Per la Corte di Strasburgo l'aborto non è omicidio e chi lo dice va censurato

I giudici della Corte europea dei diritti umani hanno rigettato il ricorso di un attivista tedesco che si era visto censurare un paragone fra aborto e lager

La Corte Europea dei diritti dell'uomo ha stabilito che è lecito censurare chi sostiene che l'aborto sia equiparabile a un omicidio aggravato.

Ieri il tribunale di Strasburgo, che fa capo al Consiglio d'Europa (e non, giova ricordarlo, all'Unione Europea), ha rigettato così il ricorso di un attivista anti-abortista tedesco, Klaus Guenter Annen, a cui i tribunali germanici avevano impedito di accostare l'interruzione di gravidanza all'omicidio e allo sterminio degli ebrei nei lager nazisti, come Annen aveva invece fatto sul proprio sito internet e altrove.

Censurare una tale affermazione, secondo i giudici di Strasburgo, non comporta una violazione della libertà di espressione di chi la sostiene. L'attivista anti-abortista era stato contestato da quattro medici, le cui ragioni sono state così accolte dalla Corte Europea. Non solo i giudici della Corte hanno anche ravvisato il pericolo che le parole dell'attivista, tracciando un parallelo fra aborto e omicidio nei lager, avrebbero potuto istigare all'odio e fomentare la violenza contro chi pratica le interruzioni volontarie di gravidanza.

Nel fornire le motivazioni della propria sentenza, la Corte ha quindi spiegato che "le ingiunzioni (dei tribunali tedeschi, ndr) limitavano lì la libertà di espressione di Annen ma erano 'necessarie in una società democratica'."

Commenti

stefi84

Ven, 21/09/2018 - 12:13

Cioè limitare la libertà di espressione è necessaria in una società democratica, una bella contraddizione.

dagoleo

Ven, 21/09/2018 - 13:12

Strasburgo può dire quel che vuole ma l'aborto è un omicidio a tutti gli effetti. L'omicidio di un indifeso. L'essere concepito e che cresce nel ventre di una donna è già un essere umano. Se non lo volete tenere, libere di farlo, ma fatelo nascere e poi lasciatelo all'ospedale per poter essere dato in adozione. Nessuno vi verrà a cercare.

adal46

Ven, 21/09/2018 - 13:17

Appunto: quest'Europa E' FINITA. PUNTO

baronemanfredri...

Ven, 21/09/2018 - 13:31

PER ME E' OMICIDIO, TRANNE IN CASI ECCEZIONI DI SALUTE PER LA MADRE O MALATTIE TREMENDE INCURABILI CHE FIN DAL PRIMO BATTITO DEL CUORE ROVINERA' LA VITA' DEL BAMBINO POI DA GRANDE E LA SUA FAMIGLIA. MA E' OMICIDIO.

MarcoTor

Ven, 21/09/2018 - 13:34

E se non è omicidio cosa è? Ma "censuratemi" pure, sai chi se ne frega.

roberto67

Ven, 21/09/2018 - 13:48

Il feto è un individuo umano a tutti gli effetti: non si tratta di una parte del corpo materno ma di un altro corpo con propri DNA, circolo sanguigno ecc. ecc. Quindi l'aborto è un omicidio: questa non è un'opinione ma un dato di fatto. L'accostamento ai lager non mi pare che sussista, anche se gli esperimenti di eugenetica e selezione compiuti sui bambini nei campi di sterminio richiamano le procedure abortive attuate in seguito a certe diagnosi pre-natali.

Popi46

Ven, 21/09/2018 - 14:05

Io sono mia, antico slogan anni ‘70 o giù di lì, verissimo, tu sei tua, ma se siete in due di chi è quell’altro? Del servizio spazzatura nazionale?

Alessio2012

Ven, 21/09/2018 - 14:10

ALLORA SAREBBE OMICIDIO ANCHE L'ONANISMO... MA DAI.

emigrante

Ven, 21/09/2018 - 14:35

La sentenza del Tribunale di Strasburgo è un aborto e un obbrobrio. Infatti pone a confronto una eventuale "istigazione all'odio", con la soppressione certa di Individui umani, privilegiando le "ragioni" della prima. Il trionfo della "politically scorreg" sul sacrosanto "diritto alla vita".

mariolino50

Ven, 21/09/2018 - 14:38

La censura non ci deve essere, altrimenti passa solo quello che vuole il potere, tutte le idee hanno diritto di parola, anche le più scomode per alcuni, i fatti possono essere vietati, ma la parola no, altrimenti i cosidetti diritti del libero pensiero rimangono appunto in testa e basta.

gianrico45

Ven, 21/09/2018 - 14:46

Siano maledetti prima dalla natura su questa terra e poi da Dio per l'eternità.

Aegnor

Ven, 21/09/2018 - 15:54

Evviva la democrazia che per affermarsi usa i metodi nazi-staliani

Luigi Farinelli

Ven, 21/09/2018 - 15:54

x dagoleo; roberto67: giustissimo! Purtroppo esistono squallidi individui come Emma Bonino o immonde istituzioni come l'IPPF (International Planned Parenthood Federation: Federazione Internazionale per la Pianificazione Familiare) dell'ONU accusata due volte di lucrare con gli organi dei feti (in questo caso "umani" anche per loro), prediletta dalla Clinton che voleva sostenerla con tasse imposte ai cittadini; finalmente maledetta da Trump che le ha tagliato i fondi. A proposito della Bonino: chi può finalmente rispondere alla domanda: perchè i Raicali, ridotti a 4 gatti, continuano ad avere una loro emittente radio, giustificata da tutti i governi precedenti e finanziata da chi? Dai soldi dei cittadini a loro insaputa, per fare propaganda lacista, abortista e antifamiglia? Coi soldi di Soros, sodale della Bonino, ex funzionaria ONU?

Divoll

Ven, 21/09/2018 - 15:55

Tanto, africani e musulmani aborti non ne fanno...

krufra

Ven, 21/09/2018 - 16:27

Grazie alla legge 194 abortiva abbiamo ucciso 7 milioni di bambini italiani e contemporaneamente importato 7 milioni di non italiani. Grazie a questa classe politica che NON ha mai aiutato le famiglie italiane. Pannella e Bonino, PCI, ulivi,margherite,DS,PD, non capiscono che hanno avuto delle immense responsabilità in questo suicidio e che adesso ci hanno rotto definitivamente.

carlottacharlie

Ven, 21/09/2018 - 17:42

Imbecilliiiii! Vedo già sanzioni al Papa. Libertà dev'essere per tutti non solo per cxxxxxi che han bisogno della balia. Da domani cominciamo tutti a dir che l'aborto è omicidio, sottostare a queste follie che limitano la libertà d'espressione porterà a dover stare zitti. Ognuno può pensarla come vuole sulla diatriba aborto e nessuno può impedirglielo. Per le stupidaggini sono fortissimi nei palazzi europei. Per inculcarci il pensiero unico farebbero fuori le proprie madri. Buttiamo a mare la congrega deficiente.

mazetto

Ven, 21/09/2018 - 18:17

56 milioni di aborti all'anno: questo ha un volume di genocidio. Ma Klaus Annen ha commesso l'errore di comparare questo con il genocidio degli ebrei, che non può essere comparato a nulla, perché il popolo eletto (per il quale io non ho votato) è di qualità molto superiore ai feti dei goyim.

Alessio2012

Ven, 21/09/2018 - 18:30

SE ABOLITE L'ABORTO FATE UN FAVORE AGLI STUPRATORI AFRICANI... MA DA CHE PARTE STATE VOI?

carpa1

Ven, 21/09/2018 - 18:32

E come sarebbe la giusta terminologia: feticidio? Chissà come mai, però, in caso di omicidio di una donna incinta l'uccisione del feto diventa un'aggravante! Se così non fosse, il feto potrebbe essere considerato semplicemente come un'appendice o un'aderenza della donna in questione oppure considerato come un qualsiasi organo interno che nulla aggiunge all'omicidio. Bella quest'europa e, soprattutto, comoda per giustificare le porcate di questa società in putrefazione.

Massimom

Ven, 21/09/2018 - 19:12

L'unione europea si sta sempre più trasformando in una moderna dittatura burocratico finanziaria, dove l'ideologia mondialista è l'unica permessa ed i popoli non sono più sovrani né rappresentati.

Popi46

Ven, 21/09/2018 - 19:17

@Alessio2012-14.10: evidentemente lei non ha capito bene come possiamo nascere, se suo padre avesse praticato SOLO l’onanismo uno come lei non sarebbe mai esistito....nessun cadavere, nessun omicidio

Totonno58

Ven, 21/09/2018 - 20:27

L'aborto è l'unico caso di omicidio legato alle coscienze...per me lo è ma , ad es...non può esserlo in caso di violenza carnale...per me, ribadisco, per me, ciò che è generato da uno stupro non è una vita...così come è un omicidio aggirare la legge 194 ed abortire pe ri propri calcoli...così come è un omicidio di stato la morte di una donna che, a causa della legge in vigore nel proprio stato, muore per essere obbligata a portare in ogni caso la gravidanza...di fronte atanta complessità, l'unica cosa che mi sembra scontata è che il sig.in questione è un patetico esibizionista che, paragonando l'aborto alla Shoah la censura se l'è andata a cercare e pienamente meritata!!

Franz Canadese

Ven, 21/09/2018 - 21:46

Alessio2012 & onanismo: io rivedrei i concetti essenziali di fisiologia umana; Lei mi sembra un poco confuso.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 21/09/2018 - 22:19

E il pampero che dice di questa Europa? Mutismo per convenienza?