Chris Brown: il rapper è accusato di stupro

É stato arrestato il rapper Chris Brown a Parigi, secondo la polizia francese su di lui pende un'accusa di stupro

Il rapper, cantante e attore statunitense Chris Brown, è stato arrestato a Parigi martedì con l’accusa di stupro. Già nel 2009 è stato condannato a 5 anni di libertà vigilata dopo che ha percosso Rihanna (all’epoca dei fatti era la sua compagna), adesso spunta un’accusa ben peggiore.

Secondo le autorità francesi, Chris Brown è accusato di aver violentato una ragazza di 24 anni in un hotel parigino nella notte tra il 14 e il 15 Gennaio. La ragazza che ha denunciato prontamente l’accaduto, la cui identità però fino ad ora non è stata resa pubblica, racconta che il rapper l’avrebbe invitata nella sua stanza. Con lei ci sarebbe stata un’altra donna e, una volta rimasti soli, avrebbe abusato di lei. Come conferma anche il giornale Closer, l’arresto è stato ufficializzato nelle ultime ore. Dopo l’aggressione ai danni di Rihanna, il rapper non ha vissuto una vita tranquilla dato che, ha avuto diversi problemi anche sostante stupefacenti. Si aspettano ulteriori aggiornamenti sulla questione.

Il rapper Chris Brown è stato rilasciato senza accuse dopo essere stato fermato e interrogato a Pariti per una denuncia di stupro. L'ufficio del procuratore ha riferito che l'indagine continua, mentre l'avvocato di Brown, Raphael Chiche, ha dichiarato che il suo cliente si è dichiarato innocente e gli ha chiesto di sporgere denuncia per calunnia. Secondo la rivista Closer, è stata una 24enne a denunciare il cantante: la giovane ha sostenuto che i due si sono incontrati in un nightclub in Francia e che poi è avvenuta la violenza. Allo stupro avrebbe partecipato anche un conoscente del rapper.

Commenti

Silpar

Mar, 22/01/2019 - 22:43

questi rapper sono tutti drogati imbecilli e deficenti!!dategli 20 anni di galera cosi non sentiremo piu le sue orribili nenie!!!

Ritratto di Evam

Evam

Mer, 23/01/2019 - 01:23

Sono tutti problematizzati che con un genere veramente discutibile hanno trovato un pubblico malato come loro che li mantiene incurante di aggravarne la malattia.