Cortina taglia i fondi alla scuola: "Non tutti i bimbi sono vaccinati"

Niente contributo dal Comune alla scuola Montessori di Cortina. E nella cittadina scoppiano le polemiche

Niente contributi per l'associazione che gestisce la scuola Montessori di Cortina. Lo ha deciso l'amministrazione comunale per la quale ci sarebbero alcune inadempienze vaccinali.

La mancata erogazione dei fondi sta mettendo in difficoltà l'istituto e rischia di togliere le classi agli alunni. Così nei giorni scorsi alcuni genitori hanno chiesto aiuto alla comunità per permettere ai propri figli di poter proseguire il loro percorso formativo. "Durante il consiglio - ha spiegato Giorgio Da Rin, capogruppo di minoranza, al Corriere - nonostante sia stata data la colpa a un'irregolarità vaccinale non si comprende come questa sia stata valutata, poiché di certo non può essere l'Anci a stabilirlo. Ricordo inoltre che anche i contributi vanno valutati in base al merito e di certo al Montessori andrebbe riconosciuto anche questo aspetto".

Nel centro in provincia di Belluno si è acceso così il dibattito. Il sindaco ha cercato di spegnere le polemiche spiegando di dover "dobbiamo sottostare a contratti e parametri che valgono per tutte le strutture". Ma la presidente dell'associazione vuole vederci chiaro: "Sono stati inoltre riferiti dati assolutamente errati, a partire dalla situazione debitoria dell'associazione che esiste, ma non nell'entità riferita - ha affermato Giorgia De Lotti -. Inoltre il documento portato sul tavolo del Consiglio riporta dati parziali e in fase di itinere della messa in regola di alcuni bambini relativamente ai vaccini".

Commenti

Gianni11

Mer, 30/10/2019 - 12:24

La farsa dei vaccini obbligatori deve finire. I bambini stanno benissimo senza vaccini. Non sono vacche di proprieta' dello Stato da iniettare con qualsiasi roba vogliono. Inoltre i non vaccinati non pongono nessun pericolo ai vaccinati. O vogliono dirci che i loro vaccini ai quali credono ciecamente non funzionano?