Gli sgomberati di Sesto San Giovanni occupano Torre Ligresti

Dalla pagina Facebook del collettivo: "Aldo Dice 26x1 ha liberato la Torre Ligresti numero 3. È la nostra voglia di vivere bene ciò che è abbandonato e inutilizzato"

Dopo lo sgombero, avvenuto nella mattina di ieri, il collettivo Aldo Dice 26x1 ha occupato la Torre Ligresti numero 3 di via Stephenson, all’estrema periferia Nord-Ovest di Milano, tra via Polonia e via Val Formazza. L'annuncio è stato dato dagli stessi attivisti sulla pagina Facebook: "Aldo Dice 26x1 ha liberato la Torre Ligresti numero 3. È la nostra voglia di vivere bene ciò che è abbandonato e inutilizzato".

Il collettivo proveniente dallo studentato milanese di via Oglio, studentato che aveva pure dovuto abbandonare, aveva occupato nei giorni scorsi lo stabile ex Alitalia di Sesto San Giovanni. Nella notte tra l'1 e il 2 settembre il colletivo sociale si era stanziato nell'edificio, ma in poco tempo il sindaco di Sesto aveva provveduto affinché l'immobile venisse liberato.

"Una vittoria della legalità", così era stato definito dal sindaco lo sgombero iniziato alle 7. "Le occupazioni abusive sono inaccettabili soprattutto se attuate con violenza, nessun abuso può essere accettato anche per rispetto nei confronti dei tantissimi sestesi in attesa di una casa popolare da anni" - ha continuato il primo cittadino del comune alle porte di Milano. "Questa amministrazione non tratta nè con i centri sociali nè con i delinquenti. È anche una vittoria dello Stato" ha dichiarato il sindaco, annunciando che "il palazzo sarà sigillato e intendiamo sollecitare Alitalia a un percorso di riqualificazione per evitare che l'edificio torni ad essere degradato".

Aldo Dice 26x1 è composto da circa 170 persone, tra cui famiglie e bambini. Per il momento il collettivo sociale non si è arreso, in attesa di sapere se il sindaco di Milano sarà più indulgente rispetto al collega sestese.

Commenti
Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mer, 05/09/2018 - 16:22

no ma comunque sta storia che la gente molla per anni palazzi e capannoni in abbandono è sbagliato. ci vorrebbero licenze edilizie a tempo, che quando abbandoni un posto hai tot tempo per riqualificare o distruggere o dare in gestione a qualcuno per fare qualcosa.

Trinky

Mer, 05/09/2018 - 16:25

Ne ho piacere: adesso aspettiamo le dichiarazioni di quel fenomeno di Majorino........

VittorioMar

Mer, 05/09/2018 - 16:37

...importante è censire e conoscere chi sono gli occupanti e indagare sui loro veri redditi...le auto ...che lavoro (?) fanno..tessera sanitaria ...codice fiscale...tessera elettorale...ecc.!!!..anche gli eventuali proprietari se pagano TASSE.e SERVIZI !!

Albius50

Mer, 05/09/2018 - 18:39

Mi pare che a Saint Moritz c'è un sito disponibile x un occupazione SOCIALE

sparviero51

Mer, 05/09/2018 - 18:52

TUTTA MONNEZZA ORFANA DELLA PRIMA REPUBBLICA!!!