Cooperante italiano trovato morto a Capo Verde

Il cooperante internazionale David Solazzo, è morto a Capo Verde ferendosi con dei vetri di ritorno a casa. La ong per cui lavorava promette “di fare di tutto per appurare la realtà dei fatti”

David Solazzo, cooperante italiano di 30 anni che operava nella repubblica di Capo Verde, è stato trovato morto a Sao Felipe, sull'isola di Fogo.

Ancora non del tutto definite le dinamiche del decesso, ma al momento la Onlus per cui lavorava Solazzo parla di un "incidente su cui le autorità locali stanno ancora indagando" e promette ai familiari di impegnarsi per "appurare la verità dei fatti". Il 30enne, difatti, si sarebbe ferito con dei vetri rientrando a casa.

David Solazzo lavorava per l'Associazione Cospe, fondata nel 1983 a Firenze e attiva in 25 Paesi. Tra pochi giorni sarebbe tornato in Italia dopo aver svolto attività di cooperazione in Angola prima, e a Capo Verde poi, dove era coordinatore del progetto progetto “ROTAS DO FOGO: modelo do agroturismo como reforço das organizaçoes locais do turismo rural e sustentavel na Ilha do Fogo”, con lo scopo di contribuire al miglioramento delle condizioni socio-economiche e la protezione ambientale nelle zone rurali dell’Isola di Fogo, grazie processi economici di diversificazione dell’offerta di ecoturismo locale.

In una nota della Onlus si legge "COSPE annuncia con immenso dolore la perdita di David Solazzo, cooperante prima in Angola e poi a Capoverde, amico e professionista serio e appassionato. David si trovava a Capoverde per coordinare per la nostra ONG il progetto Rotas de Fogo ed era era arrivato a Fogo nel novembre scorso e da subito aveva messo in campo la sua professionalità, la sua energia e passione al servizio delle comunità locali". "Ci stringiamo attorno alla famiglia, alla fidanzata e agli amici - continua la nota - con l’impegno di fare di tutto per appurare la realtà dei fatti, ancora sgomenti per la tragica notizia".

Commenti

Rottweiler

Mer, 01/05/2019 - 23:14

Amen. Se fosse rimasto a casa sua, tutto questo non sarebbe successo. Doveva essere amicicio di quello che andava a fare casini in Egitto. A me non mancherà sicuramente.

me.so.rotto....

Gio, 02/05/2019 - 07:54

I cattocomunisti e i M5S diranno che, siccome apparteneva ad una ONG, la colpa della sua morte deve essere per forza.....di Salvini.

VittorioMar

Gio, 02/05/2019 - 08:08

..ma quante ONG ci sono in ITALIA ?? ..tutte censite ??..e quanti COOPERANTI ??...tutti conosciuti ??..chi sono i FINANZIATORI ??...PUBBLICI O PRIVATI ??..quale Ministero è preposto alla VERIFICA se LECITI O ILLECITI ???....questo è un MONDO SCONOSCIUTO di Difficile "NOTORIETA'" !!!

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Gio, 02/05/2019 - 08:26

se lavorava in italia,non sarebbe successo.

VittorioMar

Gio, 02/05/2019 - 09:03

..le ONG sono un fiume in piena di soldi che tracima fuori controllo...SALVIN,non sarebbe ora di qualche VERIFICA più ATTENTA ???

Trefebbraio

Gio, 02/05/2019 - 10:15

Onlus, cooperative sociali e ONG andrebbero meglio regolamentate, puzzano di marcio.

giangar

Gio, 02/05/2019 - 10:33

Commenti davvero stupendi davanti alla morte di un giovane italiano che era impegnato ad aiutare gli ultimi a casa loro. Mi raccomando, continuate a stare seduti davanti ai vostri computer ed a sparare cavolate a raffica, mentre altri lavorano pagando con la vita. Siete fuori dal mondo.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 02/05/2019 - 11:19

Ma perché non se ne stanno a casa?

Ritratto di nazionalista_sardo

nazionalista_sardo

Gio, 02/05/2019 - 11:28

Spiace per questo ragazzo ma so per certo che se fosse stato per un Compatriota ItaloSardo in difficoltà di qualsiasi genere questo tipo non avrebbe mosso un dito per aiutarlo, comunque in ogni caso condoglianze alla sua famiglia☹.

Ritratto di ANGELO LIBERO 70

ANGELO LIBERO 70

Gio, 02/05/2019 - 11:43

Cari commentatori siete di uno squallore disarmante

cir

Gio, 02/05/2019 - 12:19

giangar : tu che ci sei dentro nel mondo... sai che le ONG , ovvero organizzazioni non governative , ovvero che non appartengono ufficialmente a nessun governo , ma sono alle strette direttive dei governi OMBRA , ovvero quelli ci comandano senza esporre ne bandiere ne vessilli , quelli che no hanno bisogno di essere votati per essere la mente di tutto quello che deve succedere nel mondo , quelle che sono avanguardia delle imposizioni future ?

Rottweiler

Gio, 02/05/2019 - 16:41

Pulcirosse ma con 5 milioni di italiani in difficoltà, una ONG che va all'estero non vi suona strana ? O è perché sugli italiani la ONG non guadagna ? Allora non è bontà.....