Controllori, militari e cittadini vittime della furia dei migranti

Ecco perché la politica del “dentro tutti e poi si vede” è risultata fallimentare e ha destabilizzato l’ordine pubblico

L’11 maggio 2013 a Milano un immigrato irregolare ghanese, Adam Mada Kabobo, uccideva a picconate tre persone, seminando il terrore nel quartiere Niguarda. Kabobo era irregolare in Italia, con precedenti per resistenza, rapina, furto e stupefacenti, foto-segnalato nel 2011 in Puglia e intimato all’espulsione. La vicenda purtroppo era solo “l’antipasto” di un fenomeno che sarebbe nel tempo degenerato. Sono molti infatti i casi verificatisi in seguito, come quello del 1 settembre 2014 a Jesi, in provincia di Ancona, quando un venticinquenne disoccupato nigeriano, tale Precious Omobogbe, rubava due machete da un’armeria della città e per quasi due ore seminava il panico minacciando i passanti prima di essere disarmato e arrestato dai Carabinieri. Il 20 settembre 2015 un controllore della Contram in servizio sulla linea Macerata-Ancona veniva aggredito a calci e pugni da un soggetto nigeriano sprovvisto di documenti. Il 6 agosto 2016 a Milano, nei pressi della Stazione Centrale, un ventiseienne dell’Angola privo di impiego e senza fissa dimora prendeva a pugni quattro passanti senza alcun motivo prima di venire bloccato dalle forze dell’ordine. Il 16 maggio 2017 un ventunenne del Mali picchiava selvaggiamente un capotreno all’altezza di Lungavilla, nel pavese, “colpevole” di aver controllato il biglietto. Lo scorso 20 maggio a Napoli un ventitreenne cittadino del Gambia, irregolare sul territorio, con precedenti penali e privo di documenti di identità, aggrediva a bottigliate due persone e ne accoltellava un’altra alla gola.

Il soggetto veniva arrestato e condotto presso il carcere di Poggioreale. Nove giorni dopo a Monza un ventenne del Gambia aggrediva e derubava un anziano in via Cavallotti, prima di venire bloccato da alcuni passanti e preso in consegna dalle forze dell’ordine. Il 9 luglio scorso una ventiduenne nigeriana richiedente asilo aggrediva a morsi sul treno Sondrio-Lecco un controllore che le aveva chiesto il biglietto. Il giorno seguente al Giambellino, quartiere di Milano, un automobilista veniva aggredito con un coltello di 21 centimetri da un quarantenne cittadino marocchino, tale Tarik Arrouch, con numerosi precedenti per furto, rapina, ricettazione, spaccio, resistenza a pubblico ufficiale. La “colpa” dell’automobilista era quella di aver chiesto ad Arrouch di spostarsi dalla carreggiata perché con la bici occupava il transito delle auto. Il 12 luglio scorso un trentottenne camerunense ubriaco, clandestino e con precedenti penali infastidiva alcune persone presenti all’esterno di un asilo nido di Romano di Lombardia, in provincia di Bergamo. All’arrivo dei Carabinieri l’uomo si rifiutava di fornire le proprie generalità e aggrediva anche i militari. L’africano veniva arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate. In tasca aveva anche un cacciavite di 20 centimetri. Il 23 luglio a Roma un cittadino del Mali di 25 anni aggrediva un controllore dell’ATC che aveva chiesto di mostrare il biglietto e in seguito un agente fuori servizio intervenuto per farlo scendere dal mezzo. Ieri l’ultima aggressione, questa volta a Santa Colomba, in provincia di Siena, dove un diciannovenne ivoriano, già allontanato dal centro di accoglienza dove era ospitato proprio perché troppo violento, ha accoltellato il conducente di un bus di linea e ha poi lanciato una damigiana di vino su un’auto dei Carabinieri per poi tentare di aggredirli a coltellate. I militari hanno dovuto sparare e ferirlo a una gamba. È emerso che il soggetto in questione era in attesa di espulsione.

Questi sono solo alcuni dei casi di aggressione verificatisi sul territorio nazionale che hanno visto come target controllori di treni e bus, agenti di polizia, militari, comuni cittadini ed anche immigrati regolari che si trovavano nel posto sbagliato al momento sbagliato. Casi che evidenziano un preoccupante fenomeno, quello del dilagare di aggressioni messe in atto da personaggi provenienti dall’Africa, per lo più irregolari, che pensano di poter fare il bello e il cattivo tempo in Italia. Ciò non significa che immigrazione e criminalità sono sinonimi, ma piuttosto che le politiche dell’accoglienza indiscriminata messe in atto dagli esecutivi, senza alcun filtro, senza i necessari respingimenti per chi non ha diritto di entrare in Italia, hanno portato a una situazione fuori controllo al punto che oggi sono in molti a non sentirsi più tranquilli di svolgere il proprio lavoro o semplicemente di girare in strada. La politica del “dentro tutti e poi si vede” è risultata fallimentare al punto da destabilizzare pesantemente l’ordine pubblico, come dimostrano i fatti. Si è dibattuto a lungo sul fatto che con i barconi possono infiltrarsi i jihadisti e ciò è stato confermato da diversi casi, ma vi è un altro fenomeno altrettanto grave ed è quello dell’ingresso in territorio nazionale di soggetti pericolosi, magari evasi, ex detenuti, con problemi psichici, spesso provenienti da paesi che non sono in guerra, liberi comunque di circolare in Italia. I risultati sono sotto gli occhi di tutti.

Commenti

Lens69

Dom, 30/07/2017 - 22:15

Come chiese a Dio Re Salimone figlio di David di Israele : donami un cuore che ascolti. Questo dovrebbe essere ad esempio per i nostri politici completamente sordi verso il loro popolo.

Una-mattina-mi-...

Dom, 30/07/2017 - 22:16

TUTTO VERO, MA NON SOLO: FA PARTE DEL PIANO CRIMINOSO ED EVERSIVO, QUELLA FOLLE E SCELLERATA SCELTA DELLE ABOMINIOSE DEPENALIZZAZION DI OLTRE 150 REATI, ALCUNI MOLTO GRAVI, CHE HANNO PREVENTIVAMENTE PREPARATO IL CAMPO ALL'ABOMINIO E AL SACCO DELLA PATRIA. LA COSA E' CONTINUATA CON LA DEMOTIVAZIONE DELLE EROICHE FORZE DELL'ORDINE, E CON L'INTERPRETAZIONE VETUSTA DI LEGGI OBSOLETE E NATE PER CONTESTI DIFFORMI IN CHIAVE PRO-INVASIONE.

venco

Dom, 30/07/2017 - 22:23

Ognuno deve stare e vivere a casa propria, e spostarsi solo in regola, gli possiamo mandare del pane se non ne hanno a sufficienza. In ogni caso chi sbarca va mantenuto chiuso, non ha diritto di circolare libero.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 30/07/2017 - 22:28

Quelli che gli "illuminati" PERBENISTI, un giorno Si e l'altro PURE denigrano, sono quelli che avendo vedute piu LUNGHE avevano intravisto da tempo questi problemi, ma vengono volgarmente chiamati POPULISTI!!! ORA CARI ROSSI, GRATTATEVELA STA SITUAZIONE che ogni giorno che passa puo solo peggiorare. Avete voluto la bicicletta!!! PEDALATE PIU CHE POTETE, perche alle prossime elezioni verrete mandati al DIAVOLO!!!AMEN.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 30/07/2017 - 22:34

Non ci volevano anni per capire queste cose elementari. Non bisogna essere maghi per prevedere che sarebbe finita così. Ditelo ai lungimiranti cattocomunisti, che avevano promesso ben altro, con il loro falso buonismo peloso.

Royfree

Dom, 30/07/2017 - 22:42

Aspetto con ansia la scintilla che inevitabilmente scatterà e finalmente insegneremo a questa feccia troglodita cosa è veramente la paura.

Tms

Dom, 30/07/2017 - 22:44

ricordiamo anche David Raggi che, a Terni nel 2015, è stato sgozzato, "colpevole" di aver incrociato un marocchino ubriaco, clandestino e già soggetto a provvedimento di espulsione, mai eseguito dal 2007.

Emilia65

Dom, 30/07/2017 - 23:00

Non era difficile intuire che l'immigrazione selvaggia avrebbe portato a distruggere l'ordine pubblico. Ringraziamo le sinistre, ma soprattutto ringraziamo chi le vota.

Ritratto di Vogelspinnen-ChrisLXXIX

Vogelspinnen-Ch...

Dom, 30/07/2017 - 23:03

Suvvia, Signori... si è trattato di episodi isolati. Non dimentichiamo lo stress da super lavoro a cui i pagatori di pensioni seriali sono costretti. Comunque, come dico sempre, tutte queste cose succedono perchè manca ancora più Unione Europea, Euro, NATO, Soros, accoglienza/integrazione/Ius Soli, aperture verso l'Islam (religione di Pace, saggezza, cultura) ecc

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 30/07/2017 - 23:03

Sì, però, mi raccomando, voi "centristi moderati" di forza italia prendete bene le distanze dalla Lega e da Fratelli d'Italia, perché loro sono estremisti, fascisti e razzisti. Vedremo dove ci portate con la vostra moderazione!

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 30/07/2017 - 23:20

Dovrebbero prendersela con coloro, che a tutti i costi danno loro false illusioni, per poi sfruttarli, """ IN PRIMIS, LA Boldrini, LA Kyenge, IL PONTEFICE E TUTTI QUEI BASTARDI DI BUONISTI, PIENI DI ARROGANZA, CHE HANNO SOLAMENTE UN FINE, APPROFITTARE, RUBARE E SCHIAVIZZARE"""!!!

vottorio

Dom, 30/07/2017 - 23:23

"lasciate ogni speranza voi che entrate".

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Dom, 30/07/2017 - 23:31

ma come , con tutte le teste d'uovo che comandano in Italia , che occupano una poltrona , come si è potuti arrivare a questo punto ? : ormai è certo che queste teste d'uovo occupano la poltrona contemporaneamente per : 1)riscaldare la poltrona ; 2)fare gli affaracci propri ; 3) interesse privato personale ; d'altronde ogni Popolo ha le teste d'uovo che si merita . Yeahh .

19gig50

Dom, 30/07/2017 - 23:33

Se non li mandano via e non ne fanno entrare più, l'unica soluzione è farsi giustizia prima che sia troppo tardi.

Koch

Dom, 30/07/2017 - 23:48

L'immigrazione indiscriminata e incontrollata, incoraggiata dalla sinistra e dalla chiesa cattolica, rende possibile l'avverarsi dell'antico sogno, che fu dei comunisti, dell'abbattimento dello stato borghese (identificato nei rappresentanti dello Stato e in chiunque voglia fare rispettare le regole di esso) e del sogno dei cattolici di oggi dell'abbattimento dello stato laico, entrambi premesse necessarie per l'instaurazione di un regime clerico-marxista.

lupo1963

Lun, 31/07/2017 - 00:16

E poi scrivete " migranti" e fate il loro gioco.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 31/07/2017 - 00:23

Poi ci sono che non avete citato le vittime INDIRETTE. Sul WEB da un paio di giorni "gira" un filmato della LORENZIN, che praticamente dice che bisogna fare TUTTI i vaccini da Lei predisposti, in quanto l'arrivo massiccio di AFRICANI che sta avvenendo da piu di 3 anni, ha portato malattie che da noi erano praticamente scomparse. EVVIVA oltre al danno (di doverli MANTENERE,CURARE,OSPITARE e FARSI DANNEGGIARE) la BEFFA di dover spendere un sacco di soldi (che non abbiamo e che quindi vanno a DEBITO PUBBLICO) per dover far vaccinare i nostri figli o nipoti e NOI PAGHIAMOOO!!! AMEN

Ritratto di cape code

cape code

Lun, 31/07/2017 - 01:24

Secondo me i nostri politici e quelli europei in generale che favoriscono questo schifo faranno la fine di Ceausescu...

unz

Lun, 31/07/2017 - 01:25

non sarà per sempre.

maumen

Lun, 31/07/2017 - 02:10

La sinistra ha compromesso la sicurezza dei cittadini italiani e la pagherà cara alle prossime elezioni. Solo degli stolti possono votare degli imbecilli che si fanno prendere per i fondelli in Europa da tutti.

LOUITALY

Lun, 31/07/2017 - 05:01

non è vero sono vittime del piano genocida dei governi non eletti in italia, sono vittime del popolo inerme ed imbelle, sono vittime delle forze dell'ordine e dellenforze armate assolutamente che permettono questo scenpio di legalità senza agire

Franco40

Lun, 31/07/2017 - 05:26

Potrei dire che meritiamo tutto ciò. Anche le leggi quasi vietano al cittadino di difendersi da questa gente. La Polizia fa miracoli, ma poi tutti liberi. Si sta sviluppando, negli italiani, il senso della < Legittima Difesa> contro questi individui, e ciò porterà ... lontano. E' necessario intervenire.

il sorpasso

Lun, 31/07/2017 - 06:44

Tutto ciò avviene grazie a questi incapaci ma furbetti politici al Governo. Speriamo in un drastico cambio di gestione. Non siamo in guerra però non possiamo più girare per le NOSTRE strade in tranquillità.

Duka

Lun, 31/07/2017 - 06:45

Basti dire che l'accoglienza a tutti i costi è voluta dalla boldrina per capire come potrà finire. FALLIMENTO GARANTITO.

adgarliveri

Lun, 31/07/2017 - 07:19

ITALIANI dovete morire...sembra il pensiero unico della casta sinistroide radicalchic.... Ma si sa..da un fiocco di neve può nascere una valanga.. Presto molto presto !!!

seccatissimo

Lun, 31/07/2017 - 07:30

L'Italia, credo, sia l'unico Paese al mondo in cui tutti, cani e porci, possono entrare, se delinquenti e feccia meglio, senza documenti o visto, a condizione che siano africani o similari, che arrivino con gommoni, barconi e carrette del mare, oppure traghettati dalle ong, dalle traditrici navi delle forze armate italiane o della marina militare italiana e anche di altri Paesi !!!!!!!!!! L'Italia, proprio un "bel Paese", uno "stato di diritto", "civilissimo" che fa piuttosto schifo !!!!!!! E' già un pò che mi vergogno di essere italiano !

Oreste1968

Lun, 31/07/2017 - 07:38

Siamo un popolo di chiaccheroni, in privato (o nei commenti), tutti, decisi, determinati, pronti a spaccare il mondo, poi in pubblico pochi hanno le pal.le per dire le stesse cose. Ma si adesso arrivano le vacanze e poi si vedrà. Questo siamo noi italiani.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 31/07/2017 - 07:43

Tutti questi immigrati in attesa di regolarizzazione avrebbero una opportunità per imparare come si governa in Italia incaricandoli a presidiare i seggi elettorali ... imparerebbero tante cose che "voi italiani non potete immaginare".

Oreste1968

Lun, 31/07/2017 - 07:50

Adesso ci sono le vacanze, le incaz.zature lasceranno il posto alla tintarella ed ai selfie. Ne riparliamo tra settembre e dicembre, dopo non ci sarà tempo per via del Natale. Viva l'Italia !!!

paolonardi

Lun, 31/07/2017 - 08:00

Quando andavo alle medie e si studiava il latino insegnavano: "Historia magistra vitae". Sara' che non si studia piu' il latino ma sembra che si sia perso il senso del detto. Se riandassimo alla rivoluzione cubana si plaudiva a coloro che scappavano dal regime di Castro, salvo poi capire che era lo stesso che svuotava le carceri, imbarcando tutti i delinquenti comuni per far posto ai dissidenti. I governi africani hanno imparato la lezione e fanno la stessa cosa organizzanno la massiccia emigrazione liberandosi dei loro delinquenti.

AndyFay

Lun, 31/07/2017 - 08:19

Una nazione può arricchirsi con l'immigrazione e il Canada ne è un esempio attuale. O la Francia che ha accolto in passato da sue ex colonie manodopera capace di lavorare subito parlando francese. L'immigrazione é quindi una risorsa se c'è un programma di governo, demografico o economico. In Italia questo non è accaduto per colpa di politici inetti che hanno lasciato che il paese si riempisse di persone. Ormai il danno è stato fatto.

Ritratto di nando49

nando49

Lun, 31/07/2017 - 08:51

È vero, siamo potenziali vittime di schegge impazzite che possono colpire ovunque e chiunque. Ma siamo anche vittime della classe politica che voluto questa situazione.

giannide

Lun, 31/07/2017 - 08:52

...Siamo in guerra, non sapersi difendere è una colpa...

Aprigliocchi

Lun, 31/07/2017 - 09:14

Mandiamoli tutti al Quirinale, a Palazzo Chigi, a Palazzo Madama, in Vaticano e a Bruxelles ! Che ciascuno si prenda le sue responsabilità !

effecal

Lun, 31/07/2017 - 09:36

ci vuole un grande "grazie di tutto pd" per lo sfracello di cui sei prima causa.

Giorgio Colomba

Lun, 31/07/2017 - 09:44

Quando coloro che nell'ultimo quinquennio hanno consentito l'eclissi civico-sociale del popolo italiano verranno finalmente portati alla sbarra, sarà sempre troppo tardi.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 31/07/2017 - 09:59

Accogliamoli tutti! Ed il risultato è sotto gli occhi di tutti... Ora la cosa più importante è, sicuramente, evitare voti che potrebbero favorire l'ascesa della destra lepenista ed eversiva. Avanti così, maledetti gonzi!

Fjr

Lun, 31/07/2017 - 10:07

Inutile chiamarli immigrati,senza documenti di identificazione sono clandestini,

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Lun, 31/07/2017 - 10:17

Uno Stato sovrano che si possa definire STATO DI DIRITTO deve garantire prima di tutto ORDINE, una prerogativa che in questo periodo storico stà diminuendo in misura allarmante in Italia; anche pagare il normale biglietto da corsa ferroviaria o tranviaria rientra nei requisiti di ORDINE ma evidentemente una certa corrente di pensiero italiana (sinistra e centri sociali) pensa che i poveri peones bianchi come i poveri clandestini neri possano viaggiare gratis sui mezzi pubblici senza pagare, e con il numero di clandestini in aumento questo fenomeno non potrà che essere incoraggiato; questo esempio potrà sembrare banale ma è dalle piccole cose che si vede IL RISPETTO DELLE REGOLE e il MANTENIMENTO dell'ORDINE COSTITUITO : se nemmeno nelle piccole cose della ns società sarà più garantito ORDINE, cosa pensare dell'Italia ? una allegra repubblica delle banane, esattamente quello che vogliono centri sociali e sinistra in genere. - continua-

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Lun, 31/07/2017 - 10:21

E attenzione, cari Italiani, che se prevarrà questa linea di pensiero da "centri sociali" sinistroide che vorrebbe la globalizzazione applicata in Italia con importazione massiccia di clandestini africani (in maggioranza maschi di giovane età), per tutti i cittadini italiani che auspicano a vivere in Uno STATO di DIRITTO in grado di garantire SICUREZZA in virtù di ORDINE COSTITUITO, non ci sarà da stare allegri, ma costantemente "in campana" perchè in ogni istante in cui uno si ritroverà a muoversi in luogo pubblico egli potrà essere oggetto di attenzione particolare da parte di un esercito di nulla facenti, a maggior ragione considerando che questi sono giovani dinamici nel pieno della forza fisica a differenza della maggior parte dei cittadini italiani anziani e pensionati. C'è una sola cosa da fare per evitare questo futuro, che alle prossime elezioni politiche esca un governo di CENTRO DESTRA.

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Lun, 31/07/2017 - 10:21

Ripetuti casi di aggressione verificatisi sul territorio nazionale che hanno visto come target controllori di treni e bus, agenti di polizia, militari, comuni cittadini ed anche immigrati regolari che si trovavano nel posto sbagliato al momento sbagliato. Nessun politico aggredito: forse è per questo che non si preoccupano seriamente di bloccare questa invasione selvaggia.

Manlio

Lun, 31/07/2017 - 18:46

Purtroppo la sinistra ha tardivamente scoperto che l'immigrazione gli sta togliendo voti in quantitá e cercherà di correre ai ripari. La gente così si dimenticherà del disastro sociale creato e, come soldatini, andranno a votare per loro. Il ritardo sulla legge elettorale e il continuo dilazionare il momento del voto, servono a rimediare agli errori commessi, nè esiste una realtà politica antagonista capace di un concreto contrasto. Questa è la situazione.