Chiude il bunker di Mussolini Il Comune interrompe visite

Il bunker antiaereo di Villa Torlonia costruito nel Ventennio non sarà più aperto al pubblico. Il 31 di questo mese scade la convenzione

Solo due anni e già arriva la chiusura. Il bunker antiaereo di Villa Torlonia costruito nel Ventennio non sarà più aperto al pubblico. Il 31 di questo mese, come ricorda il messaggero, scade la convenzione senza possibilità di rinnovo. Di fatto dal 2014 il bunker è stato viistato da 12mila persone e da più di 2500 studenti. Cifre che dovrebbero convincere l'amministrazione a tenere aperto il sito. Bisogna ripartire da capo. Un nuovo bando, una nuova gara e infine una nuova assegnazione. Un inter lungo che porterà alla chiusura del sito per un poì di tempo. A pesare probabilmente sulle scelte del Comune sarà stata la campagna elettorale e los tallo della rpecedente amministrazione e anche di quella attuale. Il percorso del bunker di fatto è stato riconosciuto come "sito d'eccelenza" da Tripadvisor come "primo bunker in Italia con visite sistematiche e ad hoc". L'apertura del bunker di fatto ha riportato all'attenzione dei visitatori anche la stessa villa Torlonia. Migliaia di romani e di turisti si sono recati nel parco per visitare la residenza dle Duce e il rifugio antiaereo. Ma adesso c'è spazio solo per lo smontaggio dell'ultimo allestimento. Nell'attesa che il Comune faccia la sua parte e restituisca ai romani un pezzo di storia che rischia di essere perduto.

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 25/10/2016 - 14:04

Metteteci qualche migrante in presidio, altro che bandi magna magna.

frabelli1

Mar, 25/10/2016 - 14:33

Ma perché noi dobbiamo sempre distruggere la nostra storia?

ilbelga

Mar, 25/10/2016 - 14:57

e perché chiudere il Bunker, c'è ancora qualcuno a cui da fastidio la nostra storia. diceva Churchill: non capisco, in Italia prima della guerra c'erano 45 milioni di fascisti dopo la guerra 45 milioni di antifascisti e si che non mi risulta che in Italia ci sia 90 milioni di abitanti.

Una-mattina-mi-...

Mar, 25/10/2016 - 16:28

Un fiume di milioni per recuperare una barca in fondo al mediterraneo però li hanno trovati

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mar, 25/10/2016 - 16:47

Oltre alla nostra storia dava pure un reddito, te lo credo che potrebbe essere chiuso.

Mattia1985

Mar, 25/10/2016 - 16:48

ilbelga, forse perchè non erano tutti veramente fascisti, ma in parte ingenui ingannati dalla propaganda a senso unico, e in parte spaventati dai metodi violenti usati per obbligare la gente a dire di essere fascisti per matenere salva la pelle. Con la violenza ottieni la paura, non il rispetto.

mariolino50

Mar, 25/10/2016 - 17:43

ilbelga Mio padre andava al sabato fascista, e dopo la guerra si iscrisse al pci. Se non eri fascista non lavoravi, o eri ricco di tuo oppure la camicia nera la dovevi mettere, come altrove rossa. Gente disposta a finire in galera o al cimitero, non si trova granchè in giro.

Zizzigo

Mar, 25/10/2016 - 18:10

Forse qualcuno è ancora così grande da incutere timore, anche dall'aldilà... così non si cancella la storia, la si mantiene viva.

Marzio00

Mar, 25/10/2016 - 18:22

"Un popolo che ignora il proprio passato non saprà mai nulla del proprio presente"

Ritratto di orione1950

orione1950

Mar, 25/10/2016 - 19:44

é normale che lo chiudano, il comune ci guadagnava!

Giapeto

Mar, 25/10/2016 - 20:29

E' finito il tempo per i turisti, il bunker ora torna utile allo scopo per cui è stato costruito.

Ritratto di orione1950

orione1950

Mer, 26/10/2016 - 08:36

@mariolino50, ti faccio solo presente che nel dopoguerra se non avevi una tessera "antifascista" non solo non lavoravi ma eri anche ghettizzato. Dovresti chiederlo a mio padre, ma solo quando sarai dove si trova lui adesso.