 - 19:16

Attività interessanti: "sostegno psicologico ai soggetti vulnerabili", poi li vedi ai negretti, ben muscolosi, mah. E i controllori di treno che si beccano cazzoti in faccia? Ah, no, quelli non sono vulnerabili! Poi se "in alcune abitazioni agli stranieri verrà distribuito il materiale necessario per provvedere da soli all’igiene" cosa c'è di male? Ha da finì la pacchia e i "Circa sessanta, per lo più giovani, perderanno, dopo anni di lavoro nel settore dell’accoglienza, la loro occupazione, alimentando la voragine della disoccupazione giovanile in provincia di Rovigo” secondo CGIL. Si mettano in proprio ad accogliere, pagati da chi vuole gli africani, perche devo pagare io mentre mia madre guadagna molto meno di pensione di loro?

ziobeppe1951

Gio, 03/01/2019 - 19:18

Neanche l’anarchione muove la coda per niente

greg

Gio, 03/01/2019 - 19:20

io faccio una semplice domanda, a questi dirigenti di cooperative, a questi sindacalisti, a questo Prefetto, è un quesito semplicissimo: io mi creo una azienda, ci metto soldi, ci metto impegno, creo una struttura (ufficio, capannoni…), compero attrezzature per lavorare, creo una rete commerciale per vendere il mio prodotto e creare PIL, profitti e sviluppo per ora e per il futuro. Queste coop di accoglienza, che vengono mantenute al 200 per cento con soldi dei contribuenti, che investimenti fanno per conto loro? che PIL producono? Quanto ci ricavano? Con i nostri soldi, che incremento innovativo, tecnologico e spendibile commercialmente, portano alla comunità? Che prospettive di sviluppo futuro portano o porteranno? Da quanto ne so e capisco, zero assoluto su tutto, sono solo degli stipendifici per parassiti, impiegati per ricevere in Italia altri e peggiori parassiti, cioè i clandestini. Ma che bel investimento produttivo con i soldi che paghiamo noi in tasse

Adespota

Gio, 03/01/2019 - 19:53

AMEN!! ..anche se chi ha il monopolio su tale termine ed e' in contatto con l'Altissimo, non lo dirà' mai..

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 03/01/2019 - 19:53

Ogni tanto una bella notizia. Parassiti che vivevano sulle spalle degli italiani.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 03/01/2019 - 19:55

Mi piacerebbe risentire in televisione quelli che accogliavano per puro spirito di benevolenza, ora se gli tagliano gli incentivi. Sembrava che ance senza i finanziamenti lo avrebbero fatto ugualmente. Ora vediamo.

TitoPullo

Gio, 03/01/2019 - 19:55

Chiude "l'industria della misericordia"....finalmente , era ora di far cessare questo sperpero di denaro pubblico!!

uberalles

Gio, 03/01/2019 - 20:16

Meglio la voragine della disoccupazione a Rovigo che la voragine nelle tasche degli Italiani che lavorano. I sindacalisti che, per non fare un caxxo, hanno stipendi e benefit da satrapo, si disinteressano degli Italiani, perché oltre all'8x1000 al Vaticano, non pagano più la tangente a questi vampiri travestiti da benefattori.

venco

Gio, 03/01/2019 - 20:50

Coop no profit i cui profitti, cioè i guadagni non vengono tassati, che no profit sono?

tormalinaner

Gio, 03/01/2019 - 21:07

Diventiamo il paese dei paradossi, per mantenere i dipendenti delle coop rosse dobbiamo occollarci migliaia di immigrati. Se la pasano bene i dipendenti delle cooperative e trovare un nuovo lavoro non se parla forse perchè devono lavorare davvero!

Scirocco

Gio, 03/01/2019 - 21:11

Questa è una notizia magnifica!

Ritratto di Mariaeus

Mariaeus

Gio, 03/01/2019 - 21:13

Potrebbero entrare nel mondo dell'assistenza degli anziani e dei disabili. Alla fine era solo un magna, magna, altroche' "restiamo umani", le magliettine rosse, nessuno è straniero .

ammazzalupi

Gio, 03/01/2019 - 21:28

Ma... erano tutti VOLONTARIIIIIIIIIII....!!! Komunisti ladri, jene affamate, truffatori senza pudore!

HARIES

Gio, 03/01/2019 - 21:28

Vadano ad aprire dei supermarket in Africa.

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 03/01/2019 - 21:39

Speriamo che sia la volta buona che spariscano queste coop finto buoniste che hanno scoperto il business dell'accoglienza e solidarietà. Ci fanno i milioni speculando sul buon cuore e l'ingenuità della gente. Hanno capito come funziona e sono spuntate come funghi. Oggi sono migliaia le associazioni umanitarie, Ong, coop e volontariato che si spartiscono una torta miliardaria. Leggete "L'industria della carità" di Valentina Furlanetto.

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Gio, 03/01/2019 - 22:04

Greg, le sue sono parole sante, e sfido chiunque della SX a rispondere tale ragionamneto.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 03/01/2019 - 22:11

@babbeo per sempre - A tutti i babbei dispiace che la pacchia sia finita. Anche a te?

STREGHETTA

Gio, 03/01/2019 - 22:26

" Coop e miniere " - Quanto mi dispiace veder chiudere le Coop dell'accoglienza! Non so farmene una ragione, poveretti. Ma.. mi sta venendo un'idea : le miniere sono state tutte chiuse? O c'è speranza di poter offrire lavoro nuovo agli accoglienti???

federik

Gio, 03/01/2019 - 22:36

Sono tutti comunisti questi dipendenti delle coop, peggio degli ebrei si assumono e relazionano solo tra di loro

pier1960

Gio, 03/01/2019 - 22:40

tra le porcherie del governo cattocomunista ci sono i tagli ai servizi pubblici destinati ai comuni cittadini quali sanità, scuola, trasporti, a favore di coop rosse e onlus cattoliche che hanno offerto lavoro ai loro tirapiedi, personale non qualificato pagato da noi cittadini che preferirebbero poter contare su medici, infermieri, tecnici di radioterapia assunti regolarmente nel servizio sanitario pubblico...

tosco1

Gio, 03/01/2019 - 23:16

Potrebbero provare ad emigrare nei paesi di origine dei loro amici clandestini, per verificare se c'e' reciprocita' nell'accoglienza, oppure se e' stata programmata a livello mondiale, proprio dalle alte organizzazioni mondiali di cui e' possibile facilmente intuire il nome, A SENSO UNICO.

Mr Blonde

Gio, 03/01/2019 - 23:56

occhio che non esistono solo i signori Coop, ma tanti giovani e non che hanno un impiego normale e che ne pagheranno le conseguenze

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 04/01/2019 - 00:08

C'è ancora qui, chi BABBEAMENTE, non ha ancora capito che se una qualsiasi attivita non produce PIL, ma produce solo DEBITO. Bisogna "trovare" chi quel debito lo PAGA!!!FURBACCIUN!!! Buenas noches.

CidCampeador

Ven, 04/01/2019 - 03:00

la droga la spacciano anche senza conscere la grammatica italiana

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Ven, 04/01/2019 - 03:57

Capito perchè i sindaci di sinistra non vogliono il decreto Salvini ?

SpellStone

Ven, 04/01/2019 - 06:30

@babbeipersempre sei bravo nel rovesciare la frittata. chi ragiona solo con la logica del profitto ovvero dell'interesse personale sono proprio quelle associazioni che ci marciano sull'accoglienza. in secondo ordine ci sono gli scafisti. ed infine non dimentichiamolo chi allo scafista paga 5mila euro per comprarsi una vita senza dover lavorare (anche in questo caso profitto personale). eccoti la tua frittata dal verso giusto.

il sorpasso

Ven, 04/01/2019 - 08:07

Era ora!

VittorioMar

Ven, 04/01/2019 - 08:14

..non era certo un Lavoro a Tempo Indeterminato ma....molto Precario ..!!!...se sono BRAVI nel loro LAVORO ne troveranno un altro ...!!!

Ritratto di Gio47

Gio47

Ven, 04/01/2019 - 08:15

babbei, mi dici in che modo aiutano i migranti se non per avere uno stipendio senza lavorare? e dove vedi l'utilità di lavoro in quello che fanno? se non un parassitismo da parte di quelle che si dicono associazioni che aiutano i lavoratori? si trovassero un vero lavoro non che sfruttano sempre e solo lo stato Italiano

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Ven, 04/01/2019 - 08:19

Gentile dottor Federico, è buffo lei riporta le parole della CGIL comunista invece di riportare le parole del ministro votato dagli italiani. È buffo lei scrive, parole altrui che lei riporta però, accudire le risorse stile Boldrini è lavoro! Ma Macron, il gallo di Parigi, schiera la legione straniera per rifiutare il lavoro vantato dalla CGIL comunista! Dottore come mai questa differenza? Libertà o cara

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Ven, 04/01/2019 - 08:29

Segue ... non le pare un assurdo imprenditoriale la pretesa delle cooperative? A meno che non si abolisca il fallimento e si viva a sbafo sul groppone degli italiani! Gentile dottore Federico la ricchissima Rissia vide fallire il governo comunista a nome Urss! Gentile dottore Federico non le pare un assurdo la pretesa comunista di gozzovigliare sulle spalle degli italiani? Libertà o cara

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 04/01/2019 - 08:30

questi finti profughi devono togliere il disturbo, tornare a casa loro, è finita la pacchia per le cooperative comuniste, la cgil alza la voce perché non può più lucrare soldi sulla pelle di questi sfigati.

FRATERRA

Ven, 04/01/2019 - 08:33

.........ecco adesso si sono,trovati gli elettori del p.d......dove erano finiti?????? a fare assistenza ai clandestini.........babbeisinasce.....

aquilotto49

Ven, 04/01/2019 - 08:56

Io i cosidetti "volontari" li manderei ai lavori forzati, sono solo parassiti sulle spalle degli italiani, non hanno un contratto di lavoro regolare, ma prendono uno stipendio elevato sotto forma di rimborso spese, ma quale rimborso spese?, solo evasione fiscale, vedasi l'esempio del servizio ambulanze "La Misericordia di Firenza" nelle ASL di molte regioni italiane.

mnbvcxz

Ven, 04/01/2019 - 09:07

FINALMENTE.... NON VEDREMO PIù' I TITOLARI DELLE COOP GIRARE CON MERCEDES E BMW

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 04/01/2019 - 09:29

Sono tutti volontari che però hanno stipendio? Alla faccia del volontariato. Visti i volumi di affari che girano è una vera e propria industria. Ecco perchè molti difendono...il loro conflitto di interessi.

rossini

Ven, 04/01/2019 - 09:29

Sia 1000 volte benedetto Salvini che ha tagliato i fondi a queste Organizzazioni mangiasoldi che si alimentano sul business dei migranti. Dicono di creare posti di lavoro, ma quei posti li servano ai loro affiliati, agli amici degli amici. Conosci un parroco o un sindacalista? Ed eccoti assunto come dipendente o come socio da una cooperativa bianca o rossa finanziata con i soldi della collettività. Uno schifo.

timoty martin

Ven, 04/01/2019 - 09:30

Giusto, chiudano pure. Perchè dovrebbero continuare questi commerci che guadagnano sui soldi pubblici?

lappola

Ven, 04/01/2019 - 09:40

I disoccupati prenderanno il reddito di cittadinanza che non è poi troppo lontano dalle paghe delle cooperative. Le cooperative chiuderanno - e questo è un bene ottimo - i clandestini che prima stentavano a causa del lucro delle cooperative, continueranno a stentare; l'Italia risparmierà qualche soldo. Cosa c'è che non torna? i Sindaci di sinistra? TOGLIAMOLI.

Ritratto di Antero

Antero

Ven, 04/01/2019 - 09:43

che tornino nei paesi d'origine ...

bac42

Ven, 04/01/2019 - 09:51

Babbeopersempre,e anche nella tua vita futura,questa gente impiegata nelle coop rosse non produce nulla,è un costo enorme per i contribuenti,servono solamente come bacino elettorale a per chi si è inventato questo stratagemma a spese degli italiani.ED' facile immaginare che una famiglia con figli nullafacenti ,sarà ben contenta di averne uno o due impiegato a pulire i cessi degli africani e per conseguenza ,orienterà la sua preferenza elettorale verso chi assicura questo stato di cose.Si cercassero un lavoro serio e decoroso,che ,fin qui,hanno mangiato anche troppo a spese degli italiani.A casa subito tutti,e senza nessun genere di assistenza .

steacanessa

Ven, 04/01/2019 - 09:52

Posti di lavoro? Sì, fasulli. Ma che belin dice la cgil? Dobbiamo importare clandestini per far campare anche i “volontari” sinistri di merenda? Facciano lavorare i loro ospiti. Che facciano le pulizie, si rassettino i letti, si facciano da mangiare visto che ciò che viene loro regalato non sempre è gradito. Al diavolo i trinariciuti.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 04/01/2019 - 09:54

Voglio fare il volontario nell'amministrazione del Parlamento, con 100mila euro all'anno.

edoardo11

Ven, 04/01/2019 - 09:56

Questo è un'altro bubbone ,lasciato dalla sinistra,che si doveva completare con lo ius e quindi trasformare il tutto in voti per loro.

Ritratto di San_Giorgio

San_Giorgio

Ven, 04/01/2019 - 10:07

...le pulizie e la manutenzione delle strutture (in alcune abitazioni agli stranieri verrà distribuito il materiale necessario per provvedere da soli all’igiene), biglietti gratuiti per i mezzi pubblici, servizio mensa (alcuni centri potranno fornire solo la spesa) Leggo e penso alle spese che sostengo per la mia famiglia, pagando fino all'ultimo spillo. Penso alla retta dell'asilo, mentre "qui" mensa, bus gratis. Penso alle tasse che verso, per sapere che finiranno a baldi giovanotti italiani tutti contenti di pulire i gabinetti a risorse senza arte ne parte, che nel 90% dei casi non avrebbero diritto di stare qui. Penso al foglio di excel sul quale annoto entrate ed uscite le quali, se va bene, pareggiano sempre le prime. Ed alla fine deduco che i ns papaveri (non solo politici) siano molto fortunati ad avere un popolo così addormentato. In altri paesi si sarebbe già arrivati ad una rivolta armata da far impallidire la Rivoluzione d'Ottobre

jackpiccardo

Ven, 04/01/2019 - 10:13

Questa è l'ennesima prova che i clandestini sono solo un enorme giro di soldi. Era ora di finirla, speriamo che davvero la pacchia sia finita. Questi vorrebbero far invadere l'Italia per poter lavorare! Come sperare che avvengano disastri affinché poi ci siano persone che possano lavorare alla ricostruzione. Semplicemente demenziale. Deve finire la pacchia per i finti profughi fancazzisti mantenuti a spese degli italiani e per chi ci lucra sopra.

Ritratto di Lissa

Lissa

Ven, 04/01/2019 - 10:20

Adesso anche i parassiti "sindacalisti" stanno perdendo il reddito con le risorse. AHAHAHAHAH Avanti così!

greg

Ven, 04/01/2019 - 10:35

MR BLONDE - non contare balle. Chi va a lavorare nelle coop rosse lo fa solo perchè ha una tessera PD in tasca e perchè da sempre nuota in quello stagno. E fra cani non ci si mangia. Un impiegato in una coop sa benissimo che non deve distruggersi di lavoro dalla mattina alla sera, ma farsi i comodi suoi, che tanto nelle coop una mano lava l'altra e tutte e due lavano la faccia, un circolo chiuso, basta solo che arrivino i soldi e che il dipendente coop paghi la sua decima al partito. Provi ad entrare in una coop qualsiasi, soprattutto se supermercato coop, e mi sappia dire: la gentilezza e professionalità?? Dispersa nello spazio profondo. Avevo una moglie, un tempo, che era cugina di un dirigente coop alimentare. Lo sentivo parlare, tutta supponenza e niente professionalità, tanto meno efficienza.

effecal

Ven, 04/01/2019 - 10:50

le blatte rosse, non conoscono il lavoro vero , è e rimane un parassita

giovanni951

Ven, 04/01/2019 - 10:58

quindi secondo la cgil dovremmo impirtare piú clandestini per creare occupazione? roba da matti....questi sinistri di notte le pensano e di giorno le sparano.

GioZ

Ven, 04/01/2019 - 11:00

Ecco qua, mi chiedeve quando sarebbe partita la crociata dei sindacati per difendere "i posti di lavoro". Ma chi vi crede più?

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Ven, 04/01/2019 - 11:15

Una bella massa di rubastipendi da mantenere.

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Ven, 04/01/2019 - 11:20

Greg, lei l'ha spiegato alla perfezione, complimenti per la sua chiarezza.

cameo44

Ven, 04/01/2019 - 11:21

Ci dicano tutti questi delle cooperative cosa facevano prima di questa invasione negata di clandestini? ecco perchè solo l'Italia è disposta ad accogliere tutti non perchè sia migliore di chi non li vuole ma semplicemente perchè ha creato un mercato per fare fare affari agli amici degli amici altro che accoglienza basta vedere come vengono trattati e come vivono ai clandestini la fame i soldi alle coperative che sono nate come i funghi e ora protestano perchè vedono venire meno i loro profitti perchè licenziare? possono fare lo stesso lavoro assistendo i tabtu poveri e i tanti senzatetto di casa nostra se non lo vogliono fare ci sarà pure un motivo e lo Stato se ha trovato i miliardi di euro per i clandestini li può tro vare per i tanti poveri e senza tetto Italiani

michele lascaro

Ven, 04/01/2019 - 11:25

Quanto denaro rubato ai contribuenti!

carlottacharlie

Ven, 04/01/2019 - 11:38

Sono contenta non vedere più lo strozzinaggio e schiavismo e truffa elevati a regola dello Stato.

DRAGONI

Ven, 04/01/2019 - 11:49

CGIL: SE VOLETE SI POSSONO SEMPRE IMPIEGARE QUESTI PSEUDO LAVORATORI IN LAVORI SOCIALMENTE UTILI. POTREBBERO ESSERE IMPIEGATI IN CONDIZIONI DI EMERGENZA NEL DARE LE LORO "DUE MANI" ALLE NETTEZZE URBANE , SFALCIARE L'ERBA E CURARE I GIARDINI, PRESIDIARE I PARCHI PUBBLICI INVASI DA DROGATI, SPACCIATORI E PSEUDO RICOVERI DI ROM ECC. POI POSSONO SEMPRE CANDIDARSI PER OTTENERE IL REDDITO DI CITTADINANZA DA CODESTA CGIL TANTO CONTESTATO SEBBENE IN QUESTE CIRCOSTANZE LIBEREREBBE DAL BISOGNO I LICENZIATI-

mutuo

Ven, 04/01/2019 - 12:02

Certo che I sindacati protestano, loro gestiscono direttamente ed indirettamente l'accoglienza. I licenziamenti non sono il motivo delle protest, I mancati introiti sono il vero motivo. Tutta gente altruista questi sinistri.

lomi

Ven, 04/01/2019 - 12:03

vabbe' i dipendenti o ex delle coop usufruiranno del reddito di cittadinanza...un cane che si morde la coda...

rebella123

Ven, 04/01/2019 - 12:09

Era ora che la pacchia a nostre spese delle coop finisse gli italiani tranne gli italioti NON NE VOGLIONO PIU SAPERE DI QUESTE COOP MANGIASOLDI CHE ALTRO NON FANNO CHE RIEMPIRCI DI FECCIA

Calmapiatta

Ven, 04/01/2019 - 12:16

business...questa è la parola chiave...dell'accolgienza, quella vera, non frega niente a nessuno.

DRAGONI

Ven, 04/01/2019 - 12:23

@LOMI. MA NON CONTRIBUIRANNO CON IL LORO PSEUDO LAVORO A: farci invadere da nulla facenti che qualora il lavoro ci fosse non sarebbero peraltro utili all'impiego poiché provengono in gran parte dall'Africa ove non ci sono lavoratori specializzati impiegabili neanche per soddisfare le loro necessità interne !!

Ritratto di makko55

makko55

Ven, 04/01/2019 - 12:56

@babbeipersempre, giusto perché tu vivi di coltivazione di minkiate o fai pulizia gratis alla sede del partito! (Komunista ovviamente)

baronemanfredri...

Ven, 04/01/2019 - 13:10

CERTAMENTE NON PIANGO E NON PIANGERO' NEL VEDERE SFRUTTATI ANCHE I POVERI DEMENTI O POVERI DI SPIRITO FARSI INGANNARE NEL SEMBRARE A TUTTI I COSTI, PURTROPPO PER LORO, BUONISTI ALTRUISTI NEL VOLONTARIATO. ME NE FREGO SE I CAPOCCIONI DI QUESTE ASSOCIAZIONI NATE PER LO SFRUTTAMENTO NO AVRANNO MAI PIU' SOLDI. FINIRANNO COME AI TEMPI DEGLI SCHIAVISTI. ORA BASTA W SALVINI

baronemanfredri...

Ven, 04/01/2019 - 13:13

BISOGNA CELEBRARE UNA MESSA FUNEBRE PER LE COOPERATIVE ANCHE CATTOCOMUNISTE. POVERI PRETI CATTOCOMUNISTI NON AVETE PIU' I TROPPI SOLDI NELLE VOSTRE TASCHE, BESTEMMIANDO IN QUANTO DIO HA DETTO CHE I MIEI DISCEPOLI E I MIEI PRETI DEVONO VIVERE IN POVERTA'. POVERI PRETI CHE FREQUENTAVANO LUOGHI RICCHI, MACCHINE COSTOSISSIME, ORA LA POVERTA' VI TOCCA ANCHE A VOI, UNA PRECE IN RICORDO DEI TEMPI BELLI. AMEN E COSI' SIA.

Manlio

Ven, 04/01/2019 - 13:27

Questa è bella: i sindacati possono sostenere che con più immigrazione c'è meno disoccupazione tra gli italiani tesserati, ma più disoccupazione tra gli immigrati non tesserati. Tanti l'importante è avere i contributi del tesseramento !

rosolina

Ven, 04/01/2019 - 13:30

toldi soldi da lì e messi nella sicurezza...spiace dirlo, ma ci voleva...un paese senza giustizia é finito

gedeone@libero.it

Ven, 04/01/2019 - 13:59

Spero che la pacchia sia davvero finita, per tutte le coop e onlus finto buoniste cui interessava solo incamerare il denaro pubblico. Come quel prete capellone di cui non ricordo il nome, amministratore di una onlus che ha fatturato oltre 2 mln di euro con un guadagno netto di 520.000 euro. A preti e kompagni non toccategli i soldi...

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Ven, 04/01/2019 - 14:05

Era ora, adesso dovete andare a spaccarvi la schiena, o alla mensa del pd.

bistecca

Ven, 04/01/2019 - 14:25

Quelli che in Italia...."gli immigrati rendono più della cocaina" adesso dovranno tornare alla coca, con un detrimento del guadagno. E non è bello! @ babbeopersempre(ho paura che abbia ragione):Lei scrive "alla fine chi aiuta gli altri fa un lavoro inutile perché gli ignoranti come te ragionano SOLO in termini di "profitto". Lei mi sembra un po' un frescone. Non riesce a capire che aiutavano gli altri perché avevano un guadagno? Se fossero anime belle potrebbero benissimo continuare a farlo, senza strillare perché non sono più remunerati.