La crisi idrica era annunciata. E ora danno la colpa a Trump

Emergenza siccità. Zingaretti "blocca" il prelievo d’acqua dal lago di Bracciano: razionamenti e turismo a rischio. E i politici incolpano Trump

Roma senz’acqua per 8 ore al giorno. Arriva il conto del falso dilemma tra acqua pubblica o privata. Un bivio illusorio di fronte al quale l’Italia si è inchiodata nell’indecisione per sei anni, rallentando gli investimenti necessari a migliorare la nostra cadente rete idrica. Ecco il risultato: la distribuzione dell’acqua sconta una media di perdite intorno al 34 per cento, ma il Lazio ha il record con il 60 per cento. Roma, stando all’ultimo rapporto di Cittadinanzattiva, si attesta su un non lusinghiero 43 per cento. Non è tutta colpa di perdite delle tubature, in parte si tratta anche di dispersione contabile, acqua che esce dal rubinetto ma non finisce sulla bolletta. In ogni caso, un indice di inefficienza preoccupante.

E siccome, recita il rapporto Blue Book di Utilitalia, il 70 per cento delle condutture delle grandi città è vecchio di oltre trent’anni, è evidente che l’unica cura è la manutenzione e investimenti strutturali per rinnovare la rete. Chi li deve pagare? La legge pre referendum prevedeva che le aziende che ci forniscono l’acqua ricevessero un margine di remunerazione del 7 per cento sugli investimenti fatti. In molti casi ne derivava un bel guadagno. Il referendum ha il merito di aver cancellato la remunerazione fissa. I promotori del referendum però andavano oltre, pretendendo che la gestione dell’acqua fosse pubblica e quindi non ci si potesse guadagnare. Ed ecco il bivio illusorio, l’acqua è pubblica, ma che la gestione sia pubblica o privata non è importante. L’importante è che sia gestita bene.

E invece intorno a questo dubbio amletico si è bloccato il sistema. Chiunque faccia un piano di investimenti con un orizzonte di molti anni ha bisogno di procurarsi denaro, il che ha un costo. E che venga fuori dalle casse pubbliche o dalla bolletta, alla fine pagare tocca sempre ai cittadini. Dopo anni di ricorsi, di recente il Consiglio di Stato ha dato torto alla linea referendaria, stabilendo che, anche se la remunerazione degli investimenti non è fissa, è comunque dovuta. O la paghiamo in bolletta, o la pagano gli enti locali. In attesa di decidere a chi toccava allargare il portafogli, gli investimenti sono addirittura rallentati. La dispersione a Roma nel 2007 era del 25 per cento, ora è del 43. Secondo il Blue Book sono in media pari a 32 euro per abitante, contro gli 80 che servirebbero a rimettere a posto la rete.

In queste condizioni forse era prevedibile che una siccità dura come quella di quest’estate avrebbe innescato la crisi. Ma nel dibattito politico il tema degli investimenti è passato in secondo piano, in favore del catastrofismo ambientalista. Legambiente ha subito lodato la scelta del governatore del Lazio di bloccare il prelievo d’acqua dal lago di Bracciano, al grido di «l’acqua non è infinita». Zingaretti incassa e rilancia in stile tragico- nonsense: «L’acqua sta finendo. Mi piacerebbe invitare qui Donald Trump per fargli capire cosa significa non rispettare gli accordi sul clima ». E sì, tutta colpa di Trump. Comodo per il Pd, che ha gestito Acea, l’azienda romana dell’acqua fino a un anno fa. Il cui presidente ricorda che negli anni passati i sindaci hanno preferito investire sulle fognature per evitare una multa dell’Ue. E del resto non può scagliare la prima pietra l’amministrazione grillina della città, che di recente ha scaricato politicamente il movimento dell’acqua pubblica, dopo averlo cavalcato negli anni del referendum. Il miracolo della politica: lavarsene le mani anche quando l’acqua è finita.

Commenti
Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Dom, 23/07/2017 - 08:32

Beh l'idea della colpa di Trump non è del tutto campata in aria: Berlusconi firmò diversi anni fa degli accordi segreti con Bush per permettere l'irrorazione di scie chimiche (geo-ingegneria clandestina) anche sui cieli italiani. Da allora tutti i presidenti americani che si sono succeduti (incluso Trump, e inclusi tutti i presidienti del consiglio italiani) non hanno mai fatto nulla per impedire questo crimine (che va pure contro le leggi americane e quelle UE), responsabile di tutti i cambiamenti climatici di cui ipocriticamente ci mettiamo a piangere quando accadono calamità naturali piccole (come la siccità) o grandi (come alluvioni, inondazioni, frane, ecc.).

flip

Dom, 23/07/2017 - 08:45

abbiamo "leader?" di partito e lecchini vari vanagloriosi che vogliono arrivare al potere assoluto e non sanno neanche pulirsi il naso.

leopard73

Dom, 23/07/2017 - 08:46

IL VIZIO DELLA SINISTRA SCRICARE SEMPRE LE PROPRIE COLPE ALTRUI!! BRANCO DI SOMARI INCAPACI.

Ritratto di manasse

manasse

Dom, 23/07/2017 - 08:48

la lungimiranza della classe politica italiana è da scrivere nel libro dei record(NEGATIVI) di sicuro si classificherà PRIMA

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 23/07/2017 - 08:54

Incomincio ad avere una grande stima per Nerone.

Magicoilgiornale

Dom, 23/07/2017 - 08:57

Chi lo sa dove arriveremo Daremo la colpa agli altri per TITTO

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 23/07/2017 - 08:59

So gia chi paga. Interverrà il governo decretando lo stato di calamità e stanzierà fondi. Quindi scaricherà l'inefficenza, le ruberie, delle amministrazioni pd su tutti gli italiani.

uberalles

Dom, 23/07/2017 - 08:59

Birbaccione di un Trump, insediato neanche da sei mesi, ha già messo in crisi l'acquedotto di Roma, ha provocato gli incendi boschivi in Italia e innescata l'epidemia di morbillo. E' proprio vero, gli Americani hanno una marcia in più: Frottolo Renzi& Kompany avrebbero impiegato almeno tre anni per fare i soliti danni. comunque sono sulla buona strada.

AndyFay

Dom, 23/07/2017 - 09:05

I soliti politici incapaci, lenti e stupidi. L'acqua andava razionata prima di essere in emergenza.

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 23/07/2017 - 09:11

Se è vero ciò che i giudici hanno confermato,"che la mafia non esiste a Roma", possiamo costatare che a Roma, oltre che a non saper GOVERNARE IL PAESE, anche i dirigenti della manodopera, dovrebbero ritornare sui banchi di scuola!!!

Luigi Farinelli

Dom, 23/07/2017 - 09:21

(1) Chi cerca di speculare su queste cose mettendo d'avanti la truffa pazzesca dei cambiamenti climatici "antropici" dovrebbe essere destituito da qualsiasi funzione e denunciato per raggiro dell'opinione pubblica. Non da meno i media, sempre pronti a spaventare la gente addebitando tutto ai "cambiamenti climatici", gli stessi media che hanno censurato l'intervento di Carlo Rubbia alla Commissione Ambiente del Senato (un mese fa) o di Zichichi (Presidente associazione mondiale scienziati) che si sono appellati affinché sia finalmente fatta chiarezza: ideologia pura e semplice, come ammesso dallo stesso creatore di questa teoria James Lovelock, poi ripresa da Al Gore e dagli pseudo ambientalisti a soli fini ideologici: Gaia, giustificazione della de-natalizzazione e de-industrializzazione, aborto libero, mancati finanziamenti ai Paesi poveri per non industrializzarli..(continua).

rudyger

Dom, 23/07/2017 - 09:23

Italiani gonzi. vi ricordate quando negli anni '70, con la crisi di Suez nei paesi europei andavano in bicicletta e noi per un fiasco di petrolio ci siamo venduti ai paesi arabi ? ci dicevano utilizzate le macchine italiane e i nostri governanti andavano in Mercedes e anzichè le patate mangiavano aragoste ? con il trattato di Kyoto i governanti e loro affaristi si sono arricchiti. questa è la realtà.

brunog

Dom, 23/07/2017 - 09:32

La sinistra ha sempre preferito l'inefficienza e lo spreco perche' il profitto e' inaccettabile. Per una citta' come Roma i problemi di distribuzione dell'acqua sono un colpo mortale all'immagine mentre l'idiota Zingaretti chiama in causa Trump.

Luigi Farinelli

Dom, 23/07/2017 - 09:34

(2) L'Ipotesi Gaia è stata formulata per la prima volta dallo scienzito inglese James Lovelock, ripresa da saltimbanchi come Al Gore e da pseudo-scienziati e politicanti di ogni risma (ricordare quelli dell'Univ. dell'East Anglia, presi con le dita nella marmellata a dire: "cambiamo i dati o questi scoprono la truffa"! Ebbene, nel 2012, proprio Lovelock dichiarava: "Io sono preso per guru dei movimenti ambientalisti ma riconosco di essere stato troppo allarmista sul cambiamento climatico, altri, come Al Gore, esagerano in modo significativo, sto scrivendo un libro in cui spiego che i cambiamenti climatici non sono così rapidi come si pensasse e che probabilmente sono del tutto naturali..." (continua su (3))

Ernestinho

Dom, 23/07/2017 - 09:41

La verità sta nel mezzo. C'è una pessima manutenzione degli impianti ma anche un dissennato uso dell'energia. Non ultima anche l'aumento della popolazione mondiale. Tutto questo porta anche ad una diminuzione delle risorse che un giorno, spero lontano, finiranno!

Tuthankamon

Dom, 23/07/2017 - 09:44

Esilarante dare la colpa a Trump. Certi manieristi conformisti non cambieranno mai!

Luigi Farinelli

Dom, 23/07/2017 - 09:56

(3) Sconfessando le sue stesse ipotesi come da suo libro "Gaia, a New Look at Life on Earth" (1979), Lovelock così continua: "... Pensavamo di saperlo come andasse il clima 20 anni fa (1993) e ciò ha diffuso tesi allarmistiche che i dati hanno smentito, compresa la mia. Sembrava tutto chiaro, invece dal 2000 le temperature del pianeta non sono più aumentate. Quindi se lo sono rimaste 12 anni, tempo ragionevole (NOTA: ora sono 19 anni) proprio quando dovevano aumentare secondo ogni previsione, e con un continuo aumento delle emissioni di gas serra, beh A QUESTO PUNTO NON POSSIAMO PIU' AVERE DUBBI SU COME STANNO LE COSE". La scienza (VERA) ormai addebita all'attività solare il rialzo e abbassamento di temperatura ciclici. Ad averne di gente come Trump! Di altri come Al Gore e pseudo-ecologisti invece, ad averne in galera!

Ritratto di mina2612

mina2612

Dom, 23/07/2017 - 09:56

Ma ci rendiamo conto che siamo nelle mani di imbecilli? Come si può dichiarare lo stato di pubblica calamità per carenza idrica quando nella città di Roma sono aperte 24h centinaia di fontanelle e gran parte delle strade sono invase da torrenti d’acqua a causa delle tubature idriche rotte?

carlottacharlie

Dom, 23/07/2017 - 09:58

Cretino cretino cretini, non riescono mettersi in zucca che il clima fa quel che vuole. Sono le vostre inefficenze incapacita' ottusita' a provocar danni. Gli stupidi danno colpe agli altri, chi ha senno risolve, magari con fatica ma risolve. Poi, diciamola tutta: I cretini s'attorniano di cretini. - ecco perche' niente si risolve.

Klotz1960

Dom, 23/07/2017 - 10:03

Zingaretti si e' coperto di ridicolo con quella frase, non se ne rende conto? Che sottosviluppo.

paolonardi

Dom, 23/07/2017 - 10:07

Scienziati veri hanno sempre sostenuto che il riscaldamento globale antropico e' una bufala. Ma siccome la scienza viene criminalizzata per la supposta sudditanza alle multinazionali quello che asserisce e' certamente falso. Non e' piu' facile che le industrie siano al soldo degli ignoranti ecologisti che consentono incassi maggiori? Eppure la storia e' piena di fanatiche asserzioni degli ambientalisti che si sono dimostrate false: il buco nell'ozono, la fine entro gli anni '80 dei carburanti fossili, la scomparsa delle api, la pericolosita' dell'energia nucleare, l'innalzamento dei livelli degli oceani ed altre amenita' del genere. A questo proposito un sedicente scienziato ha sostenuto che l'iceberg staccatosi recentemente dall'antartide provochera', liquefacendosi, qualche centimetro in piu' nell'Atlantico; quell'individuo ignora che il giaccio galleggia perche' ha una densita' inferiore a quella dell'acqua e, secondo la legge di Archimede, non aumentera' di un micron nessuna massa d'acqua.

Ritratto di Trasibulo

Trasibulo

Dom, 23/07/2017 - 10:11

Tutto questo, se Roma fosse la capitale del Burkina Faso o del Burundi, potrebbe essere considerato normale. Il problema è che la c.d. Città Eterna è la capitale di uno Stato che è solito pavoneggiarsi tra i "Grandi" (G7...G8...G20) della terra nel corso di quelle celebrazioni dell'aria fritta tipo l'ultima di Taormina. Di grande in Italia c'è solo il disastro socio-economico e a Roma di eterno c'è solo il malgoverno.

unz

Dom, 23/07/2017 - 10:16

L'Italia è la stessa che ha dato i Natali ai geni della storia. Adesso mascondiamo Rubbia quandi dice ad un Senato vuoto che l'uomo non incide sul cambiamento climatici, e che l'energia pulita c'è già, lui la ha sperimentata ed è il Grafene. Il vulnus di questo paese è la democrazia indiretta accoppiata alla diffusa mentalità sinistroide. In una democrazia diretta i fallimenti vengono sempre puniti dall'elettore. Avremmo una sinistra al 10%.

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 23/07/2017 - 10:29

quanto sono ignoranti e bUgiardi quelli del PD

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Dom, 23/07/2017 - 10:33

L'ignoranza della gente non ha limiti, ora li fanno anche governatori.

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 23/07/2017 - 10:42

@OdioITedeschi, arriecco un altro che crede alle "scie chimiche". Scie, che io ho visto nel 1945, quando i B24 e i B17, sorvolavano il mio paese per andare a bombardare in Germania. E ci sono BOCCALONI, specialmente in 5STALLE che credono a certe panzane.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Dom, 23/07/2017 - 11:07

(post 1) Come da manuale: i rossi, quando amministrano o governano, combinano disastri e aggravano le conseguenze di quelli naturali, tipo terremoti, dissesti idrogeologici, siccità, inondazioni e nevicate. Ma sono loro, sempre loro, a puntare l’indice per indicare i colpevoli delle proprie malefatte. Ricordate la favola «Il lupo e l’agnello»? Rispetto al corso dell’acqua l’agnello era a valle. Il lupo era a monte, ma spudoratemente accusa l’agnello d’intorpidirgli l’acqua. (…post 2).

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Dom, 23/07/2017 - 11:11

(…post 2) Al posto del flusso dell’acqua pensiamo allo scorrere del tempo, che porta con se un «prima» e un «dopo». Non credo di sbagliare, se in rapporto alla crisi idrica in questione, nel «prima» metto: l’enorme sviluppo industriale degli USA e dell’Europa, quindi della Cina e delle altre economie emergenti. C’è anche il boom economico italiano e, con esso, l’idiozia rossa del «privato è brutto, sporco e cattivo» e «pubblico è bello, onesto e di sinistra»; ci sono gli ambientalisti «verdi fuori e rossi dentro» e tanti altri animali politici del genere. Sbaglio, se nel «dopo» metto Trump? Ma per i kompagni, incapaci, voraci e presuntuosi La crisi idrica è colpa di Trump. E meno male per Berlusconi che non è al governo.

AndreaT50

Dom, 23/07/2017 - 11:16

Faccio notare che siamo una nazione circondata dal mare, basterebbe mettere i desalinatori; si obbietterà che costano ma i vantaggi sarebbero superioni o no? o é troppo difficile da comprendere?

cgf

Dom, 23/07/2017 - 11:18

Tutti i comuni d'itaGlia quando c'è scarsità d'acqua chiudono le 'fontanelle', esattamente come un mese fa la sindacA invece le vuole mantenere aperte. Spera che qualche altra amministrazione italiana gli fornisca l'acqua così come ogni inverno fornisce il sale per le strade che, immancabilmente, non compra MAI? Cosa se ne fa di 5 stelle se poi sa collegare il cervello? come? aspetta direttive da... gli associati? ok, aspetta e comincia a far la danza della pioggia allora.

cesrosan

Dom, 23/07/2017 - 11:37

Mi piacerebbe vedere il sindaco di Roma Zingaretti faccia a faccia con Donald Trump, così il presidente americano gli può insegnare come amministrare una città, dalle fognature alla nettezza urbana e alle perdite dell'acquedotto,(non sarà questo la mancanza di acqua?)nooo sicuramente nooo, è il cambiamento climatico...Povera Italia.Cesare da Biella

cgf

Dom, 23/07/2017 - 11:41

@OdioITedeschi non confonda quella che è la situazione idrica italiana che, eccetto eccezioni, e non è il caso del Lazio, è ancora ferma a come fu risolta prima del 1945. Seguendo discorsi similidioti come il suo, distruggiamo anche quello? p.s. ripassi la meteorologia, è bocciato.

Popi46

Dom, 23/07/2017 - 11:59

Ammazza come è potente Trump! Riesce ad influenzare il clima del pianeta terra! Più della bomba atomica sganciata sul Giappone, più di Chernobyl,eventi che hanno provocato danni drammatici che bene o male sono stati contenuti! Per la miseria, fosse potente come una singola esplosione all'interno del nostro Sole?

lawless

Dom, 23/07/2017 - 12:34

se ora si arriva ad incolpare trump per la mancanza d'acqua allora è anche lecito dire che: in italia ci sono 750.000 clandestini, ogni clandestino consuma mediamente 5 litri di acqua al giorno (di più se si pensa a tutte le esigenze personali di cui necessita) 750.000 x 5 somma a tremilionisettecentocinquantamila litri giornalieri. Ecco questa è una cosa reale, quella di trump una menata, una delle tante del PD.

Cheyenne

Dom, 23/07/2017 - 12:36

zingaretti un cialtrone qualsiasi incompetente. Siamo alle pernacchie finali

Ritratto di Leto

Leto

Dom, 23/07/2017 - 12:47

Zingaretti ci ha preso tutti per deficienti. Che adesso sia Trump il colpevole dell'abbassamento del livello dell'acqua del lago di Bracciano è la cosa più stupida che abbia mai sentito. Che poi chi vota PD ci creda, è un'altra storia.

MOSTARDELLIS

Dom, 23/07/2017 - 13:20

mamma mia quanto sono stupidi e ridicoli questi PD. Ora la colpa è di Trump... non sai se ridere o se piangere, poveri noi...

dietelmo

Dom, 23/07/2017 - 13:27

L'ignoranza di chi si occupa di queste cose, compreso di tutti i giornalisti, è sconfinata. Ora va di moda il lago di Bracciano. A tutti di una dritta, meritevole di divulgazione e studio. Ebbene, qualche ventina di anni fa è con la scusa di fornire acqua a Roma, con enorme dispendio di risorse e sicuramente di mazzette, hanno costruito una diga nell'alti Tevere, alla Madonnuccia un po' prima di Sansepolcro nell'aretino. Cosa facesse non si salvi riempire le tasche interessate. Sta di fatto che qualche anno fa una frana ha creato una falla che per anni è rimasta intatta, cioè falla. L'anno scorso era ancora falla senza un minimo di tentativi di ripristino. Ora non so a che punto sia ma il sospetto mio è che ancora la riparazione avvenuta non sia. Ora a tutti voi divulgatori chiedo: a) chi sa, Zingaretti compreso, di questa diga che al momento della sua costosa costruzione sembrava essere risolutrice dei mali della siccità romana?; b) siete al corrente che per anni questa falla non era stata riparata con conseguente smagrimento dell'invaso?; c) siete al corrente della sua eventuale riparazione? Mi sa tanto che tutti, anche voi ignari giornalisti e Zingaretti compreso, parlerete sempre ed ancora del lago di Bracciano perché qualcuno se n'è uscito prima di voi, della sua colpevolezza nonché di quella dell'orco Trump. Già che ci siamo perché tutti non scomodate domineddio accusandolo di disattenzione e implorando il suo umido e risolutore intervento sul lago dei Bracciano?

dadorso

Dom, 23/07/2017 - 14:37

Per quanto riguarda Il piano per il controllo climatico c'è un intesa che risale al dopoguerra tra america europa e gran bretagna russia , per poter sviluppare e portare aventi il discorso, per quanto riguarda la siccità che volendo proprio grazie ai cambiamenti climatici potrebbero risolvere ma se non lo fanno ci sarà dietro il suo bel perchè e buttandola sul ridere ma neanche tanto potrebbe essere l' aficanizzazione del suolo italiano, potrei anche dire che se invece di buttare soldi regalando agli africani dei desalinatori marini che stanno li a marcire perchè nessuno li sa usare potremmo, tenerceli e usarli per il nostro fabisogno quotidiano.

Cesare46

Dom, 23/07/2017 - 15:02

Trovo strano che non sia colpa di Belusconi ?

rudyger

Dom, 23/07/2017 - 17:32

ma un controllo alle fontanelle a Roma non lo fanno? certo ai pizzardoni non compete e neanche ai monnezzari , ormai spariti . hanno delegati ai migranti neri pulire gli spazi intorno ai cassonetti. la sora Virginia si faccia una passeggiata al tuscolano alla X circoscrizione. Non c'è più il compagno Medici ma in 5talle.

gallieno ferri

Dom, 23/07/2017 - 20:29

per il titolista; ha detto " Trump venga a vedere...", nessuno ha detto " e' colpa di Trump".

Ritratto di manasse

manasse

Lun, 24/07/2017 - 10:42

non c'è niente da fare i rossi non si smentiscono mai vero ferri? il saccente governatore a detto che adesso Trump capirà che cavolata ha fatto negando il riscaldamento del clima dando così la colpa di ciò che sta avvenendo solo per il fatto di essere contrario alla ruberia planetaria di chi racconta balle per il proprio tornaconto

Pietro2009

Lun, 24/07/2017 - 11:32

°REGOLA:Amare e aver cura dell'oro blu e delle condutture che lo trasportano, che questa ricchezza la gestisca il pubblico o il privato dovrebbe essere una legge che anima il cuore, le menti e l'opera degli uomini...segue

Pietro2009

Lun, 24/07/2017 - 11:33

Seguito...l'oro però attrae i disonesti e il peggio del peggio che può annidarsi ovunque tra i privati e tra il pubblico. Per quanto riguarda i cambiamenti climatici ci sono 3 ipotesi: 1° l'uomo è dell'tutto innocente: EVVIVA ma porca miseria non possiamo farci niente. 2° è colpevole ma EVVIVA possiamo fare qualcosa. 3°cause naturali e uomo, colpevole ma possiamo fare qualcosa. IO CREDO, AVVALORATA da tante prove, seppur contraddetta da valenti scienziati sopra tra i commenti citati di cui qualcosa ho letto, che l'uomo c'entri almeno qualcosa. Di certo c'è che le fonti fossili finiranno, respirare in Pianura Padana o sull'isola d'ELBA è diverso e che bisogna puntare su altre fonti d'energia perchè il petrolio finirà e per non morire gasati. Gli accordi di Parigi non firmati da Trump dicono anche questo. Non firmarli è da stup...SALVE