Così l'Europa ci costringe a cambiare televisore

Le emittenti europee saranno costrette a modificare la tecnica di trasmissione. Così tutti i cittadini dovranno cambiare la televisione (anche quelle di ultimo modello) o comprare un nuovo decoder

Avete comprato da poco un televisore ultra-fino, magari di quelli che si appendono al muro, nella speranza di ridurre al minimo l'impiccio dei vari decoder? Mai scelta poteva rivelarsi peggiore. Nessun cittadino, infatti, ha fatto i conti con la "zia" Europa, che obbligherà tutti i telespettatori a cambiare televisore. Oppure ad aggiungere un decoder ai soprammobili in salotto.

La commissione europea, infatti, ha deciso di anticipare al 2020 il cambio di frequenze in tutti i Paesi dell'Ue. Questo significa che le emittenti nazionali dovranno cambiare la tecnica di trasmissione ora in uso, obbligando i telespettatori a dotarsi di un televisore che sappia ricevere questi "nuovi" segnali. I problema è che nessuo degli attuali apparecchi è in grando di farlo. Così le scelte sono due: o si compra una nuova tv, relegando al cassetto dei ricordi quello comprato - magari - appena lo scorso natale; oppure dotarsi di un nuovo decoder.

Le nuove frequenze, come spiega Libero, sono le DVB-T2, eventualmente compresse con un softwere HEVC. In teoria il cambio sarebbe dovuto essere ad inizio 2022, ma la data è stata anticipata. Il motivo è che l'Ue vuole liberare la "Banda 700" attualmente usata dalle televisioni per donarla alle reti internet ultraveloci (4G e 5G). Le nuove tv saranno prodotte solo ad inizio 2017, quindi quelle comprate in questi due anni potrebbero rivelarsi dei pessimi affari.

Non solo. Perché la decisione europea potrebbe avere conseguenze anche per le casse dello stato. Le emittenti concessionarie, come Mediaset, infatti, hanno il contratto in scadenza fino al 2032 e - in teoria - potrebbero chiedere un risarcimento per il fatto di essere costretti a chiudere anticipatamente il contratto. Lo Stato, infatti, a breve dovrà aprire una nuova asta per gli spazi nell'etere.

Intanto, però, i telespettatori si arrendano: il loro nuovo televisore è già vecchio.

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 05/04/2016 - 11:06

L'Europa ci chiede, l'Europa esige, l'Europa ci impone... Dal televisore alla delinquenza, alla cioccolata, al vino, ai succhi di frutta, alle mozzarelle... per finire alla capienza delle vaschette del cesso è l'Europa a dettarci le sue scelte. W l'Europa, W Schengen!

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 05/04/2016 - 11:16

Ennesima dimostrazione che gli europei.oltre ad essere schiavi, sono pecore da mungere fino a che hanno soldi e poi sacrificabili..alle nuove risorse che sempre più vengono importate!

grazia2202

Mar, 05/04/2016 - 11:22

ma dove stanno i nostri europarlamentari. possibile che le notizie le debbano riferire i giornali e non chi dovrebbe difendere gli interessi degli italiani. per comprarmi la nova TV ho fatto un prestito per due anni. ma vaf.....lo

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 05/04/2016 - 11:37

Per i prossimi tre anni i televisori attuali continueranno serenamente a funzionare. La compressione HVEC è superiore a quella H.264 attuale e alcune televisioni in vendita già oggi la integrano quindi in molti hanno già in casa un televisore pronto per il 2020.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 05/04/2016 - 11:42

la stupidità dell'europa è dovuta al fatto che le persone che governano la UE è tutta gente di sinistra! non è infatti un caso che siano cosi masochisti, idioti, incapaci, e delinquenti!!

ritardo53

Mar, 05/04/2016 - 11:43

L Europa chiede, e può pur starci, ma chi è questa Europa che chiede? e mi domando: Ma l Italia quando chiede all Europa? Questo fatto che l Europa chiede è una presa per i fondelli, questo è solo un diktat delle multinazionale che pretendono dai politici e che sono tutti collusi e che si sono venduti e non solo ma che stanno svendendo anche noi anche al ribasso. Allora la cosa migliore da dire e fare sarebbe quella di dire basta con questa Europa di cacca ed uscirne subito fuori in modo incondizionate e senza se e ma. Basta con questi politicanti venditori di fumo per poi trarre solo loro vantaggio in tutti i modi possibili. Se non ascoltano il popolo sovrano sarebbe meglio passarli per le armi e subito.

aldopastore

Mar, 05/04/2016 - 11:44

Questa "Europa" mi ha rotto i cogl@@@@

Amon

Mar, 05/04/2016 - 11:48

ai ai ai memoria cortina dei belucones, non e' che vi state dimenticando quando b era al governo e voleva rifilarci con un anticipo di anni i decoder fuffa del fratello paolo? sono solo cambiati i pastori che ci mungono, ma le sise sono sempre le stesse. sveglia.

PaK8.8

Mar, 05/04/2016 - 11:56

El Presidente, e delle frequenze che dici? No, perché io ricordo che se ho una radio SW/LW e voglio ascoltare le FM, devo comprarmi una radio FM.

canaletto

Mar, 05/04/2016 - 12:01

FUORI DALLA UE, SOLO DANNI E SPESE. FUORI E SUBITO. ITALIA INDIPENDENTE, CON TANTO DI FRONTIERE E VISTO D'INGRESSO PER TUTTI GLI EUROPEI CHE VOGLIONO VENIRE QUI E ANCHE PER MIGRANTI E STRANIERI. RITORNO ALLA LIRA. USCIRE USCIRE USCIRE USCIRE

Rossana Rossi

Mar, 05/04/2016 - 12:06

E noi pecoroni con l'anello al naso ci facciamo prendere per i fondelli........

xgerico

Mar, 05/04/2016 - 12:08

Claudio ma all'aggiornamento del software, del televisore stesso (oggi è possibile tutto), non ti è passato per la testa?!

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mar, 05/04/2016 - 12:10

Niente aste fino ad esaurimento delle frequenze!

vince50_19

Mar, 05/04/2016 - 12:16

Certamente la maggior parte dei televisori in circolazione in uso non sono provvisti del dvb t2, relativo software hevc e dovranno fare ricorso quantomeno un decoder esterno. Il sottoscritto ha già la tele con quei requisiti - dopo 12 anni di "onorato servizio" del precedente cui è "partito" il display- ma questo non conta niente o quasi: sono quelli che hanno televisori sprovvisti di quei requisiti, tanti e tanti - la maggior parte - che dovranno mettere mani al portafogli. Ue di lobby e massoni vogliono lucrare urbi et orbi. Non credo sia necessario aggiungere altro!

epc

Mar, 05/04/2016 - 12:20

La migliore soluzione è la mia: NON AVERE PROPRIO LA TELEVISIONE!!!! Evito di dover pagare i parassiti di Stato della RAI, evito di sentire propaganda PD mascherata da telegiornale, passo le mie serate leggendo libri, uscendo con gli amici, giocando coi miei nipoti, dipingendo e (quando capita) facendo l’amore appassionatamente!!! Senza televisione la vita è molto migliore!!!!!

epc

Mar, 05/04/2016 - 12:21

La migliore soluzione è la mia: NON AVERE PROPRIO LA TELEVISIONE!! Evito di dover pagare i parassiti di Stato della RAI, evito di sentire propaganda PD mascherata da telegiornale, passo le mie serate leggendo libri, uscendo con gli amici, giocando coi miei nipoti, dipingendo e (quando capita) facendo l’amore appassionatamente!!! Senza televisione la vita è molto migliore!!!

michele lascaro

Mar, 05/04/2016 - 12:33

Premessa: non capisco nulla di tecnica televisiva: ho una parabola per le tv satellitari (con Hotbird e Astra) free-to-air., il cui decoder è diventato inservibile 5 anni fa perché in Europa c'è stato il passaggio da MPEG2 a MPEG4. Ho dovuto cambiare decoder, per continuare a vedere i programmi (migliori di quelli italiani: Rai ecc.)per cui, avendo una televisore analogico, se vivessi nel 2020, cambierei decoder digitale, sempre che l'attuale analogico viva anche lui.

Alessio2012

Mar, 05/04/2016 - 12:35

L'Europa chiede chiede chiede... e noi ubbidiamo ubbidiamo ubbidiamo.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 05/04/2016 - 12:38

AMON con la notevole differenza che all'epoca non erano previste le bande riservate di cui si parla ora. la cosa curiosa è che la sinistra sapeva, ma ha tenuto segreta la notizia commerciale chissà perché..... :-) e lei dice che Berlusconi ha anticipato? povero fesso, ancora legge i pornogiornali comunisti.... :-)

Albius50

Mar, 05/04/2016 - 12:42

Io penso in POSITIVO, questa è l'occasione x NON PAGARE IL CANONE RAI; ormai tutti i TV sono dotati di allaccio alla rete internet, e tutte le TV pubbliche e private propongono i loro programmi con delle APP, quindi si possono vedere anche senza DECODER, E FINALMENTE LA TASSA TV NON CI SARA' PIU'

freevoice3

Mar, 05/04/2016 - 12:43

Da quando siamo entrati nell'Unione Europea abbiamo avuto solo danni e imposizioni, tutte a discapito dei nostri prodotti, specie quelli alimentari. Prodi sarà contentissimo. Comunque io non sono disposto a sottostare a questi continui abusi sul portafoglio degli italiani. E' la volta buona per cacciare la Tv nel cesso.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mar, 05/04/2016 - 12:46

A dire il vero credevo nell'Europa. Oggi, mi stanno facendo ricredere e la colpa NON è mia. Ora ci HANNO ROTTO LE PALLE. Vogliono, esigono......MA BASTA. Se questa è l'Europa......beh......meglio AVERE una PROPRIA IDENTITA', giusta o sbagliata che NON AVERNE!!!

giovanni PERINCIOLO

Mar, 05/04/2016 - 12:56

Sicuri che sia obbligatorio cambiare le frequenze?? Se ad oggi la Francia ha un sistema televisivo diverso dal resto dell'Europa siamo sicuri che dovremo adeguarci ai diktat dei funzionari fancazzisti e sanguisughe di bruxelle??

amicomuffo

Mar, 05/04/2016 - 12:56

Tranquilli! Se le risorse importate prenderanno il potere, forse la scampiamo! Magari torneremo ai televisori a tubo catodico...già che sono indietro di molti anni! Lol

emulmen

Mar, 05/04/2016 - 13:09

@El Presidente - vallo a dire alle persone anziane che già non capivano nulla sul DVB-T ed ora digli che devono di nuovo cambiare decoder o TV (quante ne ho aiutate montando il decoder sulla vecchia TV e spiegandogli tasto per tasto cosa dovevano fare...)...non farebbero altro che maledire stì soloni dell'Europa già che hanno pensioni da fame...il DVB2 è proprio indispensabile vero? come per te che si vede che hai soldi per cambiare TV ogni anno...

Dolcevita1960

Mar, 05/04/2016 - 13:16

Personalmente più niente TV troppe menzogne....e stipendi troppo alti per tanta gente che in pratica non ci fà neppur più divertire.....Si sopravvive senza TV...per fortuna..... Le notizie quelle vere le leggo sul web

gigetto50

Mar, 05/04/2016 - 13:22

......sara' mica per caso che dietro ci siano pressioni delle case produttrici di televisori e/o decoder? Mah.....

moshe

Mar, 05/04/2016 - 13:22

... cosa aggiungere? siamo nel cesso UE

Una-mattina-mi-...

Mar, 05/04/2016 - 13:31

LO FANNO PER NOI, PAGATI DA NOI E NEL NOSTRO ESCLUSIVO INTERESSE, che credete?

agosvac

Mar, 05/04/2016 - 13:39

La domanda doverosa è: quanti soldi i burocrati dell'Ue si sono fregati dai costruttori di TV per fare queste leggi a loro favore??? Come può un'organizzazione neanche politica ma solo burocratica costringere decine di milioni di persone ad acquistare un nuovo televisore??? Ed ancora, ma non c'è nessun magistrato che metta sotto inchiesta l'Ue per queste sue malefatte?????

diesonne

Mar, 05/04/2016 - 13:39

diesonne EUROPA-CHI E' COSTEI?MA GLISTATI DI EUROPOA SONO NELL'EUROPA O SONO EXTRA TERRESTRI? MISTERI EUROPEI I CUI MANOVRATORISONO INVISIBILI-SI MUOVA IL PARLEMENTO ITALIANO ELETTO DALM POPOLO E REAGISCA CAPARBIAMENTE

xgerico

Mar, 05/04/2016 - 13:49

Che bello leggere articoli scritti da Repubblica, ripresi da Libero, e ripubblicati dal Giornale! E poi si chiamano "Giornalisti"!

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mar, 05/04/2016 - 13:56

Una mazzata per il mercato dei Tv . Chi si mette ad acquistare un nuovo tv sapendo che tra pochi anni sarà obsoleto ?

Clericus

Mar, 05/04/2016 - 14:06

Suvvia che volete che sia comprarsi un decoder nuovo? Qualche decina di Euro da spendere nel 2020. Il problema è che tutti di divertono un mondo a guardare filmati sugli smartphone e questo occupa un sacco di banda. E l'etere potrà pure sembrare infinito, ma non lo è.

titina

Mar, 05/04/2016 - 14:15

Quindi i miei televisori non saranno più "atti a ricevere le trasmissioni", dunque non pagherò più il canone. Avvertiteci come comunicarlo.

Raoul Pontalti

Mar, 05/04/2016 - 14:31

E meno male che c'è la UE che impone l'armonizzazione commerciale a beneficio degli scambi, ci prova con l'armonizzazione tributaria (prima avevamo l'IGE che taglieggiava ben più dell'IVA imposta dall'Europa), altrimenti saremmo rimasti alla situazione dei paesi comunisti ante crollo del muro. L'Europa dei mercanti non piace neanche a me, ma è sempre meglio dell'Italia dei politicanti ladri per di più oggi espressione della casta un tempo detta dei mercatanti ossia ladri al quadrato. Sopportiamo dunque la sostituzione anticipata dei televisori in cambio delle più utili reti a connessione più veloce (perché interessano a chi lavora, per i pensionati invece ricordo il porno con migliore risoluzione...)

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Mar, 05/04/2016 - 15:01

Abbiamo i terroristi fin dentro gli aeroporti e le metropolitane perché i servizi segreti non dialogano fra loro e le nostre leggi sono troppo permissive, ma su lunghezza delle banane, dimensioni delle cozze e frequenze televisive non ci batte nessuno. Cari europei dormite tranquilli.

Antonio43

Mar, 05/04/2016 - 15:02

Raoul sei di questo mondo anche tu a quanto pare.

paco51

Mar, 05/04/2016 - 15:15

buttatela ! così niente canone scusate ma non si può buttare l'europa?

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 05/04/2016 - 15:34

Ma il problema sarebbe dover spendere 40-50 euro fra 3 anni ottenendo in cambio più canali ed una migliore qualità audio-video? Capirei anche incavolarsi perché ti cambiano uno standard con un altro senza alcun vantaggio tecnico ma non è questo il caso. @emulmen agli anziani di cui dici non cambierà proprio niente dato che anzichè avere un decoder ne avranno un'altro che si userà nello stesso identico modo a meno che il problema insormontabile non sia infilare un paio di prese! Per inciso, in casa ho ancora una TV analogica e un vecchio ma ancora straordinariamente performante plasma Panasonic quindi come vedi non cambio TV ogni anno.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 05/04/2016 - 17:07

@titina, non so se è una battuta ma in effetti ci starebbe, temo purtroppo che la legge parli di apparecchi atti o adattabili a ricevere il segnale.

Silvio B Parodi

Mar, 05/04/2016 - 17:20

a me l'europa strapiace, pensate si cura persino della curvature delle banane e della lunghezza dei piselli,e poi l'ultima il rimpatrio dei migranti: su un milione di arrivi dopo un mese ne a rimpatriati 202, dalla grecia, pagando alla Turchia 3 miliardi di euro di nostri soldi, nel frattempo in sicilia ne sono sbarcati 1700, grande l'europa?? si di deficenti.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 05/04/2016 - 17:32

@Maximilien1791 In relatà il problema non c'è. Già adesso molti televisori montano un ricevitore DVB-T2 e supportano il codec HEVC. Non è corretto ciò che dice l'articolo e cioè che "Le nuove tv saranno prodotte solo ad inizio 2017", quelle già ci sono, dal 2017 scatta il divieto di vendere TV sprovviste del nuovo hardware.

Ritratto di nando49

nando49

Mar, 05/04/2016 - 18:19

Ma che cosa ci stiamo a fare in Europa se le conseguenze sono continuamente negative? Siamo un paese in crisi ma ci costringono a acquistare l'olio tunisino, oggi ho visto al supermercato i fagiolini dall'Egitto, le arance dall'Argentina le fragole dalla Spagna e così via. Usciamo da questa Europa.

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 05/04/2016 - 18:21

@El Presidente 11.37: Essendo del settore, oggi ho letto l'unica cosa giusta che hai scritto....a differenza di ben altri tuoi post.

Ritratto di etasrl

etasrl

Mar, 05/04/2016 - 18:38

A CHI PUO' INTERESSARE? a cosa serve la televisione ?

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Mar, 05/04/2016 - 21:00

Europa, mavaffan.... te e chi ti ha voluta!

libertyfighter2

Mer, 06/04/2016 - 00:21

Vabbé per il 2020 da quel dì che avrò abbandonato l'Europa. Chisselincula

rokko

Mer, 06/04/2016 - 08:12

Questo articolo è totalmente delirante. Primo L'Europa non ci costringe a un bel nulla, se vogliamo passiamo al nuovo sistema se non vogliamo no. Secondo "donare" le frequenze alle reti 4G e 5G è un termine sconsiderato, visto che dalle aste delle frequenze per gli operatori mobili lo Stato incassa miliardi di euro, semmai sono donate adesso alle emittenti tv che non pagano praticamente nulla. Terzo, la nuova tecnologia permette di avere due canali hd o quattro canali standard dove ora ce n'è uno solo, si sa già da 6 anni che occorrerà migrare, di che stiamo parlando?

Festerfox

Mer, 06/04/2016 - 08:32

E' la volta buona che smetto di guardare la tv,e ovviamente di pagare il balzello/furto alla rai.Non ho nessuna intenzione di sborsare altri soldi per nuovi apparecchi acquistati da poco.Gia' mi hanno scassato gli zebedei e costretto a cacciare moneta con quella pagliacciata del digitale terrestre,ma non basta ancora.Ma adesso basta lo dico io.

polistrum

Mar, 31/10/2017 - 18:36

dimostriamo di avere le palle , nessuno nel periodo natalizio deve comprare qualcosa di elettronico, facciamoli chiudere , compreremo qualcosa nel 2022 , possiamo farcela