Delinquenti a Cinque Stelle

I grillini gettano la maschera: stanno con i no global che hanno picchiato gli agenti e messo in scena la decapitazione di Renzi

Non basta mettersi la giacca e la cravatta. Non serve neppure indossare il volto rasato e rassicurante di Luigi Di Maio, se poi si difendono i violenti. La vera anima del Movimento 5 Stelle è quella che abbiamo visto in questi giorni al G7 di Torino. Sciarpe calate sul volto, sassi e botte contro le forze dell'ordine, fantocci di Renzi e Poletti decapitati in piazza con la ghigliottina. Sono questi gli amici di Grillo. Dal virtuale al reale, Rousseau diventa Robespierre e fa rotolare le teste. Il Movimento 5 Stelle, ancora una volta, ha scelto di stare con l'illegalità, con il ciarpame dei centri sociali, coi delinquenti che prendono a sassate gli agenti di polizia. Gli scontri avvenuti a Venaria - comune amministrato da una giunta pentastellata - sono la coerente degenerazione di una politica della violenza. E, a forza di berciare dai palchi che bisogna eliminare i politici e spaccare tutto, alla fine un cretino che lo fa davvero salta sempre fuori.

Ieri, al termine di una giornata di scontri (8 agenti feriti, uno con un trauma cranico), una consigliera M5s twitta inferocita: «Sembra impossibile, Andrea libero subito». E l'Andrea in questione è Andrea Bonadonna, leader del centro sociale torinese Askatasuna, arrestato per aver menato un poliziotto. E i grillini lo vogliono libero. Loro, che sventolano le manette contro i politici e che vorrebbero mettere dietro le sbarre mezzo Paese, chiedono la scarcerazione di uno che picchia i poliziotti. Perché il brodo di coltura è lo stesso, ed è quello dell'antagonismo, dei vecchi arnesi della sinistra No global e dei No Tav. Il centro sociale Askatasuna è un bubbone che andrebbe estirpato, una zona franca dell'illegalità che deve essere chiusa, non coccolata. Non è tollerabile che un sindaco, un uomo delle istituzioni - è il caso del primo cittadino di Venaria - ammetta di condividere le ragioni di una protesta che le istituzioni le calpesta.

Non basta andare col vestito della festa alle convention di Confindustria o al forum Ambrosetti per camuffare la propria identità. E Di Maio, che si affretta a precisare che loro non stanno coi violenti, mette una toppa più evidente del buco e cerca di nascondere dietro la sua sagoma di cartone un esercito di teste calde. Ma un movimento politico non può stare con i delinquenti, mai. Altrimenti è un pericolo per il Paese.

Commenti

Demy

Lun, 02/10/2017 - 17:50

Un'accozzaglia di sudditi grillosky senza ritegno e capacità amministrative. Da comico a tragico, il giravolta di grillo continua pur di raccattare qualche voto.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 02/10/2017 - 18:06

Non giudico mai se non conosco bene. Comunque lo spettacolo offerto sul Campidoglio supera le peggiori previsioni. Tante chiacchiere e totale incapacità.

INGVDI

Lun, 02/10/2017 - 19:02

Tutto vero, sono i peggiori. Un misto di nazismo e comunismo in molte delle loro povere testoline. Complici del degrado morale ed economico del Paese, assieme a chi li vota.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 02/10/2017 - 19:03

Appena finirà l'effetto consolatorio del voto a Grillo, si scioglieranno come neve al sole. Semmai è il 50% degli italiani che non vota che dovrebbe preoccupare , ma nessuno ne parla...

manfredog

Mar, 03/10/2017 - 00:46

..e già..questi qui hanno il..Grilletto facile..ah ah..!! mg.

Popi46

Mar, 03/10/2017 - 06:22

Che i grillini siano mediamente dei mediocri è ormai assodato e mi trovo d'accordo con Maximilien. Io sono fra quelli che ultimamente non vanno a votare per il semplice fatto che l'offerta politica e' da far cadere le braccia e non riesco,non riesco,non riesco a fidarmi di nessuno, complice soprattutto anche la nostra Costituzione che prevede di fatto governi deboli in balia di un'assemblea che,iniziata come Parlamento,si è via via degradata a mercato delle vacche

no_balls

Mar, 03/10/2017 - 10:08

beh... se ragioniamo come del vigo... se consideriamo che uno dei fondatori di forza italia e' in galera per mafia.... se consideriamo quanti consiglieri forzisti sono stati arrestati... pochi giorni fa l'ennesimo sindaco per mafia..... Possiamo tranquillamente dire lo stesso del partito di forza italia.... loro saranno delinquenti per un ideale... i forzisti per soldi... io ragiono diversamente..... chi sbaglia , sbaglia in proprio. Gettare fango su tutti e' da sempliciotti.... Diverso e' il caso del forzista arrestato.... e la dirigenza del partito candida il figlio per non perdere i suoi voti sporchi.... leggasi Genovese elezioni regionali in sicilia....

no_balls

Mar, 03/10/2017 - 10:18

Agli arresti domiciliari per corruzione è finito il sindaco in persona, il forzista Edoardo Mazza. Sotto accusa i suoi rapporti con il costruttore Antonino Lugarà (in carcere), considerato uomo vicino ad esponenti della ‘ndrangheta.

no_balls

Mar, 03/10/2017 - 10:30

quindi se sono delinquenti alle politiche per ovviare a questa tragedia forza italia si allea con i comunisti per responsabilita' verso la nazione..... IMMAGINO.... furbetti.... intrallazzatori... con la faccia di bronzo

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mar, 03/10/2017 - 10:36

Imotano quello che i comunisti han fatto per decenni. Hanno imparato da loro, condividono gli stessi alibi. Ricco è brutto, povero è bello. Almeno a parole. Pensano di essere stati esclusi ingiustamente dalle ruberie della politica. Infatti ce l'hanno con la politica, non con le ruberie. Sono degli incapaci votati da degli incapaci che in Italia son la maggioranza.

Stregatta

Mar, 03/10/2017 - 11:20

Sono GIACOBINI. Vogliono la ghigliottina in piazza e non solo per i simulacri. Sognano tribunali del popolo, si chiamano tra loro "cittadini", sono molto pericolosi perchè stupidi. C'è già una caricatura di un Marat e di un Danton, sta per crearsi quella di Robespierre, sognano una Rivoluzione a suon di teste tagliate, ma ignoranti come sono, non vedono la ghigliottina che taglierà la loro. Il popolo bue li vota, sognando di prendere la Bastiglia, sfogando il rancore per una classe politica che non è stata capace di farli tutti ricchi e pasciuti, e rosi dall'invidia sociale vogliono qualcuno che li vendichi. Ma tranquilli... se il pan ci manca, ai "ggggiovani"non manca l'iphone, ne la movida ubriaca del sabato sera, ne la dose del Week end. Tutto sotto controllo, per ora. Shalom

il corsaro nero

Mar, 03/10/2017 - 12:27

@no_balls: ehi genio senza palle, mi sembra che anche il PD e il M5S che hanno come slogan "onestà, onestà," non se la passino molto bene eh? o sbaglio?

no_balls

Mar, 03/10/2017 - 14:03

Il corsaro nero..hai ragione ..il primo partito d'italia ha qualche divieto di sosta.... Nom si capisce se ci siete o ci fate... Per il pd concordo.. come forza italia e' un partito carico di ladroni in galera....

BRAMBOREF

Mar, 03/10/2017 - 18:10

GIGI88 ragliano alla luna!

INGVDI

Mer, 04/10/2017 - 10:02

Complici anche del criminale progetto di islamizzazione del Paese.

investigator13

Mer, 04/10/2017 - 12:15

chi è che non si è chiesto per quale motivo nominare un movimento politico 5s. L'attenzione si posa soprattutto sulla parola stella; e chi sarebbero i 5 caz...i, pardon, le 5s che brillano nel movimento? Forse ci sono arrivata; S come stampa che sono il FQ, Repubblica, la Stampa, il Corriere della sera e il Messaggero accumunati dall'odio verso Berlusconi. Forse nessuno ha capito che il 5s è l'antiberlusconismo arrivato in Parlamento grazie a costoro,generando un mostro parlante con niente cervello ma solo presunzione tipica di uno scemo.