Desirée, Facchinetti: "Sono demoni, serve la ghigliottina"

Il duro commento di Facchinetti sulla morte di Desirée: "Io vorrei capire cosa aspettiamo a rimettere nelle piazze la ghigliottina"

Sullo stupro e l'omicidio di Desirée Francesco Facchinetti ha le idee chiare. E le ha messe nero su bianco sulla sua pagina Facebook. La giovane di Cisterna di Latina è stata ammazzata e violentata per dodici ore in uno stabile abbandonato in San Lorenzo a Roma. E gli investigatori hanno fermato tre persone, tutti immigrati, accusati di violenza sessuale di gruppo, cessione di stupefacendi e omicidio volontario.

"Io vorrei capire cosa aspettiamo a rimettere nelle piazze la ghigliottina -scrive sui social Facchinetti - Questi demoni vanno spazzati via immediatamente. E chi mi dice che sono populista vada a fare in culo e provi a pensare se una cosa del genere fosse successa a sua figlia, sorella, amica o fidanzata. Il porgi l’altra guancia è la rovina dell’ultimo millennio. Fuori i coglioni, è ora di mettere a posto le cose!". Dopo poche ore torna sulla vicenda e rincara così la dose: "Invocare la pena di morte per questi bastardi non vuol dire essere fascisti ma vuol dire essere realisti. La puttanata di essere buonisti a tutti i costi ci ha portato fino a qui: complimenti".

Commenti

Aegnor

Gio, 25/10/2018 - 21:02

Parole sante e ghigliottinare anche i fiancheggiatori

Ritratto di Evam

Evam

Gio, 25/10/2018 - 22:35

Demoni no, ma indemoniati sicuramente.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Ven, 26/10/2018 - 10:51

Ha il coraggio di dire verità scomode. Nel mondo conformistico dello spettacolo è un gran merito.

Renee59

Ven, 26/10/2018 - 21:55

D"ACCORDISSIMO.