Chatta su WhatsApp mentre il mare è mosso: bagnino multato di 1032 euro

La stangata a Porto Recanati: così la Guardia Costiera ha sanzionato un bagnino distratto durante il turno di servizio

Anziché scrutare l'orizzonte in cerca di bagnanti in difficoltà scandagliava le profondità più virtuali delle chat di WhatsApp. Per questo un bagnino 26enne di Porto Recanati, nelle Marche, è stato multato dalla Guardia Costiera con una sanzione di oltre mille euro.

Mercoledì mattina, sul litorale centrale della località costiera, gli uomini della Guardia Costiera hanno sorpreso un giovane addetto al salvataggio a chattare sulla popolare applicazione di messaggistica istantanea, nonostante vi fosse mare mosso e spirasse un forte vento.

Fra le onde, riferisce il Corriere Adriatico, stavano facendo il bagno diversi bambini e ragazzini adolescenti: tuttavia il bagnino che era in servizio, che lavorava con tanto di regolare brevetto per il salvataggio a mare, si era distratto leggendo le conversazioni della chat e anziché sorvegliare la sicurezza dei bagnanti intratteneva dialoghi di varia natura fra uno smiley e un messaggio vocale.

La sua distrazione gli è costata assai cara: c'è da giurare che difficilmente ripeterà un simile comportamento.

Commenti

il sorpasso

Ven, 29/06/2018 - 15:19

Giustissimo ma se si mette di traverso la politica ecco che la multa non la paga.....come al solito succede

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Ven, 29/06/2018 - 15:41

Ben fatto. Mandatelo a zappare. Altroché bagnino.

Fjr

Ven, 29/06/2018 - 17:16

Aiutooooo affogo e il bagnino novello Bruce Willis “qui’ non brendeee”

paco51

Ven, 29/06/2018 - 17:37

secondo me è da muro...di sabbia

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 29/06/2018 - 20:47

Bisognava buttarlo a mare (mosso) insieme al telefonino: poi avrebbe dovuto sperare in qualche collega meno "social".

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Sab, 30/06/2018 - 08:50

Ciao sono Mario e facevo il bagnino al mare quando ero studente. Se c'è mare mosso prendetevi il sole o andate a fare un giro, che uno non deve per forza rischiare di venire a prendervi perché siete montanari eccitati per le onde e vi volete buttare per forza.