Così il figlio del Che fa i soldi con l'immagine del padre

Grazie a Ernesto Guevara March sarà possibile, al modico prezzo di 3000 dollari, ripercorre il viaggio descritto dal guerrigliero cubano nei Diari della motocicletta

"Magliette della Che Guevara ne avete?" Così un insolito Checco Zalone, tutto impegnato a diventare un perfetto radical-chic, in Sole a catinelle. Già, perché il faccione del "Che" rende parecchio ed è diventato un vero e proprio brand. Una marca che può competere con Nike e Adidas.

Lo sa bene il figlio più piccolo del guerrigliero cubano, Ernesto Guevara March, che, come il padre, ama le moto e ha deciso quindi di riproporre - alla modica cifra di 3000 dollari per sei giorni - il viaggio che il padre compì in sella della "Poderosa" assieme ad Alberto Granado, dal quale nacquero i Diari della motocicletta, il racconto di un magnifico viaggio del Che tra Argentina, Cile, Perù, Colombia e Venezuela. Un viaggio così mitico che non c'è mai stato. O, meglio: la moto di Guevara si sfasciò in Cile e il viaggio proseguì pedibus calcantibus. Ma questo per la mitologia del Che conta poco o nulla.

Così, chi vorrà, potrà ripercorrere assieme al figlio del Che il mitico viaggio del guerrigliero (i costi oscillano dai 3000 ai 5800 dollari), sperando che, almeno questa volta, la moto non si rompa.

Commenti

beowulfagate

Sab, 13/12/2014 - 10:56

Tranquillo che troverai frotte di imbecilli disposti a spendere.Solo in Italia sono qualche decina di milioni.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 13/12/2014 - 11:32

Un vero comunista, cuore a sinistra portafoglio a destra. Potrebbe iscriversi al pd.

gio 42

Sab, 13/12/2014 - 13:03

Buongiorno, i miti dell'uomo alla lunga vanno a finire tutti nello sterco del demonio. Alla faccia dell'oppio dei popoli. Saluti

obiettore

Sab, 13/12/2014 - 17:39

Beh, il "Che" era cugino di Sharon (Ariel), quindi, ebreo.

gio 42

Sab, 13/12/2014 - 21:03

Buonasera con tutti i fans che qualche anno fa aveva questo povero ragazzo, nessuno che dica una parola. Questa è la riprova della volubilità della persona umana. Di come i nostri miti durino meno di un soffio di vento, e di quello che ha noi sembra eterno, in realtà dura lo spazio di un battito di ciglia. Saluti

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 14/12/2014 - 00:52

Non solo il mitico viaggio in moto nei Paesi sudamericani non c'è mai stato, ma anche in itagghia la rivoluzione c'è stata solo nella testolina malata dei rivoluzionari nostrani.

umberto nordio

Dom, 14/12/2014 - 10:26

Scusate ,ma su qualcosa i "sinistri" devono lucrare. Comunque, meglio sulle foto di suo padre che sulla pelle degli altri, come faceva il genitore.