Così la nave è stata "dirottata" "Adesso fate rotta verso Nord"

La Guardia Costiera libica ricostruisce la rivolta a bordo della Vos Thalassa. A guidarla un ghanese e un sudanese

A bordo del Vos Thalassa è accaduto di tutto. Alcuni dei 66 migranti salvati dal rimorchiatore italiano di fatto hanno minacciato l'equipaggio fino a quando il comandante non ha richiesto l'intervento della Guardia Costiera italiana. E a confermare la tesi della rivolta a bordo della nave ci sono due fonti: la prima è il report della Guardia Costiera italiana che ha spiegato in una nota di aver ricevuto la richiesta d'intervento da parte del rimorchiatore.

Dall'altro lato c'è il racconto della Guardia costiera libica che ha fatto sapere di aver assistito ad una vera e propria rivolta a bordo della nave. All'Agi la Guardia costiera libica ha parlato di una "ribellione" da parte dei migranti. Alcuni dei naufraghi salvati infatti si sono opposti al rientro in Libia e così avrebbero sequestrato l'equipaggio. "Il rimorchiatore era stato noleggiato dalla Libia per le operazioni logistiche a supporto di alcune piattaforme petrolifere a largo delle nostre coste e, con il coordinamento della Guardia costiera, è intervenuto per il salvataggio di 63 persone a bordo di un’imbarcazione di legno che stava affondando. Già in passato c’era stato questo tipo di collaborazione tra rimorchiatori e guardia costiera: i migranti sarebbero stati avvicinati alle coste libiche per essere consegnati a noi", ha spiegato l’ammiraglio Ayoub Qassem, il portavoce della Guardia costiera libica. A questo punto sarebbe scattata la rivolta. Ad accendere gli animi sarebbe stato l'arrivo di una motovedetta libica con il compito di scortare il rimorchiatore verso la costa. I migranti hanno protestato e, secondo quanto riportato sempre dai libici, hanno minacciato l'equipaggio costringendolo ad impostare la rotta verso nord.

"Non abbiamo voluto fare nulla che potesse far degenerare ulteriormente la situazione. La nostra priorità era garantire l’incolumità dell’equipaggio e di tutte le altre persone", ha aggiunto ancora Qassem, che ora teme che questo possa essere solo il primo di una serie di episodi di ribellione da parte dei migranti. Intanto sarebbero già stati individuati i capi della rivolta in un sudanese e in un ghanese che si trovavano a bordo della Vos Thalassa. Il ministro Salvini è stato chiaro: "Se qualcuno ha fatto qualcosa che va al di là della legge, se sbarca finisce in galera non in un centro d’accoglienza".

Il Corriere ha poi mostrato la mail inviata dalla nave alla Guardia Costiera italiana in cui informava la Marina italiana su quanto accaduto. "È iniziato così uno stato di agitazione - si legge nella mail - I migranti in gran numero si dirigevano verso il marinaio di guardia chiedendo spiegazioni in modo molto agitato e chiedendo di poter parlare con qualche ufficiale o comandante". Poi l'inaspettato: "Lo stesso, impaurito e accerchiato, contattava il ponte". Quando il primo ufficiale è accorso in suo aiuto, ha trovato una situazione che "andava man mano peggiorando". Poi "i migranti hanno accerchiato a questo punto l'ufficiale chiedendo spiegazioni e manifestando un forte disappunto, spintonando lo stesso e minacciandolo… per tranquillizzare la situazione abbiamo dovuto affermare che verrà una motovedetta italiana".

Commenti

cangurino

Mar, 10/07/2018 - 20:18

ho il dubbio se si tratti di ammutinamento o di pirateria. Comunque la galera per tutte le risorse coinvolte mi sembra doverosa. Certo, alla fine arriverà lo Spataro di turno che farà uscire i delinquenti e metterà in galera qualche leghista, con il beneplacito del nostro pdr.

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 10/07/2018 - 20:19

--io avrei fatto le stesse cose se non di più al posto dei migranti---se essi migranti preferiscono addirittura lasciarsi affogare piuttosto che essere ripresi dai libici --un motivo ci sarà pure---evidentemente quei lager in libia dei quali tanto si favoleggia (paradisi incantati ove la violenza è all'ordine del giorno--donne e bambini stuprati a ripetizione--e macellai in azione per mercati di vendita di organi con donatori coatti et similia)esistono realmente--altro che felpini ci rassicuri che in libia stanno costruendo delle strutture che fanno impallidire gli hotel a 5 stelle nostrani---non ci crede nessuno tranne lui---certuni italioti credono che venire in europa sia uno sport tanto per ingannare il tempo--mentre trattasi spesso di questione di vita o di morte--

steorru

Mar, 10/07/2018 - 20:25

Rimandati in Libia al loro arrivo in Italia e carcere con l'accusa di pirateria ai due delinquenti.

steorru

Mar, 10/07/2018 - 20:25

Poi qualcuno mi spieghi quale guerra è in corso in Ghana.

celuk

Mar, 10/07/2018 - 20:27

questi due "signori" non sono ancora arrivati e già fanno i prepotenti? devono essere immediatamente espulsi! le pensioni le pagano anche senza il loro contributo.

roberto zanella

Mar, 10/07/2018 - 20:28

Ma perchè il rimorchiatore italiano prima di imbarcarli non ha telefonato a Roma al Centro Guardia Costiera che gli avrebbe detto che si tyrovavavno in acque libiche ? Ma chi credono di darla a bere . Il rimorchiatore è prorpieta di Armatore che ha già dato barche alle ONG . E' stata orchestrata molto bene dal rimorchiatore. Adesso danno la colpa a due africani intanto ci sarà il giudice che li lascia fuori , povero Toninelli preso per il cul.. anche questa volta .

Ritratto di Mona

Mona

Mar, 10/07/2018 - 20:37

Ed è son per questi che certi Signori ci propongono d'indossare camiciette rosse ?

Pensobene

Mar, 10/07/2018 - 20:37

E questi naufraghi migranti (o si dice migranti naufraghi) ce li portiamo in Italia? Andiamo bene.

GPTalamo

Mar, 10/07/2018 - 20:44

E' chiaro che l'elite radical chic massonica ha deciso l'africanizzazione dell'europa (anche contro il voto popolare), ma mi chiedo che posizione abbia la Nato in tutto questo. Possibile che non prenda alcuna posizione su questa migrazione di massa? Se ci poniamo dubbi sulla'appartenenza all'Europa in nome del patriottismo, forse dovremmo anche l'appartenenza alla Nato...Chiediamolo agli indiani americani che ne pensano dell'immigrazione di massa...

Ritratto di MariannaE

MariannaE

Mar, 10/07/2018 - 20:44

Buon auspicio ! ...questa gente rivoltosa viene in Italia a lavorare per pagare le nostre pensioni ?????? ASSURDO !!!

fabiano199916

Mar, 10/07/2018 - 20:46

L'equipaggio della nave dovrebbe avere delle guardie armate. Come le navi che vanno in India anche qui servono i marò a bordo.

Ritratto di abate berardino

abate berardino

Mar, 10/07/2018 - 20:52

da ora in poi , la torta regalata a piene mani verra presa con la forza .

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Mar, 10/07/2018 - 20:55

La guardacostiera italiana non doveva essere li'.

Ritratto di matteo844

matteo844

Mar, 10/07/2018 - 21:05

A parte che l'episodio si potrebbe ripetere visto che il ministro delle infrastrutture ha ceduto.Ma poi fermarli una volta in Italia per fare cosa,per fare dieci anni di processo durante il quale bighellonano per tutta Italia a fare casino(e gli altri 65 tutti sul groppone degli italiani). Questi vanno rimandati ai loro paesi e basta,lo chiede il popolo e' ora di finirla che una sparuta minoranza di buonisti e invasati li impone a tutti.

DRAGONI

Mar, 10/07/2018 - 21:08

MOTOVEDETTA ITALIANA = TRASPORTO SICURO IN ITALIA. SE PASSA QUESTA EQUAZIONE SARANNO MESSE IN PERICOLO TUTTE LE IMBARCAZIONI CHE ACCORRERANNO AGLI SOS LANCIATI DA CHI ARTIFICIOSAMENTE CREA UN PERICOLO TESO AD OTTENERE UN PASSAGGIO SICURO E CONFORTEVOLE PER L'ITALIA.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 10/07/2018 - 21:08

Vogliono essere "salvati",con la condizione/certezza di venire nel paese del "bengodi"(Italia)!

elpaso21

Mar, 10/07/2018 - 21:12

Abbastanza scontato, la motovedetta italiana a questo punto doveva essa stessa consegnare i migranti ai libici, oppure, perchè il rimorchiatore avrebbe potuto farlo mentre la motovedetta invece no?

Ritratto di karmine56

karmine56

Mar, 10/07/2018 - 21:26

Beee, beee, noi sappiamo solo belare.

Nonmimandanessuno

Mar, 10/07/2018 - 21:27

Non mi convince, sono armati ? Usino le armi. Oppure fateli rientrare tutti nei porti. Di segaioli ne abbiamo troppi, non servono pure questi.

Una-mattina-mi-...

Mar, 10/07/2018 - 21:32

TRATTO DALL'INNO DI GARIBALDI:" Va' fuori d'Italia! va' fuori, stranier!..." OH, TEMPORA, OH, MORES!

Ritratto di sicilianissimo

sicilianissimo

Mar, 10/07/2018 - 21:36

Bastava far intervenire i reparti speciali della Marina italiana, abbordare la nave recuperare l'equipaggio ed arrestare i clandestini consegnandoli alla GC libica oppure buttarli in mare e farli poi recuperare dai libici. Perché non è stato fatto questo?

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Mar, 10/07/2018 - 21:37

Come gia` detto in altro commento, ogni nave dovrebbe avere un'armeria, da utilizzare sotto stretto ordine del comandante. In un rimorchiatore, in effetti non c'e` ragione di averla...FINORA. Penso che sia IMPORTANTISSIMO che questo atto RISULTI UN PRECEDENTE DA NON RIPETERE, MI ASPETTO VENGA SEGUITO DA UNA PUNIZIONE ESEMPLARE DEGLI AMMUTINATI.

pier1960

Mar, 10/07/2018 - 22:18

elkid realisticamente quanti milioni di africani pensi che l'italia possa accogliere prima di collassare economicamente e socialmente?

pier1960

Mar, 10/07/2018 - 22:20

i peggiori nemici degli italiani sono gli italiani stessi (cattocomunisti, preti, politici trombati, intellettuali con il portafoglio pieno, poveri illusi che ancora credono alle balle propinate dai falsi buonisti...povera ITALIA!!!!!)

Reip

Mar, 10/07/2018 - 22:20

Imbarcarli tutti in manette su una unita’ militare italiana e riportarli in Libia, sotto stretta sorvegliamza armata! Questa e’ un invasione! Gli italiani non vogliono piu’ dare da mangiare agli africani! Nei loro confronti l’Italia non ha alcuna responsabilita’! I finti profughi clandestini devono essere espulsi e trasportati in Libia.

pier1960

Mar, 10/07/2018 - 22:21

elkid siamo una nazione così ricca e potente da farci carico di un miliardo di africani? ma dove vivi?

Giuseppe45

Mar, 10/07/2018 - 22:27

Gli Italiani non possono accollarsi tutti i problemi dell'intera umanità. Se i barbari si scannano tra loro, non sono affari nostri. Cerchiamo di stare saldi coi piedi per terra e tratteniamo la testa che cerca d'innalzarsi in cielo. Roba da matti!

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 10/07/2018 - 22:37

Spiegaci allora come mai, in quei LAGER IN LIBIA sti FALSIPROFUGHI, ci arrivano di sua spontanea volonta dai loro paesi di provenienza, senza che nessuno li obblighi caro Elpirl 20e19!!!! Se ci sono voluti andare ci possono anche RITORNARE!!! AMEN.

timoty martin

Mar, 10/07/2018 - 22:45

Quanto accaduto farà, speriamo, prendera coscenza ai sostenitori di queste utili risorse, del grande pericolo che corre un equipaggio. Follia continuare i presunti salvataggi, follia farli sbarcare in Europa, follia credere ancora nell'obbligo morale di salvare vite. Questo è bello e buono un commercio molto lucrativo. Salvini ha ragione nel volerlo abolire.

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Mar, 10/07/2018 - 23:00

E' una commedia dell'arte messa in scena ad uso e consumo dei boccaloni ingenui italiani, non è la prima volta e non sarà l'ultima purtroppo. La Vos Thalassa è dello stesso armatore genovese della Vos Hestia, usata da Save the Children, già sospettata e perquisita in passato, e sulle sue fiancate porta un bel cartellone giallo con scritto RESCUE ZONE. Le Ong hanno cominciato ad usare l'arma della corruzione e della violenza, basta insistere a proibire gli sbarchi senza tentennamenti, come fa l'Australia da un bel pezzo. Vediamo se arriveranno al punto di ammazzare qualcuno, Salvini deve solo mantenere il punto, sono gli altri a fare mosse sempre più azzardate. Questo dimostra quanto sia INGENTE l'ammontare del traffico degli schiavi.

uberalles

Mar, 10/07/2018 - 23:04

Quindi, adesso siamo alle minacce vere e proprie agli Italiani; quasi quasi sono meglio i jihiadisti, almeno lo dichiarano prima...

Divoll

Mar, 10/07/2018 - 23:06

Andra' a finire semplicemente che le navi avranno paura di tirare a bordo i "naufraghi" africani e tireranno dritto, fingendo di non averli visti in acqua.

ziobeppe1951

Mar, 10/07/2018 - 23:50

Mi manca elkld

TitoPullo

Mer, 11/07/2018 - 00:08

Raffiche di avvertimento! Qualsiasi Guardia Costiera lo fa a chi non obbedisce alle istruzioni!!

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 11/07/2018 - 01:03

---pier1960--al punto in cui siamo non bastano neppure 1000 piani marshall---però se chiedi alle compagnie enrgetiche e petrolifere---già l'eni potrebbe dartela una risposta esauriente --di come mai ci siano imponenti migrazioni--

Sail

Mer, 11/07/2018 - 07:30

1: ...cominciamo a scrivere le cose col loro nome, perchè non vi si può più leggere... (vi ricordo che anche a Babbo Natale ci abbiamo creduto tutti, da bambini, e l'atmosfera era molto struggente...) : 1- i migranti, fino a prova contraria, sono CLAN-DE-STI-NI punto; 2- la nave ITALIANA, sarebbe buona cosa specificarlo, perchè tanto lo sappiamo tutti, è al servizio di TOTAL = FRANCIA = MACRON; 3- Se obbediscono alla FRANCIA, e fanno le corse con la guardia costiera libica a chi ARRIVA PRIMA, SE LI RIPORTA a casina sua, il Micron;...segue...

Sail

Mer, 11/07/2018 - 07:33

2..segue...4- I GOMMONI SONO SGONFI, SENZA CHIGLIA,con un MOTORE da pochi cavalli, calati in acqua pochi istanti prima della "prenotazione del taxi" senza provviste e senz'acqua: chiamarlo NAUFRAGIO (dal momento che quelli che sono sopra vengono definiti NAUFRAGHI) è un INSULTO ALLA INTELLIGENZA UMANA, a meno che non vi rivolgiate SOLO ED ESCLUSIVAMENTE ai soliti PIDIOTI, la cui logica, in qualche punto delle loro sinapsi, per qualche ragione chimico-fisica SI INCEPPA e VA IN TILT... E' evidente che siamo in guerra... micron probabilmente crede di essere la reincarnazione del re di francia luigi xii (tutto rigorosamente minuscolo...)

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 11/07/2018 - 08:00

Contro gli ammutinamenti si usano le armi.

Happy1937

Mer, 11/07/2018 - 08:05

Cosi’ impareranno ad andare ad andare ad aiutare i tassinari negrieri.

Willer09

Mer, 11/07/2018 - 08:59

inutile dire come e quando si doveva intervenire. NON dobbiamo nemmeno avvicinarsi ai barconi dei migranti. e se li raccolgono quelli delle ONG se li portino a casa loro. possono chiedere però al magistrato di Torino di aiutarli a servire le colazioni!!

carpa1

Mer, 11/07/2018 - 08:59

Sarebbe interessante conoscere per quale motivo Vos Thalassa ha imbarcato i non ancora naufraghi invece di lasciare che intervenisse la guardia costiera libica; oppure adesso abbiamo anche navi tecniche o commerciali che si mettono a fare il lavoro sporco delle ONG? Perchè poi, alla fine, ce li cucchiamo sempre noi e questo è il punto da evitare; e se a cuccarseli fossero gli altri, quelli buoni a fare gli ipocriti, state sicuri che la solfa cambierebbe in un amen.