La deriva complottista che ci rovina la salute

Le balle social contro la prevenzione. Il virus dei complotti sembra inarrestabile

I casi di morbillo sono aumentati del 230 per cento in meno di tre mesi. Ed è un dramma. Ma la vera malattia che sta accartocciando su se stesso questo Paese è il complottismo. Un virus che non smette di espandersi e per il quale nessuno ha ancora inventato un vaccino. Non possiamo prenderci in giro: la fuga dai vaccini è figlia di un'ideologia che dilaga sempre più tra la gente e sul web. È il frutto bacato dell'idea che dietro la scienza medica ci siano multinazionali della morte che lucrano sulla nostra un pensiero un po' hippie e un po' sinistro che mette all'indice tutto quello che ha a che fare con la chimica, la scienza e l'industria. E tutto questo ribolle anche nella pancia dei Cinque Stelle, in quella pentola a pressione che cuoce pezzi di mezze verità sino a trasformarle in bugie intere. Dalla scia chimica che ci intossica il cielo al vaccino che ci uccide il passo è breve. «Di vaccino si può morire» era proprio il titolo di un post pubblicato nel 2010 sul blog di Grillo (non a sua firma, d'altronde abbiamo scoperto che non ne è responsabile...). È di dodici parlamentari a 5 stelle la proposta di legge presentata nel 2014 nella quale si sostiene che: «Recenti studi hanno però messo in luce collegamenti tra le vaccinazioni e alcune malattie specifiche quali leucemia, intossicazioni, infiammazioni, immunodepressioni, mutazioni genetiche trasmissibili, malattie tumorali, autismo e allergie». Studi ovviamente smentiti. E, soprattutto, è stato lo stesso Beppe Grillo, dal palco del Vaffa Day del 2007, a dire: «Siamo l'unico Paese dove esistono 10 vaccini obbligatori. Ti dicono che sei obbligato a curarti». Se gli italiani hanno smesso di vaccinare i loro bimbi, la colpa ovviamente non può essere solo di un partito. Ma di tutto quel retroterra che fa dell'ignoranza e del passatismo la propria cultura.

Perché fino a quando si teorizzano complotti su Bilderberg, massonerie varie o invasioni aliene si fa solo un danno alla propria intelligenza (se pervenuta). Ma quando si trasloca la teoria del complotto dalla politica alla salute, non si è più solo degli imbecilli, ma dei criminali.

Non serve scomodare un'infinita casistica medica e scientifica che dimostra come la chimica ci abbia salvato la vita, l'abbia allungata e stia continuando a farlo. Basta la letteratura. Basta prendere in mano la Divina Commedia. «Nel mezzo del cammin di nostra vita», scrive Dante Alighieri all'età di trentacinque anni con uno slancio di ottimismo, dato che sarebbe morto soltanto ventuno anni dopo. Ecco, oggi, grazie alla scienza e alla medicina, nessun trentenne si sente a metà della propria esistenza. E in un futuro non lontano potrebbe pensare di essere a un terzo del cammin della sua vita. A patto che smettiamo di complottare contro noi stessi.

Commenti

chebarba

Ven, 17/03/2017 - 08:43

la cosa veramaente ridicola è che tutti gli antivaccini sono stati a loro tempo vaccinati, da un canto esaltati erudutu che hanno perso l'intelligenza dietro le ipotesi di complotto,gli pseudo scienziati e complottisti che ben guadagnano con conferenze, libri e cure altrenative sulla pelle degli allocchi, dall'altro la beata ignoranza da caccia alle streghe che si nutre di ogni becera teoria e accetta convinto e diffonde ogni sciocchezza presa per oro colato in quanto pubblicata sul web, pubblicata su un libro l'esperienza di qualcheduno, ecc ecc .

chebarba

Ven, 17/03/2017 - 08:45

complotti,progetti massonici (sic) mirano a creare automi privi intelligenza e di spirito critico da poter manovrare a suon di frasi fatte e sbandierando paure insensate, creando falsi nemici,false crisi, falsi pericoli, così nascondono quelli veri, come contro gli ebrei durante il nazismo, i borghesi durante il comunismo, contro la religione e chi più ne ha ne metta. Manovrati dalle mode, dai social,dalla rete,dai media, dalle falsità mediche, storiche e a volte scientifiche, e tutti li ad abboccare come trote. Nascondono le incapacità del governo e di tutela della cittadinanza degli stati, dietro le leggende metropolitane, dietro gli spauracchi, contro cui scatenano il popolino ... tutti a caccia delle streghe Qualche volta interrogatevi sulle ragioni delle cose ...

chebarba

Ven, 17/03/2017 - 08:47

e cosa ancora grave è che a far propaganda in primis è gente senza alcun scrupolo, preparazione e criterio: Grillo, cantanti che non cantano più, gente dello spettacolo fusa da tempo che non sa come altro attirare l'attenzione, cassa di risonanza tutti coloro che rimangono impressionati dalle pseudo verità che costoro dall'alto del loro sapere e della loro coscienza divulgano.

Beraldo

Ven, 17/03/2017 - 13:58

E certo, gli intelligenti siete voi. Gli altri sono tutti stupidi. Lo sapevamo non c'era bisogno di scriverci un articolo.

Menono Incariola

Ven, 17/03/2017 - 14:08

Fare di ogni erba un fascio non è intelligente ne' costruttivo. E lasciare a ciascuno le proprie responsabilità è un modo per declinarne la libertà. Può darsi che sia meglio vaccinarsi piuttosto che non farlo. E può darsi che ci siano effetti collaterali nei vaccini. A ciascuno il suo, secondo la propria scelta ed il proprio giudizio. Alla fine la selezione naturale premierà chi ha sbagliato di meno.

Ritratto di vraie55

vraie55

Ven, 17/03/2017 - 14:56

menomale .. stavo cominciando a preoccuparmi .. invece devo avere fiducia!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 17/03/2017 - 15:22

Ma certo...ma come dubitare delle case farmaceutiche? Sono aziende che hanno dimostrato di avere a cuore solo verità, salute pubblica

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Ven, 17/03/2017 - 16:03

"Perché fino a quando si teorizzano complotti su Bilderberg, massonerie varie o invasioni aliene si fa solo un danno alla propria intelligenza (se pervenuta)", ecco fratellino Del Vigo lascia perdere che forse qualcuno ne sa più di te. Credevate di poter uscire allo scoperto senza che qualcuno che ci ha messo il naso dentro, non riconoscesse le vostre opere ? Nè complotti nè complottismo, la pura e semplice verità: Massoneria setta infame anticristiana come la ha ben definita San Pio da Pietralcina.

MOSTARDELLIS

Ven, 17/03/2017 - 16:38

Caro Del Vigo, il suo articolo riflette la mentalità odierna e soprattutto la facilità con cui oggi la gente £"normale" (che poi tanto normale non lo è affatto) abbocca a qualsiasi scemenza. Oggi se non sei gay, se non sei immigrante clandestino, se non sei social, se non sei antipopulista, se non sei (diciamolo pure...) un PD, se non sei vegano, se non sei antivaccino, non sei nessuno. Questa è la cruda verità. Che tristezza.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 17/03/2017 - 16:44

#Menono Incariola - 14:08 Eh,no! La questione non è così semplice e lapalissiana. La mia declinazione della libertà ha un limite preciso dove inizia quella della tua. In altri termini: quella che viene definita "immunità di gregge" si fonda sulla protezione, da parte dei soggetti immunizzati con successo, nei confronti di quelli in cui la risposta immunitaria è stata, per le più varie ragioni, insufficiente o nulla. Da qui l'imperativo morale, prima ancora che legale, di vietare l'accesso in comunità a quanti non abbiano ottemperato alla pratica vaccinale. Politica e democrazia non c'entrano. La scienza (e quella medica in primis) è la meno suscettibile di manipolazioni eristiche affidate a "confronti" democratici e, magari, antifascisti.

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Ven, 17/03/2017 - 16:46

secondo invio: "Perché fino a quando si teorizzano complotti su Bilderberg, massonerie varie o invasioni aliene si fa solo un danno alla propria intelligenza (se pervenuta)", ecco fratellino Del Vigo lascia perdere che forse qualcuno ne sa più di te. Credevate di poter uscire allo scoperto senza che qualcuno che ci ha messo il naso dentro, non riconoscesse le vostre opere ? Nè complotti nè complottismo, la pura e semplice verità: Massoneria setta infame anticristiana come la ha ben definita San Pio da Pietralcina.

pastello

Ven, 17/03/2017 - 16:55

del vigo, prima di occuparsi dell'intelligenza degli altri non sarebbe male desse un'occhiata per vedere se è pervenuta la sua. Un disguido postale è sempre dietro l'angolo...molti molti auguri

hornblower

Ven, 17/03/2017 - 17:04

Ma per favore, non facciamo terrorismo da 4 soldi. Puntiamo il dito indignati contro chi critica l'abuso delle vaccinazioni, imputandogli la morte di bambini innocenti che, fosse anche uno solo, è sempre straziante e insopportabile, ma poi ci consideriamo civili perché annoveriamo, tra le nostre conquiste antropologiche, la pratica dell'aborto che, di bambini altrettanto innocenti, ne sopprime 120.000 ogni anno, per non parlare della macelleria che avviene negli Usa.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 17/03/2017 - 17:28

@beatoangelico, non solo San Pio da Pietralcina, anche il mago Othelma è dello stesso parere ...

Ritratto di vraie55

vraie55

Ven, 17/03/2017 - 17:44

immagino l'eclettico autore dell'articolo impegnato in ogni ambito delle arti: tecnica preferita "pastello" ?

hornblower

Ven, 17/03/2017 - 17:51

@Memphis35-quindi, o il vaccino non garantisce l'immunità, allora le chiacchere stanno a zero, oppure se la garantisce perché temere chi non è vaccinato ???

Popi46

Sab, 18/03/2017 - 06:45

@hornblower,17.51- perché una malattia infettiva da virus (es vaiolo che ha fatto strage nei secoli scorsi) non ha terapia se non la prevenzione,cioè la vaccinazione che protegge dalla epidemia solo se almeno il 95% della popolazione è stato trattato

maleo

Sab, 18/03/2017 - 07:38

Hornblower se la mia bimba ,che per forza di cose dovrà frequentare il nido e l'asilo,dovesse prendersi il morbillo prima dell 16 mesi necessari a vaccinare,vado sotto casa dei genitori del pargolo obiettore?me la prendo con le testine di vitello che recitano "il morbillo è solo una malattia infantile".intanto io ho perso l'udito come complicanza del morbillo.....E altri hanno avuto l'encefalite.Svegliatevi dal sonno di chi vuole tornare indietro ,ai tempi degli storpi da polio e deturpati da vaiolo ( che sta tornando grazie alle immigrazioni)

Menono Incariola

Sab, 18/03/2017 - 08:28

@Memphis53 16:44 "La mia libertà inizia dove finisce la tua". Perfetto. Quindi se io scelgo di suicidarmi non per questo lo devi fare tu, ne' d'altra parte mi puoi impedire di farlo. E quindi il problema non è più "oggettivo", nel senso di "definito oggettivamente da una legge superiore inviolabile come la gravità", e si sposta sul piano etico-politico, dove la tua idea vale quanto la mia e si applica l'una o l'altra a seconda del numero di quelli che sono convinti della giustezza dell'una o dell'altra. Altrimenti finiamo daalla parte di quelli ai quale piace "esportare la PROPRIA democrazia".

armido

Sab, 18/03/2017 - 10:04

Lei saprà benissimo che, fra gli ignoranti complottisti c'è pure il Premio Nobel della Medicina Dottor Montagnier(invitato al Parlamento europeo e poi censurato da una lettera della Lorenzin a Tajani), il quale si auspica solo di controllare i vaccini in modo indipendente, con le Autorità e senza le pressioni delle case farmaceutiche, che si presentano come un oracolo, ma che sono abitualmente sanzionate per milioni, se non miliardi, a motivo dell'omissione di informazioni. Ricorda De Lorenzo e (il massone...)Poggiolini? Mi dispiace, ma le ricerche, almeno quelle non sovvenzionate dalle infallibili e generose case farmaceutiche, dicono il contrario; la buona pratica medica anche; le cause per i danneggiati pure; le coscienze di chi sa di non sapere, ma ha dei dubbi e si vuole informare in maniera democratica e libera, applicando ciò che è scritto in Costituzione... Lei è proprio convinto di fare il giornalista?

karpi

Sab, 18/03/2017 - 10:51

Perfettamente d'acordo con i contenuti dell'articolo. L'unica annotazione riguarda il fatto che la paranoia complottista non è solo dei grillini ma anche degli svalvolati religiosi

Ritratto di orcocan

orcocan

Sab, 18/03/2017 - 11:27

Una valutazione più generale no eh? E colpa del giornalista o del Giornale e di chi esprime un'opinione diversa dalla propria. (Le case farmceutiche ci lucrano, si è sempre saputo, ma non centra nulla con il beneficio finale). Tener conto dei milioni di vaccini effettuati in tutto il mondo rendendo praticamente immuni i vaccinati con la quasi certezza di vivere più a lungo non conta. Contano i casi sporadici di controindicazioni che provocano allarme. Certo, alcune persone hanno reazioni negative. Anchè l'Aspirina non è sopportata da alcuni, gli intibiotici, il latte, la puntura di un'ape e cento altre patologie "naturali". Nel frattempo in Africa milioni di bambini muoiono per non avere accesso alle cure.

armido

Sab, 18/03/2017 - 14:29

orcocan: penso che in Africa(ma anche Asia e Sudamerica) abbiano molto più bisogno di acqua potabile, cibo, cure mediche e cultura igienico-sanitaria, che non di vaccini. Come dice ci sia fine di lucro, e non solo da parte delle case farmaceutiche, dovrà ammettere che le pressioni mediatiche e politiche saranno proporzionali ai 400'000'000'000$ annui di BigPharma...

MudPitt

Sab, 18/03/2017 - 14:32

Bene bravo! Sono contento di leggere un articolo sensato! Ora chiedo come mai, sullo stesso giornale si trova anche il blog di un opinionista antivaccini. E vari altri complottisti di vario livello (senza contare i commenti!)

Dordolio

Sab, 18/03/2017 - 15:08

Il piccolo problema - MudPitt - è che l'articolo della Locati attualmente pubblicato è di una linearità semplicemente assoluta. Inattaccabile e documentatissimo (ma lei lo ha letto?). E altri che ho consultato in passato non erano da meno.

eras

Sab, 18/03/2017 - 15:39

Ma che scherziamo? Il morbillo? Eccerto che c'è l'Apocalisse! In ogni caso tra non so quanto ci sarà l'asteroide e... zac!!!! ahahahahah

eras

Sab, 18/03/2017 - 15:41

MudPitt ma che dice? Ma se Del Vigo critica il mainstream che condanna le postverità!!

eras

Sab, 18/03/2017 - 15:42

In ogni caso, per una corretta informazione, consiglio di pubblicare il comunicato della Glaxo! ahah

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Sab, 18/03/2017 - 17:13

Vediamo se pubblicate. @liberopensiero: il commento è tipico dello stolto che vuole coprire la fratellanza e il tuo nickname dice tutto. Peccato che qui piove, altrimenti faresti un'altra figura di mxxxa. @karpi: non ne sai nulla, per questo credi di poter esprimere giudizi, che ovviamente senza argomenti si rivelano delle semplici idiozie.

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Sab, 18/03/2017 - 17:29

2° invio @liberopensiero: il commento è tipico dello stolto che vuole coprire la fratellanza e il tuo nickname dice tutto. Peccato che qui piove, altrimenti faresti un'altra figura di mxxxa. @karpi: non ne sai nulla, per questo credi di poter esprimere giudizi, che ovviamente senza argomenti si rivelano delle semplici idiozie.

karpi

Sab, 18/03/2017 - 17:48

Che cattivone che sono queste aziende farmaceutiche, complottano alle nostre spalle per farci vivere più a lungo. Ma come si permettono!?!?!? Come scrive bene @orcocan in queste vicende si finisce per non riuscire a vedere il risultato generale. E comunque, anche in questo caso, il cliché del complottista è sempre lo stesso. Dice 10 cose di cui una assolutamente vera (in genere un dettaglio secondario) e 9 false. E con quell'unica vera cerca di convincere l'interlocutore che anche le altre 9, di conseguenza, siano vere.

salvatore40

Sab, 18/03/2017 - 18:27

Non critici, sibbene criticoni siamo diventati. Documentiamoci, prima di criticar tutti e tutto, sul piano storico e vedremo gli enormi progressi realizzati in tutti i campi. Questa è l'epoca d'oro,rispetto alle epoche passate. Grazie a scienza, medicina,tecnologia. Abbiamo il terrorismo religioso, ma non si può aver tutto !

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 19/03/2017 - 01:34

Da Vigo riduttivo, lo sa chi sono i primi contro i complottisti? provi ad indovinare? i burocrati Ue, il pd le sinistre i finanzieri creativi, i bastardi che non ci fanno votare, i padroni della chemio, ecc ecc ecc

emigrante

Dom, 19/03/2017 - 08:42

Nel 1990, quando per la prima volta venni in Africa, vidi con stupore che la gente di Morbillo moriva come le mosche. Da allora è passato oltre un quarto di secolo, e grazie alle capillari campagne di vaccinazione fin nei più lontani villaggi, con il fuori-strada e a cavallo, grazie al Cielo la situazione è drasticamente migliorata. L'immunità personale e di gregge (quella che protegge anche i rari non vaccinati, perchè il Virus non circola più massivamente nella popolazione) ha reso i casi sporadici. In Kenya ed Ethiopia, dove la Gente ricorda, perché recenti, le epidemie e i numerosi lutti, la Gente chiede le vaccinazioni. Qui, dove i morti non sono più nella memoria dei vaccinati, da un Blog di questo stesso Giornale, per un errato senso di democrazia si consente di fare proclami pericolosi per la Vita. Concettualmente, è come dare libertà di propaganda all'Isis.

Alberto Turelli

Dom, 19/03/2017 - 09:50

Questo articolo è un ottimo esempio di articolo da complottisti sprovveduti. In sostanza ci sarebbe un complotto di genitori antivaccinisti che metterebbero a rischio la nostra salute. Ma dov'è la prova che l'aumento di casi di morbillo è correlato alla diminuzione delle vaccinazioni da morbillo?

Una-mattina-mi-...

Dom, 19/03/2017 - 14:03

Il mio trisnonno paterno è vissuto 89 anni, mio bisnonno 93, mio nonno 78, mio padre 67, io... mi tocco lì! Mio nonno e mio padre sono entrambi morti di tumore, gli avi di vecchiaia. Per completezza: mia trisnonna 91, mia bisnonna 79, mia nonna 84, mia madre 77, l'unica di tumore.

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Lun, 20/03/2017 - 10:37

Purtroppo la Medicina e la Cultura in Italia hanno perso l'Autorevolezza: come si fa a credere ad un ministro della salute, Lorenzin, che non ha neppure una laurea e che quindi di Medicina capisce niente; e che dire della Fedeli?. Due camionisti qualsiasi hanno sicuramente maggior autorevolezza.

Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 20/03/2017 - 10:47

Tutto giusto, tutto vero, tutto quello che vuole F.M.D.V. ma c'è un però. Nell'anno 1 d.c. eravamo circa 170 milioni su questa terra. Per arrivare al miliardo ci sono voluti circa 1800 anni. Dal 1800 ad oggi siamo diventati 7 miliardi. Se tanto mi da tanto potremmo essere circa 14 miliardi fra 50 anni... la domanda da porsi è: "Può il pianetat terra sopportare tutta questa moltitudine di persone e attività produttive umane, compreso quindi il consumo delle risorse e la produzione di rifiuti?" Anche un bambino risponderebbe no. Quindi siamo comunque destinati al suicidio (questa sarebbe la settima estinzione se non erro) con o senza l'uso dei vaccini.

BALDONIUS

Lun, 20/03/2017 - 12:40

Adesso mi spiegate come fa un giornale serio a far scrivere una come Gioia Locati che con le sue idiozie antivaccini contribuisce a diffondere ignoranza. Fatele tenere la rubrica dell'oroscopo che sarebbe più coerente col suo livello oppure mandatela direttamente a casa ...

Menono Incariola

Mar, 21/03/2017 - 10:47

@Loudness: "settima estinzione"? "14 miliardi"... Pare che anche per gli Illuminati siano un po' troppi... A loro basterebbe circa il 10%, cosi` si racconta in giro... ;-) @ Baldonius: Se partiamo dal presupposto che il lettore deve SEMPRE valutare cio` che e` giusto o no, mi sembra corretto che esista anche una voce che dica, convinta, il contrario di quanto la maggioranza sostiene. Serve per far riflettere e talvolta aprire gli occhi. Servirebbe anche se parlasse di streghe a cavallo di scope, altrimenti finira` per esistere una SOLA verita` ORTODOSSA e tante ERESIE... Consiglio di leggere la novella di Boccaccio "Melchisedech l'Ebreo"... ;-)

pinux3

Mar, 21/03/2017 - 12:05

"Perché fino a quando si teorizzano complotti su Bilderberg, massonerie varie o invasioni aliene si fa solo un danno alla propria intelligenza (se pervenuta)". Basta andare su blog come "Gli occhi della guerra" pubblicato su questo giornale per trovare non solo "derive" complottiste ma veri e propri DELIRI complottisti...

Ritratto di Loudness

Loudness

Mar, 21/03/2017 - 13:08

Menono Incariola, nel corso degli ultimi 500 milioni di anni la vita sulla Terra è stata quasi spazzata via per cinque volte, a causa del cambiamento climatico, di una spietata era glaciale, dell’attività vulcanica e di quel meteorite che si è schiantato nel Golfo del Messico 65 milioni di anni fa, determinando la scomparsa dei dinosauri e di molte altre specie. Questi eventi sono noti come le cinque estinzioni di massa, e sono molti gli elementi a suggerire che stiamo rapidamente avvicinandoci alla sesta. Quindi non settima come erroneamente scritto... anche se avevo precisato il "se non erro". Visto che fa il filosofo e consiglia letture a tutti, vada a vedersi cos'è l’Overshoot Day, avrà una bella sorpresa.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mer, 22/03/2017 - 16:29

Se il farmaco lo produce un'impresa è sospetto. Se lo producono i frati è miracoloso. Se lo distribuiscono le ong è equo e solidale. Invece i farmaci prodotti dalle imprese funzionano e gli altri sono dei placebo, se va bene. E funzionano, se non per altro, perché le imprese non possono permettersi di truffare, esposte come sono a critiche e sospetti quotidiani per la loro natura commerciale: retaggio di cultura comunista difficile da sradicare.

Menono Incariola

Mer, 22/03/2017 - 22:10

@Loudness: Grazie di cuore, guardero`! ;-)

Algenor

Mar, 11/04/2017 - 10:58

Da bambino, negli anni 80, io non mi sono vaccinato per morbillo, orecchioni, scarlattina, rosolia, ecc... A quei tempi le chiamavano "malattie infantili" ed erano un rito di passaggio dell'infanzia come la caduta dei dentini: ti ammalavi, stavi un po a casa senza andare all'asilo o a scuola e poi la stessa malattia non tornava più e non ho memoria di bambini che morissero per questo ed anzi i pediatri dicevano che ammalarsi causava un autovaccinazione per queste infezioni: sono stupito che oggi si vaccinino i bambini per queste sciocchezze invece che solo per malattie gravi (ai miei tempi tubercolosi e tetano, ai tempi dei miei genitori il vaiolo). Mettere in dubbio la necessità di vaccinare i bambini per malattie poco pericolose od addirittura per l'influenza non significa credere ai rettiliani e non c'entrano Bilderberg, Trilaterale e Massoneria (entità che per giunta esistono).

idleproc

Mar, 11/04/2017 - 11:16

Non si tratta di "complottismo" ma della perdita di autorevolezza degli interlocutori "indipendenti" e sulla corretta applicazione del metodo scientifico non piegato alle esigenze di business e relative lobby. Ciò premesso, la valutazione e analisi del rischio diventa individuale e non è più collettiva. L'impressione che si ricava dalla lettura è che sia più orientata a far passare il concetto di complottismo su atti di altro tipo che hanno riscontri oggettivi e documentali e che si chiamano strategie. Nella mia personale e preciso, personale, valutazione del rischio penso sia meglio vaccinarsi.

Armando62

Mar, 11/04/2017 - 11:24

Attenzione che pero' la deriva complottista e' un cancro che sta colpendo anche la destra. Teorie complottiste sui poteri forti "sionisti" , Soros , templari americani , nonne extraterresti, hanno un appeal fortissimo in un certo elettorato di destra che tranquillamente non crede agli americani sulla luna ....

cirdan

Mar, 11/04/2017 - 11:38

La verità è una scala di grigi: è vero,le Case farmaceutiche guardano soprattutto ai loro interessi, a volte in modo scorretto e squallido; è vero: i vaccini sono indispensabili e in qualche raro caso però hanno effetti negativi (come tutte le medicine); l'umanità ha tratto benefici dai vaccini e la loro obbligatorietà protegge la massa ma non tutti.Non esiste nulla che non abbia controindicazioni, poi che facciamo? Sterminiamo vespe,api ecc perchè non pochi - senza saperlo - sono potenziali vittime da shock anafilattico?

Algenor

Mar, 11/04/2017 - 19:45

Armando62 Mar, 11/04/2017 - 11:24 Soros e le sue attività in Europa sono fantasie? Il sionismo ed i neocon sionisti che dominano la politica americana sono fantasie? Le multinazionali, le banche, le riunioni a porte chiuse del Bilderberg tra i politici ed i rappresentanti di questi potentati economici sono fantasie? La risposta é NO a tutte e tre le domande, quindi l'ironia sul "complottismo" é solo la reazione psicologica di chi rifiuta di credere che le istituzioni democratiche possano essere dominate da individui collusi che non rispondono tanto ai propri cittadini quanto ai potenti gruppi sopracitati. Riconoscerlo significherebbe ammettere che la democrazia é la maschera di un regime oligarchico e plutocratico e la dura realtà non piace a chi preferisce crogiolarsi in rassicuranti illusioni.