Consip, decade il cda: si dimettono il presidente e un consigliere

Il presidente della Consip, Luigi Ferrara, e la consigliera Maria Laura Ferrigno, si sono dimessi

Il presidente della Consip, Luigi Ferrara, e la consigliera Maria Laura Ferrigno, si sono dimessi. Non ha invece presentato le dimissioni l'ad Luigi Marroni. Il consiglio è quindi da ritenersi decaduto essendo composto di soli tre membri. Sarà ora un'assemblea della società controllata dal Mef, che sarà convocata a breve, a nominare i nuovi vertici.

Sulla società che gestisce gli appalti pubblici pesa da tempo la bufera politica e l'opposizione era pronta martedì a votare una mozione, presentata da Idea, per rimuovere il management; il Pd aveva da parte sua presentato una mozione per impegnare il governo a procedere con sollecitudine al rinnovo dei vertici. Parallelamente procede l'inchiesta della magistratura che ha sentito tanto il presidente Ferrara che l'ad Marroni; quest'ultimo aveva detto di aver saputo di esser stato intercettato da varie persone, tra cui il ministro Luca Lotti. E anche che Ferrara gli aveva detto che erano entrambi intercettati e di averlo a sua volta saputo dal comandante Generale dei Carabinieri, Tullio Del Sette. Lotti ha sempre respinto le accuse.

Commenti

terzino

Dom, 18/06/2017 - 07:18

Curioso di vedere quali poltrone verranno regalate ai dimissionari. Seguire la vicenda.