Csm, Legnini a Davigo: "Così si torna al passato"

"La politica deve rispettare i magistrati, e deve farlo ancora di più" di quanto non accada oggi. Lo ha detto il vicepresidente del Csm, Giovanni Legnini, intervenuto a "In mezz'ora" su Rai 3, dedicato all'improvviso aumento di tensione tra magistratura
e politica

"La politica deve rispettare i magistrati, e deve farlo ancora di più" di quanto non accada oggi. Lo ha detto il vicepresidente del Csm, Giovanni Legnini, intervenuto a "In mezz'ora" su Rai 3, dedicato all'improvviso aumento di tensione tra magistratura
e politica. Legnini non entra nel merito dello scontro, "il mio ruolo non me lo consente", però nota che -replicando a un'osservazione sulla tempistica dello scontro, iniziato con le parole sulla "barbarie giustizialista" pronunciate in Aula da Matteo Renzi a cui è poi seguita l'intervista sul Corriere della sera del presidente dell'Anm Piercamillo Davigo- "i toni eccessivi non aiutano alla ricerca del confronto. mi sembra che lo stesso Renzi abbia utilizzato ieri toni diversi, così come prendo atto della rettifica che Davigo ha fatto la sera stessa dell'intervento. Credo che il rischio d'incendio possa avviarsi a soluzione".

Giudici e politici "non devono certo andare a braccetto, ma non è bene neanche la guerra continua -prosegue Legnini-. Bisogna attivare di più
il principio della separazione dei poteri, ben scandito nella Costituzione. I poteri sono forti solo se sono in equilibrio". Certo, chiosa, "che c'è insoddisfazione all'interno della magistratura, e non mi sono mai piaciuti gli attacchi ai magistrati: ma le critiche
-conclude- sono legittime".

Commenti

blackbird

Dom, 24/04/2016 - 16:07

Politici e Magistrati: due categorie di cui fare volentieri a meno. Vanno riformate cacciando tutti gli attuali esponenti (tutti, buoni e cattivi) per sostituirli con magistrati eletti dal popolo e politici estratti a sorte.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 24/04/2016 - 16:09

Caro Legnini, cosa ci sarebbe di male a tornare al passato di Mani Pulite?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 24/04/2016 - 16:15

Forse vogliono comandare l'Italia senza elezioni.Si giudicano da soli e credo che in nessun'altra parte del mondo abbiano questo potere.

Klotz1960

Dom, 24/04/2016 - 16:36

Questo figuro, degno incrocio tra Visinsky (il pm di Stalin) e Torquemada, non e' un estremista isolato, ma il Presidente dell'Anm, eletto da centinaia di magistrati, in prima linea nel difendere la loro arroganza, immaturita' psicologica, autoritarismo ed inefficienza, e soprattutto la carriera automatica, gli stipendi folli ed i 3 mesi di vacanze all' anno. Che schifo.

tonipier

Dom, 24/04/2016 - 16:42

" LE PREMESSE DELLA INVOLUZIONE DEL DIRITTO ITALIANO" Un saggio legislatore deve saper intuire e prevedere le conseguenze sociali, fauste od infauste, implicate dai suoi propositi normativi. Si deve purtroppo constatare come il legislatore italiano contemporaneo abbia dimostrato di non possedere sufficienti doti o capacità di gettare lo sguardo nei semi del tempo preparato dalle sue iniziative.

Ritratto di Nubaoro

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Sniper

Sniper

Dom, 24/04/2016 - 17:33

blackbird - Io invece farei a meno dei delinquenti. De gustibus. "La vita e` bella perche' e` avariata" diceva uno...

Anonimo (non verificato)

mezzalunapiena

Dom, 24/04/2016 - 17:42

molto probabilmente legnini csm ha la memoria molto labile dal momento che dimentica che il 50%degli italiani non votano e che la giustizia italiana occupa il 68° posto nella graduatoria mondiale.

Cheyenne

Dom, 24/04/2016 - 17:50

HA RAGIONE BLACKBIRD ABOLIAMO QUESTE DUE CATEGORIE STRAPAGATE, CIALTRONESCHE E LADRONESCHE. FACCIAMO FARE GLI ESAMI PER MAGISTRATO ALL'ESTERO (PREVIA PERIZIA PSICHIATRICA) E PER I POLITICI UNA CAMERA UNICA DI 300 MEMBRI ELETTI DAL POPOLO MA CANDIDABILI SOLO SULLA BASE DI CURRICULA INTERNAZIONALI. ABOLIRE REGIONI

giovanni PERINCIOLO

Dom, 24/04/2016 - 18:30

" I poteri sono forti solo se sono in equilibrio"! Come al solito i magistrati parlano di "potere" ma, fino a prova contratia, la magistratura non é o almeno non dovrebbe essere un potere. Che poi lo sia diventata nei fatti grazie a politici senza palle che hanno rinunciato alla loro immunità senza imporre ai magistrati la stessa cosa la dice lunga! I magistrati in pratica non pagano mai mentre i politici sono alla mercé dell'utlimo pm in cerca di visibilità o, peggio, per ideologia politica!

asalvadore@gmail.com

Dom, 24/04/2016 - 18:55

Bisogna comunciare da un fatto: la Costituzione é un patto legale approvato dal popolo, che di legge non capisce niente, che é un riflesso della societá di circa 60 anni fa. Ma la societá cambia, e drasticamente, per cui la vecchia Costituzione diventa obsoleta sotto vari aspetti. Non ´un icono immobile impervio al cambio dei tempi, per cui occorre adattarla al nostro tempo, ed é naturale che qualcuno perda. sempre in minoranza, e la maggioranza guadagni. Renzi ha ragione e ña ANM ha torto.

un_infiltrato

Dom, 24/04/2016 - 19:03

Il presidente Davigo ha fatto molto bene a replicare - e con la dovuta fermezza - alle esternazioni, gratuite, in precedenza pronunciate dal presidente del Consiglio. Risulta pertanto, a dir poco pleonastico, l'intervento censorio del vice presidente del Csm.

Ritratto di emo

emo

Dom, 24/04/2016 - 19:10

Una magistratura da 68 posto nel mondo quindi in evidenza di nullità che pretende di essere illibata nonostante tutte le connivenze e porcherie che esibisce, con dei membri che a malapena parlano un italiano appena passabile e che più che amministrare la giustizia giusta fa politica sporca e faziosa pretende anche rispetto? Allora veramente siamo alle comiche e non ci resta che piangere. Vergognarsi mai vero sig presidente e vice e segretario ecc ecc del CSM.

gurgone giuseppe

Dom, 24/04/2016 - 19:30

Renzi ha perso l'occasione di fare una seria e coraggiosa riforma della Giustizia, con separazione delle carriere dei giudici, quando era ancora forte. Adesso che è indebolito e sotto attacco gli sarà difficilissimo, se non impossibile, effettuare qualsiasi intervento riformatore che riguardi Magistratura e Polizie in cui ci sarebbe da cambiare molte cose e ridurre le sperequazioni, senza ovviamente intaccarne l'efficienza; perchè, in definitiva, "l'uscita" di Davigo ha lo scopo di scongiurare eventuali cambiamenti in queste Istituzioni che forse Renzi sta prendendo in esame.

alfa2000

Dom, 24/04/2016 - 20:09

critiche???? ai magistrati???? e chi si azzarda o riesce a farle? appena ti muovi ti intercettano e magari qualcosa lo trovano,a noi poveri mortali magari ci mandano ala gabbio x un misero vaxxxxxxlo, e sarebbe da dirglielo ma .......................

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Dom, 24/04/2016 - 21:38

La magistratura è piena di uomini di rispetto, come tutte le onorate società del resto.

Una-mattina-mi-...

Dom, 24/04/2016 - 22:02

A VOLTE IL PASSATO E' L'UNICO FUTURO POSSIBILE

Giorgio Mandozzi

Dom, 24/04/2016 - 22:36

Con Berlusconi era tutto più facile! Chiunque era autorizzato a sparare sul Cav e nessuno si indignava. Certo, lui ci ha messo molto del suo, ma il CSM o altri non si sono mai scomodati a condannare la guerra mediatica e giustizialista dei pm di tutt'Italia. Con Renzi c'è una linea più morbida forse anche eterodiretta. Ma tant'è l'importante era tenere fuori "l'uomo nero". Povera Italia e poveri italiani.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Dom, 24/04/2016 - 23:04

Sto signore qui, assieme a Tonino & C. inventarono il rito abrosiano: intanto ti ficco dentro e ci resti fin che non parli. Molti parlarono, altri invece preferirono suicidarsi. E' questo il clima nel quale vogliono tornare???? I grandi giuristi del passato si stanno rivoltando nella tomba.

Duka

Lun, 25/04/2016 - 07:16

NON è affatto come dice il CSM . Il "passato" sono le migliaia di PARRUCCONI che hanno sempre vissuto a sbafo dei cittadini le vere SANGUISUGHE di questo Paese. Di Davigo ce ne vorrebbero 100 o mille per sbattere in galera i ladri di mestiere che albergano nei palazzi: in tutti i palazzi.

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Lun, 25/04/2016 - 08:03

perchè siete sempre su RAI3 od affini? perchè vi riempite la bocca con la parola costituzione e siete i primi a non rispettarla MAI? Perchè avete bocciato il lodo (pasticciato) alfanosull'immunità, dicendo che la legge è uguale per tutti così confondendo i ruoli con le persone (il presidente del consiglio è un ruole, non una persona) e poi non applicate lo stesso folle metro di interpretazione .... per esempio dando agli italiani lo stesso stipendio orario che prendete voi????

rossini

Lun, 25/04/2016 - 08:08

Dementat Deus quos perdere vult (Dio toglie il senno a coloro che vuole distruggere). I Magistrati di casa nostra hanno commesso un errore madornale nel nominare un Torquemada invasato e manettaro Presidente dell'ANM. Sarà l'inizio della loro fine.

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Lun, 25/04/2016 - 08:11

Perchè il magistrato tonino di pietro, in servizio, può farsi "prestare" (ma li ha restituiti?) dei soldi ..... per comprarsi una mercedes (tiene famiglia !!!) da persona appartenete al suo ambito lavorativo e comunque a potere separato dalla magistratura ed andare assolto, non vedersi pubblicata una sola intercettazione (se gliel'avete mai fatta) o per lo meno ricevere un rimbrottino??? Era fruttifero od in fruttifero il prestito? Ci ha pagatole tasse se dovute??

tiromancino

Lun, 25/04/2016 - 22:35

Ma se hanno votato il rivoltatore di calzini,per lavarli meglio?, è perché vogliono li passato al presente per un futuro migliore. Qui prodest