"Decessi non immediati". Così sono morti nell'hotel Rigopiano

Le vittime uccise da una "concorrenza di cause". Le famiglie si oppongono alle autopsie. Il pm: "Le farò comunque"

"Non abbiamo casi di morte esclusivamente per ipotermia". A dirlo è il procuratore aggiunto di Pescara, Cristina Tedeschini, incaricata di seguire le indagini sulla tragedia dell'hotel Rigopiano. Non solo il freddo, quindi, ma sarebbe stata una "concorrenza di cause" a portare al decesso di 25 persone sotto la valanga che mercoledì scorso ha sotterrato l'albergo sul Gran Sasso.

"Faremo le autopsie"

Durante la conferenza stampa sulle indagini della tragedia, il pm ha precisato di aver già disposto, fatto eseguire e acquisito i risultati di sei autopsie sui corpi di chi è stato estratto senza vita. Una procedura che ha scatanato in alcuni casi l'opposizione dei familiari, ma che la Tedeschini intende mantenere anche per le altre vittime. "Sono in corso di conferimento gli incarichi per effettuare altri sei accertamenti autoptici", ha infatti ribadito il procuratore. Poi ha aggiunto: "Ci sono state molte richieste, anche pressanti, dei parenti delle vittime che vogliono la restituzione dei corpi, chiedendoci di evitare l'accertamento autoptico, che è un ulteriore passaggio doloroso. Il mio ufficio ha scelto come modalità operativa di accertare con assoluta precisione caso per caso cosa è successo. Questo è il motivo per cui sto dicendo 'no, no, nò ai parenti che me lo chiedono. Faccio l'accertamento autoptico e lo farò per tutto".

Le indagini

Il fascicolo dalla procura di Pescara è stato aperto con le ipotesi di omicidio plurimo colposo e disastro colposo nei confronti di ignoti. Non ci sono al momento persone indagate, anche se gli inquirenti stanno acquisendo tutte le carte del caso. Al fascicolo sarebbero stati allegati anche i documenti della precedente indagine che aveva investito l'hotel, finito nel mirino dei pm che aveva messo sul banco degli imputati cinque persone tra ex amministratori comunali (del Pd) ed ex titolari dall'albergo. L'accusa, da cui tutti sono stati assolti con formula piena, riguardava presunti abusi edilizi realizzati nell'ampliamento del 2007.

Come sono morti

Il procuratore aggiunto ha spiegato che sono diverse le cause della morte delle vittime della tragedia del Gran Sasso. Non solo ipotermia, dunque. Ma anche schiacciamento: "Per i primi sei casi le cause dei decessi sono diverse una dalle altre. In alcuni casi sono morti immediate per schiacciamento, in altri casi i decessi sono stati meno immediati, con concorrenza di cause: schiacciamento, ipotermia e asfissia".

Commenti
Ritratto di PICONE43

PICONE43

Mer, 25/01/2017 - 17:14

GIUSTIZIA DE' NOANTRI! STATO ASSASSINO! POLITICI KRIMINALI! ECCO CHE ARRIVANO I NOSTRI GIUDICI! EH, SIAMO MESSI DI NULLA!

Una-mattina-mi-...

Mer, 25/01/2017 - 18:17

Mi pare che abbiano ragione i parenti: fare le autopsie in questo caso lo vedo come macabro accanimento, che poco aggiunge o toglie all'insieme

Epietro

Mer, 25/01/2017 - 18:23

Plaudo al magistrato che vuol fare le autopsie. Anche se non fossero morti tutti per ipotermia nella mia esperienza di vita ritengo che se invece di scavare a mano e forare le solette, in un paio di giorni al massimo,con un ruspetta, si sarebbe potuto liberare il perimetro dell'edificio sommerso e poi fare una conta più veritiera dei morti salvandone altri.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 25/01/2017 - 18:31

Nel 1930 ci fu il Terremoto del Vulture. Nel giro di 3 mesi il governo italiano costruì più di 3000 case nuove in 3 mesi. E ne riparò altre 5000. Oggi non succede. Siamo Terzo Mondo, una "democrazia" del Terzo Mondo (chiedo scusa)

Gabriele184

Mer, 25/01/2017 - 19:08

L'accanimento di certi giudici è davvero oltre ogni ragionevole misura, e la frase "Il mio ufficio ha scelto come modalità operativa di accertare con assoluta precisione caso per caso cosa è successo. Questo è il motivo per cui sto dicendo 'no, no, nò ai parenti che me lo chiedono. Faccio l'accertamento autoptico e lo farò per tutto" citata nell'articolo la dice lunga.. Che senso ha effettuare autopsia su tutte le vittime? Ai fini del processo cambia qualcosa se qualcuno è molto per assideramento, qualcun altro per traumi e altri ancora per mancanza di acqua e cibo? Poi ci ritroviamo con processi infiniti, quintali di faldoni e migliaia di Euro di consulenze.. l'Italia va cambiata da qui, o non ci salveremo più!

Libero1

Mer, 25/01/2017 - 19:40

Per ricoprire le sue magagne sul mancato soccorso ora vogliono far sapere come sono morti.Si dovrebbero solo vergognare.

Gasparesesto

Mer, 25/01/2017 - 19:56

E' fin troppo evidente la partigianeria del Procuratore Cristina Tedeschini per depistare le indagini lasciando fuori dai reati commessi la Funzionaria della Prefettura a capo del Css , tutelata anche dall'omissis della sua identità che tutti oramai conoscono ma che non possono divulgare !

Silvio B Parodi

Mer, 25/01/2017 - 21:17

e' l'ITALIA del PD, bellezza,stragi furti burocrazia miseria, disoccupazione, decine di miliardi alle banche del PD, che poi se li rimangiano tutti, e noi a pagare!!!parole, promesse, tutta fuffa niente di niente il resto, solo l'arricchimento dei soliti noti. Magistrati quelli della Consulta quelli del Cons. Sup della Magistratura, Banchieri Affaristi di sinistra ecc ecc

Royfree

Mer, 25/01/2017 - 21:25

Povera gente, hanno fatto una morte orribile. Magari se quella miserabile della prefettura, tanto per cambiare dipendente della PA, avesse subito fatto partire i soccorsi....

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mer, 25/01/2017 - 21:46

Mi sovviene che taluni a forza di grattarsi la patta dei pantaloni non abbiano più gli attributi tanto sono stati "limati". Purtroppo i morti non agiscono più e la causa della loro morte è susseguente ad un evento che ha coinvolto quel luogo e chi ci sostava ... tutto il resto una messinscena di un vecchio film con primo attore l'ineguagliabile Totò in tribunale dove nella realtà sono persone in carne e ossa e gli affetti dei congiunti che sono costretti a pagare per colpe altrui.

seccatissimo

Gio, 26/01/2017 - 01:38

Le cosiddette istituzioni che dominano in Italia FANNO SCHIFO !

Ernestinho

Gio, 26/01/2017 - 06:31

Meglio non pensare alla morte orribile che hanno fatto, poveretti!

Gasparesesto

Gio, 26/01/2017 - 08:09

La Procura di Pescara sta cercando di ingarbugliare e fuorviare l'inchiesta, escludendo dal reato i responsabili del mancato soccorso che pensavano fosse una burla senza accertarlo ! Bene ai famigliari non resta che avere un Perito di parte al momento dell'esame autoptico !

veronica01

Gio, 26/01/2017 - 08:34

Le prime due cose che ha fatto questo governo sono stati il finanziamento di 20 milioni alle banche e la soppressione del corpo forestale. Quindi il territorio non sarà più monitorato. A conti fatti sapete quanti dissesti e calamità ci aspettano, quanti danni e forse anche tanti morti? Ebbene Gentilone dovrebbe immediatamente annullare la legge di soppressione della forestale,che ha appena varato.