"Il Colosseo? Un mucchio di rovine" Così i turisti stranieri demoliscono i monumenti italiani su Tripadvisor

Il palazzo ducale di Venezia viene cassato con un semplice "noioso", mentre piazza san Marco con un laconico "bah"

"L'edificio più sopravvalutato al mondo! Non capisco davvero perché sia così speciale. Ci sono diverse arene antiche ancora intatte molto più impressionanti, il fatto che sia grande non significa che sia migliore, è un mucchio di rovine"

Il Bel Paese è davvero così bello? Per alcuni turisti stranieri parrebbe proprio di no. Come riporta l'Huffington, molti stranieri, in visita in Italia, non hanno apprezzato i nostri monumenti e li hanno descritti così su Tripadvisor. La Torre di Pisa, per esempio: "Immaginati un mago con un solo trucco. O una televisione con un canale. Se lo trovi eccitante e pensi che valga un viaggio allora vai a vedere la mal costruita Torre di Pisa. La trovi come giri l'angolo per accedere alla piazza. Ed è tutto qui. Sì, i soliti baracchini che vendono souvenir e i turisti che posano come se stessero impedendo alla torre di cadere. Ti fa vedere quello che le pubbliche relazioni possono raggiungere. Viaggia un po' di più fino alle Cinque Terre per una vista davvero mozzafiato".

Il palazzo ducale di Venezia viene cassato con un semplice "noioso": "È molto costoso, un po' fosco e noioso, totalmente stravagante. Molti scalini".

Il Colosseo? "L'edificio più sopravvalutato al mondo! Non capisco davvero perché sia così speciale. Ci sono diverse arene antiche ancora intatte molto più impressionanti, il fatto che sia grande non significa che sia migliore, è un mucchio di rovine, preferisco molto di più gli altri teatri e arene conservati meglio".

Ponte Vecchio a Firenze invece è "deludente". "Si tratta di un ponte non attraente con negozi fatiscenti su entrambi i lati. Ho addirittura pensato che mi stavo guardando il ponte sbagliato dopo aver letto le recensioni positive. Ne apprezzo pienamente il significato storico, ma se il ponte si fosse trovato in una città meno 'romantica' non sarebbe stato degno di una seconda occhiata".

Piazza san Marco viene valutata invece con un incomprensibile "bah": "Troppi piccioni che distruggono tutto. Oltre al mare non si può praticamente vedere nulla a causa dell'enorme quantità di piccioni".

Il Pantheon, invece, è "solo un buco in soffitto convesso". La Fontana di Trevi viene cassata così: "Che cos'è la grande attrazione che ogni anno attira milioni di visitatori a questa cosa? Voglio dire, è semplicemente deludente. Ma loro vengono. Accidenti". E, sempre per rimanere a Roma, piazza di Spagna: "Non so che cosa ci sia di così speciale riguardo a questa rampa di scalini. C'è un'immensa folla intorno, probabilmente condotta qui come noi dalle recensioni positive. Forse le nostre aspettative sono troppo alte a causa delle recensioni a cinque stelle. E forse il clima è troppo caldo oggi. Puoi anche vedere sullo sfondo la costruzione e il grande manifesto. Così se le tue aspettative sono state deluse te ne andrai più felice".

Commenti

patrenius

Mer, 23/09/2015 - 18:38

E vi meravigliate? Se un presidente in carica lo paragona a un campo di baseball, come volete che un turista medio, gomma da masticare e smartfone possa capire cosa rappreseta il colosseo!

Anonimo (non verificato)

gian paolo cardelli

Mer, 23/09/2015 - 18:53

Ed hanno ragione: chi pensa che un rudere debba brillare di luce propria solo perchè esiste deve farsi un giretto a Copenhagen, e vedere come sono illustrati quei cento metri di muretti nel sottosuolo... Abbiamo un tesoro inestimabile, e non siamo nemmeno in grado di gestirlo come si deve: Franceschini, lei che si sperticò tanto per richiedere le dimissioni di Bondi dalla carica che adesso lei occupa (e da cui dovrebbe essere caciato per gli stessi motivi CHE LEI INVOCO' contro il suo predecessore!), perchè non compie un atto umanitario E SPARISCE DALLA SCENA POLITICA, LASCIANDO IL POSTO A QUALCUNO A CUI SERVIRA' VERAMENTE POCO PER FARE MEGLIO DI LEI????

giovanni951

Mer, 23/09/2015 - 18:56

tra i turisti, ci sono troppi imbecilli.

vale.1958

Mer, 23/09/2015 - 19:07

Concordo in pieno sui commenti degli stranieri...vogliamo parlare di Angor Watt dela baia di Halong di Samarcanda della natura dell Islanda dell India ..dei aprchi in America di Petra dell Egitto della Namibia con i suoi deserti del Peru' deell Argentina tutta ecc.ecc.ecc.ecc.

Ritratto di kikina69

kikina69

Mer, 23/09/2015 - 19:22

il Colosseo un mucchio di rovine? Piazza di Spagna una semplice rampa di scalini? questa gente andrebbe individuata e sottoposta al divieto di ingresso per una seconda volta nel nostro paese per conclamato alzheimer. Tale demenza esordisce tra i 40 e i 90 anni, ma non si sa ancora tutto..

sorciverdi

Mer, 23/09/2015 - 19:30

Le mosche, che probabilmente hanno un'alta opinione di sé stesse, pare si trovino meglio sulla cacca che, ad esempio, su una qualsiasi opera d'arte.

Lo Stivale

Mer, 23/09/2015 - 19:44

magari i turisti cominciassero a disertare l'Italia, la grande maggioranza di loro sono solo plebaglia rincivilita, e ormai non portano più nemmeno i soldi, ma solo degrado e sporcizia (con qualche rara eccezione)

fisis

Mer, 23/09/2015 - 20:06

Non capisco perché dare tanto risalto a dei turisti mostruosamente ignoranti; è perfino imbarazzante e incredibile pensare che questi individui appartengano alla specie homo sapiens.

giumaz

Mer, 23/09/2015 - 20:06

L'ignoranza e la stupidità sono di una potenza senza limiti.

Ritratto di aresfin

Anonimo (non verificato)

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Mer, 23/09/2015 - 21:31

Turismo= distruzione di massa e distruzione d'istruzione!

Maver

Mer, 23/09/2015 - 21:42

Nessuna meraviglia: siamo reduci da almeno cinquantanni di "cultura americana" che si è sempre prodigata allo scopo d'imporre il gusto per il gigantismo dei grandi parchi divertimento alla disneyland. Vallo a spigare ai nuovi barbari della globalizzazione che la classicità, soprattutto in architettura, ha sviluppato il proprio concetto di bello sulle proporzioni e la misura. Questa è anche l'epoca che ha sdoganato il kitsch di Lady Gaga e i graffiti sui muri. L'italia antica ormai è una perla troppo fine per i palati grossolani del turismo di massa (o meglio: dell'ammasso).

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Gio, 24/09/2015 - 00:00

Secondo me la cosa è più complessa e preoccupante di quanto sembri. C'è del vero che, come dice @Maver, questa è l'epoca del Kitch e di Disneyland (e Roma, in fondo, è ormai una sorta di Disneyland). Sembrerebbe una mera critica dei monumenti, ma potrebbe anche essere (impressione personale, tengo a sottolineare) che si cominci ad insinuare una vera e propria 'intolleranza verso l'antico, verso l'usurato dal tempo'; verso tutto ciò che non risponde più a degli standard a cui, ormai, ci siamo lentamente ma definitivamente abituati. Non oso andare oltre; ma queste 'uscite' dei 'turisti' hanno una luce sinistra e, in parte, potrebbero collegarsi a comportamenti barbari e vandalici che si stanno diffondendo in molte parti del mondo (ripeto: opinione personale!)

cgf

Gio, 24/09/2015 - 00:46

una volta un turista americano sentendo la guida dire sempre N secolo prima e dopo Cristo, incuriosito chiese who's Jesus?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 24/09/2015 - 01:20

Non dobbiamo meravigliarci. Le opere d'arte sono state fatte per chi le apprezza ed ha l'intelligenza di capirle. L'ottuso non ha mai capito né creato opere d'arte. PERÒ SE NON CI FOSSE L'OTTUSITÀ COME FAREMMO AD APPREZZARE L'INTELLIGENZA?

rossini

Gio, 24/09/2015 - 07:45

Con lo stesso metro di giudizio quei turisti dovrebbero parlare della torre Eiffel come di un ammasso di ferraglia e del Louvre e del British Museum come di due enormi magazzini stracolmi di merce rubata (agli Italiani in primis e poi a Greci, Egizi, Assiri e via dicendo).

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 24/09/2015 - 08:43

Se non sanno aprezzare le cose belle costruite dai nostri avi, PERCHÈ NON SE NE STANNO A CASA LORO A CONTARE I PIDOCCHI ???

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Gio, 24/09/2015 - 09:57

Quanto qui sopra descritto deriva dal fatto che ormai si ha a che fare con un mondo decxxturato. Certe ideologie pseudo-cxxturali, che voglion tutto definire col termine “cxxtura” e, difatti, questo molto spesso vien usato a sproposito, stanno avendo il sopravvento oltre che negli strati più bassi della popolazione, dove le prime appunto han facile presa, anche in quegli strati dove la cxxtura vera dovrebb'essere di casa. Tutto, dunque, oggi viene spacciato da una corrente sinistra di pensiero inconsistente per "cxxtura". Per questa allora è definita cxxtura, invece è solo barbarie, anche quella di un popolo rozzo che gode a mostrare in pubblico il suo "cxxo" o mentre addirittura defeca sempre in pubblico o mentre ruba dalle tasche della... (1 - continua)

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Gio, 24/09/2015 - 09:58

...gente con arte e destrezza o dipinge delle schifezze, rappresentanti organi sessuali umani a se stanti sulla tela e sui muri delle città o magari scolpisce qualcosa, rappresentante il dito medio ritto della mano, e qualche luminare di sindaco espone in piazza come fosse opera d'arte e dell’ingegno, quindi cultura. E così continuando si potrebbero fare altri esempi. E' per questo, dunque, che non si riesce più ad apprezzare una vera e bella opera d’arte o dei ruderi significanti del passato recente o remoto, oltre ai giusti motivi addotti nel suo commento dal sig. "gian paolo cardelli" di Mer 23/09/2015 - 18:53. (2 - fine)